La Corvegia 2282mt - Una Terrazza sul lago


Publiziert von giorgio59m , 12. Mai 2015 um 10:30. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:10 Mai 2015
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Aufstieg: 1200 m
Strecke:Parcheggio Via Alpe Piazza (prima del divieto) - Alpe Zocca - Alpe Prato - cresta S della Corvegia fino in vetta - in discesa fino a Q1800 circa in cresta poi in libera fino Alpe Gigiai - Alpe Prato - Alpe Zocca - Parcheggio Q1100
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Bisogna raggiungere Gera Lario, salendo da Lecco e tornando verso Como, quindi scenedendo il lago, oppure salendo dalla statale Regina. Salendo verso N, prima di Gera trovate una chiesa sulla sinistra e poco dopo due strade che salgono, la prima verso Trezzone, la seconda verso Montemezzo. Prendere per Montemezzo e salire fino a Montemezzo. Ad un bivio tenere la destra, indicazioni Montemezzo, l'altra strada (da non prendere) porta a Bugiallo e poi a S.Bartolomeo (per Berlinghera e Sasso Canale). Salire a Montemezzo, fino alla chiesa, poi proseguire direzione Montagna. La strada si fa stretta e con molti tornanti. A Montagna,al bivio tenere la destra, direzione Rifugio Dalco. Proseguire oltre fino a trovare un cartello di divieto. La strada prosegue asfaltata fino all' Alpe Zocca. Noi ci siamo fermati a Q1100, qualche centinaio di metri prima del cartello di divieto di transito.

   
 

 

Una domenica in terrazza, davvero da ricordare

 

Sono anni che propongo questa meta, certo per il sottoscritto è sulla carta impegnativa, ma il posto mi attira davvero da tanto.

Una domenica che si preannuncia di gran sole, una gran voglia di tornare sulle montagne del nostro lago, una cima nel mirino da tempo.

Risaliamo la stretta strada che porta a Montemezzo, poi in località Montagna, poi verso il rifugio Dalco, quindi verso l’Alpe Zocca, luogo da cui partono deltaplani e parapendii per lanciarsi verso il lago e scendere al Pian di Spagna.

Prima sorpresa, a Q1150 circa un bel cartello di divieto, senza se e senza ma …

Torniamo indietro, e parcheggiamo a Q1100, ca...volo dislivello aggiuntivo per me.

Partiamo alle 08:20, cielo terso, un panorama da mozzare il fiato.

Proprio di fronte al parcheggio un sentierino che ci permette di tagliare un tornante, poi la strada, quindi altro taglio che ci porta al grande pianoro dell’ Alpe Zocca.

L’ Alpe è ancora chiusa, all’ esterno una fontana d’acqua, scopriremo poi che è l’unica sorgente di acqua della giornata.

Proseguiamo diritti, seguendo un sentiero nel bosco che ci porta all’ Alpe Prato Q1358, quindi si sale sempre nel ripido bosco fino a Q1490 dove termina la vegetazione.

Il sentiero prosegue verso destra verso l’ Alpe Gigiai, c’e’ anche un grande sasso nell’ erba, qui si abbandona il sentiero e si segue il filo di cresta.

Ora inizia una interminabile salita.

Come giustamente dice l’amico ivanbutti nella sua relazione: è un susseguirsi di strapponi da 100mt ciascuno.

A Q1730 c’e’ una palina con una piccola centrale meteo, qui facciamo una breve sosta.

Proseguiamo a gruppi di due, con Paolo e Barba sempre avanti, io a chiudere con il badante Gimmy.

E’ dura … ma si prosegue guardando sempre avanti alla prossima balza.

Il prato secco si alterna con pietraia fine e poco stabile, ma la cresta è larghissima nessun pericolo.

Gli ultimi saltelli sono tra la roccia, che si evita a sud verso la Valle di S.Vincenzo o verso nord, Valle di Sorico.

Arrivo sotto la torre rocciosa della Corvegia, si sale con un po’ di attenzione, alle 11:30 batto il cinque con gli amici che mi aspettano da mezz’ora in cima.

