Piccolo Altare... viaggio nella "bruma"


Published by ciolly , 22 March 2015, 19h08. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:21 March 2015
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 7:00
Height gain: 1273 m 4175 ft.
Height loss: 1273 m 4175 ft.
Access to start point:Varallo Sesia-Balmuccia-Rimasco-San Giuseppe-Rima
Accommodation:Hotel "Laida Weg"
Maps:kompass 88 Monte Rosa

  

 ...Va bene per un Week-end... ci sta anche ricaricare le batterie...
Ma di poltrire anche per il secondo... e magari anche il terzo?

Ecco la chiamata che attendevo... anche perché d'andare da solo proprio non mi andava...

Ale "Ciolly, facciamo qualcosa per il Week-End"
C "Vuoi rischiare... sembrerebbe meglio il Sabato"
A "Per me va bene...  ho già preparato tutto"

giovi come l'ai" …la raga riesce a tirar nottata presentandosi  puntuale e pimpante al mattino...
Bei Tempi che furono!!!

Rima ore 7: Siamo in 3, c'è anche Sabrina, con l'intenzione di avventurarsi tra le nuvole speranzosi di riuscire a concludere un qualcosa di buono... o almeno di non perderci!
Ecco che come preannunciavano le previsioni qualche timida schiarita ci permette di arrivare agevolmente sino all'Alpe Lavazzei, da dove parte la mulattiera per il Colle del Piccolo Altare.
Ora ci tocca però infilarci nella fitta nebbia cercando il percorso "a naso"... speriamo in bene!
Bucate le nuvole ecco che ci troviamo spostati più a destra rispetto il Colle... Poco male, c'è proprio sopra la nostra testa la Cima del Piccolo Altare, oltretutto con un divertente ripido finale...
Veniamo subito riavvolti tra le nuvole, ma la decisione e, soprattutto, la direzione sono ormai state prese...
Alternando tratti a piedi a ripidi dietrofront con qualche passaggio al limite cornice riusciamo a raggiungere l'affilata Cima Piccolo Altare accolti da un tiepido sole filtrato... un piccolo premio.

Piccolo Altare ore 11,30: Baci e abbracci, stretta di mano, qualche foto e un veloce cambio pelli per indirizzarci velocemente alla discesa... se così si può chiamare.
Non si vede più un accidente... "mi sembrava di lì... mi sembrava di là", "queste sembrano tracce", "ma dove siamo finiti?", "voglio la mamma"...
Una discesa alternata a spazzaneve e scaletta ci consente comunque di raggiungere in circa 2 ore l'Alpe Lanciole... da qui in poi si potrà anche fare le curve.

Rima Ore 14: Una lunga discesa ci ha riportati ...tutti quanti... al paesello, ora non ci resta che festeggiare con un brindisi al Laida Weg... e anche questa è andata! 

 ...Va bene per un Week-end... ci sta anche ricaricare le batterie...
Ma di poltrire anche per il secondo... e magari anche il terzo?

Ecco la chiamata che attendevo... anche perché d'andare da solo proprio non mi andava...

Ale "Ciolly, facciamo qualcosa per il Week-End"
C "Vuoi rischiare... sembrerebbe meglio il Sabato"
A "Per me va bene...  ho già preparato tutto"

giovi come l'ai" …la raga riesce a tirar nottata presentandosi  puntuale e pimpante al mattino...
Bei Tempi che furono!!!

Rima ore 7: Siamo in 3, c'è anche Sabrina, con l'intenzione di avventurarsi tra le nuvole speranzosi di riuscire a concludere un qualcosa di buono... o almeno di non perderci!
Ecco che come preannunciavano le previsioni qualche timida schiarita ci permette di arrivare agevolmente sino all'Alpe Lavazzei, da dove parte la mulattiera per il Colle del Piccolo Altare.
Ora ci tocca però infilarci nella fitta nebbia cercando il percorso "a naso"... speriamo in bene!
Bucate le nuvole ecco che ci troviamo spostati più a destra rispetto il Colle... Poco male, c'è proprio sopra la nostra testa la Cima del Piccolo Altare, oltretutto con un divertente ripido finale...
Veniamo subito riavvolti tra le nuvole, ma la decisione e, soprattutto, la direzione sono ormai state prese...
Alternando tratti a piedi a ripidi dietrofront con qualche passaggio al limite cornice riusciamo a raggiungere l'affilata Cima Piccolo Altare accolti da un tiepido sole filtrato... un piccolo premio.

Piccolo Altare ore 11,30: Baci e abbracci, stretta di mano, qualche foto e un veloce cambio pelli per indirizzarci velocemente alla discesa... se così si può chiamare.
Non si vede più un accidente... "mi sembrava di lì... mi sembrava di là", "queste sembrano tracce", "ma dove siamo finiti?", "voglio la mamma"...
Una discesa alternata a spazzaneve e scaletta ci consente comunque di raggiungere in circa 2 ore l'Alpe Lanciole... da qui in poi si potrà anche fare le curve.

