Punta Tre Vescovi m. 2500-anello colle Lazouney m. 2400


Published by dragonfly , 6 September 2020, 18h55.

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike: 5 September 2020
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:00
Height gain: 1098 m 3601 ft.
Height loss: 1100 m 3608 ft.
Route:esposto nell'ultima parte
Access to start point:autostrada TO/AO uscire a Pont S. Martin -Valle di Gressoney fino a Gaby - proseguire per Niel e lasciare l'auto al Pak a fine strada.-

puntata in Val d'Aosta, ci dirigiamo a Gressoney e da qui in breve raggiungiamo Niel. lasciata l'auto al parcheggio, percorriamo una mulattiera acciottolata e ben tenuta che ci porterà, passando  dal  laghetto Grekij al Colle della Mologna Grande a m. 2390. La salita è faticosa ma il sentiero è ben segnato, evidenti i bolli e le frecce gialle, le montagne circostanti sembrano così vicine da poterle toccare con le mani. Una volta raggiunto il laghetto Grechij appare evidente la salita per il Colle della Mologna e le indicazioni poste sugli ometti ci accompagnano nell' attraversamento della  valle passando  in mezzo a grandi massi di roccia.  Dal Colle, si segue a sinistra  il sentiero che porta alla Punta Tre Vescovi,  è un percorso ripido, si sviluppa su roccette e l'aiuto delle mani è indispensabile per andare avanti, Bisogna fare attenzione perchè è un sentiero esposto,  in alcuni tratti aereo, ma in poco tempo si arriva alla cima. Dalla punta Tre vescovi si gode un panorama a 360 gradi sull'arco alpino, la bella giornata di sabato ci ha permesso la vista sul monte bianco, il cervino e del monte rosa la punta gnifetti, senza tralasciare l'apparizione dei due laghetti dei tre vescovi , che garantiscono un'emozione all'escursionista. Dopo la sosta per lo spuntino, si riscende  fino al colle della Mologna, facendo attenzione, poi si prende il sentiero di destra che corre a mezza costa e che ci  porta attraverso il superamento di una valle immensa,  al Colle del Lazouney m. 2400.  Si attraversano un'infinità di pareti rocciose ed all'orizzonte si rimane in compagnia dell'arco alpino, sotto il vigile sguardo della punta Lazoney m. 2579.
Dopo una breve sosta al Colle, si riprende il sentiero che scende a Niel, prima di entrare nel bosco di larici, si superano altre pareti rocciose e resti di baite distrutte dalla neve e dal tempo, poi in h. 1,30  si giunge a Niel dove è possibile fare un bel pediluvio oppure rifocillarsi al vicino ristorante.

Hike partners: dragonfly


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»