Piz de Sambrog Cima N 2306 m. - Cima Centrale 2300 m.


Publiziert von pm1996 , 29. Juni 2014 um 19:20. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Misox
Tour Datum:26 Juni 2014
Wandern Schwierigkeit: T5 - anspruchsvolles Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Val Cama   CH-GR   I 
Aufstieg: 2000 m
Abstieg: 2000 m
Strecke:Cama, loc. Ogreda (359 m) – Provesc (800 m) – Alp di Besarden (1115 m) – Lago di Cama (1265 m) – Alpe Vec (1794 m) – Alp de Sambrog (1993 m) – Bocchetta N de Sambrog (2248 m) – Piz de Sambrog, Cima N (2306 m) – Bocchetta S de Sambrog (2260 m) – Piz de Sambrog, Cima Centrale (2300 m) - Bocchetta S de Sambrog (2260 m) - Piz de Sambrog, Cresta W della Cima S – Alp de Sambrog (1993 m) – ritorno per la stessa via
Zufahrt zum Ausgangspunkt:N2 – N13, uscita Grono – Leggia - Cama - Ogreda
Kartennummer:map.geo.admin.ch

pm1996 : Montagne di confine tra Val Cama e Val Bodengo di cui si gode un ottimo panorama appagante … dove c’è ancora tanto da visitare.Video


tapio: Partiamo da Cama, località Ogreda, e seguiamo il comodo sentiero segnalato che porta al Lago di Cama. Qui le emozioni si fondono: ricordi felici della mia infanzia sull’idillio del laghetto misti alla consapevolezza della triste e tragica fatalità dell’anno scorso in cui a causa di un distacco di enormi blocchi rocciosi perse la vita una giovane donna.

Dal Lago di Cama proseguiamo sempre su sentiero segnalato e attraverso l’Alpe Vec raggiungiamo il grande complesso dell’Alp de Sambrog.

Seguiamo l’indicazione per il Lago, che ben presto raggiungiamo, preceduti da un tetro presagio: un cervo morto giace disteso sul prato, attorniato da centinaia di mosche. Dalla testa fino alla spalla la pelliccia è ancora lucente, come se la morte risalisse a poco tempo prima. Sarà stato un predatore (aquila? lupo?) (orso???), un bracconiere o una malattia/menomazione che lo ha portato alla morte?

Dopo queste riflessioni cominciamo la salita sulla dorsale che si stacca dalla Cima Centrale del Piz de Sambrog; ci dirigiamo poi verso la Bocchetta Nord, dalla quale, raggiunto il sentierino di pecore che va verso Nord, mediante due vie di salita diverse (seppur molto brevi e molto vicine) raggiungiamo la Cima Nord del Piz de Sambrog (diff. F e I°). Pausa con birra.

Ridiscesi alla Bocchetta Nord, aggiriamo la Cima Centrale e guadagniamo la Bocchetta Sud (in realtà tagliamo leggermente prima), dalla quale senza fatica arriviamo sulla Cima Centrale del Piz del Sambrog.

Torniamo alla Bocchetta Sud e ci dirigiamo verso la Cresta W della Cima Sud. Sbuchiamo su di un costolone che però presenta dei salti verso destra: ci tocca perdere leggermente quota e aggirare l’ostacolo.

Per poter continuare la salita dobbiamo valicare un nevaio che, seppur breve, è comunque ripido. Lo passiamo con molta circospezione e continuiamo la salita verso la cresta W, ormai vicini alla vetta.

Qui succede il fattaccio: mentre Paolo è già più in alto di me, un appiglio che consideravo sicuro cede, ed io con lui. Il lastrone di pietra, molto grosso, fortunatamente non mi colpisce, però una scivolata di alcuni metri (fortunatamente pochi) non me la leva nessuno. In questa fase appoggio male il piede, e una distorsione si palesa alla mia caviglia.

