Rifugio Gana Rossa - Festa di Natale dei Girovagando ... e non solo


Published by giorgio59m (Girovagando) , 23 December 2014, 11h29. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:21 December 2014
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Snowshoe grading: WT3 - Demanding snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Molare 
Time: 4:00
Height gain: 700 m 2296 ft.
Route:Carì parcheggio - Carì di Dentro - Alpe di Vignone - Rifgio Gana Rossa - breve tratto sul sentiero per lago di Carì - discesa in libera verso le piste di sci - Carì di Dentro - Carì
Access to start point:Autostrada per il Gottardo, uscire a Faido/Carì e seguire per Faido. A Faido freccia a destra per Carì, risalire fino al paese di Carì, ampi parcheggi ma attenzione ai periodi invernali c'e' il personale degli impianti sciistici che governa il parcheggio dei mezzi.

   
 

Sei bottiglie per Sei arditi      

 

Aria di Natale in casa Girovagando, e come di consuetudine si organizza una uscita mangereccia, ma solo dopo un pò di sano sudore escursionistico.

Difficile organizzare questa volta, il meteo sarà ottimo ma un inverno così privo di neve …

C’e’ chi scalpita per calzare le ciaspole (non proprio tutti a dire il vero), e visto il menù indicato dal nostro Barba-Chef , c’e’ da portare su parecchio carico …

Iniziamo proprio dal Menù Natalizio, a cura dello Chef  “Barb.. ieri”



Vista l’incertezza di poter trovare acqua (in capanna è chiusa, c’e’ da scavare per trovare la sorgente), 4 litri di acqua di carico aggiuntivo.

Nella notte di sabato, il nostro ALLpino da forfait … meno male che abbiamo il grande piacere di avere con noi Amedeo, tornato in forma quasi come ai tempi migliori,  e oggi ci servono allegria e spalle forti …

Poco dopo le 08:00 parcheggiamo a Carì, vicino agli impianti sciistici che hanno aperto ieri, ma che delusione ………………………………

Carì senza neve, incredibile ma è così, tracce di neve ma tanto prato gelato.

Alle 08:25 siamo in cammino, oltre al carico per svernare (…), ciaspole e ramponi nel bagaglio.

Si sale senza grandi strappi neve inesistente fino a 1800, neve quasi seria dall’ Alpe Vignone in su, comunque così poca … non me lo aspettavo.

La salita fino a Segna è tranquilla, non si sfonda troppo e non servono né ciaspole né ramponi.

L’ allegra comitiva si divide come sempre in due, il reparto speedy-cucina avanti, a seguire la seconda cordata … con i miei due badanti (Amedeo e Gimmy).

Devo dire che in Val Vignone il sole brilla e fermarsi di tanto in tanto a prender fiato è anche occasione per guardare quanto è bello il paesaggio.

Ci tocca salire il canale a sinistra, molto ripido e lungo il sentiero estivo, di solito è un tratto che slavina, ed anche oggi troviamo tracce di slavina, ma anche prato.

Qui ognuno sale a modo suo, cercando di non scivolare, imboccando il tratto finale del canale che porta al primo pianoro a Q2220,dove si incrocia il sentiero che arriva dal Lago di Carì.

Guardando verso valle intravvedo tre escursionisti all’ Alpe Vignone che salgono più o meno dietro i nostri passi.

La capanna è vicina ma tocca ancora salire un po’ e soprattutto passare due traversi sopra il laghetto ghiacciato (che si trova sotto la capanna a fianco di uno dei pilastri dell’ elettrodotto), molto … simpatici.

Chef e aiutanti arrivano alle 10:45 e preparano per scaldare e cucinare, fine-colonna alle 11:20 senza aver calzato né ciaspole né ramponi.

Si preparano gli antipasti (la mano di Gimmy …), mentre gli spumanti sono al fresco nella neve.

Il Barba mescola sapientemente la polenta ed i suoi ingredienti (è polenta taragna), i salamini rosolano in padella.

Primi brindisi con Champagne portato ad Amedeo, festeggiamo in Natale certo ma che il suo ritorno in allegria.

Bruschette calde con lardo e miele in quantità, poi scodellate di polenta e salamino. La polenta era veramente deliziosa, lo Chef si è superato.

Mentre consumiamo il secondo giro di polenta, si apre la porta ed entra il primo dei tre che avevo visto, poi un secondo (che mi ricorda qualcosa …), poi dopo alcuni minuti fa capolino in cucina una testa … ma questo lo conosciamo !

Entra il Capannat Alberto (ha molti altri soprannomi …), anche lui ci riconosce, ci scambiamo i giusti saluti, è da parecchio che non lo incontriamo.

Con loro condividiamo la polenta del Barba, è sufficiente anche per doppio-giro per loro tre, anzi ne avanziamo ancora.

Si annaffia il tutto con Teroldego Riserva e Cabernet-Franc.

