Chilchalphorn (3040 m) – Skitour


Publiziert von siso Pro , 22. Februar 2019 um 17:50.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Hinterrhein
Tour Datum:20 Februar 2019
Ski Schwierigkeit: WS
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR 
Zeitbedarf: 5:15
Aufstieg: 1422 m
Strecke:Hinterrhein (1620 m) – Nügädemli (1817 m) – Chilchalp (2082 m) – Chilchalpgletscher – Chilchalphorn (3040 m).
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Semiautostrada A13, uscita Hinterrhein.
Unterkunftmöglichkeiten:Bed and Breakfast a Hinterrhein.
Kartennummer:C.N.S. No. 1254 – Hinterrhein - 1:25000; C.N.S. No. 267 S – San Bernardino - 1:50000.

Oggi affronto una salita impegnativa, non tanto per difficoltà tecniche, ma piuttosto per il forte dislivello, di 1422 m, che con gli sci non ho ancora tentato.

 

Inizio dell’escursione: ore 8:35

Fine dell’escursione: ore 14:15

Pressione atmosferica, ore 9.00: 1025 hPa

Temperatura alla partenza: -7°C

Temperatura al rientro: 22°C

Isoterma di 0°C alle 9.00: 1800 m

Velocità media del vento: 5 km/h

Sorgere del sole: 7.19

Tramonto del sole: 17.55

 

Il Chilchalporn è un’importante cima, che più volte ho fotografato sia dal fondovalle sia da altre vette del Rheinwald e della Mesolcina. Ho la fortuna di salirlo per la prima volta con condizioni meteorologiche ideali.

Parto da Hinterrhein (1620 m) alle 8:35, ancora nell’ombra mattutina, ma dopo solo dieci minuti arrivo sul soleggiato versante a nord del villaggio walser. Come prevedevo, sul ripido pendio fra le cascine, la neve è rigelata e scomposta: non ci sono tracce sfruttabili. La salita è lenta e faticosa; forse avrei fatto meglio a seguire la stradina adibita a pista per le slitte.

Al di sopra dei duemila metri di quota, la qualità della neve migliora e la traccia si fa più evidente. Per lunghi tratti il percorso spiana e dà la possibilità di rifiatare. Non spira un alito di vento, la temperatura aumenta molto in fretta: posso sciare in maglietta. Scorgo alcuni gruppi di escursionisti; uno è diretto al Valserbärg, gli altri puntano al Chilchalphorn.

Osservo con ammirazione il versante NE del Marschollhorn (Piz Moesola) con i pendii ancora intonsi, ricoperti da una leggerissima velatura, un appannamento che non preannuncia comunque brutto tempo.

Lungo un ripido traverso con neve gelata decido di montare i coltelli; mi sono di grande aiuto, tuttavia, sul terrazzo successivo devo fermarmi di nuovo per toglierli. Ne approfitto per sciolinare le pelli, in quanto c’è un principio di formazione di zoccolo. La meta è visibile da lontano: non so se questo sia un vantaggio, in quanto sembra sempre assai distante. Sul Chilchalp Gletscher, a partire dai 2720 m, la pendenza si fa più dolce. La traccia esegue un ampio arco e puntando a sud mi conduce allo Skidepot, poco sopra i 3000 m di quota. Qui incontro un gruppo di alpinisti in discesa. Sono sciescursionisti appartenenti al SAC Baldern (ZH) condotti dalla guida alpina Bruno. La cresta sommitale, simile a quella del Pizzo Lucendro, richiederebbe per maggior sicurezza la piccozza. Non avendola portata, la risalgo solo con l’aiuto dei bastoncini, ma con molta concentrazione.

Dopo 4 h e 25 min dalla partenza posso affermare: Chilchalphorn (3040 m) geschafft!
 

                                                 Chilchalphorn (3040 m)

Che soddisfazione! Per la prima volta ho superato con gli sci un dislivello di 1422 m.

Il libro di vetta, protetto dalla classica gamella militare è posto alla base dell’omino di pietre. Poco più ad ovest si trova una centralina per le misurazioni meteorologiche. Scrivo velocemente i saluti agli amici di Hikr.org, quindi scendo senza indugi allo Skidepot, in un luogo leggermente più tranquillo.

