Salita al Tiralocchio & altro al Generoso


Published by gbal , 14 May 2015, 19h56.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike:13 May 2015
Hiking grading: T4 - High-level Alpine hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo Monte Generoso 
Time: 6:30
Height gain: 1379 m 4523 ft.
Route:12 km
Access to start point:Varese-Gaggiolo-Mendrisio-Rovio
Maps:Topo Swiss Map

Arriva Ferox! I nostri meteo-saggi promettono acqua in quantità e questo pregiudica le intenzioni mie e degli amici per il week-end. Certo, i nostri possono anche prendere una meteo-cantonata, non sarebbe la prima, ma con quello che abbiamo in mente non possiamo rischiare. Così approfitto del bel tempo attuale per andare a…..finire un lavoro che mi stava a cuore. La volta scorsa ci avevo provato da Melano ed ero giunto fino ad una selletta a q.1086 m sopra l’Alpe di Melano provato da una salita dura. Oggi decido di partire da Rovio e raggiungere ancora l’Alpe di Melano per una via di sicuro meno disagevole della precedente; da lì o meglio dalla selletta sarebbe iniziata la seconda parte dell’avventura: la Salita del Tiralocchio. Questo toponimo curioso si riferisce ad uno dei soliti vecchi sentieri che partendo dall’Alpe di Melano raggiungeva con difficile cammino una sella di quota 1452 m, detta appunto Tiralocchio, aperta tra il Motto di Cima ed una cima non nominata di q. 1466 m entrambe facenti parte della cresta che dal Monte Generoso scende al Bellavista. Come già detto il percorso è estremamente disagevole, ripido e con segnalazioni pressoché assenti. Su Hikr si trovano alcune relazioni che ne riferiscono quasi esclusivamente la discesa; solo zanna ha al suo attivo un report relativo alla salita. Chiusa la premessa, rimandando al mio precedente tentativo e omettendo la descrizione fino alla selletta di q. 1086 m ripartiamo da questo punto. La salita da lì in poi si svolge sempre nel fitto bosco e non si ammorbidisce di certo divenendo semmai ancora più faticosa per via di ciò che stupisce il Brenna (“…stupiti ci si imbatte verso q. 1100 m in un terreno ghiaioso…”) che complica l’avanzata. Circa l’orientamento, oltre ad un buon GPS, si può fare affidamento sul fiuto dell’escursionista, se ce l’ha, e su alcuni segnali lasciati con un giro di filo elettrico attorno a tronchi. Purtroppo il provvidenziale elettricista deve, ad un certo punto, essere andato in vacanza perché non se ne trovano più. Fortunatamente anche in questo caso vale il concetto che la via giusta è nel salire piuttosto che nello scendere; alla fine scorgo un chiarore che fa intendere che il bosco sta per finire, che di solito è un buon segno, ed esco finalmente in campo aperto dove individuo un traverso ascendente che mira proprio a due piloni della linea elettrica della ferrovia, riferimento citato da altri.

Raggiunta così la prima meta, quella importante, proseguo per la vetta del Generoso lungo la massicciata ferroviaria dove transitano solo convogli diretti ai lavori di ammodernamento delle strutture vicine alla stazione terminale. Da lì, piacevolmente conscio di uno stato di forma inusuale, raggiungo la vetta dove mi trattengo pochi minuti e scendo per la via attrezzata del versante Nord fino alla sella q.1652 dove a sx inizia il Sentiero della Variante. L’idea è quella di arrivare all’Alpe di Perostabbio tramite questo difficile e pericoloso sentiero che ho percorso almeno tre volte in passato, sempre in salita. Ne faccio un tratto, supero la Casa della Marchesa, ma di lì a poco mi trovo stranamente alto e sospeso rispetto ai miei ricordi. Complici lo sguardo che avevo dato dal Generoso ad una orribile cengia (non passerà mica di lì vero?) e l’esistenza di una via alternativa più comoda torno a malincuore sui miei passi e riprendo il sentiero che va verso Orimento. Scelgo, per consolarmi, di fare tutte le varie cimette di cresta e così inanello la cima 1694 m, il Baraghetto dal quale sono poi costretto a scendere senza fare la Ferrata Angelino, la Cima 1645 m (citata erroneamente come Sasso Bianco) e la Cima della Piancaccia. Da qui, per via nota, piego a sx, salgo la Cima dei Torrioni, arrivo al Passo Crocetta e per le Pianche e Ca dei Conza torno al bivio della Cappella del Soldino dove ero transitato al mattino. Da lì a Rovio c’è poca strada e soprattutto delle belle abluzioni in una fontana a inizio paese cacciano il gran caldo afoso ritrovato sotto gli 800 m.

