COVID-19: Current situation

Monte Disgrazia cresta O.N.O. (3678 m)


Published by Francesco , 7 July 2014, 13h04. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 5 July 2014
Hiking grading: T5+ - Challenging High-level Alpine hike
Mountaineering grading: AD+
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 2 days
Height gain: 2200 m 7216 ft.
Height loss: 2000 m 6560 ft.
Route:a\r km 21: Piana di Preda Rossa (1942 m) Rifugio Ponti (2559 m) Bocchetta Roma (2898 m) cima senza nome (2920 m) Sella di Pioda (3390 m) Monte Disgrazia (3678 m)
Access to start point:Si percorre la SS 36 fino ad Ardenno,proseguire per la Valmasino, arrivati a Filorera deviare a destra per Rif. Ponti. recuperare biglietto, strada a pagamento (euro 5,00), Noi l'abbiam preso al rifugio Scotti. la strada prosegue fino ai piani di Predarossa, ampi parcheggi.
Accommodation:Rif. Ponti.

Francesco     A'  lè ùra !!!!  Son queste le parole scandite  alle h 3:00  del 6 luglio 2014, tutte le luci del rifugio Ponti si sono accese, che servizio eccellente, grazie  !!!!
Purtoppo le alpiniste in rosa "Elena,Linda Valeria"non la pensano cosi,malgrado la volonta ad esser silenziosi,sembravamo tutti in piazza , al mercato..spero tanto ci abbian perdonati.
Ma anche un grazie particolare, da parte mia è d'obbligo: ho dimenticato a casa scarponi e, senza  il preziosissimo prestito  dei Treezeta d'alta quota dei gestori del rifugio, non mi sarebbe stato possibile raggiunger la vetta, grazie, grazie di cuore !!!

Già da qualche anno il  Monte Disgrazia era nella nella mia mente, le cime più prestigiose in assoluto le ho conquistate in compagnia del mio "Cai da Bizzarun", oggi son salito con i miei soliti amici Luca e Claudio ed in compagnia di Enrico, Ezio, Marco e Mattia,mentre Elena,Linda e Valeria pazientemente hanno atteso il ns. ritorno nei circostanti sentieri del rifugio Ponti.

                                                                             Percorso:
Noi la via normale del  Monte Disgrazia l'abbiam percorsa lungo  la cresta Ovest-Nord-Ovest, che inizia alla Sella di Monte Pioda (3387 m) dopo aver percorso il ghiacciaio di Predarossa alla cui sommità, un canale con pendenza 45°, ci conduce all'inizio della cresta.
E’ un percorso alpinistico molto bello e intrigante, l'adrenalina non manca mai, in assoluto per me è una delle cime più impegnative raggiunte.  
Il percorso, quasi interamente innevato, spesso, i tratti di neve si alternavano a quelli di roccia, le difficoltà comunque non superano il II grado, giunti in sella del  cosiddetto Cavallo di bronzo, leggo che  in questo  tratto,  forse, è di II+, ma va comunque  superato con i ramponi ai piedi e piccozza a penzoloni, la mia l'ho attaccata all'imbrago.
Alcuni tratti sono aerei e affilati, talvolta abbastanza esposti "divieto a chi soffre di vertigini".
E’ insomma una salita completa, di grande soddisfazione, purtroppo, ci è mancato il panorama di vetta, precluso dalle nuvole vaganti in alta quota.


Alle h. 9.00 siamo in vetta,sfodero la mia armonica in un tripudio liberatorio: Va pensiero !!!
 





zar…in questo strano anno se avessimo ascoltato le previsioni meteo, metà dei weekends utili per la nostra passione,  li avremmo trascorsi sul divano.
Noi avevamo in calendario questa “perla” ed, in extremis, andando a cercare i siti meteorologici che assecondavano maggiormente la nostra tenacia, crediamo a due piccole e brevi finestre di tempo buono proprio dove servivano a noi…si va!!!
E poi la fortuna, quasi sempre, è dalla parte degli audaci, no?!?
Con gli amici/che del gruppo CAI di Bizzarone (patrocinatore dell’escursione) siamo in sette a tentare l’impresa: oltre al sottoscritto, Francesco, Claudio, Enrico, Ezio e le due giovani leve Marco e Mattia.
 
