Bella Tola (3'025 m.s.m.) - Rothorn (2'997 m.s.m.)


Published by ale84 , 25 September 2018, 20h19.

Region: World » Switzerland » Valais » Mittelwallis
Date of the hike:10 September 2018
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VS 
Height gain: 910 m 2985 ft.
Route:[LUNGHEZZA 11.6 km] Tignousa (2184 m) – Roua – (2595 m) – Pas de Boeuf (2816 m) – Bella Tola (3025 m) – (2928 m) – Rothorn (2997 m) – (2928 m) – Roua – Tignousa (2184 m)

Altre foto e info: www.ariafina.ch



Giornata di rientro in Ticino, non senza prima fare un’ultima escursione.
Levataccia alle 6:00 (la chiamavano vacanza) per essere a St.-Luc in Val d’Anniviers entro le 8:00, orario di partenza della prima funicolare per Tignousa.
In piena estate la funicolare viaggia ogni 30 minuti ma in questo periodo le corse sono limitate a una ogni ora.Complice il traffico pendolare della mattina nell’area di Sierre arriviamo a St.-Luc con soli 10 minuti d’anticipo!
Per 32.- CHF acquistiamo subito i due biglietti andata ritorno e poi partiamo, la funicolare è moderna e viaggia a velocità supersonica tant’è che per le 8:05 siamo già a Tignousa e seguendo le indicazioni dei cartelli e il sentiero possiamo iniziare la nostra escursione con meta la cima di 3'025 m della Bella Tola.
Purtroppo all’orizzonte si vedono già parecchie nuvole e la giornata non promette di essere ben soleggiata come invece annunciato dalle previsioni meteo.
Speriamo di non arrivare in cima e trovare la nebbia.
Il sentiero risale ampi pascoli e ci fa passare sulla destra della Cabane Bella Tola.
Il paesaggio è anche oggi molto bello seppur guastato dalla presenza di numerosi impianti di risalita invernali (comun denominatore delle nostre ultime tre gite vallesane).
Superati i primi 200 metri di dislivello il sentiero prosegue quasi pianeggiante e avendo la visuale libera tagliamo un po’ per i prati. In seguito riprendiamo il sentiero che in realtà è una larga strada sterrata che abbandoniamo solo a quota 2'675 m, poco prima di raggiungere il Pas de Boeuf.  
Il verde della vegetazione ha lasciato spazio al grigio delle pietraie e da qui in avanti il sentiero sale tra sfaciumi fino alla vetta, il tratto terminale è ripido e tutta ghiaietta che si scivola mica male ma aiutandoci con i bastoni raggiungiamo senza grossi problemi la Bella Tola.
Abbiamo si la fortuna di non essere tra la nebbia ma numerose altre montagne sono coperte dalle famigerate “nubi cumuliformi” che vanno ingrandendosi di minuto in minuto...diciamo che il panorama era potenzialmente spettacolare...insomma bene ma non benissimo!  
Che non lascia indifferenti è la bellissima cresta che si snoda dalla Bella Tola fino al vicino Rothorn, dato che siamo in anticipo sulla tabella di marcia e visto che siamo arrivati fin qui tanto vale percorrerla e raggiungere anche questa seconda vetta.
Dopo una decina di minuti lasciamo quindi la Bella Tola e in circa mezz’ora guadagniamo anche il Rothorn 2'997 m che ha la particolarità di essere “addobbato” con un piccolo faro invece che con la solita croce.
La visuale da qui è più aperta e il panorama spazia anche sul fondovalle.
Peccato per le nuvole ma siamo comunque soddisfatti, entrambe le cime meritavano di esser raggiunte.
Pranziamo e iniziamo la discesa, ripercorriamo la cresta fino al bivio di quota 2’928 m e poco dopo passiamo accanto a un piccolo rifugio, a quota 2'550 m circa ritroviamo la sterrata e ci ricongiungiamo al sentiero dell’andata. Lì, guardando i tempi di marcia indicati sui cartelli, ci rendiamo conto che accelerando un po’il passo potremmo quasi riuscire a prendere la funicolare delle 13:00 anziché quella delle 14:00! Il viaggio di ritorno in Ticino sarà ancora lungo, prima si parte e meglio è! Detto fatto iniziamo a camminare a passo spedito, tagliamo per i pascoli e grazie a un’ultima corsetta siamo a Tignousa per le 12.50, orario perfetto per scendere a St.-Luc.
Stupendo week-end lungo in Vallese conclusosi con il raggiungimento del primo (e mi sa anche ultimo L) tremila dell’anno, arrivare a certe quote dà sempre soddisfazione.
Per quanto breve e semplice anche quest’ultima gita si è rivelata molto bella e panoramica.
 
Itinerario:
 
Tignousa (2184 m) – Roua – (2595 m) – Pas de Boeuf (2816 m) – Bella Tola (3025 m) – (2928 m) – Rothorn (2997 m) – (2928 m) – Roua – Tignousa (2184 m)
 
Tempo impiegato:
Salita alla Bella Tola 2h 20 minuti
Traversata Bella Tola – Rothorn 30 minuti
Discesa 1h 20 minuti
(soste comprese)  

Hike partners: ale84, Mauro78


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 42053.gpx Tragitto Bella Tola

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»