Monte Cardinello (2520 m.)


Published by ivanbutti , 22 September 2011, 07h40. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Grisons » Misox
Date of the hike:21 September 2011
Hiking grading: T5+ - Challenging High-level Alpine hike
Mountaineering grading: PD-
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Portola-San Jorio   CH-GR   I 
Time: 5:00
Height gain: 1800 m 5904 ft.
Access to start point:A Roveredo, attraversato il ponte sulla Moesa imboccare la strada per Monte Laura. Dopo alcuni chilometri, ad un bivio proseguire a sx. seguendo l'indicazione per Roggiasca. Continuare fino al termine della strada, posteggiando appena sopra la diga.

IVAN : escursione lunga e faticosa su una bella cima di confine, in zone caratterizzate da selvaggia bellezza. Con Beppe partiamo dalla Diga della Roggiasca, attraversandola ed imboccando il sentiero che immediatamente dopo da lì parte. Non vi sono cartelli ed il sentiero non è nemmeno segnato, ma è molto evidente, per cui veramente impossibile sbagliare; il tracciato sale tutto a tornanti fino ai bellissimi e curatissimi Monti di Lanes, che avevo già visto in una recente escursione, ma allora era nebbioso. Appena superati i Monti, seguiamo il cartello per l'Alpe d'Aian e la Bocchetta di Camedo; il sentiero ora è marcato molto bene, e così in due ore siamo alla Bocchetta. Qui, anzichè scendere all'Alpe Malpensata ( della quale restano non i ruderi, ma solo il basamento ), decidiamo di rimanere alti; dopo un primo tratto in costa molto disagevole tra cespugli di ontani, preferiamo proseguire per cresta, seguendo dei sentierini delle pecore, che brucano numerosissime sul versante italiano. Dopo circa mezz'ora e dopo alcuni passaggi da fare con attenzione, ci troviamo di fronte un caminetto in discesa di un centinaio di metri molto ripido; decidiamo di percorrerlo, anche perchè dovremmo altrimenti tornare alla bocchetta, non ci sono altre chance. Scendendo con molta attenzione riusciamo a non correre mai rischi veri, e riprendiamo il cammino salendo in costa verso la Bocchetta di Caurit; poi però una traccia ben visibile ci inganna; la percorriamo ma sfocia nel nulla; siamo costretti a tornare sui nostri passi, venti minuti abbondanti persi, pazienza. Risaliamo molto faticosamente il ripido pendio verso la Bocchetta Caurit su traccia libera, e da qui su terreno ora assai meno impervio siamo in breve alla cima. Da Camedo alla vetta abbiamo impiegato 3 ore;  nonostante il dislivello notevolmente inferiore e la lunghezza non eccessiva, il 50% in più del primo tratto. Il tutto è dovuto al cammino particolarmente ostico, ed anche passando al ritorno dall'Alpe Malpensata ci siamo poi resi conto che la cosa non sarebbe cambiata di molto. Il Cardinello è una bella cima, ma per conquistarla bisogna veramente sudarsela. Il panorama dall'alto ripaga comunque la fatica, specie in una giornata eccellente come quella odierna, con cielo terso, senza vento e temperatura ottima.
Dopo le classiche foto di vetta ed esserci un pò riposati e rifocillati, scendiamo alla Bocchetta di Caurit, da dove questa volta puntiamo per direttissima al sentiero dell'Alta Via del Lario, che ci porterà all'Alpe Malpensata e a Camedo. Ma anche qui di sentiero nemmeno l'ombra, si scende tra roccette ed erba cercando il percorso migliore tra numerose insidie. Nel tratto finale prima di arrivare al sentiero, ci si mette pure l'erba secca tipo paglia, sulla quale bisogna prestare molta attenzione per non scivolare. Finalmente arriviamo sul sentiero segnato, e dopo gli ultimi 100 metri in salita da Malpensata a Camedo, inizia la discesa a ritroso verso Aian, Lanes e l'auto, alla quale arriviamo dopo oltre 10 ore e mezza. Una bella faticata che vale comunque la pena.

Beppe : Oggi con Ivan l' escursione al Cardinello è stata bella dura ma esserci arrivati è stata una bella soddisfazione ,la giornata è stata stupenda con un cielo terso che ci ha permesso dei panorami molto belli .

Hike partners: ivanbutti, beppe


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (26)


Post a comment

Francesco says:
Sent 22 September 2011, 08h43
Bravissimi, siete dei veri mattatori, complimenti per l'esclusivita della gita.
Pero........ siete dei B......, sarebbe piaciuto anche a me salire al Cardinello.

beppe says: RE:
Sent 22 September 2011, 09h39
Grazie Francesco ciao Beppe

ivanbutti says: RE:
Sent 22 September 2011, 11h06
Ciao Francesco; ci potremo tornare salendo dall'Italia, anzi adesso ci sono due guide che conoscono la zona.
A domenica

stefano58 says: RE:
Sent 22 September 2011, 16h21
Salire dall'Italia, pernottando al Rifugio Vincino (non custodito) è una bella gita.
Magari con qualcuno che conosce la zona, noi abbiamo sbagliato perdendoci un po' di tempo.
Ciao
Stefano

ivanbutti says: RE:
Sent 23 September 2011, 07h18
Ciao Stefano; conoscendo il ns. gruppo, se si dovesse decidere di provare dall'Italia penso che lo si farebbe in giornata. E' bella lunga ma fattibile, specie se a breve, come ora riportato da Diego, il tratto finale verrà marcato.

