Cogne-Rifugio Arbolle-Cogne


Published by cristina , 3 September 2015, 09h29. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike:17 August 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 2 days
Route:Gimillian-Tsaplana-Alpe Arpisson-Bivacco Nebbia-Col Garin-Rif-Arbolle-Col Arbolle-Col de Laures-Lac de Laures-Alpeggi di Grauson-Cascate di Pila-Gimillian

1° Giorno: Gimillian - Rif. Arbolle per il Colle Garin

Vista la condizione dei sentieri prima di partire per questa due giorni chiamiamo il Rif. Arbolle che ci consiglia di aspettare ancora un giorno almeno per essere sicuri di poter passare dal Col Arbolle. Invertiamo quindi il giro.

Partiamo da Gimillian e, poiché il percorso per il Colle Garin non è lungo, facciamo una deviazione per salire alla Tsaplana una delle mete più frequentate da chi soggiorna a Cogne.

Ritornati al bivio svoltiamo a dx e proseguiamo per il Colle Garin. Raggiungiamo l’Alpe Arpisson, dove facciamo la conoscenza con due bei vitellini, uno più timido l’altro più intraprendente!

Riprendiamo la salita per il Colle facendo una breve deviazione per andare a vedere il Bivacco Nebbia che non è menzionato in nessun cartello segnavia, e quindi raggiungiamo il colle.

Prima di cominciare la discesa seguiamo una traccia sulla dx che salendo un poco ci permette di vedere il laghetto Garin.

Non resta ora che scendere per pietraia e poi pratoni fino al rifugio Arbolle dove ozieremo in attesa della cena.

2° Giorno: Rif. Arbolle – Gimillian per il Colle Arbolle

Non sapendo in che condizioni troveremo il colle partiamo per tempo. Il Colle dei Tre Cappuccini sembra pulito ma il nostro è più a dx e più in ombra. Infatti gli ultimi 150 m li troviamo ancora ben innevati. Ciò però non crea problemi il peggio è sul versante opposto.

Non c’è neve ma i primi metri sono su terreno molto instabile, fortunatamente è una cosa breve e velocemente ci si porta fuori dal canale.

Continuiamo a scendere, perderemo si e no 100/150 m di quota dopo di che riprendiamo la salita raggiungendo il Col de Laures.

Ora tutta discesa. Una piacevole discesa che tocca i laghi di Lussert e una parte del vallone di Grauson che scopriamo essere un’area ricca di fiori tra le più rare ed esclusive della Valle d’Aosta.

Nel primo pomeriggio siamo a Gimillian pronti per il trasferimento nel cuneese.


Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 26954.gpx 1° Giorno
 26955.gpx 2° Giorno

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (5)


Post a comment

Menek says:
Sent 3 September 2015, 11h21
E vai con l'invidia...

cristina says:
Sent 3 September 2015, 12h08
Ti ho chiamato proprio mentre lasciavamo quei posti per andare in Val Gesso...

GIBI says:
Sent 4 September 2015, 14h39
che invidia ...

mi manca tanto la Valle d'Aosta, qualche anno fa cambiavo valle ogni anno ed una alla volta le avevo visitate praticamente tutte !

non vedo l'ora di tornarci.

ciao Giorgio

cristina says: RE:
Sent 4 September 2015, 14h41
Il modo migliore per non farsi pelare è farci qualche giorno, almeno un week, soprattutto se si arriva ad Aosta...ladriiiiiii

Ciao Cri

GIBI says: RE:
Sent 4 September 2015, 15h26
in effetti ci rimanevo almeno una settimana ... come mezza pensione non mi sembravano affatto eccessivi invece l'autostrada ha il suo bel costo cosa rimediabile solo avendo il tempo e la voglia di farsi un bel giro turistico passando per il Biellese ed Ivrea sbucando almeno a Pont San Martin ... solo per un week-end però la cosa è improponibile !


Post a comment»