COVID-19: Current situation

Poncione Rosso (2505m) con lunga traversata dalla Riviera alla Verzasca


Published by Michea82 Pro , 3 June 2020, 22h12. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:24 May 2020
Hiking grading: T5 - Challenging High-level Alpine hike
Mountaineering grading: PD-
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Poncione Rosso   Gruppo Cima di Gagnone 
Time: 15:30
Height gain: 2562 m 8403 ft.
Height loss: 2291 m 7514 ft.
Route:26.1 km da Lodrino a Lavertezzo toccando la cima
Access to start point:Uscire a Bellinzona nord, seguire la cantonale per Airolo e poco dopo Cresciano svoltare sull'altro versante del Ticino in direzione di Lodrino. In paese ci sono parcheggi
Access to end point:Per arrivare in macchina a Lavertezzo uscire a Bellinzona sud, seguire le indicazioni per Locarno, ma a Tenero seguire le indicazioni per la Valle Verzasca.
Accommodation:Versante di Lavertezzo: Capanna Fumegna 1810 m (a circa 4 ore da Lavertezzo) Versante di Lodrino: presso l' Alpe Neghéisc 1881 (a circa 5 ore da Lodrino) presente una baita dotata di posti letto e rifornita di scorte.
Maps:Swisstopo . 1293 - Osogna

Questa montagna spacca davvero.
È una cima pregiata quella che mi ha proposto igor dopo aver visto le placche del Poncione Rosso libere dalla neve qualche giorno prima in una delle sue uscite in Verzasca. 
Abbiamo studiato l'avvicinamento cercando un percorso un po'alternativo a quello del versante di  Lavertezzo, optando così di salire da Lodrino, dal fondovalle. Eravamo incerti sul percorso, sui sentieri e sulla possibile presenza di neve nelle parti ripide sotto la Forcarella, che coincide con lo spartiacque tra le 2 vallate. 
Non abbiamo trovato relazioni per quel preciso percorso, non disponevamo di una traccia, ma abbiamo seguito quella ufficiale di Swissmap, bianco-rossa fino all'Alpe d'Alva, bianco-blu in seguito. 
L' incognita, oltre al non disporre di una descrizione di qualcuno su un sentiero a noi sconosciuto (cosa che può indurre a compiere errori al mattino che si "pagano" in gite lunghe), sono stati il forte dislivello (+2500 m considerando i saliscendi nella vallata di Lodrino) e il lungo sviluppo (26 km), uniti ad una parte finale delicata, valutata PD-. Io non avevo mai affrontato una montagna così, né un dislivello superiore ai 2000 m in un giorno solo. Ma contavo sul discreto allenamento invernale e soprattutto sulla gradita presenza di Igor, nella nostra seconda gita in coppia. 

Avvicinamento:

Vista verso le cime della Via Alta (Poncione Laghetti, Venn, Precastello) dalla mezza-costa dopo la Capanna Alpe d'Alva



siamo partiti da Lodrino, zona chiesa, poco dopo le 06.30. Il sentiero è ripido e prevalentemente nel bosco, si guadagnano subito 1500 m di quota. "Subito" si fa per dire. In 3 ore e mezza siamo arrivati alla Capanna Alpe d'Alva. Le località intermedie offrono scorci sulla Riviera, il Pizzo di Claro e, a ovest, sulla Via Alta della Verzasca. I Poncioni del Gruppo del Poncione Rosso, a sud di esso, sono ben osservabili per tutto l'avvicinamento.  Sono molto belli. Mi sono stupito di non aver mai, prima d'ora, visto una valle così bella in Ticino. Sì perchè dopo la Capanna e una breve pausa, l'itinerario prosegue mantenendosi tra i 1700 e i 1800 metri, percorrendo la valle di Lodrino a mezza costa, sempre di fronte alle suggestive cime della Via Alta, lungo il versante meridionale delle montagne a destra del Poncione Rosso (Vacarisc, Stüell e Cima di Negrös). 
Si prosegue nell'incantevole vallata per altre 3 ore, è lunga ragazzi. 
In pratica bisogna raggiungere la base dello spartiacque tra Verzasca e Riviera, lontano dalla Capanna Alpe d'Alva, alla base del Poncione Rosso e del Precastello. Ma il paesaggio é unico, con i Poncioni ancora in parte innevati, verdi pascoli, pareti di roccia, gli alpi di Piavacra, Stüell e Vacarisc che sono delle perle rare. Presso quest'ultima ci siamo concessi una seconda pausa decente, per rifornirci di carburante. Perchè adesso arriva la parte impegnativa. E sono almeno 6 ore che camminiamo.
Lentamente, per non bruciare le forze e conservarle per la cima e il lungo ritorno, affrontiamo il ripido pendio per la Forcarella di Lodrino, 350 metri.  In un ora siamo sulla cresta principale. 