Per farla breve, nonostante le fitte a volte lancinanti, riesco a percorrere quei 2000 metri di dislivello in discesa con grande lentezza (e grande pazienza da parte di Paolo!) e a raggiungere l’auto con le mie gambe. L’ospedalizzazione del giorno successivo dirà “infrazione al malleolo” e quindi per un po’ me ne starò buono in attesa della guarigione. Un enorme grazie a Paolo per l’aiuto e il conforto prestato, e grazie anche a Qualcuno lassù che ha guardato giù. In fin dei conti una valva gessata e qualche giorno di riposo assoluto non sono nulla di drammatico. Un saluto agli amici di hikr e un arrivederci, non appena possibile.

 


Tourengänger: pm1996, tapio


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (47)


Kommentar hinzufügen

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 29. Juni 2014 um 21:24
Caspita....
Andata bene...
Occasione per tirare il fiato e rivederti alla moviola quanto fatto in questi mesi..
Con simpatia e affetto...
Daniele

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 29. Juni 2014 um 21:53
Grazie mille Daniele! Sì, davvero, andata bene: considerando tutte le possibili alternative, questo è davvero il minore dei mali. Ogni tanto tirare il fiato può avere anche dei risvolti positivi.
Grazie, ciao,
Fabio

Winterbaer Pro hat gesagt:
Gesendet am 29. Juni 2014 um 21:54
Povero Fabio e Paolo!
Ti auguro una prontissima guarigione e forse al tuo malleolo piacerebbe un pò di birra:-) La Weiß ha tanti buoni minerali!
Che fortuna che questa volta non sei stato da solo in gita! E grazie al "Qualcuno", il tuo angelo custode, che ha fatto gran attenzione a te:-)! Quanto siete bravi tu e Paolo a camminare ancora i 2000m alla macchina! Un`altro avrebbe preso l`elicottero, vero?

Tante belle cose per te!

Ciao
Uschi

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 29. Juni 2014 um 22:08
Grazie mille Uschi!
Vedrò di integrare "la cura del riposo" con anche un po' di Weiss, per non avere carenza di minerali :-)
Sull'elicottero: non posso dire di non averci pensato, ma poi mi sono detto "facciamo un pezzettino di sentiero, poi vediamo come va"; e a furia di pezzettini siamo arrivati all'auto senza elicotteri.
Un buon amico di questo ha davvero offerto la sua ala protettrice, e naturalmente anche Paolo ha dato il suo prezioso supporto: un grande grazie anche a loro!

Ciao, Fabio

beppe hat gesagt: TENACIA
Gesendet am 29. Juni 2014 um 22:07
Ciao Fabio tanti auguri di una pronta guarigione
Beppe

tapio hat gesagt: RE:TENACIA
Gesendet am 29. Juni 2014 um 22:10
Ciao Beppe, grazie mille! Speriamo sia così!
Ciao, Fabio

igor hat gesagt: Auguri di guarigione
Gesendet am 29. Juni 2014 um 22:28
Ciao Fabio, porco zio ,meno male non è successo niente di grave anche se quando leggo queste cose mi viene comunque da pensare che la montagna e' e resta sempre pericolosa ,pensa che a me al gallina mi si è staccato un masso gigante che ho fatto cadere col braccio .....per fortuna....
Intanto auguri e aspetto di leggere il tuo prox report ciao Igor

tapio hat gesagt: RE:Auguri di guarigione
Gesendet am 29. Juni 2014 um 23:06
Ciao Igor, grazie mille! Sì, è vero, la montagna è pericolosa, ma anche camminare per strada, guidare, salire e scendere le scale, fare una nuotata nel lago, e via di questo passo: ogni attività umana ha sempre un certo grado di rischio. Fortunatamente è andata bene. Ricorderai che quando siamo stati insieme al Piz Blas, mentre facevamo pausa in vetta, dal pendio che avevamo appena percorso è partita una scarica di sassi che, se solo passavamo 10 minuti più tardi...
Buone salite a te e a presto (spero)...

