Un insolito e meraviglioso Bregagno ...... in allegra e spensierata compagnia!!!!


Published by Massimo , 23 August 2015, 23h33. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:17 August 2015
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 1300 m 4264 ft.
Height loss: 1300 m 4264 ft.
Route:Come da Waypoints - Lunghezza a/r km 13,8

ivanbutti Il meteo parecchio peggio del previsto ci costringe ad abbandonare la Valle Spluga o la Valsassina per andare sulla sponda occidentale del Lario; prima risalita in auto verso la Corvegia, ma sembra che peggiori ed allora ancora più a Sud, verso il Bregagno. Cammin facendo Max ingaggia anche Paolo B. ed il Paolino, e allora guidati dal Re dell'Alto Lario saliamo verso Montuglio. Arrivati all'Alpe Rescascia si decide di andare verso il Rifugio La Canua, sconosciuto a tutti, che si rivela una bella sorpresa, gestito dal Mato Grosso e posto com'è in una posizione stupenda dalla quale si ha sotto di sè tutto l'Alto Lario ed il ramo di Lecco. Proseguiamo per l'Alpe Palù, dove Dani e Aldo si fermano, mentre con gli altri andiamo ad intercettare il Dosso di Naro e risaliamo il costone che in breve ci porta in vetta al Bregagno, salito varie volte ma mai da questo versante. l tempo è coperto ma con nubi alte, e la luce particolare su lago lo rende ancor più affascinante che nelle giornate di pieno sole, e poi il Lago visto dall'alto è uno spettacolo che non mi stancherà mai. Scendiamo al Palù dal sentiero più diretto e poi ottima pausa merenda a La Canua. Mandato a monte qualche progetto balzano (rientro a piedi fino a Menaggio, via S.Amate e Grona, indovinate da chi veniva la proposta ..) finiamo la serata a Nobiallo gentilmente ospitati dal Paolino e da Monica, con lo chef Max che ci prepara i pizzoccheri. Brivido finale nel rientro quando a Gravedona vengo palettato dai Carabinieri; non ho bevuto granchè ma ho parecchi dubbi di essere dentro i limiti, non promette bene. Invece l'effetto sudore + scarponi nel bagagliaio + acquisti di formaggio di capra sortisce un risultato inatteso, e come abbasso il finestrino il Benemerito, probabilmente accolto da una bella zaffata, ci invita ad andarcene senza nemmeno chiedere i documenti, mai successo. Ed anzi è quasi seccato perchè non capisco subito e gli chiedo di ripetere. Sospiro di sollievo e finisce così in bellezza una giornata un pò diversa dal programmato ma che conferma che un bel gruppo affiatato ed allegro vale più di qualunque cima in una giornata di sole splendente.

danielina  Le previsioni del tempo davano bello...ma bello...DOVE?? Abbiamo ricamato la zona passando da un luogo all'altro in ricerca disperata, non del sole, ma di non prendere almeno la pioggia...in tutto questo girovagare avremmo potuto, se ci fosse stato possibile, inviare gli aggiornamenti in tempo reale alle previsioni meteo...sarebbero state sicuramente più affidabili! 
Ha ha, sveglia alle 5.00 e alle 8.30 eravamo ancora sul più bello in un bar di Santa Maria dopo aver gironzolato a vuoto.
Ad ogni modo, meteo a parte, il nostro perdere tempo ha fatto si che la compagnia potesse aumentare in numero, e questo è stato sicuramente ottimo!
La passeggiata è stata molto piacevole, e i colori sul lago stupendi, diversi da quelli di una bella giornata di sole, ma non per questo meno belli.
Il pranzo-merenda al rifugio dell'Operazione Mato Grosso con birre, tagliere di salumi e di formaggi è stato un toccasana, e quasi un gioco dover spostare e scansare magliette sudate, bacchette e zaini dalla portata dei golosissimi cavalli...per fortuna fuori dal recinto...quelli dentro eravamo noi!
Poi di corsa dentro al rifugio, pioggia in arrivo! Con la pioggia siamo ripartiti e subito dopo il sole ci ha baciati nuovamente.
La serata è stata la ciliegina sulla torta golosa di una splendida giornata, e per questo dobbiamo ringraziare Paolino e Monica che con la loro ospitalità e gentilezza hanno dato la possibilità a tutti noi di amalgamare ancor di più un gruppo davvero bello.

