Metti che sia la mia prima volta.......e che incontri una variante.....


Published by numbers , 25 September 2018, 07h50. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike:22 September 2018
Hiking grading: T4+ - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: F
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo Monte Generoso 
Time: 7:00
Height gain: 1346 m 4415 ft.
Height loss: 1346 m 4415 ft.
Route:come waypoints : 13.89 km
Access to start point:Raggiungere Chiasso, passare Mendrisio, a Melano prendere la deviazione x Rovio, arrivati in paese, parcheggio grande e libero in via S,Michele, poco sotto la chiesa

numbers
Ogni promessa è debito. Si sa.
E Daniele Danicomo è persona saggia e seria.
Sa che anche io ci tengo, molto.


Questa escursione è nata circa un anno fa, sull'onda del mio ennesimo tentativo al Generoso, che per l'ennesima volta, e sempre x motivi banali e non previsti,  non va a buon fine.
Non essere mai stato su una montagna, che per un "Comasco doc" come amo definirmi, pur ormai brianzolo d'adozione, è proprio dietro casa, nonchè una delle mete piu' vicine e panoramiche a disposizione,
non è piu' davvero tollerabile.....Urge riparare!
Così il buon Daniele, con tutta la sua sapiente maestria nell'organizzare, si offre di "iniziarmi" a questa montagna: "ti ci accompagno io appena è pronta la variante".....
Inaugurata proprio una settimana fa, dopo oltre 1 anno di lavori intensi x risistemarla,
http://www.variante-generoso.ch/
la variante al Generoso, o sentiero "Gianola", è li tutta nuova che ci aspetta.....il clima è perfetto, bello secco e caldo.....quasi troppo, ma in una giornata come oggi, prevista "velata", ci sembra davvero un'occasione da non perdere......Peccato davvero x chi oggi la giudica stagionalmente prematura o non ci crede.....

Così dopo il ritrovo a Tavernola orario umano, le 7.30, con Daniele e proralba, siamo al parcheggio di  Rovio in orario entro le 8.00, e con gbal, Gibi, e giuseppino, partiamo per questa bellissima avventura. 
Dai vicoli dello splendido paesino di Rovio, con le sue fontane ed avelli, subito ci appare severo ed affascinante, il ripido ed aspro versante che ci aspetta, saliamo brevemente con la vista sui vigneti e sul Ceresio, raggiungendo in fretta la cappella a Soldino, dove chiuderemo poi l'anello. 
Entriamo poi nel bosco, il nostro capogita Daniele ci guida alla scoperta dell'enigmatico buco della Sovaglia http://www.ticino.land/acqua.php , oggi in secca. Saliamo poi nel ripido bosco con ritmo moderato anche x tenere compatto il gruppo, l'esperto Giuseppino addocchia anche qualche fungo interessante, in un paio d' ore siamo al bellissimo pianoro del Perostabbio, dove facciamo sosta banana, ammirando sopra di noi la maestosita' , e la ripidita' , delle guglie e della bastionata che ci aspetta. Si vede bene anche il ponte della ferrata. Piccola deviazione, con relativo racconto, alla scoperta del luogo di origine dell' Avatar di Danicomo. E poi su verso la parte piu' impegnativa. Di li a poco ci incuneiamo in un irto canalone che ci porta, con ripido sentierino scalinato e alcuni tratti attrezzati con cavo metallico, in breve all'altezza di una splendida formazione rocciosa a forma di cammello. I panorami sono magnifici, questo mix di rocce stratificate e di balze erbose crea un effetto scenografico davvero di grande impatto. La visuale del lago, e delle grandi vette in lontananza fa risaltare tutto ancor di piu' .....quasi da far fatica a non distrarsi.....
E qui è meglio non distrarsi......si va giu' a piombo......
Aggiriamo un costone erboso, risaliamo un altro canalino, che ci deposita all'inizio del lungo traverso, che aggira stretto, le balze erbose sotto la bastionata. Sentierino a stapiombo da percorrere con attenzione e senza distrarsi, solo in un punto, largo ma scivoloso, ci sarebbe stato bene un cavo di sicurezza.Poi risaliamo alcune balze rocciose, parzialmente esposte, cmq  ben attrezzate nei giusti punti coi nuovi cavi metallici che facilitano ed accompagnano in tranquillita', ammiriamo da vicino il "gendarme del Baraghetto" , spettacolare pinnacolo o "fungo di roccia", in breve siamo sotto la villa della Contessa, o quel che ne resta, e da li al bivio sulla cresta, fuori dalla zona critica.
Da li, visita alla cima del  Baraghetto, poi finalmente, con molta soddisfazione per me, giusto a mezzogiorno, sulla cima del Generoso, le foto ricordo si sprecano.....
Visitiamo il "fiore di pietra", https://www.montegeneroso.ch/it/monte-generoso/fiore-di-pietra affascinante, puo' piacere o no, ma è molto funzionale e ben strutturato. Una birra celebrativa non ce la toglie nessuno.....
Poi visita alla terrazza, discesa x l'ampio rilassante sentiero che conduce al Bellavista, e con un lungo traverso nel bosco, con ripida discesa finale arriviamo finalmente all'incantevole alpe Melano che sono ormai le 14.30...ma il posto vale davvero l'attesa.....Il luculliano pranzo conviviale e l'allegra compagnia completano una giornata davvero da ricordare. Nonostante il mancato caffè dell'alpigiano......Rientro comodo a Rovio per le 17.00.

