COVID-19: Current situation

Punta Fetita: un balcone su sua maesta' il "Bianco"


Published by numbers , 8 January 2015, 23h12. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike: 5 January 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Snowshoe grading: WT3 - Demanding snowshoe hike
Ski grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 5:45
Height gain: 1005 m 3296 ft.
Height loss: 1005 m 3296 ft.
Route:Challancin- Arpille - col de Bard - Punta Fetita
Access to start point:Autostrada Mi-To, poi si percorre la A-5 Torino-Aosta, proseguire oltre la barriera di Aosta in direzione di Courmayeur, uscita Morgex, si svolta a destra tornando indietro di qualche chilometro arrivando a La Salle. Alla rotonda si gira a sinistra e si seguono le indicazioni per le frazioni della parte alta del comune tra cui Challancin, che si raggiunge svoltando a destra, dopo qualche chilometro, ad un bivio sulla strada principale, piccolo parcheggio all’ingresso dell’abitato sulla sx.

numbers
E anche per questa giornata con un meteo spettacolare, Max estrae dal cassetto l'ennesima "perla", portandoci alla scoperta di un angolo suggestivo e panoramicissimo della val d'Aosta piu' lontana.
Arrivare fin qui, oltre Aosta, vuol dire un autentico  "salasso" autostradale che continuo a non capire...... comunque ne vale assolutamente la pena.
Poco importa che, in questo ancora una volta anomalo inverno, la neve sia assolutamente diventata una merce rara........quasi scioccante vedere Challancin, la nostra partenza, quota 1600 metri praticamente priva di neve e con una temperatura sopra lo zero ad inizio gennaio......
Ritrovo ore 5.30, sosta caffè in autogrill, arriviamo a Challancin intorno alle 8, il tempo di orientarsi e chiedersi che fine ha fatto la "polvere" fresca prevista x il giorno prima....., e siamo pronti a partire alle 8.30.
All'inizio si sale lungo una strada sterrata, c'è un sottile strato di neve e parecchio ghiaccio, che passa da alcune baite, poi si taglia attraverso un bel bosco dove il problema principale è il ghiaccio che rende tutto scivoloso. Arrivati al Col de Bard, il panorama cambia e si apre incredibilmente, regalandoci panorami incredibili su una serie numerosa di vette da ogni parte punti lo sguardo.....Attore principale ovviamente sua maestà il " Monte Bianco" . Il fascino di una vetta così lo percepisci anche solo guardandolo.....li' alto e maestoso a sfidare il cielo, anche se circondato da tante altre alte vette che lo rendono meno appariscente e visibile da lontano rispetto ad altre cime, ti conquista e sembra attirarti magneticamente....chissà che emozione deve essere raggiungerne la vetta!
Un po tutta la salita alla punta Fetita, che si sviluppa su ampi e panoramici pendii, faticosi solo nella parte finale, è un enorme balcone affacciato sulle bellissime vette circostanti.
Io e Max, come al solito, ce la prendiamo comoda e ci gustiamo tutto con calma, le foto ovviamente si sprecano......  
Percorriamo tutta la dorsale, un po piu' crostosa,  tenendoci sulla sinistra, sopra i 2200 mt la neve, pur poca,  aumenta considerevolmentemora si mettono le ciaspole utili nella parte piu' ripida. La giornata è spettacolare, non vedremo nemmeno una nuvola, c'è pero' un vento gelido che ci assale con le sue folate improvvise e solleva nuvole di polvere bianca. Arriviamo in cima giusto per mezzogiorno, lo spettacolo a 360° è magnifico, il vento ci concede qualche tregua tra una folata e l'altra, decidiamo di mangiare li e scaviamo pure una buca per ripararci un po. Solite ricche libagioni e brindisi di qualita', anche oggi non ci risparmiamo. 
Verso l'una si scende, prima che qualcuno si congeli, ci godiamo un po la neve con le ciaspole, utili poi anche nel bosco ghiacciato.
Poco dopo le tre e mezza siamo alle macchine, molto soddisfatti. Poco dopo le 19 a casa, giornata piena. 
Le immagini di questa giornata, di questi posti in cui non si viene spesso, di queste vette incredibili, e del loro "Re"......,ci rimarranno a lungo negli occhi.....
Un grazie a Max per l'idea.
Soddisfattissimo.
Alla prossima.

