COVID-19: Current situation

Via del Teschio alle Pizzelle- Sass Scurbatt- Falesia del Riazzo e Monte Tre Croci


Published by antonios59 , 15 April 2021, 11h00.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:14 April 2021
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 887 m 2909 ft.
Height loss: 887 m 2909 ft.
Route: 13,3 km Sentieri, tracce e brevi tratti nel bosco e qualche roccetta.
Access to start point:Da Varese verso nord alla Località Rasa
Access to end point:Idem
Maps:Carta Parco Campo dei Fiori

Un altro giro locale che passa vicino ai luoghi dove fioriscono le peonie per trovarle nel loro migliore fioritura.
Parto ancora dal parcheggino di Rasa fronte Villa Cagnola. Stavolta scendo lungo l'asfalto per 100 metri per entrare dal cancello sempre aperto proprio vicino alla pseudo Sorgente dell'Olona ( una ben più valida sorgente è sotto il Legnone ). Da qui risalito in mezzo al Parco Avventura per uscire sullo spigolo del muro di cinta e con l'aiuto di un paio di beole si arriva sulla stradina esterna dove passa il 305 per Varrò, appena oltre ruscello salgo a destra sulla Costa d'Avign che quasi in cima ha qualche bella peonia pronta a fiorire. Arrivato al pilastrino di vetta, dopo una visita al punto panoramico, sceso a sinistra al Passo Varrò. Risalito sull'opposta sponda tenendo il margine sinistro fino a trovare i 2 bolli gialli sugli alberi per il Sentee dul Zapel che seguo solo fino alla prima costa. Qui salgo per la via del Teschio che oltre il pino silvestre piega in traversata a sinistra per poi al suo termine uscire verso l'alto in cima alla Pizzella Alta 940. Da qui in breve al Passo Pizzelle. ( Ora l'idea è mappare qualche sentiero nel gran casino verso Sass Scubatt. Riuscirà il nostro eroe a venirne a capo ? Bò. Il casino che molte tracce erano fine a se stesse. Infatti se si osservano i confini comunali si capisce che molte mulattiere erano finalizzate a raggiungere solo i boschi di proprietà e arrivano esattamente al limite del comune di Santa Maria del Monte, ora Varese ). Prendo la mulattiera con segnavia 303 per Cabiaglio  e poco dopo la mulattiera che si stacca a destra che passa da una selletta con un grande masso sulla destra, procede ancora molto bella fino a una vallecola ( alto Intrino nord ) e qui muore in una piazzola ( carbonera ? ). Per andare al Sass Scurbatt da qui si ava avanti solo con sesidue tracce cinghialesche più o meno in piano. Dopo la pausa pranzo sul roccione, le peonie sono ancora indietro nella fioritura, per niente soddisfatto dell'esito, scendo sul lato opposto verso Val Riazzo, fino alla base della Falesia Riazzo, bellissima se vista da sotto (  quasi invisibile da altrove ), la contorno alla base e risalgo su ripido prato sull'altro lato ( residuo di valanga alla base, incredible ). Arrivo su una bella mulattiera piana ( siamo sempre al di sotto del 303 ). Mappo anche questa verso sinistra est  ( non prima di aver ispezionato un altra deviazione ) dove va a ricongiungersi al sovrastante 303. A questa confluenza, ormai libero di spaziare. Risalgo il pendio in verticale fino a sbucare sulla traccia in piano in zona Fontana Marella, a sinistra in breve all'ometto che indica la risalita fino alle pareti, scelgo di risalire a destra passando dalla Grotta dell'Orso o Grotta Sopra Fontana Marella, entro nel Canale del Fungo o del'ABC. Dopo una breve visita al Fungo Gigante, una Veccia di 2 metri cubi. Da qui vado contro la parete a prendere la bella cengia che mi porta sul promontorio a picco sulla grotta appena vista. Risalgo il panoramico promontorio fino ad arrivare alla rete della caserma 1124 m. La costeggio a nord verso sinistra fino ad arrivare al piccolo prato sopra la putrella del Cai. Continuo ancora a bordeggiare la caserma a destra per passare dalla targa del Giorgio e arrivare alla Sella sopra Colonia, salito al Monte Tre Croci e giù per la via sacra alla Stazione di monte della funicolare e con la sottostante via verde varesina verso le Pizzelle, arrivato al quadrivio prima del Passo Pizzelle, piegato a destra in piano per una breve visita alla grotta 1° Cavità est monte tre croci che soffiava ancora aria calda ( un bel pozzetto recintato e ricco di muschi 170 metri di sviluppo profondo 28,2 metri, erroneamente indicata dal Parco con il nome della sottostante Cupoletta ). Ritornato al quadrivio, sceso al Passo Pizzelle e in breve ancora alla Pizzella Alta 940 per scendere nel ripido sentiero a nord che mi porta in breve al Passo Varrò e a destra col 305 della Valle Legnone verso Rasa, per entrare al solito spigolo in Villa Cagnola, uscendo dal cancello principale chiuso. Ma si passa tra il cancello e il pilastro sia a destra che a sinistra. Solo fino alla taglia M.

Hike partners: antonios59


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»