La discesa, molto piacevole fino all’alpe, dura circa un’ora. All’arrivo ad Hinterrhein posso festeggiare la buona riuscita dell’escursione con un brindisi a base di Prosecco, condiviso con gli amici del SAC Baldern e con la loro guida alpina Bruno: Prosit!

 

Escursione scialpinistica di grande soddisfazione sugli ampi pendii soleggiati di Hinterrhein. Le perfette condizioni meteorologiche mi hanno ampiamente ripagato per lo sforzo che tale dislivello richiede.

 

Tempo di salita: 4 h 25 min

Tempo totale: 5 h 15 min

Dislivello in salita: 1422 m

Sviluppo complessivo: 12,8 km

Difficoltà: PD

SLF: 2 (moderato)

Coordinate Chilchalphorn: 731'605 / 154'995

Copertura della rete cellulare: buona

Libro di vetta: sì

Tourengänger: siso


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

WS
24 Dez 17
Chilchalphorn - 3040 m · irgi99
WT4
15 Mär 17
Chilchalphorn (3040m) · Max64
WT4
WT3 WS+
11 Jan 14
Chilchalphorn (3040 m) · Laura.
WS+
6 Jan 13
Chilchalphorn (3040 m) · alpinos

Kommentare (18)


Kommentar hinzufügen

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 22. Februar 2019 um 19:13
...Woww amis,hai messo il turbo per quella cima,non banale il dislivello.....complimenti.

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Februar 2019 um 20:16
Per le mie capacità, questo dislivello con gli sci è notevole!
Grazie Amis!

igor hat gesagt:
Gesendet am 22. Februar 2019 um 19:27
Grande siso bella cima !

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Februar 2019 um 20:18
Grazie Igor! Sì, ho sfruttato le condizioni meteo ideali: temperatura primaverile e assenza del fastidiosissimo vento.
Buon fine settimana, ciao,
siso.

Daniele66 hat gesagt:
Gesendet am 22. Februar 2019 um 20:49
Stracomplimenti....Daniele66

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. Februar 2019 um 20:53
Grazie Daniele!!!
In effetti sono tornato a casa estremamente soddisfatto.
Buon fine settimana,
ciao!

beppe hat gesagt: Fantastico
Gesendet am 23. Februar 2019 um 05:23
Bravo Siso
Ciao Beppe

siso Pro hat gesagt: RE:Fantastico
Gesendet am 23. Februar 2019 um 08:25
Grazie Beppe; tu conosci bene quella zona e l'hai assaporata prima di me.
A presto,
siso.

cappef hat gesagt:
Gesendet am 23. Februar 2019 um 11:29
Grande Siso...complimenti per la volontà di raggiungere la vetta nonostante il dislivello...BRAVO!!! Così si fa!
Ciao...Flavio

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. Februar 2019 um 11:35
Grazie Flavio per il sostegno... generazionale!
Ciao,
siso.

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 25. Februar 2019 um 07:29
bellissimo, un grande classico che merita davvero. Ciao Benedetto

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Februar 2019 um 20:22
Grazie Benedetto! Oggi l'ho rivisto passando da Nufenen, in una giornata spettacolare, più limpida di venerdì scorso, e mi ha di nuovo ammaliato.
Ciao,
siso.

Gesendet am 25. Februar 2019 um 14:10
Che invidia caro Siso ....
Bravissimo, dislivello super

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Februar 2019 um 20:24
Grazie Giorgio,
questa cima è raggiungibile anche dai racchettisti, (in salita forse più velocemente), ma la discesa è un'altra cosa...
Ciao,
siso.

tignoelino hat gesagt:
Gesendet am 25. Februar 2019 um 21:15
Gran bel tiro, complimenti, siso
roby

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Februar 2019 um 21:35
Grazie roby!
Il bel tempo stabile ha smosso negli ultimi giorni numerosi escursionisti. Oggi stesso ho visto alcuni versanti che sembravano ricamati di serpentine come quelli che normalmente si osservano di fianco alle piste battute.
Ciao, a presto,
siso.

Alpingio hat gesagt:
Gesendet am 25. Februar 2019 um 21:19
Bel giro,bravo!
Ciao
Giovanni

siso Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Februar 2019 um 21:41
Grazie Giovanni!
Sì, è una bellissima montagna, la cui cresta sommitale, con neve soffice è facilissima, ma con neve gelata richiederebbe la piccozza.
Ciao,
siso.


Kommentar hinzufügen»