Wegen COVID-19 keine Wanderungen, bleib bitte zu Hause!
A causa del Corona Virus nessuna escursione, resta per favore a casa!
A cause du COVID-19 pas de rando, reste s'il te plait à la maison!

https://bag-coronavirus.ch/

Monte Bar (1816m) - Segor (2097m)- Gazzirola (2116m) da Corticiasca


Published by Simone86 , 19 December 2016, 23h49.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike:18 December 2016
Hiking grading: T4- - High-level Alpine hike
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo San Jorio-Monte Bar   I   Gruppo Camoghè 
Height gain: 1700 m 5576 ft.
Height loss: 1700 m 5576 ft.
Route:22Km
Access to start point:CORTICIASCA, ampi parcheggi gratuiti. Si raggiunge entrando in ValColla passando da Tesserete.
Accommodation:Cap. Monte Bar

Giornata incerta, dopo una sveglia tarda non so che fare, se una corsa o un trekking. Esce una via di mezzo molto improvvisata (l'idea iniziale era salire solo al Monte Bar e in seguito pisolare un paio d'ore alla Capanna Monte Bar...).




Alle 10.30 circa parto da Corticiasca q1018 in direzione Monte Bar. Da questo lato della ValColla le montagne sono brulle, calde, con un pizzico di morfologia da far west. Probabilmente l'intenso sfruttamento del passato per il legname deve averle rese così spoglie. Tutto sommato sono presenti una moltitudine di fontanelle, il che mostra un intelligente e giovevole distribuzione dell'acqua. Di buon passo raggiungo la futuristica nuova Capanna Monte Bar q1600 e in 1h esatta dalla partenza sono sul Monte Bar q1816. Il paesaggio si apre sul sopraceneri e anche la mia pigrizia mattiniera pare essere rimasta in valle. Con un'occhiata veloce alla mappa decido di provare a raggiungere il Gazzirola. E' interessante osservare la precisione impeccabile degli organizzatori dello Scenic Trail (nuovo trail che in estate ripercorre ad anello l'intera ValColla): ogni 200m è presente una palina segnaletica, utile per chi, da fuori, voglia cimentarsi in questo trail per conto proprio durante qualsiasi periodo dell'anno.

Dopo numerosi saliscendi tra roccette e avvallamenti supero il Moncucco q1725 e raggiungo il bivio di Pozzaiolo q1718. Qui, troppo spavaldamente, decido di deviare alla B.tta di Revolte per aggiungere anche il Camoghè alla scorpacciata. Mi accorgerò ben presto che i tempi si stanno allargando troppo e potrei rischiare di far tardi.

Raggiunta la Bocchetta q1978, a malincuore, decido di ritornare verso il Gazzirola sulla bella crestina che separa la Val di Serdena dalla Valmaggina. Qui ci sono alcuni passaggi davvero divertenti, un po' aerei ma mai tecnicamente difficili. Nel particolare un piccolo tratto di II° (forse evitabile) e alcuni punti dove il sentiero si stringe e richiede piede sicuro e controllo dell'equilibrio. Nel complesso è stato il pezzo più divertente della giornata, con diversi facili tratti di I° dove usar le mani. Un ultima salita e si raggiunge il Monte Segor, sul confine con l'Italia. La vista spazia dalla Va Cavargna al Pizzo di Gino, dal Lago di Como alle Grigne.

In breve raggiungo la cima q2116 del Gazzirola. Corricchiare su questi prati, in quota e con la vista di oggi è impagabile! Purtroppo uno sferzante vento polare spegne l'idea di una lunga pausa al sole.

Scendo diretto per la cresta WSW di nuovo a Pozzaiolo. Qui la temperatura concede una pausa. In seguito, scendendo all'Alpe Pietrarossa q1549 imbocco la larga strada sterrata (ben utilizzata dalle mountain bike) puntando verso la Capanna Monte Bar. Al segnavia di Moncucco devio per Scareglia perdendo il sentiero e scendendo a naso verso Scareglia q984. Qui non ci sono sentieri ben tenuti ne frequentati. Da Scareglia il ritorno a Corticiasca è su strada asfaltata con ulteriori saliscendi.


Difficoltà:

Corticiasca - Monte Bar = T2
Monte Bar - Pozzaiolo - B.tta Revolte = T3
B.tta di Revolte - Monte Segor = T4- e I° (un passaggio di II° forse evitabile)
Monte Segor - Gazzirola = T2
Gazzirola - Pozzaiolo - Alpe Pietrarossa = T2
Alpe Pietrarossa - Moncucco = T1
Moncucco - Scareglia = traccia non evidente, T2..