gabri
Era da un bel po nel mirino la Punta Fetita e oggi in una spettacolare giornata di gennaio con Suni e gli amici ci saliamo. L'Elefante ha detto che la notte precedente sarebbe nevicato e siamo alla ricerca della tanto sospirata polvere!. Arrivati a Challancin troviamo il verde e il ghiaccio! Saliamo  ad Arpilles e di neve molto poca , proseguiamo verso il Col di Bard dove la situazione sembra migliorare e il sole ci colpisce e non ci abbandonerà più! Nemmeno una nuvoletta piccola piccola mentre saliamo verso la facile cresta mentre un po di venticello fresco si fa sentire. Qui la vista diventa spaziale e il Monte Bianco è sempre negli occhi! Suni sale spedita e aspettando un po gli altri amici fa la fotomodella in questo scenario da favola. La vetta è raggiunta senza problemi e da lassù la vista è ancora più bella!. Arrivano tutti in vetta e si decide di rimanere qui a pranzare anche se a tratti qualche colpo di vento si fa sentire! 
Facciamo, meglio l'elefantino fa, una buca con la mitica pala del Paolino e poi come al solito mangiamo e beviamo tutto quello che abbiamo, torta e grappa comprese!
La tanta sospirata e promessa polvere non si è vista ma scesi con calma possiamo sicuramente dire
di aver trovato una grande giornatona e di essere saliti su una vetta molto molto panoramica!
Per cui tutti molto contenti e soddisfatti!
Un grazie agli amici per la piacevole e allegra compagnia;
un grazie a Suni sempre perfetta compagna di escursione!

ivanbutti Poche ore di sonno sono sufficienti per partire belli carichi alla volta della Vallèe; dobbiamo percorrere la A5 fino a Morgex, e così non possiamo uscire ad  Aosta Est, costo da Arluno 28,9 € (solo andata, chiaro). Fortuna che siamo riusciti a fare due auto da 4, all’ultimo si è aggiunto anche il Paolino con gli sci, quando si va da quelle parti la cosa va pianificata anche da questo punto di vista. Nonostante i tentativi di reperire informazioni del giorno precedente, la polvere fresca che Max ha promesso resta un miraggio fino al Col de Bard, e diventa così il leit motiv degli sfottò. Poco dopo il colle però il panorama si apre sul Bianco e tutti restiamo incantati dallo scenario, la polvere assente è dimenticata. Magari non fresca, ma da 2250 la neve c’è, e così calziamo le ciaspole; in cresta c’è anche un vento bello fastidioso, in un punto riparato poco sotto la cima ci ricompattiamo e poi via per il tratto finale. Restiamo in cima a pranzare perché c’è poco vento (almeno inizialmente) e perchè lo scenario è davvero superbo. Dopo le consuete abbondanti libagioni via per il rientro, che avviene in pieno relax, anche se dal colle in giù occorre stare in campana per gli abbondanti tratti ghiacciati. Quindi tutti belli soddisfatti, per la polvere Max ci porterà la prossima volta quella del Folletto, tanto ne ha in abbondanza, he he.
beppe Super giornata alla Punta Fetita con dei panorami fantastici per la polvere vedremo di rifarci prossimamente.
Grazie a tutti per la spendida giornata.

pm1996: ... un grazie particolare va a Massimo che ha insistito per la mia presenza,  pur sapendo che il divertimento non sarebbe mancato anche in mia assenza.
Pensando di mettere gli sci poco sopra la partenza, illuso!!! ... Me li sono portati in spalla fin sopra al colle fortunatamente senza fatica, ma non importa ... sono stato subito ripagato.
 Le foto dimostrano la gran visione goduta sia in salita che in cima che regala questa punta.
Riguardo allo spuntino di Vetta, se posso suggerire per le prossime volte un bel Porcellino Sardo non ci starebbe male ... oltre a tutto il ben di dio che c'era !!!
La sciata dalla cima è stata piacevole e veloce.
Il pendio sciabile prima del colle avrebbe allungato la sciata, ma la compagnia è sempre la compagnia !!!
Grazie a tutti ... mi mancavano le uscite con molti amici!

paolo aaeabe
Sono proprio contento! Una bella giornata, panorami indimenticabili e compagnia splendida.
Io non ero molto in forma perché mi è mancato un po' di sonno, ma è bastata l'aria frizzante della vetta per ridarmi la giusta carica. Un grazie a tutti e a chi ha avuto la coraggiosa e perseverante idea di venire qua oggi!

