Pizzo Cassinello (3103 m)


Publiziert von tapio , 7. August 2014 um 13:39.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum: 6 August 2014
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-GR   CH-TI   Gruppo Pizzo di Cassimoi 
Zeitbedarf: 7:00
Aufstieg: 1470 m
Abstieg: 1470 m
Strecke:12,5 km. Dettaglio: Lago del Luzzone, Larecc (1633 m) – Alpe Scaradra di Sotto (1797 m) – P. 2180, presso Alpe Scaradra di Sopra – Passo Soreda (2759 m) – Pizzo Cassinello (3103 m) - ritorno per la stessa via
Zufahrt zum Ausgangspunkt:N2 uscita Biasca – Malvaglia – Valle di Blenio – Olivone – Ghirone – Lago del Luzzone
Kartennummer:map.geo.admin.ch

Il recupero è lungo e certe cose non me le posso permettere: stare fermo non è però un’opzione, quindi l’alternativa è procedere con gradualità e, passo dopo passo, cercare di recuperare la funzionalità (e l’aspetto, ma questa è una cosa secondaria) di una caviglia sana. In questo senso si inserisce la gita odierna al Pizzo Cassinello, montagna visitata dai più ma non ancora da me. Questa escursione mi consente di aumentare leggermente il dislivello rispetto all'uscita allo Strahlbann e di incrementare altresì il tragitto. La prova è stata positiva, anche se l’abitudine alla fatica va anch’essa recuperata poco alla volta.

Sul percorso non c’è molto da aggiungere rispetto alle relazioni di chi mi ha preceduto. Vorrei però dire due parole in merito alla difficoltà. Si tratta di uno dei tremila ticinesi più facili a mio giudizio. Il tratto che richiede più attenzione è il canalino franoso che porta al Passo Soreda, non tanto per le difficoltà oggettive (assenti), ma per la franosità della zona. Al ritorno ho incontrato parecchie persone, sia ascendenti che discendenti, e cercare di non far partire sassi, in queste condizioni, è un obbligo. Questo tratto di sentiero è comunque segnalato in bianco-rosso (T3), mentre la più facile zona sommitale (dal Passo Soreda alla vetta) è segnata in bianco-blu. Se c’è qualcuno che ne conosce la causa (immagino, senza esserne sicuro, che abbia a che fare con la burocrazia e i formalismi dei Club Alpini, in questo caso il CAS) mi piacerebbe venirne a conoscenza.

Per questi motivi, nella mia valutazione non vado oltre il T3. Aggiungo la “F” in omaggio al Brenna che la valuta analogamente. Ma questa “F” non ha nulla a che fare con altre “F” “vere”; ne cito alcune di quest’ultimo tipo: via normale alla Corona di Redorta, Pizzo Pesciora dalla cresta SSE, Piz Medel cresta Est, e mi fermo qui (l’elenco sarebbe lungo).

In pratica non trovo differenze – in tema di scala di difficoltà – con la salita al Pizzo Campo Tencia dalla Valle di Prato (Vallemaggia): anche lì, nella parte finale ci sono i bolli bianco-blu, ma anche lì avevo preferito valutare T3, data la totale assenza di difficoltà alpinistiche.

Riguardo al panorama, data la vicinanza con le due cime del Pizzo di Cassimoi, non ci sono grosse differenze: grandioso là, grandioso qua. Molto bella anche la geologia della parte sommitale, con quel pietrame bianco molto particolare e quelle fessure nelle placche paragonabili a crepacci. Inutili fin da ora piccozza e ramponi (in discesa ho però approfittato dei nevai per rendere più divertente, “leggera” e veloce la discesa). Una montagna alla portata di tutti, il Pizzo Cassinello, che merita veramente di essere visitata.

 

Tempi (andatura turistica):

Larecc – Pizzo Cassinello: andata 4 ore; ritorno 3 ore

 


Tourengänger: tapio


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3+
6 Aug 15
Cassinello · froloccone
T4 L
20 Aug 17
Pizzo Cassinello (3103 m) · saimon
T4- L
T4-
21 Jul 13
Pizzo Cassinello 3103 m · Amedeo
T4 L
13 Jul 13
Pizzo Cassinello 3103m · Pippo76

Kommentare (24)


Kommentar hinzufügen

beppe hat gesagt:
Gesendet am 7. August 2014 um 14:00
Ciao Fabio mi fa piacere che il tuo recupero procede bene.
Buona continuazione
Beppe

