Corno Mud e Corno Piglimò


Published by ciolly , 30 September 2014, 22h52.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:28 September 2014
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 8:30
Height gain: 2000 m 6560 ft.
Height loss: 2000 m 6560 ft.
Maps:Kompass 88 Monte Rosa

 

Poiché dalla Cima Saionchè al Monte Tagliaferro l’avevo già fatta, non mi restava che terminare questa bella striscia di montagne valsesiane salendo anche le ultime tre cime… Corno Mud, Punta Chiara e Corno Piglimò.

Dal Saionchè al Piglimò in cinque tappe, quattro escludendo la divagazione in Laida Weg… una bellissima via di cresta, mai eccessivamente difficoltosa (max II) con grandioso panorama sul Monte Rosa e le sue valli.

…la V.A.S.S. (prendo spunto dal Ticino): Via Alta Sesia Sermenza.

 

Rima ore 8: Il cielo è completamente offuscato da una spessa coltre nuvolosa che non lascia molto spazio alla visibilità;confidò però nelle previsioni che indicavano bel tempo…c’è solo da salire e tutto si sistemerà (speriamo). Seguo le indicazioni per il Colle Mud fino all’Alpe Valmontasca oltre al quale proseguo salendo direttamente per i ripidi pascoli alle spalle degli alpeggi andando a prendere la Cresta E del Corno Mud.

Raggiunta la cresta (non così facile arrivarci in mezzo alla nebbia) non resta che seguirla integralmente (2 h) fino ad arrivare alla croce del Corno Mud.

Come dicevano le previsioni… Giornata Soleggiata e spettacolo garantito sul Mar Bianco!!!
 

Corno Mud ore 11,15: Primo Piano per Laida Weg e Tagliaferro (già fatti) da una parte e Piglimò con Punta Chiara (ancora da fare) dall’altra… e il bello viene ora!

Seguo il primo tratto della cresta NO, formata da rocce frastagliate, fin dove questa tende a girare in direzione di Alagna (O) per iniziare da qui a scendere direttamente in parete in direzione del Colle di Piglimò.

Roccette accatastate con misto terra-erba… si scende bene fino all’ingresso del canale che collega direttamente alle giavine del passo dove è necessario muoversi con prudenza su alcune delicate ripide placche inclinate…

...Se sono passati tre stambecchi, ci passerò anch’io.

 

Colle di Piglimò (o di Rima) ore 12,15: Metà percorso... Mezzo giro, ora c’è da riprendere a salire.

Continuo seguendo sempre  il filo cresta portandomi fin sotto le grigie placconate alla base della Punta Chiara, che supero sfruttando un’evidente fessura erbosa, uscendo così alla selletta a destra della cima.

Ancora qualche facile passo d’arrampicata e sono alla Punta Chiara… Bandiera Italia-Piemonte…

Ora devo ancora abbassarmi alla Bocchetta del Bambino… non così facile… c’è un’insidiosa fascia rocciosa verticale, alta tre, quattro metri, che si vede solo all’ultimo momento e superarla non è proprio del tutto scontato.

"Scivolata con saltino… e sono arrivato alla Bocchetta del Bambino."

 

Ora non rimane che il Piglimò. La liscia placca finale è meno ripida di quel che appare frontalmente,e, restando sul filo di cresta, si riesce ad arrivare alla vetta senza dover arrampicare.

 

Corno di Piglimò ore 14: Si è alzata la nebbia, peccato, proprio adesso che ero quasi fuori dalle difficoltà. Questo finale tratto di cresta, che unisce la cima maggiore (quota 2894) all’anticima (quota 2888), lo segnala anche la guida Saglio-Boffa come media difficoltà… sembra bello aereo… ma la mia idea è quella d’arrivare anche al Piccolo Altare e non tornò certo indietro senza averci provato…

Alcune solide rocce frastagliate, con qualche passo esposto ma con numerosi appigli; si passa senza eccessivi problemi.

