Regina di Verzasca Corona di Redorta 2804m


Published by igor , 11 June 2017, 20h25.

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike:10 June 2017
Hiking grading: T5 - Challenging High-level Alpine hike
Mountaineering grading: PD
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Barone   Gruppo Monte Zucchero 
Time: 1 days
Height gain: 1928 m 6324 ft.
Height loss: 1920 m 6298 ft.

L'altra volta al Rasiva, siamo rimasti d'accordo con Moreno che visto che lui mi aveva portato appunto al Rasiva,gli ho detto che lo accompagnavo alla Corona di Redorta,lui ci tiene moltissimo a fare l'itinerario del Brenna 1277 passando per  le 2 alpi abbandonate di Cortesell(1565m,5) e poi l'altra Alpe di Starlarisc (1906m).

Partiamo da Sonogno stavolta alle 07.40 precise,non rischiamo di andare dentro con l'auto fino in fondo perché ci vuole un permesso del patriziato.

La giornata é magnifica,so già che sarà una mazzata quindi andiamo con ritmo costante e lento,ho qui un po' di materiale che non si sa mai,visto che dobbiamo salire dal canale......

Arriviamo al sentiero dopo un po' di km su asfalto,iniziamo a salire e guardare le bellissime cime che ci circondano,arrivati alla prima Alpe Moreno chiede informazioni ad un pastore della zona conoscitore dei luoghi , che gli spiega bene dove passare per raggiungere le alpi......

Passato il fiume iniziamo a salire su di un esile traccia che molte volte si perde in direzione della prima Alpe di Cortesell,a confronto il sentiero per il Rasiva é un autostrada,qui bisogna prestare attenzione a non sbagliare per non perdere la traccia.

Arrivati finalmente alla prima Alpe Moreno é molto soddisfatto di aver trovato la prima Alpe perduta che ci teneva moltissimo,dalla prima alpe alla seconda il sentiero nel primo pezzo e quasi scomparso e molte volte facciamo retrofront per cercare dove abbiamo perso la traccia,ma poi riusciamo ad arrivare alle seconda Alpe perduta di Starlarisc dove ci sono le mucche con i vitellini che pascolano fuori dai ruderi.

Anche qui grande soddisfazione di Moreno che ci teneva a questo itinerario,oggi vuole fare l'anello scendendo poi dall'alpe di Redorta.

Anche qui ennesima pausa,oggi di pause ne abbiamo fatte tante,ma va bene cosi,le giornate sono lunghe e la Corona é lunghissima meglio tenere le forze e la concentrazione per il canale e la cresta finale.....

Partiamo dalla seconda alpe, e anche qui abbiamo perso la traccia ma poi subito recuperata,e ci portiamo al pianoro dove anche qui altra pausa,e guardiamo il canale,finita la pausa ripartiamo sino all'entrata del canale,c'é molta acqua che cola e un nevaio grosso proprio al centro che occupa quasi tutto lo spazio.

Iniziamo a salire nel canale cercando di evitare il più possibile l'acqua,arrivati al nevaio lo passiamo sulla destra alzandoci su delle rocciete,e poi proseguano dritti,intanto la pendenza del canale si fa più irta,prendiamo a destra,ci concentriamo ed arriviamo ad un punto che oserei dire di Bulder di primo che rasenta il secondo grado,questo é il pezzo più impegnativo da passare del canale.

Passato il bulder,sempre su pendenze abbastanza sostenute,arriviamo alla fine del canale,dove tiriamo un sospiro di sollievo e facciamo il punto della situazione. 

Iniziamo a salire a vista tra rocciete e genge,per portarci sulla prima cresta che si affaccia sull'anticima,da qui ci inventiamo un po' il percorso visto che il lato da salire é pieno di nevai.Tra una ravanata e l'altra e tra una roccia é l'altra iniziamo ad inerpicarci sulla cresta per guadagnare dislivello.

Arrivati a 30 metri dalla cima vediamo finalmente un omino che ci rincuora,lo seguano ed infine arriviamo in vetta.

Siamo contentissimi anche perché la salita é stata impegnativa,e malgrado tutto abbiamo fatto pochissimi errori nel perdere il sentiero,e il canale lo abbiamo fatto con attenzione malgrado fosse ancora innevato e pieno di acqua,e Moreno é molto felice per essere riuscito a fare il suo itinerario che ci teneva moltissimo.

Ci fermiamo un bel po' in vetta,diciamo che siamo ripartiti quasi alle 16.00 dalla vetta della Corona.....

Con concentrazione rifacciamo tutta la cresta in discesa,vedendo i punti migliori dove passare,poi giunti al canale preparo una sosta e mi faccio calare per ben 60 metri in quel canale ripido e infido,poi fuori dal canale ci complimentiamo e con calma scendiamo al pianoro dove anche qui ennesima pausa della giornata.

Poi riprendiamo l'altro sentiero e ci portiamo all'alpe redorta cosi facendo l'anello che voleva fare Moreno.

Scendiamo verso valle dove arriviamo tardi Sonogno ma soddisfatti della bellissima escursione di oggi.

Bravo Moreno sono contento per te che hai realizzato il tuo giro sulle alpi sperdute e hai conquistato ancora una delle tue cime preferite.