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. August 2014 um 16:26
Ciao Beppe, ti ringrazio molto!
Buona continuazione e buone gite anche a te,

ciao, Fabio

stellino hat gesagt:
Gesendet am 7. August 2014 um 15:08
Ciao Tapio
prima di tutto... complimenti per come ti stai riprendendo dall'infortunio! Non vedo quasi differenze, eheh...

credo che il T3 del Passo Sorda sia dovuto al fatto di collegare due capanne. In effetti sono stato anch'io in zona e ho trovato il tratto piuttosto franoso. Finchè si è soli o con un gruppetto unito, non si pone il problema... ma gruppi indipendenti.... bah !!!
Sul tratto dal passo alla cima... in effetti è decisamente facile, solamente una lunga, appoggiata pioda... però si è "fuori sentiero" e quindi il facile, il biancoblu, ci può stare...

Forse si può aggiungere ancora che dal T4 in su la scala escursionistica va facilmente a sovrapporsi alla scala alpinistica (creando un gran casino, ma tant'è)... quindi quello che a tua veduta (può essere anche la mia) è poco più di un T3, viene dato dal Brenna F...

Sono un pò caotico nel discorso, scusa...
vorrei solo aggiungere che il buon Brenna scrisse le guide diversi anni fa (ricordo forse male, ma penso più di 20 anni fa) e probabilmente ora le condizioni sono decisamente diverse

è sempre un piacere leggerti
buone gite !!

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. August 2014 um 16:45
Ciao stellino, grazie mille! Qualche differenza c'è, ma spero che col tempo sparisca...

Ok, vediamo se ho ben afferrato: il T3 del Passo Sorda collega due capanne, e indipendentemente da questo ci può stare (a parte la pericolosità della zona, sia sotto i piedi che sopra la testa: immaginiamo qualche animale sopra questo spuntone...).
Il T4 dal Passo alla cima è quindi dato dal fatto che si passa su pietre anzichè su sentieri di terriccio??? Se ho interpretato bene, si tratta comunque di criteri un po' opinabili, visto che l'appoggio è comunque più solido che sul sentiero franoso che lo precede.
Io stesso non ho seguito i bolli bianco-blu, rimanendo quasi sempre sul margine verso il Vadrecc di Sorda (e nemmeno lì c'erano difficoltà).
Riguardo alle guide del Brenna: sì, sono senz'altro d'accordo con te. La più recente (vol.3) ha 20 anni e le altre ancora di più. Forse la "F" del Brenna dipende dal fatto che si è in alta montagna e si può trovare neve e ghiaccio anche d'estate. Chissà...

Grazie ancora per le spiegazioni e buone gite anche a te!

Ciao, Fabio

MicheleK hat gesagt:
Gesendet am 7. August 2014 um 16:44
Ciao Fabio,
ho letto solo orora della tua precedente disavventura ma vedo che sei fortunatamente gia in fase di ripresa; bene, avanti cosi!
In effetti concordo che il T4 che avevo dato riferito al tratto per il Passo Soreda sembra un po esagerato; trovo pero che la franosita della zona non sia da tutti; un novizio che si avventurasse su quel percorso potrebbe in effetti trovarsi in difficolta' o creare disage per altri gruppi; inoltre, volendo, le mani per appoggiarsi vengono buone....

trovo che la cresta (dorsale piu che cresta..) N sia veramente bella, specialmente se come nel mio caso in Ottobre ricoperta da neve portante ;).. comunque fuori sentiero, benche marcata, in quota, visto l impegno complessivo, F ci puo stare..
cari saluti, michele



tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. August 2014 um 17:05
Ciao Michele,
ti ringrazio, speriamo di continuare così...

Come detto, vedo più un T4 nel canalino franoso piuttosto che dal Passo alla vetta. Però, sì, forse la quota e il fatto che non tutti ci vanno nel mese di agosto può aver indotto il Brenna a quotarla F. Se la ripetesse adesso, penso che con la scala attuale, si fermerebbe a T4, non credi? A meno che la quota... :-)

Cari saluti e buona estate,
Fabio

Seeger Pro hat gesagt: So schnell...
Gesendet am 7. August 2014 um 17:21
habe ich mich nicht erholt :-))
Hallo Tapio
Schön, Dich auf Deinen Touren wieder virtuell begleiten zu dürfen.
Ja...wenn der Kopf stärker ist als die Knochen!
Alles Gute wünscht Dir
Andreas

tapio hat gesagt: RE:So schnell...
Gesendet am 7. August 2014 um 21:17
Vielen Dank Andreas, sehr nett von Dir! Ja, der Kopf möchte immer mehr als die Knochen machen, aber langsam, langsam… Man muss sich in Grenzen halten.
Liebe Grüsse,
Fabio

Amedeo hat gesagt:
Gesendet am 7. August 2014 um 18:35
Altro che recupero......bella cima!
A presto
Amedeo

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. August 2014 um 21:18
Recupero, recupero: quando non sentirò più nemmeno un dolorino e non starò sempre così guardingo sul dove mettere i piedi, allora non parlerò più di recupero :-)

Grazie Amedeo, a presto!