Distanza: circa 21,5km

Dislivello: circa 1700m

Tempistiche totali lorde: 4h34'(con ulteriori saliscendi).


Hike partners: Simone86


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (17)


Post a comment

jkuks says:
Sent 20 December 2016, 06h28
Che dire? Bravissimo, girone e super giornata!
ciao
Gianluca

Simone86 says: RE:
Sent 20 December 2016, 08h25
Ciao Gianluca, grazie, le giornate limpide invernali poi sono il top per ammirare a distanza!
Buone uscite!

igor says:
Sent 20 December 2016, 06h42
Bel giro ! giornata stupenda ciaoooo

Simone86 says: RE:
Sent 20 December 2016, 08h25
Ciao Igor, grazie, manca ancora il Camo super Camo!!
Alla prox

cristina says:
Sent 20 December 2016, 08h00
C'eravamo anche noi, logicamente con tempi diversi :-))) purtroppo non conoscendo la cresta del Segor abbiamo fatto Camoghe'-Gazzirola ma non per cresta... Giornata super:-))) con l'occasione ti faccio tanti auguri di buone feste. Buona montagna ciao Cri

Simone86 says: RE:
Sent 20 December 2016, 08h29
Urca pensa te, che peccato non essersi incrociati! Quella crestina l'avevo letta qualche tempo fa, pensavo fosse un vero sentiero ufficiale, invece, non essendo segnalata, si tende distintamente a non considerarla. Ve la consiglio per la prossima uscita in zona!
Buone uscite e buone feste!

GIBI says: RE:
Sent 21 December 2016, 10h10
... sabato però ci siete mancati ... tanti Auguri di Buon Natale !

Giorgio

cristina says: RE:
Sent 21 December 2016, 10h19
Eravamo molto combattuti tra il conoscere e rivedere persone molto piacevoli come quelle che hanno partecipato ma, i pranzi ci piacciono veramente molto poco, fosse stata una merenda o una cena...non saremmo mancati!

Un abbraccio e a presto

danicomo says:
Sent 20 December 2016, 18h09
Ciao Simone,
auguri!

PS: come ti sembra la nuova capanna, dentro e fuori?

Daniele

Simone86 says: RE:
Sent 20 December 2016, 19h43
Ciao Daniele, da fuori esteticamente non è certo "bella" ma indubbiamente sarà funzionale come tecnologie. Non sono entrato purtroppo! A te l'onore della scoperta!
Grazie e auguri anche a te!

Poncione says:
Sent 20 December 2016, 21h36
Bella Simo, detto fatto, eh?
Auguri di Buon Natale.

Simone86 says: RE:
Sent 20 December 2016, 23h57
Eh si, alla fine non avendo capito bene come fosse geograficamente strutturata la zona, era il caso di andare a curiosare almeno (relazioni che parlano di passaggi esposti si/no, evitabili si/no, ecc..). A dirla tutta mi ci sono trovato per caso, volevo risalire diretto al Segor dalla Corte Lagoni ma tutta quell'ombra sarebbe stata insopportabile. Li, sulla cresta, almeno era caldo!
Buone Feste anche a te!

GIBI says:
Sent 21 December 2016, 09h49
Complimenti Simone per i tempi, per il dislivello e per essere partito in orari più consoni per il sottoscritto ... e tanti Auguri di Buon Natale

Giorgio

Simone86 says: RE:
Sent 29 December 2016, 19h55
Ciao Giorgio ahah ho letto qualcosa a proposito dei tuo orari personali da montagna! effettivamente hanno i loro PRO in molte tipologie di escursione! Auguri!

gbal says:
Sent 28 December 2016, 21h50
Farsi quella crestina significa mettere un po' di sapore aggiunto ad una escursione già bella di per sè.
Bravo Simo

Simone86 says: RE:
Sent 29 December 2016, 19h57
grazie, Immagino l'avrai percorsa anche te in passato, balzettando tra i vari passaggi con facilità, al contrario del sottoscritto!

gbal says: RE:
Sent 2 January 2017, 15h23
Sì l'ho fatta a salire e a scendere ma non proprio "balzettando"- Come avrai visto ci si può fare anche male :):):)


Post a comment»