Tra l’ altro era convinzione di tutti di non essere ancora arrivati, che la cima fosse quella imbiancata del vicino Sasso Canale, ma l’omone di vetta, e l’evidenza di dicono di essere arrivati.

Una grande gioia per il mio fiato … come avrebbe certamente detto un amico “non è una passeggiata”.

La cima è abbastanza larga, c’e’ posto per tutti per sederci a godere un panorama che posso sintetizzare in fantastico.


 

Verso il lago la vista è immensa, dal vicino Legnone a tutta la piana che sale verso la Valtellina, il Lario giù fino a Bellagio, la catena Bregagno al Pizzo di Gino, la catena dei Muncech, alle nostre spalle le grandi cime del nostro lago.

E’ presto per pranzare, per ora ci nutriamo di tanto panorama.

Poi Gimmy si mette dei guanti in lattice, e ci preoccupiamo … va bè che siamo verso la pensione ma l’ esame della prostata in quota … non era in programma.

Scherzi a parte, prepare un antipasto di crostini e zola, ottimi.

Così tiriamo mezzogiorno e pranziamo in grande tranquillità.

Verso le 12:30 salgono due escursionisti, sono di Lecco, padre e figlio (Pippo di 9 anni), complimenti davvero.

Ci riconoscono come HiKriani, soprattutto il “famoso Barba”.

Restiamo in cima fino alle 13:30, poi decidiamo di scendere.

Il gran caldo ci ha fatto esaurire in anticipo le riserve d’acqua, decidiamo ad un certo punto di abbandonare la cresta e scendere in libera e sul ripido verso l’Alpe Gigiai, nella bella conca chiusa tra il Sasso Canale e la Corvegia.

L’ alpe è appena stata ristrutturata, ma la fontana esterna è asciutta l’ acqua non è stata ancora collegata.

Imbocchiamo il sentiero che ci collega di nuovo alla cresta, poi giù all’ alpe Prato e all’ Alpe Zocca, dove finalmente troviamo acqua.

Dopo esserci ben dissetati, riprendiamo il sentiero della mattina che taglia i tornanti ed alle 15:50 siamo al parcheggio.

La punta della Corvegia ci sorveglia 1200mt circa più in alto, e noi siamo felici di averci pranzato sopra … Ed al suo vicino, il Sasso Canale, un “a presto”

 

La consiglio davvero a chi non ci è mai stato, una vera terrazza sul lago !

Giorgio


 

 
 
   
 

           Vista da Roberto   -    (roberto59)                        

 

 

Negli ultimi mesi non sempre sono presente nel gruppo, purtroppo ovviamente, ma ho intrapreso altri impegni che a volte non mi permettono di partecipare alle uscite con amici di sempre della montagna.
Quest’oggi invece eccomi qui, uscita di massimo rispetto, adoro le escursioni sulle nostre montagne, per nostre intendo quelle del ns magnifico lago, delle valli nella provincia di Como o Valtellina sempre nostre zone sono.
Gruppo al completo, giornata spettacolare per meteo e per destinazione, gran panorama dalla cima, fatica giusta, non eccessiva, ma quel tanto su pendenza importante che ti fa tornare soddisfatto a casa al termine della giornata.
Incontro simpatico in cima, con Pippo a papà, complimenti per i tuoi 9 anni, prima vera giornata con meteo estivo, bella montagna bello tutto, grazie amici per la compagnia, che altro dire se non complimenti a tutti che ci siano altre 10, 100 ma cosa dico migliaia di giornate così.
Ciao, settimana prossima adunata all’Aquila, spettacolo puro, alla prossima escursione di montagna per ora …saludi ul Rubert

Roberto

 
 
   
 

           Vista da Paolo   -    (brown)                        

 

Le previsioni preannunciavano, ormai da qualche giorno, una domenica di sole. Tutti pero' , visto le precedenti delusioni metereologiche, non hanno osato fare programmi definitivi . Sul piatto c'erano gia' ovviamente diverse leccornie da scegliere.
La zona scelta era gia' stata visitata per il Berlinghera e questa volta la scelta è caduta sulla Corvegia.

