Cardinello 2519 m e Cima dello Stagn 2382 m


Published by Michea82 , 29 October 2021, 14h49.

Region: World » Switzerland » Grisons » Misox
Date of the hike:22 October 2021
Hiking grading: T4 - High-level Alpine hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Portola-San Jorio   CH-GR   I 
Time: 9:00
Height gain: 1815 m 5953 ft.
Height loss: 1815 m 5953 ft.
Route:16.85 km
Access to start point:Per la diga Roggiasca: sono 14 km di stradina stretta di montagna asfaltata (tranne un tratto di 1 km verso la fine). Non ci sono barriere o pedaggi. Ci sono dei parcheggi. Si prende da Roveredo Grigioni (A 13 Bellinzona - Coira, uscita San Vittore) attraversando il ponte sulla Moesa.

Ho scoperto il Cardinello paradossalmente in Val Verzasca il 12 maggio scorso a mezzogiorno e dieci. 
Quel giorno ero sul Madom da Sgiof e osservavo le cime lontane e vicine, allora innevate abbondantemente. Mi incuriosì subito quella montagna, che spiccava dietro al Vogorno con grande carattere. La fotografai e da lì entrò nella mia lista dei desideri. 
Sono passati 5 mesi ed è arrivato il momento di fare un salto in Mesolcina. Una regione pregiatissima, con tanto ancora da scoprire per me. 


Il Cardinello - la prima visione che ho avuto in maggio dal Madom da Sgiof


Ascesa dalla Mesolcina - Bocchetta di Camedo

Attingendo alle varie relazioni mi sono appoggiato alla traccia gpx di paolo aaeabe sfruttando il sentiero che dalla Diga Roggiasca sale alla Bocchetta di Camedo.
In auto, dopo 14 km di strada di montagna (da Roveredo), parcheggio e imbocco il sentiero nei pressi della diga. Attraversata la stessa il sentiero mi conduce tramite il bosco verso Monti di Lanes e quindi all'Alpe d'Aian. Se il primo tratto è abbastanza in pendenza, tra i monti e l'alpe il dislivello non lo percepisco, lo sviluppo è maggiore. 
L'Alpe è uno dei punti più belli dell'escursione. Da qui però la traccia non è semplice da individuare. Io seguo delle frecce gialle che mi portano fuori sentiero a quota 1640 m. Risalgo il pendio a sinistra di una zona rocciosa ripida, ma mi trovo in mezzo a vegetazione su terreno un po' scomodo. Pazienza. Punto direttamente alla bocchetta di Camedo e la raggiungo in 2 ore dalla mia macchina. 
Bellissima la vista della Punta di Valstorna durante tutta la salita in bocchetta. 
La traccia la percorrerò correttamente al ritorno, bollata in rosso-bianco sale più a destra rispetto alle frecce gialle.
In bocchetta si apre l'orizzonte sulla zona dell'Alto Lario. 
Il Legnone si staglia davanti a me, molto vicino in linea d'aria. 
La pace e il silenzio regnano sovrani.
Prima pausa. Ho fame e mangio di già. 


Presso l'Alpe d'Aian - vista verso SE


Percorso in cresta e Cima dello Stagn (2382 m)

Ho i ramponi nello zaino (il giorno prima ci sono state precipitazioni con neve in calo a 2000 m, ma nebbia e  notte mi hanno impedito di vedere le cime che sono libere). 
Grazie al terreno asciutto e libero scelgo di seguire la cresta e di aggiungere la Cima dello Stagn (i ramponi ormai me li porto nello zaino).

La cresta è facile fino alla Cima dello Stagn, procedo sul filo e talvolta scendo su pendio erboso nel lato italiano. 
La cima è leggermente discostata verso ovest. Ha un omino di rocce. 
Mi fermo giusto il tempo di scattare qualche foto.


Cima dello Stagn e, dietro, il Cardinello


Cardinello (2520 m)

2500 m è una quota che mi piace molto. Più degli altri 2000. Non saprei il perchè, sono quelle cose senza una spiegazione razionale.