Sabato è giorno di avvicinamento...
Meta del piacevolissimo sentiero tipicamente trekking è il Rif.Cesare Ponti a 2559m. (ns. campo base).
Il pomeriggio è lungo per puledrini di razza costretti al recinto e quindi, dopo ottima zuppa d’orzo, si “inganna” il tempo, arrampicandosi in cima ad un innominato dente di 2920m sulla dx geografica della Bocchetta Roma (alle spalle del rifugio).
Gli occhi e la testa “sparano” sempre là verso la meta prestigiosa del giorno successivo: il Monte Disgrazia 3678m.
Son queste le ore per me più difficili…delle domande, dei dubbi, delle incertezze e della paura.
 
Domenica è il giorno della conquista...
Un mare di stelle copre la vetta…non fa nemmeno troppo freddo!!!
Partiamo in mezzo ad una processione (non esagerata) di lampade frontali…sono le 03.40am.
La salita “normale”, per dire, si effettua partendo dal rifugio, intercettando la lunga morena centrale che si infila nella vedretta del Disgrazia, risalendo la forte pendenza alla Sella di Pioda a 3387m e percorrendo infine tutta la cresta Ovest-Nord-Ovest.
E’ questo, un percorso di carattere fortemente alpinistico di particolare bellezza e, come ha già scritto Francesco, con numerosi passaggi delicati e molto esposti.
Ti confronti con tutto: con pendenza, tecnica, arrampicata, neve, ghiaccio e roccia.
Abbiamo trovate condizioni molto buone…l’innevamento completo su tutta la cresta ed una consistenza più che accettabile.
La vetta arriva dopo lungo e complicato attraversamento e la “festa” non è poi finita…
 
Sicuramente, anche per me, la cosa più impegnativa mai fatta e di maggior soddisfazione.
Ovviamente, per ambiente e difficoltà oggettiva, il tutto risulta discretamente rischioso e la concentrazione deve sempre essere massima così come la preparazione e la convinzione.
Ben tre cordate, arrivate alla Sella di Pioda, hanno rinunciato…
 
Grazie CAI di Bizzarone, grazie Enrico (capogita), grazie Francesco a cui sono sempre particolarmente riconoscente per le esperienze che mi sta facendo vivere, grazie Claudio “ciciaretta”, grazie Ezio, grazie e complimentosi ai due ragazzotti Marco e Mattia…
 
Ciao e tutte/i…
Luca

MattiaPer me questa cima è un sogno che si avvera. Mi invita Marco, io non ci penso due volte, il mio è subito un si. Ho sempre sognato arrivare sulla cima di una montagna come questa, fatta di ghiaccio e di roccia e pochi giorni prima guardandola da lontano, dalla cima del Legnone, davanti a tutta la sua maestosità e regalità mi chiedevo se sarei veramente arrivato fin lassù. La sera dal rifugio Ponti sgombra da nubi la si poteva ammirare in tutta la sua bellezza quella vetta e nella notte sotto un cielo stellato come quelli che si hanno solo in alta montagna si poteva ammirare tutta la sua bellezza. E' stata la mia prima esperienza su ghiacciaio, la prima volta con i ramponi ai piedi e la piccozza in mano, la prima volta a queste altezze e in questo tipo di ambiente. Sono stato subito affascinato da questo modo di progredire, i piccoli salti rocciosi mi hanno dato la carica per superare i passaggi più aerei e che dire, una volta in cima che spettacolo, nonostante le nuvole non ci facessero vedere nulla! La conquista di questa vetta ha avuto anche un sapore particolare perchè in cima ci ho voluto portare il mio amico Poty, compagno di mille avventure e arrampicate, che in quelle ore dopo un brutto incidente non se la passava tanto bene.
Ringrazio veramente Marco che mi ha invitato; gli amici del Cai di Bizzarone che mi hanno dato la possibilità di vivere questa esperienza; Francesco, mio capocordata per i preziosissimi consigli; Luca per la compagnia in discesa e infine impossibile dimenticare Claudio e le sue chiacchiere.

