Esplorando con nuovi amici i dintorni della Cremorasco


Publiziert von giorgio59m , 20. Dezember 2016 um 16:49. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:18 Dezember 2016
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Camoghè   CH-TI 
Zeitbedarf: 3:15
Aufstieg: 600 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Autostrada per il Gottardo, uscire subito prima della galleria del Ceneri, uscita Rivera. Prendere a sinistra e proseguire, dopo un paio di km, prendere a sinistra indicazioni per Isone. Salire tutta la strada fino ad Isone, ultimo paese, nella piazzetta c'e' il ristorante Camoghè, dove si ritirano le chiavi. Proseguire ancora un pò in auto, deviazione a sinistra per Monti di Tiglio. Proseguire in auto fino ai primi divieti di accesso (strada militare).

   
 

I saluti con il risotto per Natale
 

           Vista da Giorgio     -    (giorgio59m)     

 

 

Abbiamo in programma la nostra escursione pre-Natalizia, significa cucina … ma dopo un po’ di sano sudore che tra l’altro stimola l’appetito.

Decidiamo per la Cremorasco, già visitata in una avventurosa uscita invernale con tanta neve, da abbinare alla cima vicina per eccellenza: il pizzo di Corgella. Ma le cose non vanno sempre come previsto.

Noi gruppo quasi al completo, siamo in cinque, più due amici consueti Francesco e Chiara (neo-presidente CAI … mica pizzza e fichi!)

Il primo imprevisto è una bella sorpresa, direi proprio un onore, Francesco ha invitato l’amico Flavio (anche se Roberto lo ha chiamato Federico tutto il giorno, ovvero cappef con Mario.

E’ da tanto che ci si vuole incontrare, ma i tempi non coincidono, quindi grande e gradita sorpresa.

Arriviamo ad Isone, ritiro chiavi all’ Ristorante Camoghè (che nome strano eh …), e parcheggio a Cima di Dentro Q1005, alla sbarra e dove un tempo c’era il grande traliccio del Monte Ceneri, ora non c’e’ più.

Partenza freddina, sia nel meteo, sia nei primi scambi con Flavio e Mario, ma si fa presto ad intendersi  e l’armonia è ottima, lo spirito (qualsiasi senso) è quello giusto.

Arriviamo alle caserme dove scopriamo da due cacciatori che a Dicembre, ed in generale in inverno, consentono di portare le auto fino a qui, proseguiamo lungo la strada chiusa per un paio di tornanti, al bivio per la Cremorasco.

La prima idea era di nascondere i vettovagliamenti (eh già, bottigle, dolci, riso pesano negli zaini), ma l’incertezza di trovare o meno acqua in capanna mette in troppa agitazione lo Chef, quindi prendiamo il sentiero per la Cremorasco, indicata a soli 10 minuti.

Arriviamo in capanna, 10-15 minuti subito persi per imparare ad aprire le due porte, hanno un “meccanismo” legato alla posizione della maniglia. Entriamo e scoprima che l’acqua è chiusa.

Ci era stato detto che l’acqua si apriva nel casottino vicino, inizia la disperata ricerca, mentre qualcuno saggamente avvia la stufa, anche solo per stemperare il locale per il rientro.

Passa mezz’ora, alle 09:35 siamo ancora in capanna e senz’acqua. Telefonata al gentile gestore (in realtà ha risposto la moglie), per capire che l’acqua è chiusa e bisogna rifornirsi a qualche centinaio di metri dal rifugio.

Discutiamo sul da farsi, il tempo perso non ci permette la cima, per il rientro e per la cucina, ma soprattutto per un impegno mio e di Gimmy per la serata (teatro di Como per assistere ai Legnanesi), quindi massimo alle 16:00 in auto.

La cima salta, a questo punto decidiamo di fare un po’ di esplorazione in zona, andando in direzione del Pian Grande, indicato a 45min, dove dovremmo incontrare anche la fonte per l’acqua, quindi partiamo scaricando gli zaini, ma con dotazione di contenitori per acqua in mano.

A qualche centinaio di metri, proprio sul sentiero, troviamo una piccola casetta in sasso, immagino un serbatoio, con un bel tubo da cui sgorga acqua, evviva.

Lasciamo i contenitori sul posto, li riempiremo al ritorno, e proseguiamo la nostra gita.

Il tratto per questo piano prativo, già ben visibile verso NE dal rifugio, è praticamente in piano, qualche breve saliscendi, e l’ attraversamento di 3 canali con ruscelli, dove è tutto ghiacciato.