Adesso per questa cime so 4 itinerari di salita diversi,mi manca la Nord dalla capanna Barone....

Note:

Per le 2 alpi prestare massima attenzione,la traccia non é evidente e si rischia di perderla molte volte perdendo altrettanto tempo.

Il canalone é molto ripido e pieno di acqua,é c'é un punto che definirei da Bulder situato dopo il bivio,si trova sulla destra,lo classificherei più di secondo grado che primo,e una mia valutazione personale lo grado più Pd che F ma é una mia valutazione.

Per la cresta niente da segnalare,si può salire a piacere sia su genge che pezzi di arrampicata che possono arrivare sino al secondo ed oltre,oppure passare dove e più dietritico e fare passaggi di massimo I° Grado.

Ho trovato questa montagna molto faticosa,il rasiva a confronto é molto più semplice anche come difficoltà tecniche ed altro,comunque una cima che da grossa soddisfazione.

Km totali 21.9









Hike partners: igor


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T5
T5 II
T5 F I
30 Sep 11
Corona di Redòrta (2804 m) · Jules
T5+ F I
18 Oct 14
Il giorno perfetto · froloccone
T6 F II

Comments (19)


Post a comment

danicomo says:
Sent 11 June 2017, 21h02
Bravo Igor!!
Anche a trovar i passaggi in mezzo a quei pratoni....

igor says: RE:
Sent 11 June 2017, 21h21
Grazie Daniele la traccia non è per niente evidente,anzi l'abbiamo persa più volte,bisogna stare molto attenti,moreno è un ottimo fiutatore di traccie disperse,un segugio ciaooo

saimon says:
Sent 11 June 2017, 22h47
Bé anche tu non hai scherzato ... ahah... grande Mesner.

igor says: RE:
Sent 12 June 2017, 06h22
Grazie Saimon una bellissima cima ma molto faticosa sia a livello di traccia che km dislivello e difficoltà finali ma ne vale la pena ! Ciaoooo

irgi99 says:
Sent 12 June 2017, 08h52
Bella conquista! Complimenti ad entrambi!
Irene

igor says: RE:
Sent 12 June 2017, 10h48
Grazie Irene ! L'ho fatta per Moreno teche gli dovevo un favore ma da questa via del canalino avevo un conto in sospeso e sono rimasto molto soddisfatto ciaoooo

GIBI says:
Sent 12 June 2017, 11h18
Grande Igor altri 2000 mt di dislivello e di spessore mangiati alla grande ...
e per la serie " Sono Moreno e vado come un treno ! " complimentissimi anche a lui !

Giorgio

igor says: RE:
Sent 12 June 2017, 19h39
Grazie Giorgio, una faticaccia ben ripagata ! Ciaooo

Simone86 says:
Sent 12 June 2017, 12h24
Mostruosa coppia di inarrestabili, quante belle foto e che bei ricordi.. Complimenti a voi!!

igor says: RE:
Sent 12 June 2017, 19h40
Grazie mille Simone ! Grande anche tu quando l'avevo fatta ! Mi manca la tua salita da nord ciaooo

jkuks says:
Sent 12 June 2017, 18h57
Bravissimi entrambi :)

igor says: RE:
Sent 12 June 2017, 19h41
Thanks 1000 ciaooo

froloccone says: Complimenti!
Sent 12 June 2017, 19h23
Bravi!!!! Visto che brutta bestia il canale??!!!
Sapevo anche dalla relazione di jules che il sentiero che parte da Puscen Negro era più "incasinato" di quello dell'Alpe Redorta........Direi meglio il secondo ,sempre evidente che dici??
Ciao ALE

igor says: RE:Complimenti!
Sent 12 June 2017, 19h47
Thanks Ale !!! La tua montagna preferita e mi sa pure quella di Moreno ! Quel canale non è afatto semplice, tra acqua sassi che partono e pezzi da arrampicare c'è ne per tutti i gusti da farsi con attenzione difatti in discesa visto che avevo il mio materiale mi son fatto calare per non dissarampicare la parte alta,per il sentiero parlando di andare su senza problemi meglio sicuramente il tuo, ma per la gente che vuole la nicchia tipo Moreno ed altri quel sentiero da qualcosa in più,dalla parte dove l'ho fatta io e più semplice e diretta almeno così mi pareva ....bellissima montagna ma una grande faticaccia ,Ciaoooooo

froloccone says: RE:Complimenti!
Sent 12 June 2017, 21h58
Certo!!! Fatto dai sentieri che portano al pianoro 2269 e al canale è davvero lunghissima!!! Posso confermarlo! Ciao
ALE

micki says:
Sent 13 June 2017, 08h38
Funny. I was there just one day before. The entry in the book above yours is my one... :-)))

Un saludo Michael

igor says: RE:
Sent 13 June 2017, 10h40
Bravi molto bravi ciaoooo

Poncione says:
Sent 13 June 2017, 11h29
Salita sempre tosta e di gran soddisfazione... bella l'idea di passare dagli alpeggi, seppur ormai ravanosa e quasi dispersa.
Bravi Igor e Moreno.

igor says: RE:
Sent 13 June 2017, 12h03
E si nella tosta e faticosa e ne sai qualcosa anche tu ! Thanks man ciaooo


Post a comment»