La cima:

la nostra cima vista dalla Forcarella di Lodrino



é a questo punto che decidiamo di ritornare dalla Verzasca, compiendo una traversata. La Valle di Lodrino é troppo lunga, ci vorrebbero almeno 2 ore in più per tornare da dove siamo saliti, e il sentiero ha punti esposti, con catene, e in generale é faticoso, con perdite di quota continue. Ci organizziamo per un passaggio da Lavertezzo a Lodrino (recupero della macchina) e così possiamo occuparci della cima. Una placconata di roccia rossiccia. Da lontano sembra folle arrampicarsi. Ma quando ci si trova dentro risulta "poco difficile meno". Si aderisce bene con i piedi, si arrampica con facilità, ma non bisogna sottovalutare la pendenza, per cui non é permesso cadere. Lì se si parte non ti ferma nessuno. Igor é stato previdente  e ha portato il materiale. Salire in sicurezza é il top. Soprattutto quando si arriva già stanchi da 7 ore di cammino.  Essendo io principiante nell'uso della corda e annessi, abbiamo impiegato più tempo e abbiamo raggiunto la cima alle 16.00. Un orario che ci siamo concessi sapendo che le giornate sono ormai lunghe. 
La vista spazia.
Ci troviamo in una zona molto remota ma molto centrale del nostro Cantone. Ai nostri lati le 2 valli che andiamo a percorrere sono lunghe e selvagge (valli laterali della Verzasca e della Riviera). A sud ci sono le cime della Via Alta e il Gruppo della Cima dell'Uomo. A nord altre montagne. Si é davvero lontani da tutto. E soprattutto dalla macchina. Ora arriva una parte che é sempre altrettanto impegnativa: il ritorno.

Allontanamento:

nella parte bassa della placconata durante la discesa, sullo sfondo la valle di Lavertezzo che ci aspetta, prevediamo di arrivare non prima delle 22.00



Scendiamo in sicurezza e dalla Forcarella in poi ci diamo da fare per scendere l'infinita vallata di Lavertezzo.  Di nevai ne incontriamo solo nei primi 100 metri di discesa dalla Forcarella (dalla parte di Lodrino abbiamo incontrato solo un piccolo nevaio). Dopo alpi e alpeggi siamo nel bosco, si fa sera e poi notte. Il fiume (Riale di Pincascia) ad un certo punto lo attraversiamo per forza togliendo gli scarponi. 
La nostra cima la salutiamo in fondo alla valle ancora più rossa perché baciata dai raggi del sole del tramonto.
Comunque è un sentiero facile, quasi sempre in discesa e mai esposto. Una lunga passeggiata. 
Arriviamo alle 22.00 a Lavertezzo. Belli cotti. 

Consigliatissimo come itinerario. Coincide, tranne che per la cima stessa, con quello della Competizione annuale dei trail runner della Lodrino-Lavertezzo. 


Hike partners: igor, Michea82


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T6- PD II
T3+
T5 I
20 Jun 00
Poncione Rosso 2505 m · basodino
T3+ PD- II
T4+ PD- II

Comments (14)


Post a comment

Fenice says:
Sent 4 June 2020, 07h54
Wow che giro super, grandissimi!
Molto bello il paesaggio, mi intriga :)

Michea82 Pro says: RE:
Sent 4 June 2020, 21h41
Grazie, sì i Poncioni dalla vallata di Lodrino e la nostra cima dalla Forcarella sono superbi. Anche gli alpeggi dopo la capanna d'alva sono bellissimi

Sent 4 June 2020, 08h24
"è lunga ragazzi"

Ma è bellissimo! Molto bene !

Michea82 Pro says: RE:
Sent 4 June 2020, 21h42
Lunga lunga e faticosa ma merita...da rifare un giorno

irgi99 says:
Sent 4 June 2020, 08h54
Che girone! Bravi!
Irene

Michea82 Pro says: RE:
Sent 4 June 2020, 21h43
Grazie Irene tu la fai svolazzando su e planando giù

Serzo says:
Sent 4 June 2020, 10h24
Da mettere nel curriculum! Complimenti, Sergio

Michea82 Pro says: RE:
Sent 4 June 2020, 21h44
Ciao Sergio grazie la conservo nel curriculum come gita speciale

GIBI says:
Sent 5 June 2020, 09h58
Chapeau ! ... che splendida cavalcata, oltretutto salendo dalla spettacolare Valle di Lodrino ricca di alpeggi meravigliosi e scendendo dal Top dei Top ... la Val Verzasca !

Complimenti alla fortissima coppia di scalatori

Ciao Giorgio

Michea82 Pro says: RE:
Sent 5 June 2020, 20h15
Preparati Giorgio la stagione è giovane

Poncione says:
Sent 5 June 2020, 13h56
Immensa traversata con omaggio al Re del Ticino. Bravissimi.

Michea82 Pro says: RE:
Sent 5 June 2020, 20h16
Una perla rara quella montagna fatela tutti

Alpingio says:
Sent 5 June 2020, 22h14
Bellissima montagna! Complimenti anche per il dislivello e il kilometraggio...
Giovanni

Michea82 Pro says: RE:
Sent 6 June 2020, 07h08
Grazie Giovanni! Buon cammino


Post a comment»