Hike partners: Francesco, zar, mattia, Marco_92


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T5 PD+ III
22 Aug 17
Disgrazia - 3678 m · irgi99
PD+ III
T5 PD+ II
PD+ III
4 Aug 19
Monte Disgrazia (3678 m) · froloccone
PD+ II

Comments (52)


Post a comment

siso says:
Sent 7 July 2014, 13h17
Grande amis!!!
Complimenti a tutti, bella impresa!
Siso

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 13h47
..Grazie Amis, buona montagna.

cristina says:
Sent 7 July 2014, 13h20
Bravissimi...

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 13h47
Grazie Cris.

zar says: RE:
Sent 7 July 2014, 15h49
Grazie Cristina...
Luca

accoilli says:
Sent 7 July 2014, 13h21
Bravo francesco,immagino l'emozione e la soddisfazione per una vetta così bella e impegnativa....complimenti !
ciao Marco

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 13h50
Grazie Marco, sai bene quant'è alto il livello di concentrazione,è comunque pari alla sodisfazione e alle emozioni vissute.

lucalore says:
Sent 7 July 2014, 13h47
Un'ascesa da sogno, complimenti!

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 13h59
.. Grazie,veramente da sogno

ivanbutti says:
Sent 7 July 2014, 13h51
Complimenti a tutti per la bella cima!!

Ciao, Ivan

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 14h00
.Grazie amico mio.

zar says: RE:
Sent 7 July 2014, 15h50
Grazie anche da parte mia caro Ivan...
Con amicizia...
Luca

igor says: bravi
Sent 7 July 2014, 14h17
compliments questa spacca ciao.

Francesco says: RE:bravi
Sent 7 July 2014, 14h19
...Qs. ti fa morire d'invidia Igor lo so !!!

se mai ti saltasse in mente di salire, chiamami, ti daro' qualche dritta, ciao.

igor says: RE:bravi
Sent 7 July 2014, 14h21
Son contento per voi e l'invidia ci va anche per vette del genere ma ho altre priorita che tu sai qui in ticino....magari finito il mio progetto ti chiedero una dritta cmq grandi!!!!!!!

zar says: RE:bravi
Sent 7 July 2014, 15h51
...proprio così "tremila-men"...questa spacca di brutto!!!
Grazie...ciao
Luca

beppe says:
Sent 7 July 2014, 15h52
Un bravo a tutti
Ciao
Beppe

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 16h36
..Grazie amico.

zar says: RE:
Sent 7 July 2014, 16h37
Grazie Beppe...
Un abbraccio
Ciao
Luca

Sent 7 July 2014, 17h30
bellissimo..bravi, grazie ancora per l'invito Franc. ma per i motivi che ti ho spiegato non potevo stare via 2 gg,mi è spiaciuto molto......ciao
Rob

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 17h49
...Tranquillo Rob, ci saranno altre occasioni.
Le priorità innanzitutto.
Ciao.

zar says: RE:
Sent 7 July 2014, 18h04
Grazie Roberto...effettivamente mancava il terzo di conserva ma sicuramente ci legheremo un'altra volta...
Ciao grande...
Luca

Sent 7 July 2014, 18h04
Gran bella salita Francesco, bravissimi!
Ciao
Aldo

zar says: RE:
Sent 7 July 2014, 18h21
Grazie Aldo...e tu di montagne ne hai viste!!!
Non alludo all'età, ovviamente...
Ciao
Luca

grandemago says: RE:
Sent 7 July 2014, 19h32
Ciao Luca,
si ne ho viste, ma poche di questo livello.....Il Disgrazia mi manca!
Complimenti ancora.
Aldo

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 18h42
..Grazie Aldo,proprio bella.

Sent 7 July 2014, 20h03
Complimenti!!!!!Che vetta!!!!!!

Francesco says: RE:..Grazie.
Sent 7 July 2014, 20h12
...Grande vetta Ale,poi cosi innevata è una meraviglia: una lama di ceramica.

Daniele66 says:
Sent 7 July 2014, 20h58
Complimenti cima di grande soddisfazione Daniele66

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 23h30
Parole sante Daniele,grande cima, grazie.

zar says: RE:
Sent 8 July 2014, 08h53
Grazie Daniele,
Ciao
Luca

Pippo76 says:
Sent 7 July 2014, 21h12
Complimenti a tutti! Chissà che soddisfazione!