Ascesa aggressiva fin da subito, percorrendo  tutto il crinale che conduce in vetta.

Unico punto su cui fare attenzione e'  all’ inizio della cresta, appena fuori dal bosco, non prendere il sentiero molto marcato che scende a destra perché non conduce sul crinale.

Ovviamente lo scrivo perché abbiamo dovuto fare un bel taglio a sinistra per riprendere la quota del crinale.

Purtroppo il sentiero non e' senza indicazioni come si trova spesso in confederazione, ma essendo tutto a portata visiva si puo' raggiungere la vetta senza  difficolta'.

Appena partiti un bel ramarro (ul ghez) parte veloce nel prato di fronte a noi e subito ci viene in mente il pericolo rettili che fortunatamente non abbiamo incontrato sulla nostra strada. Da quota 1500 fino a 1700 una spettacolare fioritura di genziane, poi un venticello refrigerante che ci ha accompagnato fino in vetta.

Una bella giornata passata in compagnia con antipasto di crostini con zola portati da Gimmy e un'indigestione indimenticabile di cime piu' o meno conosciute.

Da consigliare
A presto

Paolo
 

 
 
   
 

              Vista da Gimmy-    (gimmy)

 

Relazione

Gimmy

  

 
 
   
 

            Vista da Luciano   -    (barba43)
 

 

Cima La Corvegia una vetta delle nostre parti, l'alto Lago di Como.
Salita molto impegnativa, senza un attimo di respiro, all'inizio per prati, poi
su rocce in certi punti molto affilate, con pendenze ripide, però arrivati
in cima la fatica è ricompensata da panorami stupendi, vette di ben tre
provincie: Sondrio Como Lecco.
Vette come il Legnone, la Grigna, il Disgrazia e il Badile e via di seguito.
Compattati in cima, le solite foto di rito, ammirando il nostro Lario,
con i due rami che si separano a Bellagio.

Attorno all’ omone di sassi, come sempre, è cominciata la nostra danza, dove  i non facciamo mancare nulla, stavolta panini, dolci, vini, caffe, e dulcis in fundo alcooolici.
Dopo un paio d'ore abbiamo iniziato a scendere deviando ad un
alpeggio così per allungarla un po', tanto  per smaltire l'acqua....

E’ stata una grande giornata, come la nostra grande combriccola, senza nulla togliere alle altre.

ciao a tutti belli e brutti


 

 
 
     
 
RIASSUNTO del PERCORSO
Percorso Totale : 8,8 Km totali, 7h:30m totali, 4:50m di cammino
Andata : 4,2 Km, 3:15 lorde, 30m soste
Ritorno : 2,7 Km, 2:25 lorde, 20m soste
Dislivello : 1180 mt di assoluto , 1200 mt di relativo
Libro di vetta: NO
Copertura cellulare: Buona sul percorso
Partecipanti :

Giorgio, Paolo, Roberto, Gimmy, Barba, Angelo

 
 
   
   

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione # 218

  

 

 
 

Tourengänger: giorgio59m, roberto59, brown, gimmy, Barba43

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (30)


Kommentar hinzufügen

Menek hat gesagt:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 11:01
Compagnia sempre al top e foto power! Ciao raga!

brown hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 12:56
era impossibile fare foto brutte ai panorami ....
Per la compagnia c'e' il giusto assortimento :))

roberto59 hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 13:34
....ciao...al top chi può dirlo?..eh eh

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 11:47
Bello, bello, bello...
Ve la copierò senz'altro, un giorno o l'altro....
Daniele

brown hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 12:54
Come ha giustamente scritto Giorgio, da consigliare . Ne vale il sudore impiegato.
Ciao Paolo

Amedeo hat gesagt:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 12:34
Eccoli lì di nuovo tutti insieme!
A presto
Amedeo

brown hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 12:53
Pulmino al completo dai generali ai lavapiatti :)

roberto59 hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 13:34
fas vedè.....ciao

cristina hat gesagt:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 12:47
Il giorno prima eravamo al Berlinghera, panorami da favola!

brown hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 12:52
forse avete preso un po' piu' di vento. Comunque panorami mozzafiato
Ciao Paolo

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 14:32
C'era si un po' d'aria, all'alpe Pescedo sono arrivate delle folate che a momenti si portavano i panini nel lago...ma visto il caldo, a parte in quel momento l'arietta ha fatto un gran piacere!