Concludendo, sentiero panoramicissimo e spettacolare, da fare con attenzione ma che ripaga. Punti critici  praticamente tutti ben attrezzati. Fatto in tutta tranquillita', mi sono sentito completamente a mio agio. Devo dire che, onestamente, classificato da loro come T5, me lo aspettavo molto piu' complicato. Sconsigliato in caso di terreno bagnato o umido.

Contento di aver finalmente conosciuto di persona il mitico Giulio, inossidabile.
Un grazie a tutti per la speciale compagnia, un particolare ringraziamento a Daniele, x l'organizzazione e per le attenzioni nei mie confronti, per fortuna non servite, x le eventuali mie titubanze o difficolta'.
Soddisfattissssssssimo!!!
Alla prossima.
    
 http://www.viverelamontagna.ch/wp/magazine/?p=5089

Vista da danicomo
Pensata oltre un anno fa come introduzione di Mario al Dark Side of Generoso, son felice di aver stanato, per l'occasione Giulio gbal, sempre molto restio a concedersi. Io o lui o entrambi, abbiamo, negli anni, esplorato ogni piega di questo versante e mi piaceva che fossimo insieme a far da "padrini" al giovine.
Giovine che poi si è mostrato gagliardo e adatto ad ogni tipo di passaggio. Piacevoli e, come al solito, di compagnia gli altri tre partecipanti.
Peccato per chi non se l'è sentita o ha scelto altro. Spesso alcune gite hanno uno "spessore", come condivisione ed esperienza comune, che va oltre l'itinerario o la meta ed è bello esserci stati.
Grazie Amici....

Due parole sul lavoro, fantastico, dei volontari della Sat. Dalle foto di una relazione di Igor, primaverile, mi ero fatto l'idea di un eccesso di cavi. Invece non è così e si viaggia quasi sempre liberi con un obbligo di attenzione sopratutto sulla cengia mediana, che mi è parsa, se scivolosa, il tratto più delicato della salita.
Li invito a non fermarsi perchè il Tiralocchio, mole di lavoro enormemente inferiore, li aspetta.


Vista da gbal

Come ha detto bene danicomo questa era un’occasione specialissima, da tempo messa in cantiere, per la quale ho rinunciato alle mie tradizionali uscite in settimana per adeguarmi alle abitudini del gruppo. Gruppo di simpatici che ho finalmente conosciuto non solo in modo epistolare ma di persona. Alcuni nuovi per me come proralba e giuseppino, gli altri invece ben noti. Appuntamento in quel di Rovio, tutti puntuali, poi si parte. Alcuni di noi habitué del Generoso e cercatori del “complicato”, altri novizi o frequentatori degli aspetti naturalistici di questa bellissima montagna. Sono curioso di vedere com’è stata sistemata questa Variante, più volte percorsa in passato, poi sconsigliata dai diversi warning rossi e finalmente, grazie al lavoro di tanti volontari, ripristinata e messa in sicurezza. Scesa di grado? Può darsi ma ora fruibile da molti con tranquillità che così possono godere di un percorso sul lato “wild” del Generoso, che penetra in questo versante occidentale nel vero senso della parola, sgusciando tra i tanti torrioni e permettendo di inerpicarsi dove dal basso lo si giudicherebbe impensabile. Bello, davvero bello. Unico appunto: avrei preferito dei cavi gommati come quelli che assicurano la salita finale al Monte anziché questi in nudo acciaio. Oltre a queste curiosità in cuor mio c’era anche quella di provarmi di nuovo su un percorso abbastanza impegnativo dopo mesi di assenza e reduce da un intervento non da poco. Risultato? Non mi lamento; dopo una partenza tra i primi pian piano passo nelle retrovie, il respiro si fa affannoso ed i muscoli bruciano ma il cervello non molla e in qualche modo arrivo anche io. Giornata stupenda, non tersa come in altre occasioni, ma arricchita dallo spirito di una ben assortita compagnia che non si è tirata indietro né nelle difficoltà, né nei momenti di relax e soprattutto davanti al desco improvvisato all’Alpe di Melano.