Fabio

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 7. August 2014 um 19:05
Bella Fabio!!!!!Questa" dovrebbe" essere una delle mie prossime!! Ottima scelta!!! Ciao ALE

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. August 2014 um 21:21
Grazie Ale! Vacci, perchè è davvero una bella meta, e quello che si vede dalla cima (e anche prima di arrivarci) ti lascerà senza parole per un bel pò. Aspetto conferma :-)

Ciao, Fabio

barbara2 hat gesagt:
Gesendet am 7. August 2014 um 20:20
- continuazione del commento iniziato nella mia relazione in hikr sulla salita al Pizzo Cassinello il giorno prima della tua -

Mi fa piacere costatare che la tua salute sta migliorando.
Complimenti per questa tua nuova meta alpina e per le stupende fotografie.
Classificazione delle difficoltà, in base appunto al mio passaggio del 5 agosto 2014 e secondo il mio punto di vista:
- Passo Soreda: T3. Il pendio è ripido e il terreno è franoso, ma se ci si tiene sul sentiero si dovrebbe poter evitare di far partire sassi. Da lì, come si legge nella guida del Brenna, passavano i pastori con il loro bestiame.
- Pizzo Cassinello dal Passo Soreda. Ora darei T4, vista la marcatura in bianco-blu (che - come già discusso in occasione della tua relazione sul Pizzo Castello - svaluta nettamente la difficoltà perché non impone più la ricerca e la scelta personale del percorso) e la scomparsa del ghiacciaio (nella guida citata si parlava appunto di ghiacciaio e nelle guide del CAS si dà giustamente F come difficoltà minima in caso di percorsi appunto su ghiacciaio). D'altra parte, vista la quota - siamo a 3000 metri -, le condizioni potrebbero cambiare facilmente: pioggia che si trasforma in ghiaccio sulle placche, neve, nebbia, crepacci di roccia (come ben documentato anche da te), ecc. Conclusione: F può anche ben starci.
Ancora complimenti e tanti auguri di altre belle salite.
Barbara

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 7. August 2014 um 21:41
Grazie mille Barbara, sei molto gentile!
Riguardo alle tue sempre precise e circostanziate note:
- Passo Soreda: pendio ripido, terreno franoso, bisogna tenersi sul sentiero e sperare che non succeda niente. Non è, come tanti altri pendii franosi, un luogo che vede 2-3 visite all'anno. Solo io ho notato almeno 10 persone nel breve spazio di tempo della mia discesa: magari i bolli bianco-rossi sono un richiamo molto forte, comunque a mio avviso bisogna fare molta più attenzione lì che non sulle placche quasi orizzontali che portano in vetta.
- dal Passo alla vetta: la marcatura in bianco-blu e il conseguente T4 (o anche la F) sono convenzioni che come tali dobbiamo accettare, ma che trovo leggermente anacronistiche. Sarei curioso di sapere come valuterebbe il Brenna questo tratto oggi, alla luce dei cambiamenti occorsi durante gli ultimi anni...
Grazie ancora per il tuo commento: dalle tue parole c'è sempre da imparare. Buone salite anche a te.
Fabio

stellino hat gesagt: scala difficoltà
Gesendet am 8. August 2014 um 08:06
ciao tapio
ciao a tutti

credo che abbiamo tutti ragione e ci "perdiamo in un bicchier d'acqua" ;-)
stiamo parlando di differenze di difficoltà "minime" (sempre tenendo conto che il pericolo di caduta sassi, che è pure il mio lavoro, non è da per nulla da sottovalutare)
Cioè in pratica distinguendo tra T3-T4 o F, parliamo spesso, per noi che andiamo ad affrontare percorsi un poco più impegnativi, di differenze "minime" (sempre nel rispetto che se ti cade un sasso in testa non fa per niente bene)

a compendio della nostra "discussione" vi inoltro un paio di link "ufficiali" con le gradazioni:
http://www.casticino.ch/download/formazione/scala_di_difficolta_escursionismo_trekking.pdf
http://www.casticino.ch/download/formazione/scala_di_difficolta_alpinistiche.pdf

in sintesi:
F -> terreno facile, senza traccia, ma evidente. Presenza di nevai, praticamente no arrampicata. Si deve individuare la via
T3 -> traccia visibile, eventuale utilizzo delle mani. Singoli passaggi esposti, pietrai. Passo sicuro, conoscenze ambiente alpino. Bianco-rosso
T4 -> sentiero non sempre individuable, itinerario senza tracciato, uso delle mani. Bianco-blu. Facili ghiacciai (nevai). Dimestichezza terreni esposti, capacità di orientamento.