Gabri says: Bravi!
Sent 22 September 2011, 08h52
Bella vetta e bella faticata!
A posteriori non mi pento "troppo" della mia scelta!
Comunque ieri giornata stupenda!
Ciao
Gabri

ivanbutti says: RE:Bravi!
Sent 22 September 2011, 11h08
Ciao Gabri; in effetti è stata più ostica del previsto, ma se ci torneremo lo puoi fare anche tu, e anche x Suni va bene

Gabri says: RE:Bravi!
Sent 22 September 2011, 11h13
Ok, Ivan
La prossima volta io e Suni non esiteremo!
A presto
Gabri

pm1996 says:
Sent 22 September 2011, 11h45
complimenti..avete preceduto una escursione che avevo in mente ,seguiro' il vostro itinerario.. mi sarebbe piaciuto..ciao

Massimo says: Impresa 'ciclopica'
Sent 22 September 2011, 13h04
................. già buona che 'siete vivi ancora'.
A parte gli scherzi davvero bella complimenti;
ma................ per me mi sa che era un po troppo ostiosa.

Saluti
Max

beppe says: RE:Impresa 'ciclopica'
Sent 22 September 2011, 13h17
Siamo vivi.............. ciao Max

diego says:
Sent 22 September 2011, 20h09
complimenti per la gita, è meta da intenditori!
Per i primi di ottobre con alcuni amici, dato che è un pò la cima di casa ns, abbiamo in programma di pulire il tratto di sentiero alpe Camedo - alpe Paina, e di segnare con bolli dal punto in cui si abbandona l'Alta Via alla bocchetta di Caurit, in parecchi lamentano difficoltà a individuare un itinerario di salita, ed è un problema soprattutto in caso di nebbia.. c'è poi l'idea di piazzare un libro vetta e di verniciare la croce, ma sbaglio o dalle foto sembra verniciata di recente???

ivanbutti says: RE:
Sent 22 September 2011, 20h26
Ciao Diego; la croce era molto ben messa, francamente non mi sembra necessiti di una rinfrescata. Comunque un ringraziamento anticipato a nome di tutti gli escursionisti per l'opera meritoria che vi accingete a fare.

diego says: RE:
Sent 22 September 2011, 20h32
grazie dell'informazione risparmio il peso della vernice! è una montagna talmente bella che merita qualche attenzione in + no?ciao!

beppe says: RE:
Sent 22 September 2011, 20h48
Ciao Diego i complimenti sono per voi per i lavori che farete .
Beppe

pm1996 says: RE:
Sent 22 September 2011, 22h50
ciao Diego,la croce l'hanno appena sistemata un mesetto fà , hanno cambiato le catene alla ferrata di Mogn e il mese di luglio lquelle piu' avanti (sono stati stanziati dei soldi per sistemare parte dell' alta via).E' sparita non si sa' come (ti lascio immaginare) pure una vasca di sasso scavata all' alpe di Mogn.ll cai è a conoscenza grazie ad una lettera scritta da un amico , e dovrebbe esserci anche una denuncia, se la persona che ci ha raccontato i fatti poi la presentata.Comunque la vasca e' SPARITA...Dove sarà ? O in qualche bell' appartamento o in qualche villa....Mahh

diego says: RE:
Sent 23 September 2011, 12h23
se la vasca è quella dell'alpe Caurga l' ho presente anzi ho anche una foto se vuoi te la mando.. è proprio una bella vasca, mica facile spostarla.. cmq peccato!

pm1996 says: RE:Vasca delll' Alpe Mogn
Sent 6 March 2012, 22h44
Sono passati 8 mesi da quando spari' la vasca dall' alpe del Mogn.Nelle settimane precedenti a quanto scrivo , sono stato informato che dopo aver fatto un bel giro in elicottero in quel di Madesimo, ora e' ritornata al suo posto d' origine !!!
Grazie Pier
Paolo

Laura. says:
Sent 23 September 2011, 07h59
complimenti ragazzi...tra un pò i camosci vi daranno la laurea di scalatori ad onerem!!!

beppe says: RE:
Sent 23 September 2011, 11h19
Grazie Laura gentilissima ciao Beppe

gbal says: Un gran complimento
Sent 23 September 2011, 15h33
Penso che questa dovesse essere l'ascensione al Cardinello che mi aveva proposto Beppe parecchio tempo fa; quindi mi sento ancora più partecipe, anche se idealmente. Bravissimi anche se, dopo aver inizialmente letto 5 ore a momenti stramazzavo d'invidia. Poi....in corso di relazione ho letto 10 ore e mezza e allora....beh mi sono sentito meno "brocco". Sapevo che era parecchio tosta dalla Svizzera. A maggior ragione Bravi.
Ciao
Giulio

beppe says: RE:Un gran complimento
Sent 23 September 2011, 19h44
Grazie Giulio ciao Beppe

Alberto says: quasi quasi sono tentato...
Sent 23 September 2011, 16h51
...dall'Italia,lunga ma forse meno incasinata: complimenti,ciao!

beppe says: RE:quasi quasi sono tentato...
Sent 23 September 2011, 19h46
Grazie ciao a domenica .
Beppe

roberto59 (Girovagando), says: Stambecchi
Sent 26 September 2011, 10h06
Ah pero', che dire bravissimi, complimenti due stambecchi davvero.........
Ciao ciao

beppe says: RE:Stambecchi
Sent 26 September 2011, 18h24
Grazie Roberto ciao .
Beppe


Post a comment»