Cima della Laurasca m.2195 e Cimone di Cortechiuso m.2183


Published by Poncione , 26 October 2014, 22h01. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:25 October 2014
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 7:15
Height gain: 1135 m 3723 ft.
Height loss: 1125 m 3690 ft.
Route:Come waypoints
Accommodation:Bivacco Alpe Scaredi

Ci troviamo in quartetto, con Ale, Cristian e Giampiero, per una bella trasferta in una valle che conosciamo di fama ma non di fatto... la Val Loana.
 Partiamo abbastanza tardi da Fondo li Gabbi, dove notiamo un parcheggio già bello pieno d'auto, ma la salita all'alpe Scaredi è un'autentica goduria su una splendida mulattiera che con poca fatica ci porta a destinazione. Il bivacco dell'Alpe, posto su una terrazza panoramica di prim'ordine, è - come previsto - pieno di escursionisti. Godiamo un attimo la bellezza del luogo, quindi ci affrettiamo a salire sul nostro obiettivo primario, la Cima della Laurasca, speranzosi di non trovarvi troppo affollamento. La salita non è difficile, ma è presente quel pochino di ghiaccio nelle zone più in ombra da renderla comunque degna di assoluta concentrazione... quando giriamo a ovest e infine ci sporgiamo a sud è uno spettacolo di quelli indimenticabili, con un mare di nebbia che copre tutto fuorchè le montagne più alte e lontane. Dietro lo Zeda si scorgono giusto giusto le punte del Tamaro e Gradiccioli, poi è un emergere più o meno evidente di cime note e meno note, dalla vicina Cima Sasso al lontano Monte Rosa, dalle Grigne al Legnone, dal Gridone a uno sfondo inimmaginabile di cime alpine... Bellissime sono tuttavia le due creste est e ovest contigue alla Cima della Laurasca, raggiunta in due ore, tanto che decidiamo di tirare a sorte per raggiungere una seconda vetta. La sorte reclama la vittoria del Cimone di Cortechiuso, ma la cresta è piuttosto impegnativa, dunque va da sè che ci abbassiamo alla Bocchetta Scaredi per poi solcare in falsopiano il lato nord di quest'ultima elevazione. A differenza della Laurasca, il sentiero di salita è meno evidente, ma noi saliamo disinvoltamente il pendio fino a giungere sotto la cresta terminale e percorrendola integralmente vicino al filo strapiombante con alcuni facili placche prima del panettone terminale. Lo spettacolo ammirato prima dalla Laurasca ora è soltanto per noi quattro, ormai lontani dall'affollamento colà trovato... Discendiamo per prati anzichè come prima sul filo e decidiamo anche una rapida e non integrale visitina alla bella ma esposta crestina senza nome (e spesso anche senza quota sulle carte), chiamata dall'amico Gbal "crestina dell'amicizia".
Dalla selletta, anzichè tornare all'Alpe Scaredi per il sentiero normale scendiamo dritti per prati, piccole ganne e quindi spettacolari placche - su cui è una vera manna camminare - intercettando una traccia di sentiero che ci porta direttamente all'Alpe Cortenuovo. Da lì ripercorriamo il sentiero fatto all'andata, deviando però sul lato orografico destro della Val Loana e toccando pertanto anche l'omonima alpe.

 In breve, una giornata di montagna davvero goduriosa e spettacolare, in un ambiente superbo e capace di regalare forti emozioni: grazie ad Ale, Cristian e Giampiero per averla vissuta assieme.

froloccone
 Che dire????? Emiliano ha già descritto perfettamente il percorso effettuato.Anche da parte mia e penso di tutti,gli elogi a una valle stupenda!!!! Queste cime strameritano una visita!!!!!I colori autunnali hanno reso il tutto più magico e l'oceano di nubi è stato un premio inaspettato.Grande giornata di montagna con splendida compagnia;grazie a tutti per l'esperienza e alla prox.

Hike partners: Poncione, froloccone, ramingo


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (15)


Post a comment

micaela says:
Sent 26 October 2014, 22h55
Lunga collana di bellissime immagini: sembra di starvi accanto passo dopo passo!
Complimenti, ragazzi! Vi auguro ancora tante uscite come questa!
Ciao, Micaela

Poncione says: RE:
Sent 26 October 2014, 23h07
E ce le auguriamo anche noi... grazie Micaela. Giornate così favolose, unite a luoghi che lo sono altrettanto, capitano raramente.

Max64 says:
Sent 27 October 2014, 08h22
Escursione che non delude mai!
Bel giro
ciao
Max

Poncione says: RE:
Sent 27 October 2014, 22h32
Altro che deludere, Max... ambienti e panorami stupendi, senz'altro da rivpercorrere.

Ciao

patripoli says:
Sent 27 October 2014, 15h49
L'autunno e i suoi colori......le nubi effetto mare.....un posto spettacolare.....
Cosa si può volere di più?

Poncione says: RE:
Sent 27 October 2014, 22h33
Ti rispondo con una sola parola: NULLA.
E' stato davvero il massimo.

Ciao

Menek says:
Sent 27 October 2014, 21h06
Quoto le parole di Micaela... meglio non avrei detto!
Ciaooooooooooo

Poncione says: RE:
Sent 27 October 2014, 22h34
Ehi, quotare non vale... ;)
Dai che prima o poi si combina qualcosa...

Ciao

Menek says: RE:
Sent 28 October 2014, 11h28
Bè dai, cosa potevo aggiungere di più? Si sicuro, prima o poi si combina, con l'aggiunta di ALE e di chi vuoi tu!
Ciaoooooooooo

froloccone says: RE:
Sent 28 October 2014, 20h55
Io ci sono!!!!

Menek says: RE:
Sent 28 October 2014, 21h02
Pronto all'appello? :)

froloccone says: RE:
Sent 28 October 2014, 21h07
:))))))))))))))))))

Menek says: RE:
Sent 28 October 2014, 21h09
Aiutooo, parola torna indietro! :) :) :)

gbal says:
Sent 28 October 2014, 18h49
Ed ecco il "nominato" che ringrazia per la citazione.
A voi il solito plauso e un po' di invidia per essere andati a godervi due belle cime della Val Grande.
Ciao

Poncione says: RE:
Sent 28 October 2014, 20h49
Citazione d'obbligo caro Giulio.
Prima o poi anche tu potrai tornare a calcare questi sentieri, preferibilmente in una giornata spettacolare, come abbiamo trovato noi.

Ciao


Post a comment»