Pizzo Stella (2688 m) - SKT


Published by tapio , 29 March 2014, 17h56.

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike:28 March 2014
Mountaineering grading: PD-
Ski grading: AD
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   I   Gruppo Pizzo Quadro   Gruppo Pizzo Biela 
Height gain: 1200 m 3936 ft.
Height loss: 1200 m 3936 ft.
Route:Bosco Gurin (1488 m) – Ferder (1530 m) - Üssar Rissùart (1819 m) – Cascinino inferiore di Bann (2020 m) – Bort (P.2166 m) – Pizzo Stella, pendio ENE – deposito sci (2660 m) – Pizzo Stella, cresta Est – Pizzo Stella, vetta (2688 m) - ritorno per la stessa via
Access to start point:Brissago – Ascona – Ponte Brolla – Valle Maggia – Cevio – Cerentino – Bosco Gurin
Maps:map.geo.admin.ch

Se un mattino tu verrai fino in cima alle montagne
troverai una stella alpina che è fiorita sul mio sangue.
Per segnarla c'è una croce, chi l'ha messa non lo so.
Ma è lassù che dormo in pace e per sempre dormirò.
Ma è lassù che dormo in pace e per sempre dormirò.

Tu raccogli quella stella che sa tutto del tuo amore,
sarai l'unica a vederla e a nasconderla sul cuore.
Quando a sera resti sola non piangere perché
nel ricordo vedrai ancora tu e la stella insieme a me,
nel ricordo vedrai ancora tu e la stella insieme a me
”.

 

Il lettore perdonerà la citazione, vieppiù in versione italiana (F. De Gregori): l’originale friulano Stelutis Alpinis (Arturo Zardini) sarebbe stato poco fruibile dalla maggioranza, me compreso (ancorché l’originale è l’originale e questo è un adattamento). Per il resto, nulla da aggiungere: poesia pura. Il Pizzo Stella meritava la stella (alpina), e l’ha avuta.

Anche riguardo al tragitto sarò breve: dopo una salita non dissimile da questa, (o anche  questa), al cascinino inferiore di Bann tengo la sinistra in direzione della quota 2166. Come tutte le altre volte che ho tentato di risalire la bastionata che porta ai pascoli alti di Bort / Bann, anche stavolta devo togliere gli sci per un breve tratto, a causa della ripidità del pendio. Raggiungo poi il pianoro oltre la quota 2166 e risalgo il versante Est del Pizzo Stella (dove la CNS reca la scritta “Martschenspitz”). Gli ultimi 200 metri sono a 35° fissi. A una ventina di metri dalla vetta il pendio impenna ulteriormente. Obbligatorio il deposito sci, prima di affrontare il tratto di cresta residua. In salita rimango dalla parte Sud della cresta Est, cioè sulle rocce (non troppo buone, ora è chiaro il motivo del nome Martschenspitz) miste a neve. In discesa, per quanto possibile, ho invece preferito il pendio nevoso rivolto a Nord, anche se considerevolmente ripido.

Data l’esposizione, le cornici, il vuoto da più di un lato e la delicata arrampicata sulle roccette “un po’ marce”, per questa volta (e solo in considerazione delle attuali condizioni) preferisco aggiungere anche la difficoltà alpinistica (PD-). Resta il fatto che la salita odierna non è paragonabile a quella che feci in estiva, quando il Pizzo Stella era stato solo lo zuccherino finale preso in extremis dopo l’ascensione al massiccio Pizzo Biela. In invernale è tutto diverso, questo lo sanno tutti (e sanno tutti anche che ormai è primavera, anche se le montagne delle Alpi Lepontine, oltre una certa quota, si rifiutano di confermarlo…): tuttavia, anche per quelle due vie “estive” (cresta E/versante ENE - cioè quello odierno, fatto allora in discesa - e cresta NNE, che avevo percorso in salita), il Brenna valuta “F”, rinunciando al classico EE (dato invece dall’Armelloni in relazione alla cresta E, ma non per quella NE). Tutto questo per dire che il Pizzo Stella non va in ogni caso sottovalutato, pur non essendo “drammatico”.

Dato che il tratto compreso tra la vetta e il deposito sci non mi ispira troppa tranquillità, dopo aver toccato la croce rimando la pausa birra al deposito. E come ciliegina finale, dopo il magico e polveroso pendio Est del Pizzo Stella, scelgo di scendere dalla via di salita (mai percorsa in discesa nelle precedenti scialpinistiche effettuate in zona): con un buon innevamento, come quello odierno, non male il bosco, assolutamente non male… In altre occasioni avevo reputato questa via inadatta alla discesa, ma attualmente, con tutta la neve che ancora c’è, è una gradevole alternativa ai pendii più a Ovest.

Pizzo Stella: (non mi piace ripetermi, ma anche qui devo dirlo) un nome, una garanzia!