grandemago ........ IO C'ERO !

paolo aaeabe  Il meteo oggi ha fatto il monello ma la conseguenza è delle più piacevoli. Con una giornata dai colori insoliti, ci ha riunito in un ambiente che tutti noi apprezziamo molto. E' stato davvero piacevole infine chiudere la giornata, ospiti dei nostri cari amici, ancora sulle rive del lago.

massimo Escursione buttata in piedi all'ultimo secondo senza una meta precisa, ci troviamo al Bione e poi decidiamo: magari il Legnone o il Sasso Canale o la bassa Valtellina o la Val Chiavenna.
Ritrovo alle 6.30 a Lecco, ipotesi Legnone subito scartata causa meteo e previsione temporali nel primo pomeriggio, proposta bivacco Cecchini accettata perchè le previsioni in alta val Chiavenna sembrano buone, arrivati a Colico contrordine, la Val Chiavenna è impestata di nuvole e sicuramente piove, vada per la Corvegia sembra un po la linea di confine tra il bello e il brutto ma le previsioni dicono che debba migliorare, saliamo a Montemezzo e ......azz piove e si è coperto di brutto. Altro consulto il Bregagno e il Generoso sono sgombri da nubi ...... vada x il Bregagno. Strada facendo ingaggiamo la coppia dei Paoli (aaebe e pm1996) anche loro rimasti al palo causa meteo  ......, ottimo la compagnia ne trarrà giovamento.
Sono le 9.30 e a Santa Maria Rezzonico dopo ben 3 ore di girovagare ci si ritrova tutti nell'indecisione perchè nel frattempo si è coperto e il cielo è plumbeo, un caffè ci porterà consiglio è l'ultima chiamata di giornata o Bregagno o in alternativa gambe sotto il tavolo. Bregagno doveva essere e Bregagno sarà ....., sperem de mia ciapala!!!!  Salita in auto fin sopra ai monti di Gallio e poi si parte scarponi ai piedi direzione Sant'Amate con la compagnia bella carica, ma oggi è la giornata delle improvvisazioni e giunti all'Alpe Rescascia il Paolino propone un diversivo, saliamo dall'Alpe Palù transitando dal rifugio La Canua struttura gioiello con panoramica su tutto il Lario: luogo da favola. Giunti all'alpe Palù Aldo e Dani si fermano il resto della ciurma salirà al Bregagno ma da dove???? Paolo aaebe ha un'ottima intuizione e propone di tagliare in diagonale e collegarci alla dorsale del Dosso di Naro, intuizione geniale; sulla cresta i panorami sono davvero mozzafiato. Per le 13.15 siamo finalmente in cima, brevissima pausa pranzo e ritorno all'Alpe Palù lungo il sentiero diretto, recuperati Aldo e Daniela si riparte con obbiettivo merenda al rifugio La Canua altra invenzione di giornata. Salumi, formaggi, vino, birra, caffè e grappe ..... oh finalmente sazi!! Nel frattempo acquazzone ma noi siamo al riparo a degustare la grappa, al momento della ripartenza la pioggia scema, quando si dice avere cul.....!!! Nel ritorno verso le auto il meteo ci delizia anche dell'arcobaleno e i colori sul Lario sono spettacolari. Tornati alla base il Paolino si inventa una spaghettata nell'alcova di Nobiallo, consulto e tutti d'accordo, durante la discesa in auto cambio programma e vada per la pizzoccherata, x tutti ok. Veloce spesa e tutti a casa del Paolino dove ci attendono Monica e Matteo, nel frattempo ci raggiunge anche Francesca. Pizzoccheri annaffiati da un ottimo Sassella e poi gelatino per digerire,il tutto in ottima compagnia,..... grazie di cuore a Paolo e Monica per l'ospitalità.
Giornata nata sotto cattivi auspici ma che grazie ad una compagnia coesa ed affiatata si è trasformata in una di quelle avventure da raccontare che neanche le forze dell'ordine sono riuscite a rovinarci con un pit stop inaspettato lungo la via del ritorno ........ quando si dice avere cul.........!!!!!



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

Menek says:
Sent 24 August 2015, 10h57
Ecco un'altro gruppone ricomposto...

Massimo says: RE:
Sent 26 August 2015, 22h27
Ciao Dome, cambiano le pedine ma il risultato è sempre eccellente.

Max


Post a comment»