COVID-19: Current situation

Un Chiusarella "elaborato"


Published by Poncione , 16 March 2015, 13h16. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:14 March 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 10:00
Height gain: 1200 m 3936 ft.
Height loss: 1200 m 3936 ft.
Route:Come Waypoints

Inizialmente l'idea per questo sabato era ben diversa, ma il cielo grigio non invogliava a salite impegnative con panorami foschi e nebbiosi, dunque anche oggi "giochiamo in casa". La vetta del Monte Chiusarella, toccata per ben due volte, è stata soltanto la "scusa" per un giro lunghissimo, con elaborati saliscendi e "fuori programma" soprattutto sul lato valgannese, ma anche sul solco Rasa-Brinzio, dove abbiamo letteralmente inventato una discesa quasi inesistente alla Motta Rossa, che ancora mancava alla mia personale "collezione". :)
 Toccate le varie vallette a nord delle suggestive Grotte di Valganna, con una scappatina all'ardito Canyon e alla misteriosa Grotta dell'Alabastro (http://www.valganna.info/phpBB3/viewtopic.php?f=8&t=1110), giungiamo al Colle Cuseglio per ridiscendere nuovamente in Valganna con un ripido sentiero non mappato, al torrente Valvassera. Imboccata l'omonima valle risaliamo nuovamente al Colle, dove un ampio sentiero, poi traccia evidente su pendio frequentato da numerosi grufoli, ci porta alla selletta sotto il secondario ma panoramico (non oggi...) Monte Chiusarelletta, poco a nord-est del Chiusarella. Complimenti al Parco Campo dei Fiori per la "fantasia" nell'attribuzione dei nomi. :)))
Raggiunta la cima principale del Chiusarella mangiamo, ma la giornata "elaborata" richiede altro: decidiamo di puntare al visibile Passo della Motta Rossa seguendo un erto, scivoloso, brullo pendio che ci porta a destinazione imponendoci parecchi equilibrismi. Giunti alla Rasa risaliamo il versante ovest del Chiusarella per la Valle della sorgente Des: poco prima di giungere sulla strada militare c'è la possibilità di aggirare la cima per un sentierino un po' invaso ma visibile, che poi s'impenna raggiungendone i prati sommitali con qualche ravano di troppo: solo per ammirare alcuni scorci selvaggi vale la pena salire da questo lato.
Discesa a sud, ma anzichè rivolgerci verso Pian Valdes, allunghiamo ancora un po' il giro affrontando un'altra dorsale, denominata Sgarbaz, tra la Valfredda e la Val Pissavacca. Giunti in fondo compiamo una bella traversata a mezzacosta su bel sentiero per MTB che ci porta all'Alpe Ravetta, dalla quale infine scendiamo a Bregazzana e al nostro punto di partenza.
Giro di "ripiego" ma di abbondante soddisfazione, che ci ha permesso di godere la montagna e la natura sotto i suoi molteplici aspetti e suggestioni: e per una cima di nemmeno mille metri non è affatto poco.
Grazie ad Ale per avermi "ispirato" il tutto, concedendomi di improvvisare e divagare in lungo e in largo.

froloccone

Posti nuovi per me...........Ma davvero suggestivi!!!!!  Grazie a Emiliano per avermeli ampiamente" illustrati".    

Hike partners: Poncione, froloccone


Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (12)


Post a comment

bigblue says:
Sent 16 March 2015, 14h23
Emiliano&Alessandro: no wild? no party :()))
...improvvisare....divagare.....niente di più bello...
non mi resta che apprezzare....
ciao
Pia

froloccone says: RE:
Sent 16 March 2015, 20h05
Grazie Pia!!!!In giornate come questa,è meglio dedicarsi al "Wild" casalingo!!!! Ciao ALE

Sent 16 March 2015, 17h22
Se il CAI vi retribuisse (giustamente poi...) per tutti i sentieri che inventate e scovate... beh diventereste ricchi...!!! :-)

Ma poi forse è meglio essere ricchi in fantasia ed entusiasmo... e voi nè avete da vendere...

BRAVI... e mi avete incuriosito con questa Grotta dell' Alabastro...

Ciaooo......


froloccone says: RE:
Sent 16 March 2015, 20h09
Grazie!!!!Emiliano conosce questa zona meglio di chiunque altro(credo)!!!!!!La grotta ha incuriosito anche noi,tanto che ci torneremo meglio attrezzati!!!!! Ciao ALE

Menek says:
Sent 16 March 2015, 20h28
Eccole qua le famose quote basse che danno grandi soddisfazioni! Brao bagaj!
Menek

Poncione says: RE:
Sent 16 March 2015, 22h35
Hai davvero ragione Domenico... e ogni volta non riesco a capacitarmene: questo luogo è magico, magnetico, tanto che domenica ci son tornato ancora sempre per fare da "Cicerone" a un amico che conosceva poco la Martica... per sentieri "normali" ovviamente, nonostante il mezzo metro di neve residuo a nord.
Ciao

rochi says:
Sent 16 March 2015, 22h05
Bravi,
sul gruppo Martica Chiusarella siete i massimi esperti mondiali e c'è solo da imparare!
Ciao!!
R.

Poncione says: RE:
Sent 16 March 2015, 22h37
Questo non saprei dirlo... probabilmente qualcuno ci supera, ma me lo tengo per me. ;)
Ciao grazie

gbal says:
Sent 17 March 2015, 18h26
Meno male che non avete il GPS sennò....sai che ghirigori di traccia?
Bravi!

Poncione says: RE:
Sent 17 March 2015, 21h17
Ciao Giulio,
mi chiedevo infatti - nel caso anche stavolta fosse stata tua intenzione "farci le pulci", perchè il giro è stato davvero complesso - che traccia impossibile possa venirne fuori, soprattutto nella prima parte del giro quando abbiamo più volte "rimbalzato" su e giù. :)
Ciao grazie

Simone86 says:
Sent 20 March 2015, 23h23
Complimenti ragazzi, ancora una volta avete scovato dell'eccezionale dietro casa. Pensavo fossero finite le sorprese e invece quanti posti mai visti..!!!

Poncione says: RE:
Sent 21 March 2015, 00h11
Grazie Simone, è esattamente come dici... non si finisce mai d'imparare e sorprendersi.

Ciao


Post a comment»