COVID-19: Current situation

Pizzo d'Era 2618mt, a modo nostro


Published by giorgio59m (Girovagando) , 16 October 2018, 17h36. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:14 October 2018
Hiking grading: T4 - High-level Alpine hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Molare 
Time: 5:00
Height gain: 980 m 3214 ft.
Access to start point:Autostrada per il Gottardo, uscire a Faido. Allo stop prendere a sinistra e raggiungere Faido. In paese deviazione a sinistra, indicazioni per Carì. Salire fino a Carì e proseguire dopo gli impianti ed i parcheggi . La strada si fa stretta ma sempre asfaltata. Si arriva a Predelp, si parcheggia a destra di un piccolo bacino artificiale. Indicazioni su paline alla partenza (prendere per Passo Predelp)

   
 

Il ritorno dello Jedi

           Vista da Giorgio     -    (giorgio59m)     


Lo Jedi è Gimmy che torna a camminare pieno di voglia di montagna dopo oltre quattro mesi di astinenza, causa operazione chirurgica.

Considerato lo scarso allenamento, propongo qualcosa di semi-tranquillo (e ora mi aspetto di leggere il commento del Barba che me ne ha dette di ogni …).

Puntiamo ad una bella cima dove non siamo mai saliti, ma che ho visto in molte relazioni invernali, soprattutto dell’amico siso.

Non è inverno, non c’e’ neve e mi piace l’idea dello “lo famo strano”, quindi propongo una salita inedita (non ho trovato relazioni), con partenza dal lato della Leventina a Predelp.

Partenza alle 08:00, salita verso il Passo Predelp fino al bivio dell Acquedotto, a circa 1870mt.

Qui una palina indica verso destra Brusada e capanna Gana Rossa, questo aveva solleticato la mia fantasia quando avevo visto le indicazioni, in una delle salite al passo Predelp e relativa cima.

Dal bivio in poi per noi è tutto da scoprire.
Il sentiero si arrampica ripido sul fianco dell’elevazione All’Uomo, poi a quota 1950 circa spiana e con un bel traverso si porta a Pian Cavallo, dove si trova l’omonima alpe.

Qui si abbandona il sentiero. Con Francesco ci soffermiamo a studiare il possibile percorso, visto che è tutto da inventare.

Ci sono tre costoni:

  1. il più ad Ovest è la prosecuzione della cima All’Uomo 2215mt, sale a Q2429 e si porta sulla cresta a Q2550, a SE della Bocchetta d’Era
  2. Un costone centrale che sale la gana di Vènn e si porta in cresta a 2580mt, ha più erba e meno roccia
  3. Il costone a SE, quello che sovrasta il Lago di Carì, che arriva in cresta assieme al costone centrale da cui si dirama



La via migliore per prendenze, roccia e prato sembra quella centrale, inoltre sopra l’alpe Cavallo ci sono tracce di sentiero, più marcate all’ inizio poi via via più deboli, che portano in questa direzione.

Da Pian Cavallo, risaliamo un paio di risalti, quindi teniamo il centro della valletta di Vènn, nella parte centrale su prato, diciamo paglione, visto il periodo.

A Q2450 raggiungiamo la cresta, sfruttando un pezzo di prato franato con terricco smosso.

Ora inizia una parte molto ripida e da fare con attenzione, quasi tutta su paglione che comunque tiene ancora abbastanza bene, ma scivolare qui significa ruzzolare moltooooo a valle.

Siamo divisi in due gruppi, Francesco, Angelo e Roberto sono avanti, io Barba e Gimmy, seguiamo.

Arriviamo a Q2580, sulla cresta principale che collega il Pizzo d’Era al Predelp passando da numerose cimette e la bocchetta d’Era, non mi sembra un percorso semplice, anzi.

Fa freddo e soprattutto non si vede nulla, siamo immersi nelle nuvole.

Il Barba grida per capire la direzione, in effetti la cima dista ancora qualche centinaio di metri lineari, verso NE.

Ci compattiamo attorno all’ometto di vetta, attorno il grosso ometto a 2618mt  alle 11:00.

Non se ne parla di pranzare, visto l’orario, ma non se ne parla neppure di fermarsi troppo, l’aria è pungente e non si deve nulla.