Non oso pensare allo spettacolo di alba e tramonto da quegli alpeggi!

roberto59 hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 13:35
yes da favola proprio ciao

numbers hat gesagt:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 13:51
Il lago è il lago.......The Best!!!
Storie non ce n'è!!!

Grandi!!!
Ciao

Mario

roberto59 hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 13:53
Ciao Mario

hai perfettamente ragione come il ns lago...wonderful.....ciao

ivanbutti hat gesagt:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 14:10
Bravi ragazzacci; il posto è stupendo, panorama super. Tra un pò vi consiglio la Bocchetta del Cannone col rifugio Ledù, ancora meglio (x me).

Ciao, Ivan

giorgio59m hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 14:45
I tuoi consigli sono sempre belli, puntuali e "mirati".
La bocchetta del Cannone con il laghetto ed il rifugio, è nei "to do", ovviamente penso (per ora) al giro di Max, non al vostro giro, troppo bello, ma mi serve del fiato addizionale :-)

roberto59 hat gesagt: RE:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 18:24
Ciao bell'uomo...............tu consiglia che ne sai più di noi poi noi seguiremo i tuoi consigli...ciao

pm1996 hat gesagt: solo due parole
Gesendet am 12. Mai 2015 um 15:05
che posto ... !

Ciao


roberto59 hat gesagt: RE:solo due parole
Gesendet am 12. Mai 2015 um 17:41
Davvero.....ciao bello!!!

igor hat gesagt:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 19:11
Bravi che posto c'è ne di roba attorno ciao Igor

roberto59 hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. Mai 2015 um 11:52
Ciao igor hai perfettamente ragione....spettacolo della natura ciao

zar hat gesagt:
Gesendet am 12. Mai 2015 um 22:37
Oggi la terrazza, domani l'ombrellone, a seguire una comoda poltrona ed addio scarponi..
Bravi mattacchioni!!!
Un caro saluto a tutto il gruppo..
Ciaoooo
Luca

Barba43 hat gesagt:
Gesendet am 13. Mai 2015 um 08:46
Grazie Zar, sei sempre presente
un Saluto anche a tè
ciao barba

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 13. Mai 2015 um 19:54
Escursione da copiare!!!!Più avanti,magari con il Sasso Canale!!!|! Ciao ALE

giorgio59m hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. Mai 2015 um 09:30
Grazie ALE !
il Lario è stupendo, visto dall' alto ancora di più ...

roberto59 hat gesagt: RE:
Gesendet am 14. Mai 2015 um 11:51
esatto ciao

gbal hat gesagt:
Gesendet am 15. Mai 2015 um 11:13
Complimenti a tutti ma, in particolare a Giorgio che modestamente si mette in coda e non vuole pesare sugli altri.
Giorgio, non avere paura, ce la fai benissimo e l'importante è arrivare e tu ARRIVI!
Eppoi, vedrai.....quando sarai in pensione arriverà anche la seconda giovinezza.
Ciao a tutti

brown hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. Mai 2015 um 12:05
Grande Giulio, condivido quanto hai scritto anzi Giorgio è sempre arrivato. Per la seconda giovinezza è solo prerogativa dei pensionati? Mi metto comunque in lista .... A presto Paolo

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. Mai 2015 um 12:43
I non pensionati hanno già la prima di govinezza. Tu goditela intanto, poi arriverà anche l'altra :):):)
Bravo Paolo

Barba43 hat gesagt:
Gesendet am 15. Mai 2015 um 13:33
Giulio, Giorgio è una grande persona, che sceglie
tutte le volte la capanna o le cime, poi come si dice
l'importante è arrivare, e lui ci arriva sempre.
ciao


Kommentar hinzufügen»