saluti a tutti

tapio hat gesagt: RE:scala difficoltà
Gesendet am 8. August 2014 um 09:53
Ciao Stellino,
hai ragione, stiamo parlando di differenze minime, non è come decidere tra un T3 e un AD... e magari proprio per questo si fa fatica a discernere tra una sfumatura e l'altra. Ti ringrazio per l'intervento molto ragionevole e per i link ufficiali: sarebbe bello che ci attenessimo sempre tutti a quanto scritto lì, però nelle zone di confine tra un grado e l'altro, c'è sempre un leggero margine lasciato all'interpretazione (che, essendo un'attività umana, è sempre soggetta ad errori).
Grazie ancora e saluti a tutti anche da parte mia.
Fabio

igor hat gesagt:
Gesendet am 8. August 2014 um 11:04
Bravo fabio, per la serie a moli mia, ciao

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. August 2014 um 16:39
Grazie mille Igor! Quando ho dovuto stare fermo, sono stato fermo: appena ho intravisto la possibilità di muovermi, sono partito. La muffa è una gran brutta cosa...

Ciao, Fabio

gbal hat gesagt:
Gesendet am 8. August 2014 um 15:29
Interessante escursione, gita del programma di recupero (di cui vedo il 100% avvicinarsi a grandi passi); sempre molto ben descritta.
Unico stupore è che un tapio abbia ancora da fare qualcosa come prima salita! Se non sbaglio tra poco passerai ai "2° giro"
Ciao

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. August 2014 um 16:44
Grazie Giulio: il 100% è ancora lontano, ma poter riprendere un po' di allenamento è una gran cosa!
Riguardo al secondo giro, ogni tanto qualche ripetizione ci può stare, ma prima del secondo giro ne deve così passare di acqua sotto i ponti...!
Ciao, Fabio

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 8. August 2014 um 21:55
Bravo Fabio,
fa piacere vederti in svelta ripresa (almeno a noi sembra tale, a te parrà lunghissima invece): hai ragione, il Cassinello è un tremila "facile", rispetto ad altri. Forse anche per questo motivo è stato il mio primo tremila ticinese quattro anni orsono.
Sulle difficoltà ti do ragione: la salita al passo Soreda è assai più delicato del placcone finale. Quanto al T4 e alla segnaletica biancoblu, azzarderei l'ipotesi che i "crepacci" lungo queste magnifiche e goduriose placche (ben visibili senza neve, ma mai distrarsi o rilassarsi a tremila metri!) potrebbero rivelarsi anche pericolosi sotto coltri di neve e ghiaccio che potrebbero anche cedere.
Piccolezze, ma in fondo ci sta... e la marcatura si può anche ignorarla in taluni casi... e il Cassinello è uno di questi.

Ciao e... avanti così

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. August 2014 um 22:30
Ciao Emiliano, grazie mille! Senz'altro l'ipotesi che hai proposto è più che ragionevole: una cosa è andarci in agosto quando tutto è visibile, un'altra è magari con il freddo, la neve e il ghiaccio. Per cui, vada per la F (e del resto, se la mette il Brenna, posso ben metterla anch'io...). In ogni caso, il Cassinello è davvero una montagna che vale davvero la fatica di salirla!
Ciao e buone gite,
Fabio

veget hat gesagt:
Gesendet am 9. August 2014 um 20:06
Ciao Fabio
ormai stai andando "benissimo", nonostante "tutto". Tanto più che ricerchi cime per Te nuove... quando tornerai al 100% ci stupirai come sempre.... Manca poco direi.
Buona continuazione
Eugenio

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. August 2014 um 22:27
Ciao Eugenio, grazie mille! Passo da momenti in cui mi sembra di essere quasi prossimo alla fine del tunnel ad altri in cui mi dico "ma quanto manca?"
Comunque l'importante è muoversi, e se non riuscirò a tornare al 100% entro l'estate, poco male, l'importante è muoversi.
Questa cima era "nuova" davvero solo per me, ma ci tenevo molto, visto che mi era apparsa pochi mesi fa in queste condizioni... e da allora l'ho avuta sempre ben presente.
Buona continuazione anche a Te,
Fabio


Kommentar hinzufügen»