In alcuni tratti i sentiero è stretto e scivoloso, ma ci sono vari pezzi di fune d’acciaio di sicurezza, e nei punti esposti anche parapetti in legno, gran bel lavoro.

Alle 10:05, entro i 45min previsti, siamo a Pian Grande Q1117, varie baite tutte ben tenute, prato e faggi secolari, bellissimo, manca solo il sole, ma su questo della vallata … non se ne parla proprio, mentre illumina il lato N della piana di Magadino, e parte della Riviera, con il Claro stupendo come al solito.

Giretto esplorativo, e ora che si fa? Proseguire ha poco senso, non ci sono altri alpeggi, anzi il sentiero che sembra proseguire sulla cartina si chiude al primo canale o ruscello, che sia solo per l’approviginamento dell’ acqua.

Sguardo alla cartina per cercare qualcosa da visitare e per allungare il giro, scendiamo a Croveggia.

Si perdono circa 200mt di dislivello, sentiero ben marcato ma fogliame ovunque e alto, che non rende sempre agevole la discesa.

Comunque in una ventina di minuti siamo a Croveggia, altro gruppo di baite in bella posizione e tutte molto ben sistemate. Tra l’altro c’e’ una funivia ad uso di queste baite, sia per materiale che persone, non è certamente bella da vedere, ma sicuramente utile, dalla passerella terminale la si vede scendere ripida-ripida a Camorino.

Ci fermiamo una quindicina di minuti, foto ed esplorazione dei dintorni, poi torniamo indietro.

Risaliamo su fogliame fino a Pian Grande, quindi ritorno verso la Cremorasco, sono poco meno di 2Km, ma come detto in piano.

Dopo il rifornimento d’acqua, alle 11:45 siamo tutti in capanna, ed iniziano le grandi manovre ….

Rifornimento legna per la stufa, lo Chef ai fornelli, chi prepara le salamelle, chi l’ antipasto e la tavola.

Dopo il necessario per preparare il risotto, tutti a tavola … ma non vi ho ancora detto il menù:

  • antipasto con cavolfiore sott’olio e aglio (qualcuno ha consumato pane e polpastrelli per pucciare l’olio)
  • risotto con finferle (o gialletti/galletti/gallinacci che dir si voglia), raccolti da noi zona Motto Crostel e Bassa di Nara, cotti e congelati in attesa dell’ occasione giusta. Porzionicine abbondanti
  • Salsiccia ottima portata da Francesco, cucinata alla brace all’esterno
  • Dolci: strudel, bisciola e dolce vegano di Chiara (sempre brava)
  • Cioccolaltini vari …
  • Caffè e grappe (la solita friulana, ma anche una ottima fatta in casa da Mario), un liquore alla genziana sempre opera di Mario, e lo sviluppino di Paolo
  • Ed il bere? 5 bottiglie di vino rosso, più una di spumante. A nostra TOTALE DISCOLPA va detto che 1 bottglia è tornata intatta, ed una è stata utilizzate per …. Indovinate un po’?
  • VIN BRULE’

Sazi e forse anche un po’ allegri, si canta, Francesco accompagna il coro stonato sempre con grande pazienza (forse ha bevuto anche lui?).

Pulizie e sistemazione, firma del libro, per pagare bisogna usare il vaglia che si trova in capanna (no cassetta e buste).

Il ritorno è veloce, circa 2Km al parcheggio quasi tutti su asfalto, e fortunatamente al sole.

La giornata si chiude con gli Auguri di Natale, tanti sorrisi, pacche sulle spalle e la promessa di riverdesi presto, magari con qualche elemento in più della simatica Cappef-Band, rotto il ghiaccio caro Flavio, hai visto che razza di banda di matti siano i Girovagando (non metto Chiara e Francesco in questa lista, ma visto che non disdegnano i ns inviti … chi va con lo zoppo …)

Saluti a tutti, e visto che non ci saranno altre nostre pubblicazioni prima di Natale, voglio ringraziare e porgere i migliori auguri di un Felice Natale.

Giorgio

 


 

 
 
   
 

           Vista da Roberto   -    (roberto59)                        


Questa volta sono io l’ultimo a scrivere, per cui che dire….hanno già detto tutto gli amici, bello stare insieme, bello conoscere nuovi amici amanti della montagna, bella la giornata, w la salute, l’amicizia, l’allegria e la montagna.
D’altra parte se non trascorriamo così le domeniche a 20 anni non vorrete mica che le passiamo quando avremo quasi 60 anni no?
Sinceri auguri a tutti per un sereno Santo Natale ricco di salute soprattutto, senza siamo finiti,  ringrazio il buon Dio per ora tutto ok
Ciao buon Natale.