 


Hike partners: tapio


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

PD I WT5
T3+
T3+ F II
T3+ I
10 Jun 18
Martschenspitz · Giaco
D+

Comments (16)


Post a comment

Daniele66 says: Pizzo Stella
Sent 29 March 2014, 20h42
Complimenti gran bella cima in un ambiente da urlo ciao Daniele66

tapio says: RE:Pizzo Stella
Sent 29 March 2014, 20h55
Grazie mille Daniele! Pur conoscendo abbastanza bene la zona, non avevo mai pensato di provare questa salita. Devo dire che ne è valsa davvero la pena!
Ciao, Fabio

danicomo says:
Sent 30 March 2014, 10h22
Complimenti.
Sei uno dei tre o quattro partecipanti a hikr che metto su un piedistallo.
Dalle tue relazioni, oltre a gamba ed esperienza, emerge cuore e curiosità e cultura...
In giornata inserirò qualcosa di fatto ieri ripercorrendo anche qualcosa di tuo...
Daniele

tapio says: RE:
Sent 30 March 2014, 21h18
Grazie Daniele, ma non c'è bisogno del piedistallo... Anche io ho letto con attenzione le tue precedenti relazioni e le ho trovate molto interessanti, con tutti quegli elementi che hai voluto gentilmente attribuire anche alle mie. Sono curioso di vedere la tua ultima, ma la vorrei gustare con calma...
Ciao, Fabio

beppe says:
Sent 30 March 2014, 11h48
Ciao Fabio complimenti bella vetta e ambiente molto bello.
Beppe

tapio says: RE:
Sent 30 March 2014, 21h20
Grazie Beppe, davvero una zona bellissima, a cui sono molto affezionato, con diverse possibilità di scelta.
Ciao, Fabio

veget says:
Sent 30 March 2014, 17h29
Ciao Fabio,
sempre bello seguire le tue skialp. La relazione piacevole da leggere che, oltre le foto descrive l'impegno psicofisico ( dal deposito sci) richiesto per raggiungere e scendere dalla cima... Bravo!!!
Eugenio

tapio says: RE:
Sent 30 March 2014, 21h24
Ciao Eugenio, grazie mille, sempre gentilissimo! Prima di appassionarmi alle uscite scialpinistiche, non capivo come ci si potesse sentire più sicuri sulla neve che sulle rocce. Adesso devo dire che il messaggio mi è entrato in testa, ma ogni tanto faccio qualche ricaduta...
Ciao, a presto, Fabio

veget says: RE:
Sent 31 March 2014, 08h55
Cima che rimane nei miei lontani ricordi. (sempre in versione estiva).
La prima volta da Bosco Gurin con un mio figlio , allora givanissimo... l'ultima volta provenendo da Fondovalle, Ender Furgu,parte della cresta nord, traverso sulle bancate rocciose, Cima dalla cresta est, discesa dalla stessa , contornarla , per proseguire verso il Guriner Furgu.... Perdonami qualche errore , ma hai contribuito a ricordare.
Grazie
Ciao
Eugenio

tapio says: RE:
Sent 31 March 2014, 09h08
Pensa che la mia prima e unica volta, oltre a questa, ha presentato un itinerario non troppo dissimile da quello che hai citato Tu. In discesa dal Biela mi ero trovato nei pressi del Lago Superiore (Italia), per cui anch'io Hendar Furggu, cresta NNE, cima, e discesa dalla cresta Est.
Sono felice di aver risvegliato i tuoi ricordi: anche Tu, come vedi, hai fatto lo stesso con i miei! Grazie a Te,
ciao, Fabio

gbal says:
Sent 30 March 2014, 18h45
Complimenti anche da me Fabio. Ottima conduzione della gita e della relazione.
Ciao

tapio says: RE:
Sent 30 March 2014, 21h25
Grazie mille Giulio, un complimento che dice tanto in poche parole!!!
Ciao, Fabio

bigblue says: w l' originale Friulano!
Sent 30 March 2014, 19h13
Ciao Fabio,
ottima scelta di percorso....il Pizzo Stella, gran bella montagna, sia di qui, che di là....conoscendola molto bene, non posso che sottolineare, il tuo resoconto perfetto...
Da mezza friulana, avrei messo comunque il testo originale....ascoltarla e commuovermi tutte le volte....
Grazie Fabio
Pia

tapio says: RE:w l' originale Friulano!
Sent 30 March 2014, 21h34
Ciao Pia, ti ringrazio tanto! Sapevo che il Pizzo Stella era per te "un oggetto conosciuto", quindi quanto dici mi fa ancora più piacere.
Il testo originale: hai ragione, era da mettere; ma siccome spesso mi dilungo parecchio nelle mie relazioni, ho optato per non appesantire il testo. Comunque, come detto, non c'è nulla che possa sostituire l'originale, anche se questa trasposizione mi pare comunque ben riuscita.
Grazie a te, ciao, Fabio

Felix Pro says:
Sent 1 April 2014, 20h35
genial!

tapio says: RE:
Sent 1 April 2014, 21h12
Danke sehr!


Post a comment»