Ciao, Fabio

igor hat gesagt: RE:Auguri di guarigione
Gesendet am 30. Juni 2014 um 06:18
Mi ricordo benissimo quella volta al blas anche li ci è andata bene ....... Ciao tapio nr1....

barbara2 hat gesagt:
Gesendet am 29. Juni 2014 um 22:39
Buonasera Fabio.
Mi dispiace per l'infortunio. Ti auguro di guarire al più presto.
Barbara

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 29. Juni 2014 um 23:09
Buonasera Barbara.
Ti ringrazio molto per le tue parole gentili. Farò il possibile per non restare assente a lungo.

Ciao, Fabio

Sky hat gesagt:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 09:28
Caro Fabio,
andando in giro in montagna, e facendo cose non banali come fai tu, tutti noi dobbiamo mettere in conto la possibilità di avere qualche incidente, e so che tu lo sai. Nella sfortuna, la fortuna è che non sia stato nulla di grave, e sono molto felice per te !
Ti auguro una serena guarigione e prenditi i tuoi tempi.. la montagna è sempre lì che ci aspetta !
Cari saluti, Luca

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 10:13
Grazie mille Luca! Sì, hai ragione, la possibilità di incidente è sempre presente: anche in zone non particolarmente difficili può sempre capitare qualcosa, come del resto anche in situazioni esterne alla montagna.
Aspetterò pazientemente la guarigione completa: come dici tu, le montagne non scappano...
Grazie ancora, ciao, Fabio

gbal hat gesagt:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 09:28
Caro Fabio, non sarò certo io a farti la "ramanzina"; troverai tanti aspiranti censori (credo) e da solitario quale anch'io sono....mi limito a riflettere. Le montagne possono essere tutte pericolose, è vero, altrettanto che portatrici di soddisfazione. La roccia di quei monti è infida, è vero; l'ho costatato anche io quando ho salito il Piz de Cressim ma altrettanto infida ho trovato quella di montagnette come la Martica: dipende da che itinerario si fa e dalla fortuna che si ha, naturalmente è d'obbligo attenzione e capacità ma qualche volta non bastano.
Ti faccio i miei migliori auguri e come si dice a chi cade da cavallo.....l'importante è risalirci al più presto!
Un caro saluto

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 10:21
Grazie mille Giulio! Per fortuna questa volta non ero da solo...
Naturalmente cerco sempre di mantenere un livello di attenzione commisurato alla pericolosità della zona in cui mi trovo, ma evidentemente stavolta non è stato sufficiente. Comunque, nella sfortuna, ho forse trovato il male minore, per cui spero che anche i tempi di recupero non siano biblici.
Riguardo al risalire a cavallo: sto già pensando a come sarà bello quel momento...!!!
Un caro saluto anche a te,
Fabio

cristina hat gesagt:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 09:57
Auguri per una veloce guarigione!

Saluti. Cri

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 10:22
Grazie mille Cristina e Marco! Speriamo sia davvero veloce...!

Ciao, Fabio

giorgio59m hat gesagt:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 10:25
Non posso che "accodarmi" agli auguri a Fabio, per tornare presto a scrivere affascinanti rapporti.
Un caro saluto ad entrambi !
ciao

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 11:40
Grazie mille Giorgio: è quello che spero anch'io!
Un caro saluto anche a te,

Fabio

Amedeo hat gesagt:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 12:10
So cosa vuol dire una disotrsione alla caviglia (pallavolo)...e anche una frattura (no comment)......auguri di pronta guarigione e non avere fretta di recuperare......cambia spesso la fasciatura e i primi tempi usa la cavigliera!
A presto
Amedeo

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 12:54
Grazie mille Amedeo! Mi atterrò ai tempi necessari al recupero: per il momento non posso cambiare nessuna fasciatura, visto che si tratta di gesso aperto (o valva gessata che dir si voglia) e quindi è uno stivaletto (completo) che arriva fin sotto il ginocchio (e, à coté, c'è anche un bel paio di stampelle). Poi, vedremo, a seconda di quello che diranno i medici...
A presto (spero)
Fabio

Winterbaer Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 13:14
Ciao Fabio!
Lo svantaggio di una immobilizzazione è, che i muscoli diminuiscono tanto rapidamente. Anche da un maciste sono spariti tra 3 settimane:-) Così dopo la valva gessata, quando il tuo medico ti lo permette, ti si vedrà in un "chiosco di muscoli" (da noi si chiama "Muckibude":-)) centro di fitness per montare i musculi del tuo piede su stampelle, vero? Ma camminare con le stampelle è un buon allenamento per le braccia e la spalla:-) Forse poi riuscirai meglio ad arrampicare?