Dall’anticima seguo ancora per un breve tratto la cresta portandomi fino al dosso con la stazione meteo e da qui mi abbasso a destra indirizzandomi in un canale parallelo alla dorsale del Colle del Piccolo Altare.

 

Piccolo Altare ore 15: Ora sono di nuovo sul sentiero o, per meglio dire, sulla scalinata e non mi resta che scendere nuovamente a Rima.

 

Rima ore 16,15: Due bicchieri di Vino Rosso dal Bottiglione (Barbera) al Grillo Brillo… e anche questa è andata!


Hike partners: ciolly


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T2
T3
T3
17 Jul 16
Corno Mud Mt. 2802 · ralphmalph
T3
T3
6 Sep 15
Corno Mud (2802m) · Max64

Comments (9)


Post a comment

Panoramix says:
Sent 1 October 2014, 08h56
Citi la guida Saglio-Boffa ... scritta per alpinisti non certo per escursionisti ... credo che anche Buscaini nella guida "MONTE ROSA" tratti queste montagne ... il resto della Valsesia e' poi nella recente "ALPI BIELLESI e VALSESIANE" ... ma se continui cosi' il prossimo autore di guide sulla Valsesia sarai tu ! A proposito ... a quando la relazione sul Palone del Badile ?

ciolly says: RE:
Sent 4 October 2014, 09h24
La Guida Saglio-Boffa, la vecchia guida Cai sul Monterosa Ed.1960
Grossomodo i sentieri sono ancora quelli... era comunque un altra epoca con una diversa concezione della montagna.

ciao, ciolly

Andrea! Pro says:
Sent 1 October 2014, 10h15
Bel giro Ciolly.
Ci siamo sfiorati di poco. Sono stato al Tagliaferro con partenza da Rima alle 9.
Giusto mentre salivo pensavo: "chissà cosa starà facendo Ciolly?". Anche perchè volevo chiederti un consiglio su una (o più) cartine che coprono la ValSesia, visto che la mia Kompass e pressochè inutile....

Grande spettacolo di cime e nebbia, bellissima giornata.
Andrea

ciolly says: RE:
Sent 1 October 2014, 23h31
Ciao Andrea,
Spettacolo al Tagliaferro... e al Piglimò.

Come cartina utilizzo anch'io ho la Kompass Monte Rosa 1:50000...certo non è delle migliori ma non so neppure se, della zona, esista una versione 1.25000.
Faccio affidamento anche alla Guida Cai Tci 1960... un po' vecchiotta ma ancora molto utile.

Adriano

Andrea! Pro says: Stambecchi
Sent 1 October 2014, 10h27
Anche io dicevo: "se passano gli stambecchi, passiamo anche noi, non hanno mica le dita per arrampicare".

Poi quando vedi cosa riescono a fare su certe pendenze ed esposizioni .... beh, meglio dire: "se passano gli stambecchi FORSE passiamo anche noi".

http://www.hikr.org/gallery/photo1565401.html?post_id=86071#1

Andrea

Sent 1 October 2014, 18h40
Bel tour, bentornato, Ciolly.
roby

ciolly says: RE:
Sent 1 October 2014, 23h36
Ho preso giusto un mese di ferie...
Ciao, Ciolly

veget says:
Sent 1 October 2014, 20h59
Ciao Adry
Che cavalcata... stai scoprendo itinerari della Val Sesia ,veramente straordinari, soprattutto per "alpinisti di caratura". Grande!!!
Buona continuazione
Eugenio

ciolly says: RE:
Sent 6 October 2014, 19h34
Ciao Eugenio,

Grazie... la giornata "ovattata" ha contribuito ad aumentare il fascino dell'escursione.
Ero solo un po' titubante sulla discesa diretta in parete dal Corno Mud... Più facile di quel che sembra.

Ciolly


Post a comment»