Rifugio Buzzoni - Rifugio Grassi - Rifugio Santa Rita e Rifugio Tavecchia


Published by cristina , 24 May 2011, 09h01.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:22 May 2011
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 1 days
Route:Introbio-P.so di Nava-Rif. Buzzoni-P.so del Toro-Alta Via Orobie Occidentali-Rif. Grassi-Rif. Santa Rita-Madonna delle Nevi-Rifugio Tavecchia-Introbio
Access to start point:Strada Statale 36 Milano-Lecco - a Lecco prendere per la Valsassina-posteggio all'entrata di Introbio

Non abbiamo una meta precisa per il giro di oggi. Partiamo dal piazzale dei Carabinieri di Introbio in compagnia di un nostro caro amico, Daniele. Prima tappa, il P.so di Nava e poi Rifugio Buzzoni, poi vediamo come evolve la giornata, per il momento il cielo non promette niente di buono ma siamo ottimisti. Saliamo quindi al P.so di Nava dove incrociamo il largo sentiero che arriva da Barzio da qui per andare al Rifugio Buzzoni la strada è ancora lunga. Si passano parecchie vallette con un bel sentiero a mezza costa e numerosi sali scendi, ci sono dei tratti attrezzati dove il sentiero è un po’ esposto o scivoloso. Si rimane sempre nel bosco fino al rifugio posto su un notevole balcone panoramico. Sosta per darci una rinfrescata ci siamo già fatti una bella sudata! Proseguiamo ora per il P.so del Toro, non so il motivo ma questo pezzo mi uccide sempre, la prendiamo con calma e arriviamo al P.so, riprendendo due “skyrunner” (della domenica) che ci avevano superato poco prima e che arriveranno al Rifugio Grassi ben dopo di noi! Dal P.so del Toro lungo questo bellissimo tratto dell’Alta Via delle Orobie Occidentali raggiungiamo il Rifugio Grassi. Il tempo sembra tenere, anzi sembra anche migliorato, il P.zo Tre Signori ha perso il cappello di nuvole ed è uscito anche un bel sole! Decidiamo di andare al Rifugio Santa Rita, proseguiamo quindi lungo il sentiero che va al P.zo Tre Signori ma lo lasciamo poco dopo. Il sentiero del Cardinale è ancora innevato per cui prendiamo quello che rimane più in basso e contorna la Val Biandino con vari sali scendi. E’ un bellissimo sentierino ora in piena fioritura. Ci sono varie lingue di neve da attraversare ma non danno nessun problema. Arriviamo al torrente e risaliamo al Rifugio Santa Rita. Purtroppo ora il tempo è peggiorato, il P.zo Tre Signori si è rimesso il cappello e anche la sciarpa per cui niente cresta e scendiamo direttamente al Rifugio Madonna delle Nevi e quindi al Rifugio Tavecchia. Il Rifugio Tavecchia non è propriamente un rifugio ma un bell’albergo e ottimo ristorante. La famiglia che lo gestisce però, ex gestori del Rifugio Grassi, sono nostri amici di vecchia data e anche se sono consapevoli che il loro non è più un rifugio come era la Grassi, sono rimasti gli stessi. Ospitali, accoglienti anche se indaffaratissimi hanno sempre un minuto da dedicarti. Anche oggi poco dopo aver raggiunto il rifugio si aprono le cateratte, acqua a go-go e una grandinata coi fiocchi così anche oggi aspettiamo la calma e poi torniamo a Introbio lungo la strada cementata, purtroppo in mezzo ad un via vai di jeep che riportano gli “escursionisti” in paese.

DATI GPS 1750 m dislivello

Hike partners: cristina


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T3+
T3+
9 Oct 11
Tour della Val Biandino · cristina
T3+ WT2
11 Jul 14
Giro della Val Biandino · ilberto68
T4- F
PD
3 Mar 12
Pizzo Tre Signori · Mauro

Comments (2)


Post a comment

Barbacan says:
Sent 24 May 2011, 21h47
Un bel giro! Ricordo quando nel lontanissimo 1991 salii al Grassi dai piani del Fop appena sopra Valtorta, via passo del Toro. Che scarpinata!

Mauro says:
Sent 27 May 2011, 08h59
Complimenti per il lungo e belissimo giro.....
Ciao
Mauro


Post a comment»