Tanti saluti e ti auguro ogni bene!!!!!
Certo, la tua prossima visita in montagna diventerà la più bella!

Tanti saluti
Uschi

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 13:30
> i muscoli diminuiscono tanto rapidamente
È quello che temo...

Ma se il decorso sarà "normale" (in linea con i tempi indicati), il mio "chiosco di muscoli" si chiamerà ancora "Montagna". Al massimo un po' di fisioterapia, ma il Muckibude, no, non fa per me. Io voglio sentire il vento e l'aria di libertà che spira in montagna: il Selbstdarstellung tipico del Muckibude è molto lontano dai miei gusti.
Intanto, come dici tu, le stampelle mi faranno magari sviluppare un pochino i muscoli delle braccia e delle spalle: non tutti i mali vengono per nuocere.

Grazie ancora Uschi e un saluto dal Lago Maggiore, oggi più azzurro che mai...

Ciao, Fabio

Winterbaer Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 14:57
> Io voglio sentire il vento e l'aria di libertà che spira in montagna: il Selbstdarstellung tipico del Muckibude è molto lontano dai miei gusti.
Tante belle parole circolando anche nella mia testa!!!!!:-)
Ma da noi ci sono anche dei centri di fitness solo per fisioterapia seria, senza Selbstdarstellung, ma solo per la gente con i dolori nella schiena p.e:-)

Tanti saluti dal cielo grigio con vento e pioggia al Lago blu!

Ciao
Uschi

Amedeo hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 14:20
Ho già dato anche in quel senso...potrei cogliere, lavoro permettendo, la palla al balzo per passare a trovarti!? Si, i muscoli diminusicono, ma si rifanno anche veolcemente, il più è la mobilità della caviglia, lì bisogna avere un pò di pazienza (quando la distribuivano io ero in giro per..concerti!)! Auguri di pronta guarigione, ci si sente
Ciao
Amedeo

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 13:56
Un augurio di pronta (ma ponderata) guarigione anche da parte mia e... pensa sempre al bicchiere mezzo pieno.
Ma mi pare che non ci sia alcun bisogno di dirtelo.

Ti aspettiamo. :)

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 15:22
Grazie mille Emiliano! Dopo una bella stagione invernale e primaverile, rimanere fermi per un po' all'inizio dell'estate non è certo una catastrofe. Anche in questo caso seguirò il corso della natura.

Buone gite, ciao,

Fabio

brown hat gesagt:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 14:13
Complimeti a tutti e due per la lunga impresa...a Fabio un augurio di pronta guarigione . E' andata bene!!
A presto Paolo

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 15:25
Grazie mille Paolo! Se non ci fosse stato l'incidente sarebbe stata davvero una bella gita (della quale, in ogni caso, il 98-99% è stato completato). Comunque, nulla è perduto e, soprattutto, come dici tu, è andata bene!

Ciao, Fabio

ivanbutti hat gesagt:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 16:31
Ciao Fabio; mi unisco ovviamente ai tanti in bocca al lupo; a rivederti presto (ma non nel senso di forzare i tempi) sulle nostre montagne.
Un caro saluto anche al Paolino.

Ciao, Ivan

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 17:18
Grazie mille Ivan! Crepi il lupo! Seguirò alla lettera le raccomandazioni dei medici; spero comunque che la convalescenza sia ragionevole: nè troppo lunga, nè troppo corta...

Ciao, Fabio

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 19:39
Anche da parte mia,auguri di pronta e veloce guarigione!!!!!!! Ciao ALE

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 30. Juni 2014 um 20:20
Grazie mille Ale! Speriamo in bene!

Ciao, Fabio

roberto59 hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2014 um 13:16
.......bravi innanzi tutto,..........poi certamente un sincerio augurio di pronta guarigione......ciao

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Juli 2014 um 15:24
Grazie mille Roberto! Speriamo in un decorso normale, senza complicazioni...