 

In questa occasione ho voluto raccontare di una mia recente passione, il Geocaching, pensando che qualcuno possa essere interessato alla cosa. Posto qui qualche link perché i lettori possano avere informazione su questa sorta di Caccia al Tesoro con GPS che può essere svolta ovunque, in città, in campagna, per monti, laghi; a piedi, in auto, in bicicletta. Ce n’è per tutti i gusti; potete trovare cache (i tesori) ovunque voi siate, vicino a voi, in Italia, all’estero, praticamente ovunque. Creare un Account è gratuito, come su Hikr; potrete, se vorrete, perfezionarlo in seguito con una iscrizione Premium. Se avete un GPS meglio altrimenti potete usare un’App gratuita su uno smartphone. Che dirvi? Buona caccia!

 

Tutorial 1   Tutorial 2   Tutorial 3

 

E ai miei compagni di gita che dire? Grazie per la bellissima giornata.


 

-proralba il Generoso. ...da troppo tempo volevo tornarci..ormai un tormentone Di particolare interesse per me è quindi la proposta ottimamente concepita ed organizzata da Daniele, che ringrazio per avermi resa parte dell' allegra ed affiatata brigata odierna! Torno finalmente al Generoso dopo quasi due lustri, ma per una via diversa..questa la novità..la famosa variante di cui mi erano giunte news. L'ambiente è severo e bello wild, ben altra cosa dalle classiche e più note altre vie di salita. Si contraddistingue anche per la particolarità del panorama, dalla seconda metà, diretto e contino sul Lago..in alcuni punti quasi a strapiombo, che davvero incanta e rischia di distrarre..diffcile distoglierne lo sguardo..ammaliatrice vista..stile Sirene omeriche..forse questa ..in una giornata bella asciutta e soleggiata come oggi..la vera insinuosita'... del percorso. La variante infatti richiede certo attenzione ..meglio non distrarsi..ma per il resto nn presenta particolari difficolta..e si snoda tranquillamente sempre in totale sicurezza. Si, per rimanere in linea con l'ottimale  risistemazione del sentiero e dei brevi tratti attrezzati,..un tocco di cavo in più, giusto in un punto, non stonerebbe, più che altro se con terreno umido.. Con suolo umido o bagnato, per nn parlare poi di roccia, fatica e difficoltà aumenterebbero, con insidiosita' da nn sottovalutare.. Contentissima per questa splendida giornata. ..il panorama dalla cima..beh..a distanza di anni non si smentisce..Generoso di nome e di fatto! Ringrazio tutti, in primis Daniele ideatore! ed ognuno per l' ottima, piacevolissima compagnia, allegra e affiatata :) Grazie.. :)


Vista da  GIBI 

Quando ho ricevuto il gradito invito di Daniele Danicomo per questa bella avventura pur inizialmente “ toppando “ sulla data indicata sono poi tornato in me e ho aderito ben volentieri anche perché mi si prospettava finalmente la possibilità dopo anni in cui ci siamo letti e commentati le rispettive escursioni ( ma senza mai incontrarci ) di fare finalmente la conoscenza con uno dei miei “ miti “ su Hikr … il buon Giulio alias gbal tra l’altro profondo conoscitore dei sentieri di questa zona e se non bastava già solo questo a rendere piacevole la giornata si è aggiunto anche l'irrinunciabile evento di accompagnare la prima
( incredibile … ma vero ) salita di Mario Numbers al Monte Generoso  che per il suo battesimo al Calvagione si trovava così ad affrontare la via forse più impegnativa tra quelle ufficiali, graditissima sorpresa poi le presenze di Paola proralba e di giuseppino.