Il vero spirito del Natale alberga nel tuo cuore.
 
Nella notte di Natale, la Madre che doveva partorire non trovò per sé un tetto. Non trovò le condizioni, in cui si attua normalmente quel grande divino ed insieme umano Mistero del dare alla luce un uomo. K.Wojtyla
 
E' Natale ogni volta
che sorridi a un fratello
e gli tendi la mano.
E' Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l'altro.
E' Natale ogni volta
che non accetti quei principi
che relegano gli oppressi
ai margini della società.
E' Natale ogni volta
che speri con quelli che disperano
nella povertà fisica e spirituale.
E' Natale ogni volta
che riconosci con umiltà
i tuoi limiti e la tua debolezza.
E' Natale ogni volta
che permetti al Signore
di rinascere per donarlo agli altri.

Madre Teresa di Calcutta

 
 
   
 

           Vista da Paolo   -    (brown)                        

 

Oggi escursione semplice perché la prova oggi era da fare con le gambe sotto il tavolo.
Compagnia al completo con 2 new entries Flavio e Mario che come noi apprezzano la montagna .
Non solo per camminare, esplorare e conquistare nuovi obbiettivi ma anche per condividere esperienze con amici .
Come sempre Luciano ci ha deliziato della sua arte culinaria e il resto e' venuto poi da se.
Insomma baldoria , risate ma anche confrontarsi con esperienze vissute.
La capanna Cremorasco si e' rivelata un buon punto d'appoggio per la nostra risottata ai funghi con grigliata di salamelle. Stufa funzionale e locale servito di tutta l'attrezzatura per rendere una capanna pienamente funzionale.
Grazie ai ragazzi per la bella giornata trascorsa e un buon Natale a tutti

A presto

Paolo
 

 

 
 
   
 

            Vista da Luciano   -    (barba43)
 

Non una grande camminata, ma una grande compagnia, peri gli Auguri di Natale.
Si oggi non abbiamo camminato molto, ma molto da mettere in pentola, così che con la solita banda dei matti, oltre a Francesco e Chiara, si sono aggiunti per conoscerci: Flavio (Cappef)  e il suo amico Mario.
Direi che è stata proprio la ciliegina sulla torta, cosi che dopo aver fatto quattro passi, ci siamo messi ben al caldo in Capanna a festeggiare, assaporando un Risotto con porcini e finferli, ed altre lecorinie in tanta allegria, inaffiando  con il giusto ma di qualità.

Non sono mancati canti accompagnati da un'armonica  che dire (Filarmonica) eccezzionale.

Sopra-TUTTO : grandi digestivi  ed ottime torte.


Tornati in noi ... ci siamo messi a sistemare la Capanna, e preparare il dovuto.
Grazie ragazzi per la bella riuscita di questa giornata, ed un caloroso augurio di


BUON NATALE

ciao a tutti belli e brutti

 

 
 
   
 

              Vista da Gimmy-    (gimmy)

 

oggi come consuetudine prima di natale ci scambiamo gli auguri con una bel pranzetto , oltre a Chiara e Francesco ,abbiamo fatta la simpatica conoscenza di Flavio e Mario due amici hikriani
Obbietivo prima del pranzo era  di salire al Pizzo di Corgella, ma visto che poi si è tardato nel pensare come recuperare dell'acqua, abbiamo cambiato meta, detto fatto fatto un bel giro in valle visitando dei bei alpeggi  e posti nuovi.
Ottimo il risottino ai funghi preparato da Barba Chef, poi salamella alla griglia ,dolci e solito contorno alcolico, scambio di auguri e simpatia a go-go ,giornata ben riuscita ,quasi 10 km di camminata ,un bel pranzetto, ottima compagnia

ciao alla prossima e auguri a tutti

  

 
 
   
 

              Vista da Francesco   -    (francesco)


Beh..... è stata proprio una giornata da incorniciare. D'a'ltronde gli anni passano anche per i Girovagando e, come il buon vino, si diventa piu buoooooni .... Veeeero???
Non ci siamo fatti mancare proprio nulla. E gli ingredienti primari di qs evento sono stati: amicizia, allegria, condivisione, collaborazione, sobrietà, tanto tanto ridere e cantare ma .... soprattutto....... siamo stati bravi senza esagerare in nullla!!!
Ebbene si, avete capito bene!!! Quindi nessuno ha alzato il gomito! E non è mancato neanche  l'ozio...... Naturalmente sempre il solito burlone (indovinate chi?)....

Cari amici, tantissimi auguri a tutti, e come dice il ns. chef...."belli&brutti"
..............Buon Natale......