Così chiudo il capitolo “Tiralocchio”, uno dei tanti percorsi facili o difficili che si possono scoprire su questa perla che la natura ci offre a pochi passi da casa (mia), il Monte Generoso.

 

 

Nota: La valutazione T4 che ho assegnato in modo generale alla escursione è mediamente applicabile salvo che alla Salita del Tiralocchio dove la difficoltà è maggiore.

 

 

 

Pillole….della giornata:

Dislivello                  1379m
Lunghezza totale      12,0 km
Tempo                      6h27’


Hike partners: gbal


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T4- PD-
7 Nov 15
Monte Generoso da Rovio · Francesco
T3+ PD+
2 Sep 17
Monte Generoso · D!nu
T3+ PD-
25 Mar 17
Generoso Mix · igor
T3+ PD-
18 Mar 17
Ancora Generoso · igor
T3+ D

Comments (43)


Post a comment

Menek says:
Sent 14 May 2015, 20h55
Al Sindaco del M. Generoso tutto è concesso... bella vecio!

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h22
Grazie grazie. Stai all'erta che ora vado a vedere cosa avete combinato tu e quel filibustiere di mio fratello l'altro giorno !!!
Ciao

Daniele66 says:
Sent 14 May 2015, 21h04
Bella tirata bravo Giulio....Daniele66

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h23
Grazie Daniele

Sent 14 May 2015, 21h34
Wow!!!!!Ti sei tolto l'ennesimo sfizio!!!! E non da poco..........Chissà cosa avete in serbo...........BRRRRRRRRRRRR!!! Ciao ALE

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h24
E chissà! Il mondo è pieno di sorprese e quando meno te l'aspetti.....
Ciao Ale

Sent 14 May 2015, 22h08
Bravissimo caro Giulio!

Gran bel trek e.. hai fatto benissimo a rinunciare a quella pericolosa cengia...

Tanti cari e Generosi saluti... :-)

Angelo & Ele

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h26
Grazie Angelo ma, come saprai, "dopo" un po' di amaro in bocca resta. Mi toccherà finire un altro lavoro un giorno o l'altro.
Ciao a te ed Eleonora

Angelo & Ele says: RE:
Sent 15 May 2015, 11h00
Quando vorrai finirlo, se vorrai compagnia, io ci sarò... :-))

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 11h16
Arruolato!

Angelo & Ele says: RE:
Sent 15 May 2015, 11h19
Agli ordini Comandate... :-))

Poncione says:
Sent 14 May 2015, 23h25
Carramba che sorpresa, Giulio... è il caso veramente di dirlo. ;)
Veramente con questa montagna hai un feeling indescrivibile, e i risultati di tale attrazione si sono visti anche stavolta. Meteo birichino... tu ancora più di lui. :)

Ciao

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h28
Quello che faccio io sul Generoso voi lo fate qua e là su vette nostre e non e sempre alla grande.
Complimenti di rimando a voi.
Ciao

igor says:
Sent 15 May 2015, 07h37
Grande teacher ormai guida alpina del generoso ciao

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h29
Igor mi sa che i tuoi confratelli ticinesi ne hanno piene le tasche del mio girare per il loro Generoso e tra poco mi toglieranno il passaporto.
Ciao Panzer del Ticino

danicomo says:
Sent 15 May 2015, 08h21
Sempre più birbante.....

