COVID-19: Current situation

Quasi Pizzo di Vogorno


Published by ivanbutti , 10 December 2011, 10h36. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike: 9 December 2011
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Cima dell'Uomo   CH-TI 
Time: 7:00
Height gain: 1240 m 4067 ft.
Height loss: 1240 m 4067 ft.

Ivan Con Beppe proviamo a salire il Pizzo di Vogorno, salendo dai Monti della Gana. Lo avevamo visto poche settimane fa quando eravamo andati alla Cima dell'Uomo, e da questo versante ben soleggiato sembrava certamente fattibile. Arriviamo anche questa volta con l'auto fino ai Monti e partiamo. Dopo il primo tratto ripidissimo, prima di arrivare all'Alpe Sassello incontriamo un gruppo numeroso di camosci, una decina; alcuni li troveremo nello stesso luogo anche al ritorno. Contrariamente alle previsioni, anche quelle della mattina su Radio RSI, il tempo è coperto; oltretutto questa è la prima vera escursione invernale, almeno come temperatura. Arrivati alla Forcola troviamo giusto una spolverata di neve che ci accompagnerà per quasi tutto il tragitto senza però creare particolari disturbi. Breve sosta per un goccio di tè caldo alla Borgna e poi via verso il Vogorno. Il traverso che porta alla Bocchetta di Rognoi non è ripido o difficoltoso, ma è molto lungo, così come il tratto successivo che passa sotto la cresta E del Vogorno. A questo punto arriviamo al tratto cruciale, che conosco perchè l'ho percorso in discesa alcuni mesi fa; è il canalino che porta alla cresta S. E' una zona umida, e vediamo subito che il ghiaccio abbondante che ricopre le rocce a mò di cascata rende impossibile percorrere il sentiero marcato. Saliamo per un pò cercando l'erba per evitare il ghiaccio, ma dopo poco, a quota 2300 circa, il rischio aumenta e decidiamo di desistere.  Il rammarico non è poi eccessivo; oltre alla sicurezza, che viene prima di tutto, la cima del Pizzo è avvolta dalla mattina nelle nuvole, per cui non vedremmo nulla. Soltanto nel pomeriggio, mentre rientriamo,  la vetta si libererà per un pò dalle nubi. Ripercorriamo così a ritroso l'interminabile traverso che ci porta alla Borgna, dove sostiamo all'interno per il pranzo, anche se la temperatura interna non è certo meglio di quella esterna, misurati meno di 5°C. Quindi non ci dilunghiamo troppo e appena finito il pranzo ci incamminiamo per il rientro, soddisfatti nonostante la vetta non raggiunta.

Beppe : Oggi pur essendo già a dicembre inoltrato la prima escursione con condizioni invernali il tempo non è stato come da previsioni , come descritto da Ivan anche per me non c'è nessun rammarico per la rinuncia poco sotto la vetta ma come sempre la sicurezza è al primo posto ,non è certo mancata la soddisfazione di un altra bella escursione .
Ciao alla prossima che penso sarà con le ciaspole . 

Hike partners: ivanbutti, beppe


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T4 I
T4 I
18 Jun 17
Madone di Vogorno 2395mt · giorgio59m (Girovagando)
T4+
21 May 16
Pizzo di Vogorno 2442m · igor
T4
2 Nov 15
Madone - 2395 m · irgi99
T2

Comments (13)


Post a comment

tapio says: Pizzo di Vogorno
Sent 10 December 2011, 11h07
Nelle recenti escursioni che ho fatto nella zona, si vedeva benissimo anche da lontano il canalino imbiancato (uno dei pochi passaggi "in bianco" di tutto il percorso): ma pensavo fosse neve, e non ghiaccio!!!
Bravi, avete fatto bene a non rischiare, il Vogorno sarà lì anche l'anno prossimo.
Ciao, Fabio

beppe says: RE:Pizzo di Vogorno
Sent 10 December 2011, 13h09
Grazie Fabio
ciao Beppe

Francesco says:
Sent 10 December 2011, 14h52
Complimenti ad entrambi,la prox saro' con voi !!

ivanbutti says: RE:
Sent 10 December 2011, 16h32
A presto, è un pò che x motivi vari ci manchiamo.

Ciao, Ivan

tignoelino says: vogorgno
Sent 10 December 2011, 22h14
sono un pò bastardo ma quasi non vale.
complimeenti comunque.roby

pm1996 says:
Sent 11 December 2011, 08h39
Siete sempre alla ricerca di posti nuovi... Braviii.
CIAOOO

Laura. says:
Sent 11 December 2011, 10h15
Il ghiaccio è una brutta bestia...avete fatto bene a non osare oltre!!!
Un caro saluto a voi

Sent 11 December 2011, 14h08
Lo avete detto anche a noi molte volte, è un peccato, ma la sicurezza è al primo posto !
Da rimettere in cantiere per il prossimo anno, con più "gusto". Sempre bravi !

gbal says: Nessuna paura...
Sent 11 December 2011, 15h41
...non siete stati i primi nè sarete gli ultimi ad averci solo provato. Quanto meno avete il merito di aver tentato ma poi, si sa, di pelle ne abbiamo una sola.
Complimenti e come dice Tapio...nel 2012 il Vogorno sarà ancora là ad aspettarvi.
Bravi

brown (Girovagando) says: RE:Nessuna paura...
Sent 11 December 2011, 16h40
Condivido in pieno le affermazioni precedenti.
E' giusto provarci e' piu' giusto rinunciare se il rischio e' troppo pericoloso.Ognuno di noi sicuramente puo' raccontare di sconfitte in montagna.Io in prima persona ne ho una bella lista.Ma e'questo che mi fa tornare la voglia di riprovare.Soprattutto la cosa piu' giusta e' averlo raccontato perche' potra' servire ad altri della nostra comunita'.Bel giro e auguri per le prossime uscite.
Paolo

Massimo says: RINUNCIA
Sent 11 December 2011, 23h32
Pienamente d'accordo con quanto affermato da Paolo, meglio raccontare una rinuncia che avere in tasca una possibile conquista con il rischio però di dover rinunciare a molte altre per incidenti dei quali il ghiaccio è uno dei maggiori fautori.

Complimenti per tutte le ultime escursioni e speriamo di incontrarci presto.

Ciao
Max

Alberto says: ....mha!
Sent 15 December 2011, 16h58
...se fossi stato con voi...sarei rimasto alla capanna,riscaldandola a dovere per il vostro rientro,magari preparando un piatto di pasta...ma ero altrove a faticare...e a scaldare. Ciao e...a presto con le ciaspole!!!!

beppe says: RE:....mha!
Sent 16 December 2011, 12h12
Ciao Alberto sono sicuro che avresti scaldato la capanna come sempre a presto Beppe


Post a comment»