  

 
 
   
 

              Vista da Chiara     -    (Chiara)

 


L'ho letto domenica sera..... Ma ho subito pensato che il "Pensiero Quotidiano" di domenica 18.12 fosse perfetto per la giornata di oggi..... Perchè noi si è fatto un gran bel ridere ieri...... Lo trascrivo.
" RIDERE. Non significa necessariamente essere noncuranti, suoperficiali e mancare di serietà. Il fatto di ridere può agire sul mentale in modo più benefico di quell'aria grave che molti credono essere la caratteristica del saggio. Si, perchè nella risata ci sono energie vive che nutrono il cervello.
Ridere permette anche di risolevarsi, di riprendere quota. E' vero, nella vita di ciascuno si verificano avvenimenti che da principio non invitano certo a ridere, ed è normale cominciare con l'esserne turbati o rattristati; ma è più facile non lasciarsi abbattere se si è abituati a vedere il lato comico di certe situazioni. Allora, non privatevi mai di quel mezzo potente che è la risata per mantenere il vostro equilibrio interiore e rendere la vostra esistenza più leggera. Il fatto che abbiamo dei motivi per essere contrariati, tristi o scoraggiati non significa che si debba accettare di rimanere in quello stato." (O. M. Aivanhov)


Grazie a tutti per la giornata. E..... un Natale di grandi e grosse risate a tutti!!!!! Ciao

 

 

  

 
 
   
 

              Vista da Flavio    -    (cappef)


Ieri ho incontrato Francesco alla gita Hikr organizzata da Poncione e parlando del più e del meno mi dice che oggi sarebbe andato a fare una gita con il Gruppo Girovagando invitandomi a partecipare. Una occasione così non posso perderla e così mi presento al punto di incontro. Felice incontro in quanto per il resto della giornata, come ben descritto da Giorgio, è stata trascorsa non solo all' insegna dell' amicizia ma con tanto divertimento, risate...insomma un ottima e allegra compagnia attorno a quanto preparato dallo Chef  Luciano Barba e alle altre leccornie portate dai partecipanti.
Giornata pre Natale eccezionale....GRAZIE!!!

Tantissssssimi  A U G U R I   a tutti!!!

  

 
 
     
 
RIASSUNTO del PERCORSO
Percorso Totale : 9,1 Km totali, 7h:00m totali, 3h:10m di cammino
Andata : 7,1 Km, 3:25 lorde, 50m soste
Ritorno : 2,0 Km, 00:30 lorde, 05m soste
Dislivello :  600mt di relativo
Libro di vetta: SI in capanna
Copertura cellulare: Buona sul percorso
Partecipanti :

Giorgio, Paolo, Roberto, Gimmy, Barba, Francesco, Chiara, Flavio. Mario

 
 
   
   

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione # 268

  

 

 
 



Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (10)


Kommentar hinzufügen

Angelo & Ele hat gesagt:
Gesendet am 20. Dezember 2016 um 17:56
Cari Auguri di Buon Natale a Tutti Voi...

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 20. Dezember 2016 um 18:05
Ciao belli,
tanti auguri a tutta la combriccola.....

PS: certo che di sole ne avete visto proprio poco.....
Gita consigliata dal dermatologo?

igor hat gesagt:
Gesendet am 20. Dezember 2016 um 19:11
Bel giro ! Buone feste Ciaoooo

numbers hat gesagt:
Gesendet am 20. Dezember 2016 um 20:06
Bella compagnia, bella magnata...

Buon Natale a tutti!!!

Mario

Daniele66 hat gesagt:
Gesendet am 20. Dezember 2016 um 20:23
Mi associo anch'io Buone feste a tutti Daniele66

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 20. Dezember 2016 um 21:39
Bella compagnia, bella scelta e bella capanna.
Ciao

Menek hat gesagt:
Gesendet am 20. Dezember 2016 um 21:46
Ciao a tutti belli e brutti... Yeaaaah!

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 21. Dezember 2016 um 09:30
Sempre grandissimi ... siete super tutto l'anno ad organizzare cene e cenoni nei vari occasionali rifugi ... figuriamoci di cosa siete capaci di fare a Natale !

Sicuramente ho sbagliato a non aggregarmi, ma ci saranno altre occasioni ...

Tanti auguri a tutti

Giorgio

roberto59 hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. Dezember 2016 um 09:34
Ciao Giorgio, peccato dai alla prossima auguroni anche a te ciao

roberto59 hat gesagt:
Gesendet am 21. Dezember 2016 um 09:35
Ciao buon Santo Natale a tutti il vostro eze alp rob


Kommentar hinzufügen»