Da Grand Brissogne a Gimillian per il Colle di Laures, m 3036


Publiziert von grandemago , 2. September 2011 um 00:28.

Region: Welt » Italien » Aostatal
Tour Datum:30 August 2011
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 2 Tage
Aufstieg: 2100 m
Abstieg: 1300 m
Strecke:Grand Brissogne, Bivacco Menabreaz, Les Laures, Colle di Laures, Laghi di Lussert, Alpi Grauson, Gimillian
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Bus da Milano (M1 Lampugnano) ad Aosta, Taxi da Aosta a Grand Brissogne (strada per "Les Laures" fino al divieto di transito, 1030 m)
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Navetta da Gimillian a Cogne (oppure a piedi), Bus da Cogne ad Aosta, Bus da Aosta a Milano (M1 Lampugnano)
Unterkunftmöglichkeiten:Bivacco Menabreaz m 2546
Kartennummer:Kompass n. 86, Gran Paradiso - Valle d'Aosta

In famiglia si è scatenato un pò di panico!
“Vai da solo per sentieri dove sicuramente non troverai nessuno?”
“E se ti succede qualcosa?”
Ovviamente la notizia arriva anche a mia figlia......che mi rincara la dose!
Ma dico.......avete la fortuna di avere un marito e un padre che non vi ha mai tarpato le ali e mi fate queste menate?
Un pò hanno ragione.....sono zoppo, corto di fiato e un pò rincoglionito.....ma è ancora presto per la badante!
 
 
E’ da un pò che ho in mente questa cosa, la traversata Aosta-Cogne, più precisamente da Grand Brissogne a Gimillian passando per il Colle di Laures.
Decido di andare da solo, voglio gustarmi la traversata con tutta calma, prendermi tutto il tempo che ci vuole, fermarmi ad ogni cambio di prospettiva e soprattutto non avere nessuno con cui parlare......unico modo per farmi stare zitto!
Questa volta il “viaggio” non dovrà iniziare dove inizia il sentiero ma da casa mia, perciò raggiungo Aosta coi mezzi pubblici e poi col taxi mi faccio portare a Grand Brissogne.
 

Martedi 30 agosto
Grand Brissogne – Bivacco Menabreaz
dislivello m 1550
 
Alle 10,45 metto lo zaino in spalla e m’incammino per Les Laures - Bivacco Menabreaz, dati a 4h 45’.
I primi 45’ sono su strada interpoderale, poi prendo il sentiero e salgo nel bosco, attraversando diverse volte il torrente che scende dai laghi, formando un susseguirsi di spettacolari cascate.
A valle stanno costruendo una piccola centrale elettrica e prima del lago c’è un piccolo cantiere, immagino per la posa dei tubi.....spero non “cancellino” le cascate!
Dopo 4h 45’ sono al bivacco......come un orologio svizzero, nonostante me la sia presa comoda.
Il Bivacco Menabreaz si trova sulle rive del Lago Inferiore di Laures, al cospetto della parete Est dell’Emilius ed è costituito da un locale ricavato all’interno di una ex malga ristrutturata e gestita da “Les Amis des Laures”.
Ci sono 9 posti letto più 3 materassi da mettere a terra, stufa a legna, cucina a gas e corrente elettrica; direi ben tenuto.
Prima del tramonto, superato il primo impatto malinconico con la solitudine, mi preparo la cena, un piatto unico: abbondante pastasciutta condita con “insalatissima” al tonno e fagioli, gustosissima......ma di notte un marasma continuo!
Non sono ancora entrato nell’ottica delle “barrette” e penso di non entrarci mai!
Dopo cena arriva una coppia di ragazzi Israeliani molto socievoli, ma il “mio” inglese è troppo macchinoso per fare conversazione, perciò ci limitiamo ai convenevoli, chiedo notizie sull’ “Israel National Trail”, al quale è molto interessata Lella, e poi torno a farmi i cavoli miei.....sono in giro da solo perchè voglio restare solo!
 