Panettone finale con Prosecco, quindi caffè, grappa “Sgnape dal Checo” edizione limitata, sviluppin ed il liquore di Alberto, cioccolatini sempre offerti dai nuovi tre co-inquilini.

Credo che la loro intenzione iniziale era di cucinarsi gli spaghetti, ma la condivisione ha riempito non solo le nostre pance ma anche le loro.

Viene il momento delle pulizie e dei pagamenti, quindi i saluti.

Nel frattempo verso le 14:00 entrano in capanna 4 escursionisti di lingua tedesca, peccato sono arrivarti tardi per la polenta L

Alle 14:20 lasciamo la capanna ai tre di Alberto ed ai 4 ultimi arrivati, foto di gruppo (non a petto nudo questa volta, Amedeo si rifiuta per non farci sfigurare tutti), e scendiamo NON per la via di andata (pericolosa nel canale a scendere, troppo ripido), ma seguendo una via già percorsa da noi, scendendo un canalone ripido che porta alle piste di sci.

La volta scorsa era stato pià divertente, molta più neve e più soffice, ora è dura è ghiacciata, qualche scivolone è inevitabile.

Ma si scende veloci, ed in basso è prato, anche la pista di sci … è prato ghiacciato.

Ci accorgiamo che qualcuno scende dopo di noi, anche loro hanno seguito il nostro fuoripista, che confermo essere decisamente meno ripido e rischioso che quello di salita.

Alle 15:45 siamo al parcheggio, salutiamo Amedeo “can che abbaia” (da una famosa barzelleta), e torniamo verso casa, in tempo per vedere brillare il sole sul Pizzo di Claro visto da nord, dall’ autostrada. Una bellezza.

Alla prossima, che sia 2014 o 2015 …

Giorgio



 

 
 
   
 

           Vista da Paolo   -    (brown)                        


Giornata piu' corta dell'anno , la Girovagando inventa una escursione prenatalizia alla Gana Rossa .
Si sa,un'escursione serve  per smaltire calorie , bruciare grassi e abbassare i valori critici del sangue. Ma non quella di ieri!!!
Per questo motivo Alpino Roberto non si e' presentato all'appello, ormai lui tiene veramente alla dieta , la linea per lui e' un dogma e allora sara' per la prossima volta.... 
A parte gli scherzi e' stata una piacevole giornata passata in compagnia . Amedeo in grande forma ,sia fisica che mentale ( solo fino alle 12 pero'), Grande Barba, ogni volta ci stupisce con nuovi piatti ormai non lo ferma piu' nessuno! La piacevole sorpresa di riincontrare  Alberto e il suo gruppo al nostro banchetto per scambiare un po' di chiacchere ed idee.
Il tutto in una bella capanna e con un tempo spettacolare.
Grazie a tutto il gruppo per la bella giornata trascorsa insieme.
Buone feste a tutti  

Paolo

 
 
   
 

              Vista da Gimmy   -   (gimmy)

Gruppo quasi al completo tranne la defezione in exstremis di all pino roberto
visto che mancano  veramente pochi giorni al Natale  abbiamo optato oltre a panettone e spumante
ad un bel pranzetto in capanna ,era con noi anche l' amico AMEDEO,poi  al rifugio abbiamo incontrato anche ALBERTO con due altri escursionisti per cui allegria al completo
giornata soleggiata con un sole tiepido veramente inusuale per questo periodo
direi tutto veramente perfetto cibo ,meteo, compagnia

auguri a tutti ,ALLA PROSSIMA

  

 
 
   
 

            Vista da Luciano   -    (barba43)

 
 

Oggi abbiamo deciso di festeggiare il Natale tra noi della Girovagando Group, con un' ascesa alla Capanna Gana Rossa una capanna che noi conosciamo bene.

Mancava il nostro amico Roberto, che aveva altri problemi.
Siamo partiti da Carì, salendo dall'alpe Vignum, su all' alpe c’erano circa 30 cm di neve abbastanza ghiacciata.

Una breva sosta, per poi ripartire io, Paolo ed Angelo, salendo verso Segna sulla sinistra, e sempre tenendo la sinistra verso la bocchetta.
E' stata molto dura, io senza ramponi avevo le ciaspole, ma con quella pendenza scivolavi indietro, per chi la conosce sa bene di cosa parlo.
Così ho fatto da apripista, puntando la punta degli scarponi, mentre gli altri si
sistemavano i ramponi.
Arrivato in bocchetta ci siamo ricompattati, ed io ho ciaspolato fino alla capanna.
E' li è cominciata la festa..

Mentre preparavo la polenta taragna, ho ordinato agli altri di preparare le tartine con miele e lardo, messe a scaldare sulla stufa, poi Giorgio ha messo le salamelle in padella, e così tutti assieme ci siamo a tavola con l’ intenzione di  divorare il tutto.