Dopo la Cima dello Stagn  dapprima una serie di torri e poi una muraglia rendono più difficile restare in cresta. Provo a proseguire un po' ma sono rallentato dai passaggi di primo e secondo grado. Poi vedendo che diventa sempre più seria la situazione decido di abbassarmi. Dalla Cima dello Stagn ho superato da dx un paio di torrette, poi individuo un bel caminetto che porta in basso. Ma tento di proseguire sfruttando i corridoi di erba. Trovo infatti una cengia erbosa che mi permette di avanzare senza perdere quota. Alla fine della cengia devo comunque per forza abbassarmi a 2260 m. 
Quindi mi trovo sotto la bocchetta di Caurit. Non è affatto semplice risalire il pendio ripido e pieno di rocce. Poco più in alto trovo la traccia che giunge dall'Alpe Bellimbusta. Penso a paolo aaeabe e al fatto che il loro percorso sia stato un'escursione piacevole, mentre la mia si sta rilevando un ravanage. 

Infine dalla Bocchetta al Cardinello è una piacevolissima cresta di rocce. A mezzogiorno e mezza circa sono in vetta al Cardinello. Mi concedo una bella pausa. 


Ritorno dal sentiero

Scendo seguendo la traccia. Essa si abbassa in Val Fiumetto (Iato italiano) fino a 1880 m. Dalla Bocchetta di Caurit bisogna scendere tutto a sinistra, seguire gli omini. Poi si scende dritto fino all'Alpe Bellimbusta e poi all'Alpe Malpensata. Quindi ultima salita e si arriva alla Bocchetta di Camedo.
Da qui il sentiero è il medesimo dell'andata ed è da seguire ancora con attenzione per non perderlo come ho fatto al mattino. 
Chiudo la bella escursione dopo le 16.00. 



 




Hike partners: Michea82


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (10)


Post a comment

beppe says: Bello
Sent 29 October 2021, 18h05
Complimenti bel giro
Qualche anno l'abbiamo fatto io e Ivan
Ciao
Beppe

Michea82 says: RE:Bello
Sent 30 October 2021, 15h10
Grazie Beppe. Ho visto la vostra relazione. Però l'ho letta bene solo dopo essere stato su.

Gabrio says:
Sent 29 October 2021, 18h53
Ehi!! Queste sono le mie zone (anche se dal versante italiano).
Da queste parti ho mosso i primi piedi da novello escursionista!

Abbine cura!! :-)))))

Ciao!!!

Michea82 says: RE:
Sent 30 October 2021, 15h10
Certo che ne avrò cura. Allora sei della Val Chiavenna?

ivanbutti says:
Sent 29 October 2021, 22h01
Bella scelta, e in Mesolcina di belle cime ce ne sono davvero molte altre.
Ciao Ivan

Michea82 says: RE:
Sent 30 October 2021, 15h12
Grazie Ivan
Un mio grande progetto sarebbe fare da Lugano a San Bernardino seguendo il crinale

Sent 30 October 2021, 20h12
Bella doppietta, fatta una vita fa proprio dalla stessa diga.
Ciao. Antonio.

Michea82 says: RE:
Sent 30 October 2021, 20h50
Grazie. L'obiettivo era il Cardinello. Ma anche tu immagino sai bene che è difficile ignorare una cima intermedia

Poncione says:
Sent 2 November 2021, 23h46
Cima fantastica il Cardinello, visibile davvero da moltissimi punti anche in Ticino... bravo per averlo preso in considerazione. Da quelle parti c'è da rifarsi gli occhi con una serie di cime remote e selvagge, una più bella dell'altra. ;)
Ciao

Michea82 says: RE:
Sent 4 November 2021, 00h31
Grazie Emi sì hai ragione. È un mondo a sè e di grande valore. Ho intenzione di esplorarlo piano piano. Ho sempre in mente tante cose e ogni tanto devo auto- indirizzarmi alle montagne di casa ( sono relativamente vicine) perché è fondamentale conoscerle.


Post a comment»