Rima Ore 14: Una lunga discesa ci ha riportati ...tutti quanti... al paesello, ora non ci resta che festeggiare con un brindisi al Laida Weg... e anche questa è andata! 

 

 ...Va bene per un Week-end... ci sta anche ricaricare le batterie...
Ma di poltrire anche per il secondo... e magari anche il terzo?

Ecco la chiamata che attendevo... anche perché d'andare da solo proprio non mi andava...

Ale "Ciolly, facciamo qualcosa per il Week-End"
C "Vuoi rischiare... sembrerebbe meglio il Sabato"
A "Per me va bene...  ho già preparato tutto"

giovi come l'ai" …la raga riesce a tirar nottata presentandosi  puntuale e pimpante al mattino...
Bei Tempi che furono!!!

Rima ore 7: Siamo in 3, c'è anche Sabrina, con l'intenzione di avventurarsi tra le nuvole speranzosi di riuscire a concludere un qualcosa di buono... o almeno di non perderci!
Ecco che come preannunciavano le previsioni qualche timida schiarita ci permette di arrivare agevolmente sino all'Alpe Lavazzei, da dove parte la mulattiera per il Colle del Piccolo Altare.
Ora ci tocca però infilarci nella fitta nebbia cercando il percorso "a naso"... speriamo in bene!
Bucate le nuvole ecco che ci troviamo spostati più a destra rispetto il Colle... Poco male, c'è proprio sopra la nostra testa la Cima del Piccolo Altare, oltretutto con un divertente ripido finale...
Veniamo subito riavvolti tra le nuvole, ma la decisione e, soprattutto, la direzione sono ormai state prese...
Alternando tratti a piedi a ripidi dietrofront con qualche passaggio al limite cornice riusciamo a raggiungere l'affilata Cima Piccolo Altare accolti da un tiepido sole filtrato... un piccolo premio.

Piccolo Altare ore 11,30: Baci e abbracci, stretta di mano, qualche foto e un veloce cambio pelli per indirizzarci velocemente alla discesa... se così si può chiamare.
Non si vede più un accidente... "mi sembrava di lì... mi sembrava di là", "queste sembrano tracce", "ma dove siamo finiti?", "voglio la mamma"...
Una discesa alternata a spazzaneve e scaletta ci consente comunque di raggiungere in circa 2 ore l'Alpe Lanciole... da qui in poi si potrà anche fare le curve.

Rima Ore 14: Una lunga discesa ci ha riportati ...tutti quanti... al paesello, ora non ci resta che festeggiare con un brindisi al Laida Weg... e anche questa è andata! 

 

 ...Va bene per un Week-end... ci sta anche ricaricare le batterie...
Ma di poltrire anche per il secondo... e magari anche il terzo?

Ecco la chiamata che attendevo... anche perché d'andare da solo proprio non mi andava...

Ale "Ciolly, facciamo qualcosa per il Week-End"
C "Vuoi rischiare... sembrerebbe meglio il Sabato"
A "Per me va bene...  ho già preparato tutto"

giovi come l'ai" …la raga riesce a tirar nottata presentandosi  puntuale e pimpante al mattino...
Bei Tempi che furono!!!

Rima ore 7: Siamo in 3, c'è anche Sabrina, con l'intenzione di avventurarsi tra le nuvole speranzosi di riuscire a concludere un qualcosa di buono... o almeno di non perderci!
Ecco che come preannunciavano le previsioni qualche timida schiarita ci permette di arrivare agevolmente sino all'Alpe Lavazzei, da dove parte la mulattiera per il Colle del Piccolo Altare.
Ora ci tocca però infilarci nella fitta nebbia cercando il percorso "a naso"... speriamo in bene!
Bucate le nuvole ecco che ci troviamo spostati più a destra rispetto il Colle... Poco male, c'è proprio sopra la nostra testa la Cima del Piccolo Altare, oltretutto con un divertente ripido finale...
Veniamo subito riavvolti tra le nuvole, ma la decisione e, soprattutto, la direzione sono ormai state prese...
Alternando tratti a piedi a ripidi dietrofront con qualche passaggio al limite cornice riusciamo a raggiungere l'affilata Cima Piccolo Altare accolti da un tiepido sole filtrato... un piccolo premio.

Piccolo Altare ore 11,30: Baci e abbracci, stretta di mano, qualche foto e un veloce cambio pelli per indirizzarci velocemente alla discesa... se così si può chiamare.
Non si vede più un accidente... "mi sembrava di lì... mi sembrava di là", "queste sembrano tracce", "ma dove siamo finiti?", "voglio la mamma"...
Una discesa alternata a spazzaneve e scaletta ci consente comunque di raggiungere in circa 2 ore l'Alpe Lanciole... da qui in poi si potrà anche fare le curve.

Rima Ore 14: Una lunga discesa ci ha riportati ...tutti quanti... al paesello, ora non ci resta che festeggiare con un brindisi al Laida Weg... e anche questa è andata! 

 ...Va bene per un Week-end... ci sta anche ricaricare le batterie...
Ma di poltrire anche per il secondo... e magari anche il terzo?

Ecco la chiamata che attendevo... anche perché d'andare da solo proprio non mi andava...