massimo E' una di quelle mete che vedi e ne rimani colpito, ma per una serie di motivi la metti nel cassetto aspettando l'occasione buona per affrontarla. 
Come ogni anno durante le festività natalizie ci facciamo il regalo e che regalone di una gita nella magica Vallè, Gabri mi rammenta la Punta Fetita e valutando la situazione generale penso sia giunto il momento buono per calare l'asso; le previsioni per i giorni precedenti danno un po di neve oltre i 1800/1900m., ma per lunedi sono previsti 4 soli senza nessuna foschia e con una temperatura accettabile per il periodo.
Deciso, lunedi mano al portafogli per la solita rapina legalizzata del tratto autostradale Valdostano e si va ad ammirare sua maestà il Bianco salendo alla Punta Fetita.
il resoconto di giornata è già stato abbondantemente descritto dagli amici, peccato sia mancata la fresca, neanche l'ombra; questa volta le previsioni hanno toppato.
Per il resto una goduria, grande compagnia con la ciliegina sulla torta con la presenza del Paolino, scenari da favola che personalmente mi gusto con la dovuta calma ..... non capita tutti i giorni di ammirare panorami simili completamente sgombri da nubi e foschie, cantina in alta quota di eccellente qualità insomma una gran giornata anche senza la tanto agognata "polvere"!!!



  
... SEGUI LA BANANA ... SE VUOI ARRIVARE IN CIMA ... :-)



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T2
F WT3
WT2
25 Apr 18
Punta Fetita Mt. 2623 · ralphmalph
T2
T3

Comments (15)


Post a comment

Amedeo says:
Sent 9 January 2015, 09h56
Che bel gruppo, bei posti e che belle foto! Mancava solo il .....Bresci! Tremate, tremate il Bresci è tornato! "Je suis Charlie" (non potrebbe essere altrimenti).
A presto
Ciao a tutti
Amedeo

numbers says: RE:
Sent 9 January 2015, 12h44
Bene Amedeo,
ti aspettiamo presto!

Ciao

Mario

P.s. In alto le matite!!!!!

Sent 9 January 2015, 10h36
Proprio un bell' inzio per il 2015 !
complimenti salutoni a tutti

numbers says: RE:
Sent 9 January 2015, 12h48
Grazie,
ho visto che Voi siete sempre in esplorazione.

A presto.

Ciao

Menek says:
Sent 9 January 2015, 10h41
Foto fantastiche e compagnia al top! Grandi!

numbers says: RE:
Sent 9 January 2015, 12h49
Grazie Domenico,
le nostre relazioni non sono estrose e divertenti come le tue......
ma ti assicuro che durante le escursioni ci divertiamo parecchio......
A presto.

Ciao

Menek says: RE:
Sent 9 January 2015, 19h07
Non c'è bisogno di fare le relazioni come le mie (o altre) per capire quando una "banda" si diverte! Avendo conosciuto gli elementi immagino lo spasso...
Ciao

grandemago says: A proposito di polvere bianca......
Sent 9 January 2015, 11h05
Visto i costi.......o ti droghi o vai in Vallèe!

Ciao a tutti
Aldo

numbers says: RE:A proposito di polvere bianca......
Sent 9 January 2015, 12h50
Aldo,
x stavolta abbiamo scelto ancora la valle......
direi bene quindi!

A presto.

Ciao

danicomo says:
Sent 9 January 2015, 12h25
A meno che la famosa polvere bianca, promessa dal Max, non fosse quella che si tira con il naso....
Belli come il sole....

numbers says: RE: Grazie !!!
Sent 9 January 2015, 12h54
Daniele,
il dubbio sarebbe lecito se parlassimo di "liquidi bianchi".......
........vds. "grappe"....................

A presto.

Ciao

Mario.

grandemago says: RE:
Sent 9 January 2015, 13h46
Quella costa meno delle autostrade valdostane...

numbers says: RE:
Sent 9 January 2015, 17h52
e rende mooooooooooolto di piu'........

Angelo63 says:
Sent 9 January 2015, 22h40
Bravissimi,
bellissima escursione al cospetto di splendide montagne!!!

Ciao

numbers says: RE:Grazie
Sent 9 January 2015, 23h23
Ben detto Angelo,
meritano proprio una visita.

Ciao


Post a comment»