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h30
Birbante ma.....ho lavorato anche per noi :):):)
Ciaooooo

danicomo says: RE:
Sent 15 May 2015, 10h52
Certo...
Come Whymper per Carrel.....

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 11h15
Eh no Daniele, di sassi non ne tiro. I nostri giochi sono aperti!

rochi says:
Sent 15 May 2015, 08h42
C'è ancora un metro quadrato di questa montagna che non conosca i tuoi scarponi, Giulio?

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h32
Figurati Rocco! Si potrebbe passare la vita a girarla e si scoprirebbe ogni volta qualcosa e tu?
Non ti tiri certo indietro quanto a mega-scarpinate lì e nei posti limitrofi e.....solo perchè hai poco tempo!

tanuki says:
Sent 15 May 2015, 08h53
"Da lì, piacevolmente conscio di uno stato di forma inusuale"
Coscosacosa?!
...inusuale?
...inusuale?
...inusuale?

Ma se su Endomondo fai più kilometri tu in una settimana che tutti gli iscritti della provincia di Bergamo in un anno!

Comunque... Complimenti per il giro e grazie di avermi fatto scoprire il Monte Generoso.
Già. Molto generoso da parte tua (eddai, qualcuno doveva pur farla questa battutaccia!)

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h39
Leggerti è sempre uno spasso cara SZ/tanuki (ma, a proposito un nome?).
Sei troppo Generosa tu, e i colleghi bergamaschi mi odieranno a morte ma dei miei tanti km.....molti li faccio in bici, comodamente seduto!
Ciao e grazie

P.S.: Semmai dovessi capitare da queste parti mi piacerebbe portarti a fare un giro su questa montagna.
Niente paura: può essere tanto duro e difficile quanto dolce e piacevole camminare sui suoi sentieri.
Es.: http://www.hikr.org/tour/post69191.html

tanuki says: RE:
Sent 15 May 2015, 17h02
Il mio nome di battesimo lo usano solo mia nonna e Siri... Meglio il nickname ;)

Se ci fosse un TripAdvisor delle cime, il tuo Generoso avrebbe le cinque stelle assicurate!
(Tranquillo.... se dovessi capitare dalle tue parti per una gita, sarai il primo ad essere avvisato. Anzi, il secondo. La protezione civile dovrà essere allertata in tempo!)

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 17h14
Ok Tanuki; a loro (Nonna e Siri) il privilegio, a noi il Nick (pure carino!)
Per la Protezione civile qui non lavorano: la gente è in buone mani.
Ti aspettiamo :):):) e non farci mancare i tuoi report!
Ciaooooo

tanuki says: RE:
Sent 15 May 2015, 17h50
Ehm... per il prossimo report dovrai attendere ancora qualche giorno.
Sai, faceva caldo. Poi freddo. Poi ho avuto la tonsillite. Ah, e ho perso le stringhe di ricambio. E il cane mi ha mangiato la cartina stradale.
Sì, insomma. Tutte scuse improbabili e ingiustificabili.
Ma prometto che a breve organizzo qualcosa... e poi converto i miei passi in codice binario :)

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 18h12
Ok, aspetteremo con pazienza.
Ciao tanuki (bit-bit-bit-byte-byte-kilobyte....ecc.ecc.)

cristina says:
Sent 15 May 2015, 09h17
Tanuki e rochi sono arrivati prima....

"...stato di forma inusuale...." ma se ne fai sempre di cotte e di crude e che quest'anno ci hai risparmiato le ciaspo-ravanate.....

Un abbraccio ciao ciao Cri

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 09h41
Che dire Cri, quando una come te (e Marco) apprezza i miei giretti mi preoccupo sempre un po'. Io viaggio con la lingua di fuori come Olmo e i suoi fratelli cani, mica rilassato come la coppia inox!
Grazie a te, ciao


cristina says: RE:
Sent 15 May 2015, 10h09
Perchè pensi che faccia così tante foto?

Oltre a voler avere più ricordi possibile è anche un modo per tirar fiato...