Saluti. Giancarlo

Francesco says: RE:
Sent 7 July 2014, 23h34
Grazie GianCarlo. Buona montagna.

zar says: RE:
Sent 8 July 2014, 08h52
Grazie Giancarlo,
indescrivibile...
Ciao
Luca

Sent 8 July 2014, 08h30
SUPERFAVOLOSI è dir poco,
un vero Guinnes.
bravissimi tutti
ciao

zar says: RE:
Sent 8 July 2014, 08h51
Grazie Luciano,
una gran bella soddisfazione...
Ciao
Luca

Francesco says: RE:
Sent 8 July 2014, 10h48
..Ciao Lucien, se fossi stato con Noi saresti salito come un treno.

Sent 8 July 2014, 13h37
Certo, Domenica 21.7.1996 ore 10 in vetta dalla Ponti in 5 ore con comodo, ai tempi però
ti faro vedere la foto, con stele IGM

Panoramix says: Molto bravo(i)
Sent 8 July 2014, 09h41
... e gia' che le difficolta' erano non poche ... ti sei trovato anche a salire con scarponi non tuoi ... buon per te che c'era il numero giusto !

Francesco says: RE:Molto bravo(i)
Sent 8 July 2014, 09h57
...Grazie, gentilissimo: gli scarponi eran comunque molto validi,modello koflack in plastica con scarponcino interno....
Pero'.... adesso ho fiacche sul collo dei piedi.

Sent 8 July 2014, 11h15
bellissimo. Non e' un giro da tutti. Complimenti a tutto il gruppo.
Francesco ( the doctor ), lo so hai lasciato a casa gli scarponi perche' volevi salire in infradito . Il solito modesto
Ciao Paolo

Francesco says: RE:
Sent 8 July 2014, 11h21
..sapessi che avventura per scarponi: da piangere appena mi sono accorto, da ridere quando un pastore locale ha sfilato i suoi e me li ha dati...,sono arrivato fino al rifugio chè spüza da becc !!! Poi ho recuperato quelli piu seri,conoscevan gia la via,andavan da soli.
Ciao, a presto.

zar says: RE:
Sent 8 July 2014, 14h53
grazie Paolo...
..tutta una scusa per avere, il giorno dopo, la possibilità di fermarsi nuovamente ed acquistare un ottimo formaggio artigianale...
Ciao
Luca

Amedeo says:
Sent 8 July 2014, 14h02
Bravi, bravi......sarei venuto anc'io, sapendolo!
Ciao
Amedeo

zar says: RE:
Sent 8 July 2014, 14h50
..sei, allora, già in nota per la prossima...
..con qualche metro in più, ovviamente!!!
Ciao e grazie
Luca

Francesco says: RE:
Sent 8 July 2014, 15h39
..Luca, dobbiam tirar fuori dal cilindro altro 4000: rifugio strapieno,dormire di sabato:
"mission impossible"

Amedeo says: RE:
Sent 8 July 2014, 15h51
Lo so, lo so...bisognava prenotarsi prima. Infatti se la condizonie fisica lo permetterà i 4000 li farò in un'altra stagione, intanto mi preparo!
Grazie,
Ciao
Amedeo

Sent 8 July 2014, 17h40
Non posso che accodarmi alla lunga serie di complimenti !
troppo bravi :)

Francesco says: RE:
Sent 8 July 2014, 17h43
..Grazie Giorgio,infatti mi stavo chiedendo: che fine avevi fatto ???

Grazie.

zar says: RE:
Sent 9 July 2014, 07h33
grazie Giorgio...
ti aspettiamo in conserva!!!
A presto...
Ciao
Luca

Sent 9 July 2014, 08h56
Ciao amici, grazie ... ma l'unica conserva di cui sarei capace, e solo come aiuto, è quella "di pomodoro" ...............

Francesco says: RE:
Sent 9 July 2014, 09h27
Ma daaai.........non sminuirti, ...........
troppa modestia !!!
Ti ho ben visto all'opera di cosa sei capace: il Pizzo del sole non è stato banale, ricordi vero?


Post a comment»