Rifugio Alp d'Arbeola m.2080


Publiziert von Poncione , 24. Februar 2016 um 00:16. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Misox
Tour Datum:21 Februar 2016
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT2 - Schneeschuhwanderung
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Arbeola-Molera   CH-GR 
Zeitbedarf: 6:30
Aufstieg: 900 m
Abstieg: 900 m
Strecke:Come waypoints e viceversa
Unterkunftmöglichkeiten:Rifugio I Cebi (privato) - Rifugio Alp d'Arbeola - Rifugio Pian Grand

Di ritorno dal Pizzo di Gino ricevo il "volante" ma gradevole invito di Ewuska e Fausto per una ciaspolata in Mesolcina il giorno successivo: non è una zona che bazzico molto, dunque accetto ben volentieri.
Si tratta di salire a un piccolo ma bel rifugio su cui ben poco c'è da aggiungere rispetto a quanto riportato da Siso un mese e mezzo fa' (http://www.hikr.org/tour/post103569.html).
 Solo alcuni dettagli: la salita da Spina, nei pressi della centrale elettrica, non è marcata, ma basta puntare alle sovrastanti baite di Scot per giungere sul sentiero che collega alla Diga d'Isola, per poi iniziare a salire seriamente soltanto poco prima del bivio di Pignela Sura; a Pian San Giacomo inoltre non si trovano sufficienti indicazioni per Spina e si possono comunque trovare dei segnavia che conducono all'Alp d'Arbeola tramite un percorso differente.
 Comunque... zona davvero stupenda, circondata da cime maestose (il Tambò è sempre davanti agli occhi, rivolgendosi a valle), e alquanto attraenti... come dire che è stato un grosso guaio venire qui. :) La neve era quello che era, con un caldo praticamente primaverile il quale ha favorito diversi distacchi: uno proprio sopra di noi all'altezza del Rifugio I Cebi, ma "controllabile" a vista. Ne abbiamo uditi invece almeno altri due in lontananza che, dato il vasto eco, non devono essere stati da poco.
All'Alp d'Arbeola ci è toccato scavare un po' per entrare, ma ne è valsa la pena perchè davvero molto ben organizzata e tenuta. Oltre a noi abbiamo incontrato un bel gruppo di skialper che scendeva dai pendii sovrastanti, per il resto nessun altro. All'interno del rifugio è stato poi un vero "sacrificio" doversi confrontare con l'ormai immancabile e fantastica Ewuska-Torte... ;)
  Grazie ad Eva e Fausto per la bella idea, l'invito e la compagnia: salita piacevole e da ricordare.

Tourengänger: Ewuska, Poncione


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (8)


Kommentar hinzufügen

cristina hat gesagt:
Gesendet am 24. Februar 2016 um 10:02
Cosa non si fa per la torta di Ewuska!!! :-)))))))

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Februar 2016 um 13:31
Sapessi quanta fatica. :)))

Menek hat gesagt:
Gesendet am 24. Februar 2016 um 10:12
Quoto Cristina...

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Februar 2016 um 13:34
Idem, caro Menek. Ciao :)

veget hat gesagt:
Gesendet am 25. Februar 2016 um 18:35
....che fortuna , essere invitato da amici a partecipare ad una escursione in una zona straordinaria....Cosa aggiungere? ??Il finale "dolce" .....Complimenti alla pasticcera alpinista... Buona continuazione a tutti.

Eugenio

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. Februar 2016 um 23:27
Eh sì, Eugenio. Davvero un bell'invito, per di più in una zona da cui son stato sempre attratto ma che non avevo ancora potuto "toccar con mano". Spero sia solo l'inizio di un bell'approfondimento...
Ciao

gbal hat gesagt:
Gesendet am 26. Februar 2016 um 18:33
Un bel concatenamento Pizzo di Gino e Alpe d'Arbeola non c'è che dire e .....ne valeva la pena!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Februar 2016 um 21:28
Eh sì...
"Concatenamento" inedito... ma bello. :)

Ciao


Kommentar hinzufügen»