Mercoledi 31 agosto
Bivacco Menabreaz – Colle di Laures – Gimillian
dislivello: salita m 550 – discesa m 1300
 
Il mio orologio fisiologico mi sveglia all’alba; esco e faccio qualche foto, poi mi preparo la colazione: caffelatte con cereali misti e uno yogurt, come tutte le mattine.
Avrei bisogno di lavarmi, ma il termometro appeso fuori dice che siamo a +2......lasciamo perdere!
Sono le 7,30 quando m’incammino per il Colle di Laures. I ragazzi Israeliani hanno il mio stesso programma ma dormono ancora......è un peccato perdersi l’alba e il piacere di camminare di primo mattino.
Raggiungo il Lago Lungo, ancora in ombra, poi proseguo per quello superiore.
Davanti a mè uno stambecco solitario, ma non di quelli addomesticati del Gran Paradiso che non si spostano dal sentiero. Questo si allontana man mano che avanzo ed è un peccato, perchè si trova in una posizione di luce fantastica per essere fotografato.....ma riesco a beccarlo lo stesso, anche senza tele!
Arriva il sole quando raggiungo il Lago Superiore di Laures.....cambio di temperatura, che bellezza, mi posso lavare......anche queste sono soddisfazioni!
La solitudine ora m’inebria......mi perdo nel guardarmi in giro, mi fermo continuamente.....vorrei rimanere qui, ma devo continuare!
Dal Lago Superiore al Colle mancano solo 150 m di dislivello, ma su pietraia.
Il Colle è ben visibile ed è impossibile non riuscire a raggiungerlo, ma qui i segni spariscono, salvo qualche rarissimo ometto di pietre che incontro più per caso che per bravura. Devo scegliermi il percorso migliore senza rischiare di farmi male perchè sono solo e questo sarebbe un problema, perciò salgo senza fretta e senza farmi prendere dall’ansia.
Poco prima del Colle ricompaiono le freccine gialle in abbondanza.....grazie, non potevate distribuirle meglio?
Arrivo al Colle di Laures dopo 3 ore.......lo davano a 1h 30’!!!!!
Mi fermo poco, il tempo per guardarmi intorno e scattare qualche foto, poi comincio a scendere verso i tre Laghi di Lussert, altra meraviglia, che insieme a “Les Laures” formano a mio avviso uno dei luoghi più affascinanti e integri della Val d’Aosta e spero che a nessuno venga la voglia di “valorizzarli”.
Giunto al Lago Inferiore mi prende un po di nostalgia pensando a qualche anno fà, quando con Lella bivaccammo qui in tenda.
Nei pressi incontro sul sentiero le prime persone dopo due giorni; fin ora ho sempre camminato nel silenzio e in completa solitudine.
Cammino lento e tranquillo, fermandomi spesso per guardarmi intorno e fare foto. Non mi fermo per mangiare, non mi siederò mai durante la discesa, mangio solo frutta secca mentre cammino.
Arrivato all’Alpe Grauson Vecchia, a malincuore comincio a rientrare nella realtà e questa mi dice che devo prendere un autobus per tornare a casa, perciò mi devo preoccupare del tempo.
Accelero l’andatura per quanto posso e arrivo a Gimillian alle 14,30.
Potrei scendere a piedi a Cogne, ma sono stanco e non ho nessuna voglia di camminare sulla strada, perciò aspetto la navetta.
Nel frattempo mi dò una bella rinfrescata alla fontana, mi cambio e finalmente mangio qualcosa oltre alla frutta secca.
 
Squilla il telefono......”Ciao papà, sei ancora vivo?”
Esagerata!!!
 


Costi di viaggio:

Bus Milano - Aosta a/r € 25,50
Taxi Aosta - Grand Brissogne € 30,00
Navetta Gimillian - Cogne € 1,00
Bus Cogne - Aosta € 2,70 


Tourengänger: grandemago

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (25)


Kommentar hinzufügen

Luca_P hat gesagt: Bravo Aldo
Gesendet am 2. September 2011 um 07:40
Gran bella idea e gran bel giro, complimenti.
Ciao Luca

grandemago hat gesagt: RE:Bravo Aldo
Gesendet am 2. September 2011 um 16:27
Grazie Luca.....mi devo perfezionare per sopportare la solitudine!
Ciao
Aldo

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 2. September 2011 um 07:57
Che dire...... una gran bella botta di vita per il corpo e sopratutto per l'anima.

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. September 2011 um 16:28
Le voglio provare tutte!

Ciao

giorgio59m hat gesagt:
Gesendet am 2. September 2011 um 08:52
Una gran bella esperienza !
belli i posti e le foto, complimenti.

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. September 2011 um 16:30
Grazie Giorgio,
la natura ci offre un'infinità di possibili esperienze.

Buon cammino a tè e al tuo gruppo.
Ciao

lebowski hat gesagt: wellness
Gesendet am 2. September 2011 um 09:54
..due giorni in un centro wellness non ti avrebbero dato gli stessi benefici, e ti sarebbero costati dieci volte tanto...


ciao

Luca

grandemago hat gesagt: RE:wellness
Gesendet am 2. September 2011 um 16:31
L'equazione "più spendo più mi diverto" vale solo per chi sai.......e per i suoi simili!

