COVID-19: Current situation

Cima dell'Uomo 2390 m


Published by pelle9360 , 30 July 2013, 19h19.

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike:27 July 2013
Hiking grading: T4 - High-level Alpine hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Cima dell'Uomo 
Time: 7:15
Height gain: 1450 m 4756 ft.
Height loss: 1450 m 4756 ft.
Route:Posteggio quota 1100 m - Monti della Gana - Corte di Mezzo - Corte di Cima - Torasella - Cima dell'Uomo - Bocchetta di Medee - Passo di Ruscada - Capanna Borgna - Forcola - Monti della Gana - Posteggio quota 1100 m
Maps:CNS 1:25'000 - 1313 Bellinzona

L'obiettivo principale della giornata è quello di fuggire il più lontano possibile dall'opprimente canicola di questi ultimi giorni di luglio. A causa del tempo instabile nell'alto Ticino optiamo per la Cima dell'Uomo, una montagna di modesta altezza considerando il periodo estivo, ma che sicuramente non deluderà le nostre aspettative!
Arriviamo al posteggio a quota 1100 metri circa di buon mattino e con temperature ancora per poco sopportabili. La strada che conduce ai Monti della Gana è chiusa al traffico non autorizzato mediante una sbarra. Ci incamminiamo quindi su tale strada che in circa 30' porta ai Monti della Gana. Raggiunti i monti ci si trova di fronte a una diramazione: sulla sinistra il sentiero verso il Sassariente e la Capanna Borgna mentre sulla destra parte il sentiero per Corte di Mezzo. Imbocchiamo il sentiero di destra che si inoltra subito nei boschi della Valle di Cugnasco, regalandoci un po' di frescura. Il sentiero, ben visibile, procede in modo piuttosto pianeggiante fino a quota 1382 metri. Qui bisogna imboccare il sentiero di sinistra (c'è una freccia dipinta su un sasso) che poco dopo si alza a zig-zag fino al punto di quota 1477 metri. Mediante un'altra serie di tornanti si supera un tratto impervio ma non pericoloso che conduce a quota 1590 metri. In questa zona vediamo innumerevoli e belle farfalle. Il sentiero scende quindi per diverse decine di metri fino a Corte di Mezzo, situato all'inizio della Valle di Ruscada. Fino a Corte di Mezzo occorre 1 h e 40' di cammino. Questa valle molto selvaggia è strutturata in tre distinti pianori erbosi, separati da scalini in parte rocciosi, sui quali giacciono le rispettive Corti. Il sentiero è sempre ben marcato e non vi è alcun problema. La valle è veramente silenziosa e l'unico rumore è dato dallo scorrere dell'acqua. Superato il tratto ripido giungiamo alle pianeggianti distese erbose dove si trovano le cascine di Corte di Cima in chiaro stato di abbandono. Dopo un rapido spuntino riprendiamo la salita. Nel salire abbiamo la fortuna di vedere un camoscio che con gran facilità e velocità si sposta da una parte all'altra della valle. Non senza difficoltà lo fotografiamo. Giunti a Torasella individuiamo una diramazione. Il sentiero per la Cima dell'Uomo non è molto evidente perché si confonde con quello che conduce al Passo di Ruscada. Dopo alcune ricerche infruttuose decidiamo di risalire a piacimento il versante erboso a sinistra dell'enorme pietraia fino a giungere in cresta, alcuni metri più a est della Bocchetta di Medee. Ritrovato il sentiero proseguiamo la salita in direzione est. I pendii erbosi lasciano spazio a una pietraia non sempre stabile. Dopo aver costeggiato la parete sud della cima giungiamo al punto quotato 2339 metri. Qui arriva anche il sentiero proveniente dalla Capanna Albagno. Ora non resta che percorrere gli ultimi metri che ci separano dalla vetta. In breve si raggiunge un canale abbastanza verticale ma ben scalinato e non esposto. Depositiamo sotto una roccia a lato del sentiero i bastoni. La salita del canale necessita l'uso delle mani ma è rapida e in breve siamo in vetta! Dopo circa 4 h 50' dalla partenza abbiamo finalmente raggiunto la vetta. Il panorama è vastissimo ma disturbato da un po' di foschia. Ci rilassiamo sdraiati su enormi massi con una bella brezza fresca che ci fa dimenticare, almeno per oggi, il caldo afoso del Mendrisiotto. Dopo aver firmato il libro di vetta ci sistemiamo e iniziamo la discesa. Con prudenza scendiamo il canale e, recuperati i bastoni, ci avviamo verso la Bocchetta di Medee seguiti da una capretta curiosa. Raggiunta la bocchetta ci abbassiamo ulteriormente al Passo di Ruscada e successivamente alla Capanna Borgna, 1912 metri. Qui ci concediamo una pausa e ci beviamo una meritata gazzosa. Ora ci aspetta un ultimo tratto di discesa fino alla Forcola con però un centinaio di metri di salita. Raggiunta la Forcola ci dissetiamo e dopo diverse ore ritroviamo il bosco. Segue un falsopiano in discesa fino all'Alpe di Sassello con successiva discesa a zig-zag fino ai Monti della Gana. L'escursione è quasi giunta al termine, se non fosse per i restanti 2 km di strada asfaltata che dobbiamo ancora percorrere per arrivare al posteggio.

Hike partners: pelle9360


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

gbal says:
Sent 31 July 2013, 19h32
Sarà anche una vetta non altissima ma la Cima dell'Uomo è sempre un traguardo ambito per Ticinesi e forestieri.
Bravi

pelle9360 says:
Sent 31 July 2013, 21h09
Hai pienamente ragione! Lo testimonia anche il libro di vetta.
Saluti!


Post a comment»