L’unica cosa che brilla è il lago di Carì, ben trecento metri sotto di noi, illuminato dal sole ha un colre argento.

Studiamo se c’e’ una via per scendereverso il lago, ma la scarsa visibilità, e la pendenza ancora più elevata di quella appena percorsa, ci suggerisce di scendere verso l’alpe Cavallo come all’ andata.

Nonostante le preoccupazioni del Barba la discesa su paglione non preoccupa così tanto, e verso le 12:40 siamo all’ alpe Cavallo per la sosta pranzo.

Riparati dal vento al sole si sta benissimo, anche a petto nudo.

Pranziamo con soliti panini, ma festeggiamo il rientro dello Jedi, con Prosecco (tenuto in fresco in una pozza d’acqua dietro l’alpe, e strudel. Non mancano caffè, altri dolci, grappa e l’ottimo genepy di Francesco.

Ben 1:30 di meritata sosta, prima di ripartire con un giro ad anello come programmato.

Tornati sul sentiero al Pian Cavallo, seguiamo per Brusada, altro che sentiero, è quasi una stradina.

Poco prima di Brusada, deviamo a destra ed iniziamo la nostra discesa seguendo il sentiero che, scopriremo dalle indicazioni, è un percorso invernale per le ciaspole.

Sentiero bellissimo, tutto nel bosco, con alcuni spazi aperti. Ci riproponiamo di tornarci con la neve, magari proprio mentre nevischia.

In circa mezz’ora sbuchiamo a Tic Cattaneo, dove c’è una bella fontana con acqua fresca anzi gelata, e da qui in pochi minuti scendiamo al bacino artificiale ed al parcheggio.

Escursione centrata in pieno, mi è piaciuta proprio, peccato per le nuvole ed il freddo in cima, ma non sempre si ha la fortuna dell’ ultima escursione.

Ciao alla prossima


 

 
 
   
 

           Vista da Roberto   -    (roberto59)                        

 

Rientro di Gimmuzzo, welcome back fratel, dopo quattro mesi il ritorno nell’escursioni, bella giornata per un’uscita tutt’altro che banale.
Gruppo come sempre allegro e compatto, bella cima, gran vento freddo e poco panorama causa nuvole basse, la montagna è sempre il meglio per trascorrere una giornata sana all’aria aperta fra paesaggi e panorami unici. Ciao
 


Su progetto del Capitano Giuseppe Perrucchetti viene istituito con R.D. 15 ottobre 1872 il Corpo degli Alpini per preparare truppe destinate alla difesa dei confini montani.
Vengono formate 15 compagnie che aumentano a 36, ripartite in 10 battaglioni, nel 1878.


 

 
 
   
 

            Vista da Luciano   -    (barba43)


E' proprio così, Giorgio proponeva per il rientro di Gimmi un' escursione di allenamento, ma ...
E' stato tutto l'opposto, una camminata che all' inizio era molto facile, poi dopo Pian Cavallo, apriti cielo, una verticale  su paglione secco, ma umido di rugiada, che io imprecavo verso Giorgio dicendo "ma ti pare questo un allenamento?", pensate che in poco più di 3 kilometri abbiamo salito 1000mt.
Arrivati in cima, sempre in mezzo alla nebbia ed il vento, ci siamo compattati e fatte le foto di vetta, via subito a scendere a Pian Cavallo.

Ma prima bisognava segnarsi con il gomito per discesa ripida sul paglione, cosi ci siamo inventati un zig zag sulla parte opposta della salita, che se scivolavi da là, dovevano raccoglierti col cucchiaio.
Arrivati all'alpe ci siamo messi a pranzare al caldo tepore del sole, per poi festeggiare il rientro di Gimmi con un buon strudel ed un spumante Doc , e dopo un paio d'ore siamo scesi per il rientro.

ciao a tutti belli e brutti


 
 
 
   
 

              Vista da Gimmy-    (gimmy)

 

Dopo quattro mesi di astinenza dalla montagna , finalmente posso ricominciare e si parte con una bella camminata che giorgio ha pianificato a doc per me.

come detto da luciano quest'escursione aveva qualche piccola difficoltà, ma tutto sommato ci sta.