Per finire un Buon Panettone con un ottimo spumante.
Mentre pranzavamo abbiamo avuto la visita del Bradipo con due amici e così anche loro ci hanno aiutato a finire la polenta.
Non dico i VUOTI di vetro....non vado avanti mi fermo qui.............
Dopo un paio d'ore siamo ripartiti salutando gli altri.

Per la discesa abbiamo scelto il canalone sul lato (sulla destra) dove ci sono gli impianti di sci.
Arrivati all'auto il solito Tè Infre e via a casa.

Ciao a tutti belli e brutti

Ed un Buon Natale a tutti gli HiKriani

 

 
 
   
 

            Vista da Amedeo il Bresci-    (Amedeo)

Che bello, torno in escursione con i "Girovagando" (l'ultima volta era il 28 settembre 2014) gruppo di simpatici amici che vanno in montagna senza tante "menate", al limite qualche bella battuta pepata! Sull'escursione rimando a Giorgio, ma per il resto....! Al rifugio ai "fornelli" il Barbachef che comanda a bacchetta per la prepazione del pranzo. Menù (vedi foto) buonissimo, con la polenta taragna del Barba43 (ma chi è Cracco con le sue...patatine?), il tutto innaffiato con vino di qualità, per non parlare dei superalcolici non da meno.  Ad un certo punto entrano due escursionisti, Perluigi e Lorenzo (scoprirò poi che è  cugino del bradipo...) e, inaspettato, ma con piacere, ecco chi li accompagna Alberto (il bradipo delle Alp)i; qui inizia uno scambio anche di "cibi" che arricchisce il menù......come se ce ne fosse bisogno! Dopo la bisboccia e i saluti, l'autoscatto ma.....non a torso nudo, sia per il mio maniglione antipanico in vita, sia perchè il biancore della mia pelle avrebbe potuto accecare anche gli abitanti di ....Carì!! Per non "offendere" (come direbbero Aldo, Giovanni e Giacomo) i confederati la foto è in piena tenuta da ciaspolata. Si scende dal canale sopra Carì, molto divertente. Prima di partire con le auto sfruttiamo il potere depuante di  un bel bicchiere di......the!?
Giornata fantastica con i cari amici di "Girovagando": Giorgio, Paolo, Gimmy, Angelo,  Luciano, assente giustificato (notte..."brava") Roberto!
Se li conosci non li eviti, anzi.....!
Alla prossima! 


P.S.  Mario, Mariooooooo, fermas quand ta parli!!

 
 
     
 
RIASSUNTO del PERCORSO
Percorso Totale : 7,6 Km totali, 7h:20m totali, 3:50m di cammino
Andata : 4,3 Km, 3:00 lorde, 30m soste    (02:30 i primi)
Ritorno : 3,3 Km, 1:25 lorde, 05m soste
Dislivello : 640mt di assoluto , 700mt di relativo
Libro di vetta: SI in capanna
Copertura cellulare: Buona sul percorso
Partecipanti :

Giorgio, Paolo, Gimmy, Barba, Angelo, Amedeo

 
 
   
   

A

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

re sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione # 208

  

 

 
 



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (9)


Post a comment

Francesco says:
Sent 23 December 2014, 15h55
......Bastardoni fino in fondo.... chi la fà.... l'aspetti !!!!

Auguroni a tucc...bagai !!!!
Il mare mi aspetta !!!!!
ciaoooooo.

Amedeo says: RE:
Sent 23 December 2014, 21h15
Lamentes mia....uomo fottunatissimo sei...megghio che Montalbano...che tiene sta Livia scassa cabasisi!
A presto
saluta il mare, io ti saluto Orvieto, Umbria Jazz Winter...e il tartufo!!
Amedeo

Sent 23 December 2014, 16h16
Auguri Francis cerca di passartelo bene,
mi raccomando è
ciao

Menek says:
Sent 23 December 2014, 19h33
La società de li magnaccioni! Feste in anticipo...
Ciao
Menek

Sent 24 December 2014, 08h44
Vedo che anche voi non state indietro, dai
tavoli è ?
ciao e Buon Natale

numbers says:
Sent 24 December 2014, 12h30
Gran bel modo di festeggiare!
Come sempre.

Auguri Buon Natale!!!

Ciao

Sent 24 December 2014, 15h13
Altrettanto a tè e famiglia
Barba

Sent 24 December 2014, 17h53
Auguri a tutti!!Ciao ALE

Massimo says: Braviiiiiii!!!!
Sent 25 December 2014, 23h51
Ormai la concorrenza è spietata!!!!
Ci troviamo al 31 per la pesa in bilancia, presa visione dei valori di colesterolo e per verificare il tasso alcolico nel sangue.
Chi vince avrà diritto ad un pranzo in capanna gratis con pizzoccheri, polenta, salame, barbera e naturalmente sgnappa!!!!
Buone feste a tutti voi.

The big elephant


Post a comment»