Weissmies (4017 m) da Zwischbergental


Published by martynred , 29 June 2017, 08h28.

Region: World » Switzerland » Valais » Unterwallis
Date of the hike:18 June 2017
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: PD
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VS 
Time: 18:00
Height gain: 2880 m 9446 ft.
Route:32 km
Access to start point:Da Gondo prendere la prima strada a sinistra, salire per i tornanti in direzione di Zwischbergental. Prestare attenzione ad un bivio con una centrale elettrica, tenere la sinistra e proseguire fino il termine della strada asfaltata.
Accommodation:nessuna

Optiamo per un altro 4000, fattibile in giornata e senza pericoli dovuti al caldo, Raffaele sceglie la Weissmies.
La Weissmies, con i suoi 4017m, non richiede passaggi su ghiacciaio partendo da Zwischbergental e ci offre quello per cui andiamo matti: dislivello, sviluppo e panorami mozzafiato.
Dopo una giornata piena ad un addio al nubilato (con visita alla cascata del Cenghen) mi avvio in macchina per la Svizzera. Mentre io guido assonnata, lungo il Lago Maggiore ci sta un alpinista diretto anch'egli a Gondo, ma in bicicletta, Raffaele.
Appena fuori Gondo, a 2 h di macchina da Monza, arrivo al termine della strada asfaltata dove parcheggio alle 2 del mattino. Raffaele arriva per le 4 e cerca di svegliarmi con poco successo... carichiamo la bici in macchina, ci prepariamo, leggera colazione e partiamo, sono le 5.




Con la prime luci dell'alba ci incamminiamo sulla jeppabile sterrata che corre lungo il torrente Grosses. Con almeno un'ora di cammino (5 km circa), superato una diga con bacino artificiale, arriviamo alla piana a quota 1770 m. Terminata la larga jeppabile si trovano due baite private e da qui il sentiero si fa più stretto ed erboso.
Il sentiero comincia poi a salire fino un bellissimo pianoro verde da cui si nota già lo stupendo Pizzo d'Andolla.
Dopo una breve pausa, prendiamo il ripido sentiero che sale in direzione NE. Si supera una baita privata con fonte d'acqua fresca. Continuiamo sull'evidente sentiero pian piano dirigendoci a W.
Si raggiungono delle roccette attrezzate, da qui i segnavia, fino ad ora bianco-rossi, diventano bianco-blu.

Superato questo brevissimo tratto attrezzato, utile in caso di maltempo, si prosegue sul sentiero in direzione W superando parecchi rigagnoli d'acqua. Terminato questo lungo traverso, si arriva a quota 2800 dove è presente la prima neve. Davanti a noi il Pizzo d'Andolla mostra la sua maestosità!
Superiamo tratti di morena alternati a lingue di neve del ghiacciaio Zwischbergen Glacier, seguendo sempre i bollini bianco e blu. Il pendio sale poi verso lo Zwischbergenpass.
Senza raggiungere quest'ultimo passo, ci dirigiamo verso la cresta rocciosa della Weissmies passando per instabili massi. Qui lasceremo anche il bob anni '90 in attesa del nostro ritorno. Sono le ore 11.15 quando ci fermiamo per una pausa riflessiva sul da farsi: il terreno, sempre un alternarsi di rocce e neve, rallenta molto il nostro passo al punto di domandarci se continuare o meno. La cima pare più vicina del previsto e, a fronte degli inesistenti pericoli oggettivi di questo ghiacciaio, decidiamo di proseguire.

Degli alpinisti stanno già scendendo quando noi raggiungiamo la cresta Sud rocciosa da un breve ripido pendio. Senza legarci affrontiamo i molteplici passaggi di I-II grado senza difficoltà individuando facilmente la via dai numerosi segni dei ramponi sulla roccia (nessun bollo verniciato presente). In circa 1 ora arriviamo a quella che io penso essere la cima. Sarà Raffaele a comunicarmi la spiacevole notizia consigliandomi di indossare scarponi e ramponi per affrontare la cresta finale nevosa. Mentalmente sfinita recupero la forza di volontà e ci incamminiamo sull'ultimo tratto nevoso in direzione NW.
La cresta finale non presenta tratti troppo esposti e alcuna difficoltà tecnica. Finalmente eccoci a quota 4017! Da qui si possono ammirare alcune delle magnifiche cime del Monte Rosa, i maestosi 4000 del Vallese e dell'Oberland, la presumibilmente inviolata cresta Nord del Pizzo d'Andolla, la più frequentata ascesa dalla Wiessmieshutte e il vicino Monte Leone.  Giusto qualche scatto al panorama e ai nostri visi affaticati prima di rimettersi sui propri passi, sulla via del ritorno.

Terminata la cresta nevosa ci concediamo una breve pausa per togliere i ramponi e mangiare giusto qualche mandorla, parole di consolazione per il mio esaurimento psichico al pensiero del lungo ritorno... il tutto consolato dal regalo di una forte Emozione.

Da qui riscendiamo come per andata, sfruttando il mitico bob anni '90 appena sotto il Passo, non tanto per velocizzare la discesa ma per riderci sopra... le scommesse sull'orario di rientro sono aperte: c'è chi dice le 22, chi le 24..e sono solo le 19.20!
Raffaele ricarica il bob in spalle dopo averlo trascinato come un cagnolino e ripercorriamo il sentiero di rientro sotto un cielo di nebbia che a tratti ci regala oblò di spettacoli naturali.
Dove possibile accorciamo prendendo fantasiose scorciatoie erbose. 
Ci riforniamo d'acqua alla baita, interessante anche per un famiglia di magnifici camosci.
Tornati alla piana velocizziamo parecchio il passo fino la jeppabile, per sfuggire all'oscurità. Percorriamo l'infinita strada sterrata (1h) che ci porterà alla mitica Panda Bianca alle ore 23!