Ciao, Fabio

veget hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2014 um 14:10
Ciao Fabio,
non so cosa aggiungere a tanti auguri che Ti hanno inviato....
Io e Giancarla, siamo amareggiati. Ci solleva leggere, la serenità con la quale hai accettato il "guaio" ..... penso che ciò Ti aiuterà a velocizzare il rientro... ne hai diritto!!!! e merito.... Non dimentico di esprimere a Paolo, l'elogio , per averti assistito amichevolmente...Bravo!!
un Abbraccio
Da
Giancarla e Eugenio.


tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Juli 2014 um 15:29
Grazie mille Eugenio e Giancarla!
Ormai il danno è fatto, quindi tanto vale adeguarsi alla situazione e portare pazienza, sperando che si risolva tutto per il meglio.
Nel frattempo auguro a Voi un buon relax e un altrettanto buon rientro sulle amate montagne! A presto!

Ciao, Fabio

zar hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2014 um 15:36
...leggo solo ora, Fabio...
mi spiace davvero...
ovviamente, anche da parte mia, un grosso augurio di veloce guarigione...
le montagne ti aspettano!!!
Ciaoooo
Luca

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Juli 2014 um 17:20
Grazie mille Luca! Tra tutte le cose che possono capitare in montagna, a me ne è capitata una piccola piccola, quindi posso dirmi fortunato e sperare di poterle rivedere presto (e anche tornare a percorrerle, s'intende..)

Ciao, Fabio

micaela hat gesagt:
Gesendet am 1. Juli 2014 um 19:04
ciao Fabio , un augurio di buona guarigione a te e complimenti al tuo compagno ! conoscendo la tua creatività dai tuoi resoconti sono certa che sarai altrettanto creativo nell immobilità !
Micaela

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 1. Juli 2014 um 21:23
Ciao Micaela, grazie mille, anche per la fiducia!
I quattro muri non forniscono l'ispirazione come i grandi spazi aperti a contatto con la natura, ma vedremo di occupare l'immobilità costruttivamente...

Ciao, un saluto, Fabio

ciolly hat gesagt:
Gesendet am 2. Juli 2014 um 22:05
Ciao Fabio,
Sono cose che capitano... a tutti o quasi...
Auguri di Buona Guarigione...
... ti aspettiamo al più presto su questi schermi!

ciolly

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. Juli 2014 um 10:11
Ciao Adriano!

Grazie mille per gli auguri: ormai quel che è fatto è fatto, speriamo che la convalescenza sia breve...

"A presto..."

Fabio

gebre hat gesagt:
Gesendet am 7. Juli 2014 um 22:22
Ciao Fabio,
auguri di pronta guarigione...il riposo fa bene e tornerai più forte di prima!
Spero di leggere presto una tua relazione su Hikr.
Ciao
Alberto

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. Juli 2014 um 17:09
Ciao Alberto! Grazie mille!
Eh sì, come dici tu, il riposo fa bene, e ancora per un po', volente o nolente, devo praticarlo, il riposo...
Poi, a guarigione avvenuta, tornerà anche per me il momento della montagna.
Per ora una saluto e complimenti a te per il Cevedale!
Ciao, Fabio

peter86 hat gesagt:
Gesendet am 10. Juli 2014 um 18:03
Ciao Fabio,
ultimamente ho poco tempo da dedicare a Hikr e leggo solo ora della tua disavventura!
Auguri di una pronta guarigione e di un veloce (ma non troppo, mi raccomando!!) ritorno in montagna!
Ciao
Pietro

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Juli 2014 um 18:25
Ciao Pietro,
ti capisco: quando arriva una nuova vita, molte cose perdono la loro presunta importanza e assumono la rilevanza limitata che giustamente compete loro.
Ti ringrazio per gli auguri e ora è il mio turno di congratularmi con te, per questo che è senz'altro uno dei più bei momenti in assoluto (indipendentemente dalle ore di sonno perse...)
Ciao, Fabio


Kommentar hinzufügen»