Ale "Ciolly, facciamo qualcosa per il Week-End"
C "Vuoi rischiare... sembrerebbe meglio il Sabato"
A "Per me va bene...  ho già preparato tutto"

giovi come l'ai" …la raga riesce a tirar nottata presentandosi  puntuale e pimpante al mattino...
Bei Tempi che furono!!!

Rima ore 7: Siamo in 3, c'è anche Sabrina, con l'intenzione di avventurarsi tra le nuvole speranzosi di riuscire a concludere un qualcosa di buono... o almeno di non perderci!
Ecco che come preannunciavano le previsioni qualche timida schiarita ci permette di arrivare agevolmente sino all'Alpe Lavazzei, da dove parte la mulattiera per il Colle del Piccolo Altare.
Ora ci tocca però infilarci nella fitta nebbia cercando il percorso "a naso"... speriamo in bene!
Bucate le nuvole ecco che ci troviamo spostati più a destra rispetto il Colle... Poco male, c'è proprio sopra la nostra testa la Cima del Piccolo Altare, oltretutto con un divertente ripido finale...
Veniamo subito riavvolti tra le nuvole, ma la decisione e, soprattutto, la direzione sono ormai state prese...
Alternando tratti a piedi a ripidi dietrofront con qualche passaggio al limite cornice riusciamo a raggiungere l'affilata Cima Piccolo Altare accolti da un tiepido sole filtrato... un piccolo premio.

Piccolo Altare ore 11,30: Baci e abbracci, stretta di mano, qualche foto e un veloce cambio pelli per indirizzarci velocemente alla discesa... se così si può chiamare.
Non si vede più un accidente... "mi sembrava di lì... mi sembrava di là", "queste sembrano tracce", "ma dove siamo finiti?", "voglio la mamma"...
Una discesa alternata a spazzaneve e scaletta ci consente comunque di raggiungere in circa 2 ore l'Alpe Lanciole... da qui in poi si potrà anche fare le curve.

Rima Ore 14: Una lunga discesa ci ha riportati ...tutti quanti... al paesello, ora non ci resta che festeggiare con un brindisi al Laida Weg... e anche questa è andata! 
 

 ...Va bene per un Week-end... ci sta anche ricaricare le batterie...
Ma di poltrire anche per il secondo... e magari anche il terzo?

Ecco la chiamata che attendevo... anche perché d'andare da solo proprio non mi andava...

Ale "Ciolly, facciamo qualcosa per il Week-End"
C "Vuoi rischiare... sembrerebbe meglio il Sabato"
A "Per me va bene...  ho già preparato tutto"

giovi come l'ai" …la raga riesce a tirar nottata presentandosi  puntuale e pimpante al mattino...
Bei Tempi che furono!!!

Rima ore 7: Siamo in 3, c'è anche Sabrina, con l'intenzione di avventurarsi tra le nuvole speranzosi di riuscire a concludere un qualcosa di buono... o almeno di non perderci!
Ecco che come preannunciavano le previsioni qualche timida schiarita ci permette di arrivare agevolmente sino all'Alpe Lavazzei, da dove parte la mulattiera per il Colle del Piccolo Altare.
Ora ci tocca però infilarci nella fitta nebbia cercando il percorso "a naso"... speriamo in bene!
Bucate le nuvole ecco che ci troviamo spostati più a destra rispetto il Colle... Poco male, c'è proprio sopra la nostra testa la Cima del Piccolo Altare, oltretutto con un divertente ripido finale...
Veniamo subito riavvolti tra le nuvole, ma la decisione e, soprattutto, la direzione sono ormai state prese...
Alternando tratti a piedi a ripidi dietrofront con qualche passaggio al limite cornice riusciamo a raggiungere l'affilata Cima Piccolo Altare accolti da un tiepido sole filtrato... un piccolo premio.

Piccolo Altare ore 11,30: Baci e abbracci, stretta di mano, qualche foto e un veloce cambio pelli per indirizzarci velocemente alla discesa... se così si può chiamare.
Non si vede più un accidente... "mi sembrava di lì... mi sembrava di là", "queste sembrano tracce", "ma dove siamo finiti?", "voglio la mamma"...
Una discesa alternata a spazzaneve e scaletta ci consente comunque di raggiungere in circa 2 ore l'Alpe Lanciole... da qui in poi si potrà anche fare le curve.

Rima Ore 14: Una lunga discesa ci ha riportati ...tutti quanti... al paesello, ora non ci resta che festeggiare con un brindisi al Laida Weg... e anche questa è andata! 


Hike partners: ciolly, Ale_Sandra


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

tignoelino says: Piccolo Altare
Sent 22 March 2015, 19h55
Bella, peccato per la meteo, Bravi

bigblue says: stesso bruma....
Sent 25 March 2015, 13h43
....del Piccolo Altare, anch' io ricordo poco....stessa bruma, stesso altare...
...con le tue foto, ho potuto vedere qualcosa in più :())
Ciolly e Ciolly's Angels..sempreinmovimento....great!
Ciao
Pia


Post a comment»