è stata per me una bella camminata che mi mancava da parecchio ,anche se giustamente ho fatto parecchia fatica.


ringrazio gli amici per la bella giornata e per aver festeggiato in allegria il mio rientro

CIAO ALLA PROSSIMA

  

 
 
   
 

              Vista da Francesco   -    (francesco


Queste gite mi piacciono,Bravo Giorgio, sarai lento ma ,ogni volta riesci  a sfornare dal cilindro delle assolute novità.
La giornata odierna , oltre a regalarci un'esposizione totalmente soleggiata, esattamente a 2 minuti prima di parcheggiare,un maestoso cervo(enorme) con un palco da paura ci attraversa la strada a pochissimi metri,Giorgio è costretto a rallentare,qualche secondo prima e ci sarebbe stato l'impatto,stupefatti dalla meravigliosa visione,Roberto si anima: fermati (!) fermati (!) si lascia guardare, ammirare,per un'attimo ci è sembrato si facesse avvicinare poi, cosi com'è apparso   è sparito  nel bosco sovrastante.

E come in ogni gita , anche oggi si festeggia:ogni occasione è buona per aprire una bottiglia e brindare in compagnia,oggi è la volta di Gimmy(il ritorno del guerriero,piu agguerrito che mai)..Bravo Gimmy,collaudo superato alla grande.
Viva la montagna,viva l'amicizia.
Ciao.



  

 
 

     
 
RIASSUNTO del PERCORSO
Percorso Totale : 7,9 Km totali, 7h:00m totali, 3:30m di cammino
Andata : 4,8 Km, 4:40 lorde, 40m soste al pranzo (Alpe Cavallo)
3,4 km, 3:00 lorde, 20m soste alla vetta
Ritorno : 3,1 Km, 1:05 lorde, 05m soste
Dislivello : 950 mt di assoluto , 980mt di relativo
Libro di vetta: NO
Copertura cellulare: Buona sul percorso
Partecipanti :

Giorgio, Roberto, Gimmy, Barba, Angelo, Francesco

 
 
   
   

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione # 321

  

 

 
 



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

WT2
4 Jan 19
Ciaspolata Alpe Cavallo e cimette · giorgio59m (Girovagando)
T3 WT4
T4 I WT4
17 Jun 19
Wenig Sonne am Pizzo del Sole · KurSal
WT2
28 Dec 19
Carì · D!nu
T3
30 Oct 16
Pizzo Predelp 2586mt · giorgio59m (Girovagando)

Comments (10)


Post a comment

beppe says: Bravi
Sent 16 October 2018, 18h08
Un caro saluto a tutti e un ben tornato a Gimmy
Ciao
Beppe

Menek says:
Sent 16 October 2018, 18h16
Un ben tornato a Gimmy...Gio, sei un teppista! Altro che rientro soft! :)
Menek

Sent 16 October 2018, 21h59
grazie a Beppe e Domenico per il ben tornato.dopo un periodo di sosta forzata ci voleva proprio ciao

ivanbutti says:
Sent 16 October 2018, 23h04
I vostri Famolo Strano stanno diventando un classico, sempre molto interessanti. Un saluto a tutti e un bentornato a Gimmy.
Ciao, Ivan

Sent 17 October 2018, 11h58
Ciao Ivan...

blepori says:
Sent 17 October 2018, 07h12
bravi e ben tornato Gimmy. La 'gita tranquilla' è un classico di hikr...Ciao Benedetto

Sent 17 October 2018, 11h58
Ciao Benedetto

gonzo says:
Sent 17 October 2018, 10h24
il tempo (soleggiato d quest autunno) scorre veloce, come procedono i preparativi x il vs calendario?!?

Sent 17 October 2018, 12h00
Ciao caro...
ci dispiace deludere te e tutti i nostri fans, quest'anno abbiamo deciso di prederci un anno sabbatico dai calendari, stiamo lavorando per un calendario 2019 che spaccherà....sarà un anno alla grande.
Il 2018 ahi noi.... si salta sorry

GIBI says:
Sent 18 October 2018, 23h03
... ecco dove eravate finiti domenica ! ... ma del resto il rientro di Gimmy valeva ben la salita di una bella cima, complimenti a tutti e bentornato a Gimmy !

ciao Giorgio


Post a comment»