Personalmente un po’ di apprensione sulla salita c’era anche se probabilmente questo sentiero l’avevo già percorso nell’anno 2000 e quindi in condizioni ben diverse ma soprattutto perché avevo sentito l’intervista alla TSI sulla variante del Generoso / sentiero Gianola che parlava di difficoltà T4 … T5 e ricordo che all’inizio dei lavori si parlasse persino di T6 però mi ero anche ben studiato le foto della precedente salita di agosto del buon Igor e mi ero convinto che ( perlomeno in salita ) la cosa si potesse fare e questo anche per ringraziare la SAT di Mendrisio che ci ha messo tanto tempo ed impegno per ripristinare questa storica e suggestiva via e perciò scarponcini nuovi di pacca per l’occasione e via senza remore.

Dopo la bella salita nell’umido e irto bosco una volta superata l’Alpe di Perostabbio e imboccato il tracciato bianco-blu ci siamo praticamente trovati divisi in due cordate … la mia con Paola e Giuseppino e quella di Daniele con Mario e Giulio e alla fine una volta portata a termine la prima parte del giro previsto fino in vetta posso dire che pur con le dovute attenzioni nell’ultimissimo tratto il tracciato quando il terreno è bello asciutto è ben percorribile senza grossi patemi d’animo e molto suggestivo sia per il tracciato che per il panorama,  pausa per rinfrescare l’ugola al Fiore di Pietra e poi via verso il Bellavista e l’Alpe di Melano dove si è consumata la pausa pranzo a base di buon cibo e buon vino per poi ritornare a Rovio e chiudere questa bella giornata in compagnia di un gruppo di gran belle persone !

Giorgio



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (52)


Post a comment

ivanbutti says:
Sent 25 September 2018, 08h30
Bravi, penso che prima dell'inverno ci farò un giro.
Ciao, Ivan

numbers says: RE:
Sent 25 September 2018, 19h05
Grazie Ivan,
merita davvero,
un gioiellino.
A presto
Mario

GIBI says: RE:
Sent 25 September 2018, 21h37
Grazie Ivan, ragionavamo giusto giusto salendo con Paola che i gradoni più alti Beppe se li sarebbe mangiati come a colazione !

ciao Giorgio

Sent 25 September 2018, 08h38
Grande giro con una nuova Girovagando group, bravissimi
Luciano

numbers says: RE:Big Luciano
Sent 25 September 2018, 19h05
Gruppo misto moooooolto ben riuscito!
Grazie
Ciao

GIBI says: RE:Big Luciano
Sent 25 September 2018, 21h38
Grazie Luciano, veramente un bel gruppo affiatato !

ciao Giorgio

Francesco says:
Sent 25 September 2018, 08h49
....Ewwai....per la variante, bravi.
....Mi rammentate che da quel versante ci devo ancora salire, grazie.

numbers says: RE:Thanks!
Sent 25 September 2018, 19h06
Versante spettacolare,
da non perdere.

Ciao

Amedeo says:
Sent 25 September 2018, 09h54
Bravi, che bel gruppo, quella salita la terrò in considerazione. Deve essere il bel tracciato e l'ottima compagnia che ha convinto il GIBI ad alzarsi presto! La nostra castagnata quest'anno non sarà al Lago di Cama per problemi.....di acciacchi dei partecipanti, ma vi farò sapere dove in tempo utile, siete tutti invitati. La prima data disponibile penso sarà il 15 ottobre!? .
Ciao a tutti
Amedeo

p.s. Gibi noi al Lago di Cama un salto lo potremmo fare comunque prima che arrivi...l'inverno!

numbers says: RE:
Sent 25 September 2018, 19h08
Ciao Amedeo e grazie.
Gibi ammaliato da gruppo e variante non ha resistito.....

Per la castagnata, se posso volentieri.
Grazie.

Mario

GIBI says: RE:
Sent 25 September 2018, 21h32
Grazie Amedeo sinceramente un bel giro e una bella compagnia ... Lago di Cama ? ... per me si può fare però dobbiamo arrivare almeno fino al Rifugio Alp d'Agnon ( che non ci sono mai stato ) !

ciao Giorgio

cramec says:
Sent 25 September 2018, 10h03
"saggia e seria" ... non esageriamo ...
G

danicomo says: RE:
Sent 25 September 2018, 16h36
Riferisci al tuo amico che voglio una birra pure io!