A domani

turistalpi Pro hat gesagt:
Gesendet am 2. September 2011 um 14:03
Ciao Aldo, complimenti per l'escursione solitaria.Vedo che sei ben allenato e ti invidio per aver gustato in completa solitudine quei posti e giornata meravigliosi. I laghi di Lussert sono una delle zone della Val D'Aosta che conosco meglio: ci portavo i ragazzi nel lontano 1967! Bellissime le tue foto e relazione. Grazie per avermi suscitato questi ricordi, ma spero di poterci ritornare..... Ciao Enrico

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. September 2011 um 16:36
Nel 1967 la montagna per mè voleva dire stendere un plaid sull'erba e sdraiarmi a pomiciare con una ragazza......e devo ancora capire se ero più saggio allora!

Ciao Enrico
Aldo

gbal hat gesagt: E poi dicono....
Gesendet am 2. September 2011 um 14:55
....di noi "OVER"! Guarda che cosa ti organizzano questi giovanotti! Complimenti caro Aldo, una ottima "pensata" la tua, organizzata proprio per bene. E....tra parentesi....se badante dovrà essere...chiediamola di 30 anni; potendo scegliere..... è meglio.

grandemago hat gesagt: RE:E poi dicono....
Gesendet am 2. September 2011 um 16:40
I giovani ci mettono vigore, noi la passione e.......il saper dosare le forze!

Purtroppo per la badante di 30 anni sarà dura.....potendo scegliere sì......ma sicuramente vorrà scegliermela mia moglie!

gbal hat gesagt: RE:E poi dicono....
Gesendet am 2. September 2011 um 16:59
Ahimè, siamo tutti nella stessa barca, anche noi "montanari". Pazienza, rassegnamoci!
Ciao
Giulio

patripoli hat gesagt:
Gesendet am 2. September 2011 um 16:48
Bel giro!
Potresti organizzare un trekking di 2 o 3 giorni in zona.....
Raccoglieresti molti "adepti".

Ciao.
Patrizia

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 2. September 2011 um 16:56
Ma come.....ora che ci ho preso gusto ad andare da solo?
Scherzo.....ho in mente qualcosa da fare coi colori autunnali, nella speranza che non nevichi troppo presto.

A domani

Amedeo hat gesagt:
Gesendet am 3. September 2011 um 09:24
Gran bel giro, complimenti!!
Quanto alla saggezza sul "come" andare in montagna (....1967) non esistono regole.....come dice Steve Jobs "fate cio che amate e non accontetatevi finchè non l'avete trovato, sia nel lavoro che negli affetti". Tu mi sembra che l'abbia trovato, quindi.......grande....mago!!
Ciao
Amedeo

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 3. September 2011 um 23:01
Grazie, ma sappiamo entrambi che non è così semplice......ci si prova!
Ciao

Massimo hat gesagt: "e un pò rincoglionito"
Gesendet am 5. September 2011 um 00:05
............. se i rincoglioniti del nostro bel paese fossero al tuo pari ce la scialeremmo alla grande;
ma purtroppo siamo circondati da rimbambiti DOC.
Complimenti per l'escursione e le bellissime foto, ma soprattutto nel aver messo in cantiere l'idea di questa attraversata

Saluti
Max

grandemago hat gesagt: RE:"e un pò rincoglionito"
Gesendet am 5. September 2011 um 11:24
Visto la catastrofe che stanno combinando i "geni" dell'economia e della politica.....sono quasi orgoglioso di essere un po rinco.....

Idee ne ho tante, anche malsane, il problema è poterle realizzare.....ma ci provo!

Ciao e grazie per i complimenti.....a noi anziani fan sempre piacere!

cristina hat gesagt:
Gesendet am 5. September 2011 um 09:10
Che dire di più, beato te!

Se in gambissima...ciao e tanta tanta buona montagna. Cri


grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 5. September 2011 um 11:27
Detto da te, che in un mese fai quello che io riesco a fare in un anno......

Buon cammino anche a voi, ciao

Alberto hat gesagt: Complimenti...
Gesendet am 5. September 2011 um 15:39
...solitario ma soddisfatto...a quanto pare! Ciao!

grandemago hat gesagt: RE:Complimenti...
Gesendet am 5. September 2011 um 17:55
Molto soddisfatto.....rifarò l'esperienza sicuramente.
Ciao

Laura. hat gesagt:
Gesendet am 6. September 2011 um 10:25
Ma sei un mito!!!
Prossima meta?

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 6. September 2011 um 13:18
E' un segreto......altrimenti rischierei di perdere la solitudine!


Kommentar hinzufügen»