Cavalcata tra la Val Bodengo e la Val Darengo e vetta sul Pizzo San Pio


Published by pm1996 , 30 June 2013, 20h51. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:29 June 2013
Hiking grading: T4 - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 12:00
Height gain: 1771 m 5809 ft.
Route:17 Km pra Pincé - avert Campo - bocchetta del Cannone (m 2260) - bivacco Ledù - Avertai - val d'Ingherina - val Cavrig - Pizzo San Pio - val Darengo - Passo della Crocetta - corte Prima - corte Seconda - corte Terza - Bodengo - pra Pincé
Accommodation:Bivcco Ledù
Maps:Alto Lario Occidentale 1:25000

https://vimeo.com/69400155
pm1996 uno dei posti che amo, e che conosco abbastanza dove tutte le volte che ritorno porto a casa qualcosa di nuovo … e scoprire nuove salite mi intriga.  Oggi con la giornata coperta  e con una bella luce ho potuto ammirare ancor più tutti i rilievi … Sarò ripetitivo ma  non mi stancherò mai di ripercorrere questo itinerario . Certo un percorso lungo che lascio ai miei amici raccontare, ma vissuto in una magica cornice.
Sai quando parti ma non sai quando arrivi !
 Spunti dalla Guida dei Monti d’Italia Mesolcina Spluga A. Gogna A. Recalcati    


ivanbutti Bellissima escursione a cavallo tra l'alto Lario e la Val Bodengo, che ci ha portato in zone che io conoscevo solo molto parzialmente e che meritano davvero, tant'è che penso proprio che ci ritornerò in qualche giornata serena anche con qualche amico oggi assente per cause di forza maggiore. Partiamo da Pra Pincè alle 07.10, dopo che il bidonista Paolino è riuscito a recuperare al bar di Gordona il permesso a pagamento (6€) per la strada della Val Bodengo. Il tempo è, come da previsioni, coperto, ma per fortuna da nubi alte, la visibilità è buona anche sulle cime. Vedendo il canalino della bocchetta del Cannone ancora con parecchia neve, decidiamo di salire prima in val Garzelli, in modo da fare subito il canalino. Il sentiero sale bello ripido nel bosco, fino a spianare alla bellissima Alpe Campo, posta in un anfiteatro da incorniciare dominato dal Ledù e dal Rabbi. Vederlo con il bel tempo deve essere ancora meglio, e per questo ci voglio tornare. Dopo l'Alpe ci avviciniamo al canalino innevato, ed io e Beppe abbiamo parecchi dubbi che Max lo farà senza problemi. Invece l'Elefante tira fuori doti inaspettate e, grazie anche al fatto che tutto il cammino è molto ben scalinato, passa senza grossi problemi. Oltretutto proprio in questo tratto si mette, incredibile ma vero, a nevischiare.. Dalla bocchetta si scende al sottostante bivacco Ledù, ed anche qui il panorama è di prim'ordine, in un ambiente selvaggio che ha come sfondo la visione per me sempre speciale del Lario. Essendo ormai le 11.00, facciamo anche uno spuntino veloce, prima di incamminarci per il lungo traverso a saliscendi che ci porterà al Passo della Crocetta, seguendo per buona parte l'Alta Via del Lario, grazie alla quale il sentiero è ben bollato. Passiamo sotto al bellissimo Pizzo Cavregasco, che oggi abbiamo visto praticamente da tutti i versanti, e decidiamo per la pausa pranzo sulla riva del lago di Cavrig. La sosta è piuttosto breve, perchè il cammino è ancora parecchio. Arrivati alla bocchetta di San Pio, dalla quale la vista si spalanca sul lago Darengo, lasciamo l'Alta Via. Io e Beppe aspettiamo Max e tramite un sentierino delle capre, ora non più segnalato, andiamo verso il Passo della Crocetta, mentre gli altri amici salgono in cima al Pizzo San Pio.
Forse anche perchè piuttosto stanco, l'Elefante inizia ora ad andare in affanno, anche se onestamente non ce ne sono i presupposti, ma si sa che certe situazioni non sono facili da controllare. Riusciamo comunque, dopo avere perso un pò di quota, a raggiungere gli amici che ci aspettano alla Crocetta; anche Max, dopo un ultimo passaggio per lui un pò complicato appena sotto il passo, arriva, e così dopo una veloce sosta possiamo iniziare la discesa in val Bodengo. Anche qui c'è neve, ma per fortuna non nel ripido canalino. Questa volta a scortare Max siamo io e Massimo; gli altri avanzavano più veloci, anche per potere scendere a Pra Pincè e salire con l'auto a Bodengo, in modo da ridurre i tempi. Dopo un lungo tratto tra piccoli nevai e sassi, la strada diventa carrareccia che però non perde mai quota, davvero lunghissima. Per fortuna il piano dà i suoi frutti, e Beppe ci raggiunge con l'auto ancor prima di Bodengo; nonostante ciò sono le 19.00, quindi 12 ore da quando siamo partiti, Tutti siamo comunque molto soddisfatti, perchè davvero l'escursione odierna ci ha dato tante belle emozioni.

beppe Giro fantastico sempre accompagnati da scenari stupendi e vissuto con belle emozioni in compagnia di cari amici .

Lella Ringrazio tutti per la bella giornata, in particolare Paolo per la scelta del luogo, dandomi la possibilità di fare questa escursione alla quale tenevo tanto.