GM says: RE:
Sent 25 September 2018, 19h22
Tu sei da prosecco, non da luppolo ...

numbers says: RE:chi puo' dirlo?
Sent 25 September 2018, 19h08
:):):):)

cristina says:
Sent 25 September 2018, 13h04
Miiiiiiiiiii che evento...Giulio di sabato, quasi da non credere...ma per il Generoso questo ed altro :-)

La nostra prima al Generoso, vent'anni fa penso. Mattina presto al campeggio di Pian delle Noci, facciamo un'improvvisata al nostro carissimo amico, il vecio Eolo. Noi alle prime armi gli chiediamo, dove andiamo per salire al Generoso, lui ci guarda e ci dice "mi avete salvato, il mio amico mi ha dato buca per l'uscita di sci di fondo e mi aspettava una triste giornata di cruciverba..."

Prende le pedule, due arance nello zaino e si va...una fantastica giornata, un Generoso innevato e un amico che non dimenticheremo mai...

Ciao a tutti. Cri

numbers says: RE:
Sent 25 September 2018, 19h09
Davvero Cri,
Giulio in giro di sabato,
Gibi che parte presto.....
Si vede che il giro meritava davvero!

Bello ricordare gli amici...

Ciao

GIBI says: RE:
Sent 25 September 2018, 21h35
Cara Cri, occasione che non potevo perdere ... e poi orario umano ne più ne meno come quello di una giornata lavorativa !

ciao Giorgio

gbal says: RE:
Sent 27 September 2018, 10h31
Riconosco che Daniele ha fatto più fatica a convincermi che a fare tutta l'escursione!
Ciao Cri!

cristina says: RE:
Sent 27 September 2018, 10h36
Immagino....

Sent 25 September 2018, 14h24
Un Dream Team per una montagna simbolo!!! Bravissimi, bella questa variante risistemata, le foto parlano da sole....
Ciaooo
Graziano

numbers says: RE:Grazie!!!
Sent 25 September 2018, 19h10
Eh si Graziano,
merita, mettila in calendario.

Finalmente anche io al generoso!

Ciao

GIBI says: RE:Grazie!!!
Sent 25 September 2018, 21h40
Grazie Graziano ... consigliatissima !

ciao Giorgio

Sent 25 September 2018, 16h39
Complimenti a tutti!!! Davvero emozionante il racconto !
Dalle foto si vede il lavoro svolto in maniera impeccabile e l'ambiente è davvero bello.....non mi resta che andare a vedere di persona, magari più avanti.
Ciao
ALE

numbers says: RE:
Sent 25 September 2018, 19h11
Grazie mille Ale,
un'emozione che ho aspettato a lungo.
Un percorso adrenalinico di grande soddisfazione.
Risistemato alla grande.
Vai presto anche tu.

Ciao

GIBI says: RE:
Sent 25 September 2018, 21h41
Grazie Ale... sinceramente pensavo di trovare anche voi oltre a Giulio a rappresentare il gruppo Varesino !

ciao Giorgio

Sent 26 September 2018, 09h06
Bellissimo il giro, da ripetere.
Molto belle le foto con i dettagli dei vari passaggi e altrettanto belli i vostri racconti.
Da ripetere, di certo.
Un saluto speciale a Giulio, senza qualcosa di speciale non lo stanavate !

numbers says: RE:Thanks!
Sent 26 September 2018, 20h11
Tutto verissimo Giorgio,
merita alla grande.

A presto.

gbal says: RE:
Sent 27 September 2018, 10h34
Grazie Giorgio!

andrea62 says:
Sent 26 September 2018, 09h19
Bel giro, me lo segno!
Ciao a tutti.

numbers says: RE:Grazie!!!
Sent 26 September 2018, 20h11
Vai Andrea,
ti piacera' senz'altro.

Mario

Poncione says:
Sent 26 September 2018, 14h18
Non riuscirò mai ad amare veramente questa montagna, che preferisco ammirare da lontano (dalle cime del varesotto appare imponente, diciamolo...) piuttosto che percorrere. Ma la "variante" prima o poi s'ha da fare. Mi è spiaciuto non esserci più per la bella compagnia...
Ciao a tutti/e

numbers says: RE:
Sent 26 September 2018, 20h13
Pensa che io l'ho ammirata da lontano x 51 anni...e rotti.....
La variante merita comunque,
peccato tu non ci fossi.