Ciao e buoni "giretti" se ti piace chiamarli così!

P.S.: Domenica al Garzeto ho pensato proprio a te mentre ravanavamo nei boschi! Per te quel bosco sarebbe stato uno scherzetto! Altro che rinunciare all'ultimo tratto! Io vedevo i sorci verdi!

Ariciao

zar says:
Sent 15 May 2015, 09h39
La prossima volta, per girare in quelle zone, ti chiederò il permesso!!!
Sicuramente meriti la cittadinanza ad honorem...guadagnata sul campo...per quello i camosci non scappano più!!!
Sei più Generoso tu che il Cavaliere con le sue Olgiettine...
ah,ah,ah,ah,ah.
Ciao Giulio
Luca

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 10h07
Eh cosa mi tocca fare invece di andare in giro a fare maratone!
Quanto ai permessi Martyne ti potrà dire che non ce n'è bisogno e che sarei lieto di accompagnarti se non fosse che con la tua gamba dovresti fare due giri mentre io ne faccio uno.
Ciao Champion!

GIBI says:
Sent 15 May 2015, 13h38
Complimenti Giulio,

da Rovio passando per l'Alpe di Melano o per quella di Perostabbio sono due degli itinerari verso il Generoso che mi piacciono di più ... certo che poi io però continuo solo per itinerari classici ... tu invece sei l'estremo del Generoso !

ciao Giorgio

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 15h36
Beh di che ti lamenti? A me risulta che dal Perostabbio l'unica via sia il Sentiero della Variante o la salita sotto al Baraghetto. In entrambi i casi sei un forte!
Grazie Giorgio, buone gite.

cai56 says:
Sent 15 May 2015, 16h34
Bel giro!
Ma ogni volta mi stupisco - rammaricandomi - della capacità che hanno avuto gli escursionisti svizzeri di lasciar decadere i percorsi del mitico Maggiore Gianola.
ciao. Marco

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 16h38
Grazie.
Pare che tra investire in prudenza o in allestimenti x la sicurezza abbiano scelto la prima......pure gratis!
Hai presente lo struzzo che mette la testa sotto la sabbia?

cai56 says: RE:
Sent 15 May 2015, 16h48
La sabbia sale di livello a coprire tutto.

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 16h54
Scherzi a parte....discorso già affrontato: sorprende che si preferisca ignorare l'esistenza di un percorso eclatante, remunerativo e tutto sommato sicuro se attrezzato con qualche fissa perchè magari qualcuno ci ha lasciato le penne anni fa. Come se ignorarlo impedisse poi ai curiosi di spingersi a provarlo con evidenti rischi......boh!

tapio says:
Sent 15 May 2015, 17h48
I meteo-saggi non hanno preso una cantonata, ma ciò ha comunque favorito l'ennesima avventura selvaggia di Giulio al Generoso prima che il tempo volgesse al brutto. E come al solito, nelle tue avventure, non risparmi fatica, inventiva e voglia di scoprire. Complimenti!
Fabio

gbal says: RE:
Sent 15 May 2015, 18h10
Grazie Fabio.
Allora W i meteo-saggi!
Un'occasione un po' spinta dalla meteo che ha dato il suo frutto.
Ciao

Sent 16 May 2015, 13h17
Quando vado in giro da solo ad esplorare sentieri nuovi, chissà perché, mi viene in mente Giulio.
Poi leggo le tue relazioni e capisco il perché.....qualcosa ci accomuna.....con le dovute proporzioni, a me piace vincere facile!
Ciao
Aldo

gbal says: RE:
Sent 16 May 2015, 15h45
Forse xkè mi associ al "ravanare è bello"?
Scherzi a parte quando avrò speso almeno due vite a tentare di fare ciò che avete fatto finora tu e lella mi riterrò soddisfatto.
Ciao!

grandemago says: RE:
Sent 16 May 2015, 16h38
Questione di fortuna, ci siamo trovati per caso con la stessa passione, quindi senza ostacoli.
Ciao


Post a comment»