Il bello inizia ora: chi guida per 2 ore???



Una gita valutata troppo approssimativamente, sulla base di ascese e discese fatte con gli sci, che però ci ha messo alla prova. Come ho scritto anche in precedenti relazioni che comanda è la testa, le gambe vanno da se!

Magnifica location (tolta la noiosa jeppabile) con la scoperta di un Pizzo che si aggiunge alla wishlist: Andolla.
Consiglio questa escursione a tutti coloro che hanno un passo svelto ma con partenza non oltre le 3!


GRAZIE A TE.

Hike partners: martynred


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

PD AD
8 Jun 14
Weissmies...a day! · bigblue
T3
22 Oct 17
Zwischbergental · Lucia
T4-
T2
23 Sep 12
Zwischbergental, giro in giro · tignoelino
T3
6 Sep 15
Zwischbergental · rochi

Comments (29)


Post a comment

danicomo says:
Sent 29 June 2017, 09h39
Quella del bob è..... da delirio ;-)))))

martynred says: RE:
Sent 29 June 2017, 10h23
hahahaha rido ancora adesso, peccato la neve non fosse eccezionale e ne imbarcassi un sacco! VIDEO alla mano!

igor says:
Sent 29 June 2017, 10h40
Bravissimi ! Ma che mazzata ! Ciaoooo

martynred says: RE:
Sent 29 June 2017, 11h27
si abbastanza ma ne è valsa la pena!

Menek says:
Sent 29 June 2017, 10h47
Tu sei fuori fare una cosa così in giornata...

martynred says: RE:
Sent 29 June 2017, 11h26
ma si, ogni tanto lo si può fare...
Bisogna allungare il passo per le prossime!

numbers says: Mitici!
Sent 29 June 2017, 10h57
Concordo anche io,
da fuori di testa.....

mario

martynred says: RE:Mitici!
Sent 29 June 2017, 12h25
il maschio scarseggia di rotelle!

Sent 29 June 2017, 12h13
Che numero che avete fatto!!! Da Oscar Hikeriano 2017!!!
Bravissimi!!!!
Graziano

martynred says: RE:
Sent 29 June 2017, 12h24
addirittura?! Grazie

andrea62 says: RE:
Sent 29 June 2017, 12h57
Appoggio la proposta di ralphmalph per la nomination a scalata hikriana 2017.

danicomo says: RE:
Sent 29 June 2017, 20h16
Pure io!

martynred says: RE:
Sent 29 June 2017, 21h21
Regaliamo a Raffaele, il cicloalpinista! 160 km in bici e 32 a piedi

Sent 29 June 2017, 12h40
Finché ci sono gambe ma soprattutto testa, certe "follie" ogni tanto si possono fare!!
Chapeau per la cima e per l'impresa!!!!! Ciao. ALE
PS: Ogni volta che osservo il Pizzo di Andolla da lontano rimango senza parole.

martynred says: RE:
Sent 29 June 2017, 12h54
grazie Ale! si Andolla nel cuore ora!

skiboy1969 says: RE:
Sent 29 June 2017, 13h29
Se organizzi, chiamami......grazie!!!
Un saluto
Marco

Io l'ho fatto in tenda 20 anni fa, non ero cosí temerario. Complimenti!!!

martynred says: RE:
Sent 29 June 2017, 13h33
Direi che é archiviata :)
20 anni fa sicuramente ci sarà stata più neve no?

Simone86 says:
Sent 29 June 2017, 14h46
Insuperabili, che gran giro!!
Complimenti!

martynred says: RE:
Sent 29 June 2017, 14h51
la prossima vieni anche tu!

Simone86 says: RE:
Sent 29 June 2017, 19h39
Coooome no

irgi99 says:
Sent 29 June 2017, 20h50
Aiuto che gironeeeeee!!!! Complimentissimissimissimiiiiiii!!!
Poi la discesa in bob: TOPPPP!!!

martynred says: RE:
Sent 29 June 2017, 21h20
Power bob!
Grazie!

Poncione says:
Sent 30 June 2017, 07h39
Impresa sovrumana... Grandi Martina e Raffaele.

martynred says: RE:
Sent 30 June 2017, 08h26
Grazie!

jkuks says:
Sent 30 June 2017, 13h32
Originali !!! senza alcun dubbio :)

GIBI says:
Sent 30 June 2017, 16h54
Tu alla vigilia un addio al nubilato ... lui che arriva alla partenza bello fresco in bicicletta e poi vi sparate 18 ore e quasi 3000 metri di dislivello ... altro che la trasmissione " Caro Marziano " ... a voi dovrebbero scrivere siete voi i marziani !

comunque complimenti

ciao Giorgio

Andrea! Pro says:
Sent 30 June 2017, 17h41
Bravissimi!

Anche io ho il Pizzo Andolla nella "super wish-list!!!" ... chissà se prima o poi riuscirò a salirlo ...

Ciao.
A.

gbal says:
Sent 30 June 2017, 18h00
Semplicemente troppo bravi, pieni d'inventiva e di coraggio.
Ciao

veget says:
Sent 30 June 2017, 18h54
Non trovo parole....Come scrive Giulio , Semplcemente..... Bravissimi!
Ciao
Eugenio


Post a comment»