Ciao

Poncione says: RE:
Sent 26 September 2018, 20h34
Ci sarà altra occasione, Mario.
Ciao

Menek says:
Sent 26 September 2018, 17h46
bello,bello,bello...e con il grande ritorno di gbal! anch'io sono dispiaciuto x l'assenza...sapete com'è, il Sudtirolo...
giro da fare.
Ciaux
Menek

numbers says: RE:Ciaoooooo
Sent 26 September 2018, 20h14
Eh si Dome,
ti saresti divertito.

A presto.

Mario

gbal says: RE:
Sent 27 September 2018, 10h33
Ciao Dome, hai fatto bene!
Il Sudtirolo chiama.....Menek risponde!

gebre says:
Sent 26 September 2018, 23h26
Bello andare in avanscoperta, complimenti a tutti!

Ciao
Alberto

numbers says: RE:Thanks!
Sent 27 September 2018, 19h44
Eh si Alberto,
è sempre un'emozione!

A presto
Ciao

Giansa says:
Sent 27 September 2018, 08h43
Bravissimi! Grazie alla vostra relazione abbiamo scoperto che la via che abbiamo percorso nel 2005 pensando fosse la ferrata del Generoso in realtà era la via Gianola. Che allocchi!.HIKR si rivela ancora una volta molto utile ( soprattutto agli allocchi). Un ' occasione per tornarci.
Cari saluti a tutti.
Elena e Giampiero

numbers says: RE:Grazie!!!
Sent 27 September 2018, 19h46
Non si finisce mai di imparare.
Contenti di avervi chiarito le idee,
comunque visto che ci siete stati nel 2005,
è davvero ora di rifarla!

Ciao

danicomo says: RE:
Sent 30 September 2018, 18h28
Ciao belli....
ho voglia di vedervi!!

Giansa says: RE:anche noi!!!
Sent 30 September 2018, 21h39
Con il gruppo dei " bimbi" quando vuoi, con gli altri due( visto il livello raggiunto) alla prossima hikerata con le gambe sotto il tavolo.
Ciao.
E e G

blepori says:
Sent 27 September 2018, 18h54
Ciao, grazie del contributo. Luzzi ha fatto veramente un grande regalo a tutti noi ripristinando la Variante. Comunque il livello di difficoltà 'vero' è sul T4, l'hanno classificata T5 solo per evitare di recuperare troppi turisti... Ciao Benedetto

numbers says: RE:T4 = right
Sent 27 September 2018, 19h46
Ciao Benedetto,
concordo con te,
bellissimo lavoro!

Mario

veget says:
Sent 1 October 2018, 18h01
Ciao a tutti,
per un caso fortuito, ho scoperto la vostra bella impresa. Grande merito a chi l'ha ideato.....e ha coinvolto il "decano di Hikr" Giulio..... che rivedo con grande piacere, e con lui il caro Giorgio.
A tutti gli altri rivolgo i meritati elogi.
Buona Continuazione a tutti
Eugenio

numbers says: RE:Grazie!!!
Sent 1 October 2018, 18h53
Ciao Eugenio,
impresa magari è un po esagerato,
bella avventura suona meglio
:):):)

Ciao

Mario

Simone86 says:
Sent 6 October 2018, 20h47
Che gruppone complimenti a tutti per la salita e per averci deliziato con le foto e i dettagli del sentiero messo a nuovo! Buone uscite!!

numbers says: RE:Thanks!
Sent 7 October 2018, 13h35
Grazie mille Simone,
contenti di averti interessato, e di aver dato qualche info x le future salite.
Ciao

Mario

Aleale says:
Sent 25 March 2019, 22h43
ciao, bello è dall'estate scorsa che voglio farlo, spero quest'anno di trovare l occasione giusta. Per il grado t5 presumo l'abbiano dato in valore del percorso senza le assicurazioni probabilmente...vedendo le foto in ogni caso meglio guardare dove mettere i piedi :D

numbers says: RE:Da fare!
Sent 25 March 2019, 22h58
Ciao,
è davvero molto bello,
merita davvero.
Meglio con sentiero bello asciutto e non troppo caldo ovv.te.
Adesso o in autunno ideale.
Il T5 penso lo abbiano messo x maggior tutela, x evitare che si sia portati a sottovalutarlo.
In effetti se non soffri di vertigini e hai passo fermo T4 è adeguato.

Ciao
Mario

Aleale says: RE:Da fare!
Sent 26 March 2019, 00h53
si no asciutto immagino...una volta ero su...però salito dal bellavista e ho fatto qualche decina di metri a scendere per valutarlo un attimo, e col fango mi ha fatto salire un po' di ansia :D


Post a comment»