Massimo Emozionante, affascinante, intrigante......ma lunga lunga lunga, insomma unica.
La sfacchinata per raggiungere l'alpe Campo luogo incantato circondato da un anfiteatro magico, le ansie e le paure salendo verso l'attacco della bocchetta del Cannone, l'incredulità e lo stupore generale nel vedere la neve scendere dal cielo, la gioia e l'emozione allo sbucare dalla bocchetta, il fascino del Lago Ledu con i suoi stupendi panorami, il silenzio e l'inquietudine del lago Cavrig una vera e propria perla all'ombra del magnifico pizzo Cavregasco, la lunga cavalcata alla bocchetta di San Pio in un ambiente irreale, la stanchezza e l'affanno per raggiungere il passo della Crocetta con il meraviglioso specchio d'acqua del lago Darengo ai nostri piedi, l'interminabile e nella prima parte impegnativa discesa per ritornare a valle, l'ultimo interminabile tratto su sterrata dove le gambe piene di acido lattico proseguono per inerzia e i piedi reclamano vendetta ...... che bello sarebbe stato avere una MTB per percorrere l'ultimo tratto.
Grazie ragazzi per avermi fatto trascorrere una giornata indimenticabile che resterà scolpita indelebile nella mia memoria, grazie per avermi asfaltato e scortato lungo la salita della bocchetta del Cannone,  grazie per avermi tranquillizzato e aiutato nel momento di maggior stanchezza e affanno, grazie per avermi atteso durante lungo tutto il percorso e grazie per la piacevolissima compagnia.......... senza di voi tutto ciò non era nelle mie possibilità. 
Sicuramente questa escursione entra nelle top-five del mio modestissimo palmares, devo dare atto al Paolino che questi luoghi sono davvero unici.
Permettetemi un'ultima considerazione, vorrei dedicare questa escursione ad un amico oggi assente, spero fortissimamente di ritornare in questi magnifici luoghi con la sua presenza.
Ciao a tutti e alla prox!!
 massimo61
Bel giro alla scoperta delle più belle cime tra la val Bodengo e la val Darengo ottima compagnia
ciao a tutti alla prossima

diego
Un bellissimo anello, di quelli tutti da inventare che piacciono tanto a me.. Abbiamo toccato posti che già conosco ma dove è sempre un'emozione tornare, in una giornata da ricordare resa più bella dalle nuove conoscenze: non sono riuscito a salutarvi ieri, lo faccio ora: Ciao e Grazie!!!



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (17)


Post a comment

Sent 1 July 2013, 09h27
Dal titolo sapevo già ci c'era dietro ....
leggo poi che dietro al Paolino c'erano ivan,beppe, max,ecc
Bellissimo giro, come sempre belle sono le motagne del ns Alto Lario.
chissà mai ...
Bravi !
Ciao

beppe says: RE:
Sent 1 July 2013, 11h00
Grazie Giorgio sempre gentile
Ciao
Beppe

pm1996 says: RE:
Sent 1 July 2013, 11h03
Ciao Giorgio,
spero di averti ingolosito.
Grazie.
Paolo

Sent 1 July 2013, 11h05
Tutto quello che riguarda l' Alto Lago mi ingolosisce sempre !
Solo che quello che per te è una tirata unica, e poi avanzi fiato per salire delle roccette in alto per fare altre foto ... per me diventa una due giorni !
Sei sempre il solito .........................................

Massimo says: RE:
Sent 3 July 2013, 08h38
Grazie Giorgio,
pensaci x una 2 giorni con pernottamento al Petazzi....., già immagino le tue foto al tramonto e all'alba.
Sarà un'esperienza indimenticabile, anzi ti dirò che se agosto ottengo un permesso premio mi sa che ...........!!!
Ciao dall'elefante

Sent 1 July 2013, 13h25
Alla ricerca dell'arca perduta, e ritrovata,
bravissimi tutti
ciao

pm1996 says: RE:superati i trabocchetti e ostacoli
Sent 2 July 2013, 12h55
...un tempio immerso nella giungla di rocce...

Ciao

Paolo

Amedeo says:
Sent 1 July 2013, 17h00
Cavalcata........eh si, l'avevo intuito. Mi piacciono ma.........!!
Ciao a tutti, a presto!!
Amedeo

Amedeo says: RE:
Sent 1 July 2013, 17h09
Sono andato domenica riunendo finalmente il nucleo originario del "Verbalario!". Adesso vanno (quasi) tutti in vacanza.....!!!.

Massimo says: RE:
Sent 3 July 2013, 08h39
Ciao Amedeo,
restiamo in attesa di rivederti in mezzo a noi.

Max the max

Amedeo says: RE:
Sent 3 July 2013, 09h35
Hai ragione,,,,,presto, spero presto!!
Amedeo

Daniele66 says: Alto Lario
Sent 1 July 2013, 20h12
Bravi bravi bel "GIRONE" ciao Daniele66

beppe says: RE:Alto Lario
Sent 1 July 2013, 21h09
Grazie Daniele un giro fantastico
Ciao
Beppe

maxcross1 says:
Sent 2 July 2013, 00h59
Bodengo e Darengo due valli che non si smentiscono mai. Complimenti per la bellissima cavalcata

Massimo says: RE:
Sent 3 July 2013, 08h41
Grazie Max,
un'esperienza indimenticabile..... da fare almeno una volta nella vita.

Ciao dal tuo omonimo

Alberto says: complimenti...
Sent 2 July 2013, 17h44
....però....se andavate domenica....tutt'altro spettacolo! Ciao e meno male che non cero: avrei rallentato....

ivanbutti says: RE:complimenti...
Sent 2 July 2013, 21h47
Ciao Alberto; sul meteo hai ragione, ma domenica c'è chi aveva il Folletto caldo che lo aspettava, he he- Sul fatto che ci avresti rallentato non credo proprio, quando vuoi stai nel gruppo alla grande.

A presto, Ivan


Post a comment»