COVID-19: Current situation

Croce di Rovareccio 1767 m


Published by cristina , 18 February 2014, 10h30. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:15 February 2014
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Snowshoe grading: WT2 - Snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Route:Inizio strada per Alpe Pescia - Cappella S. Antonio-Alpe Foppiano-Alpe Mulera-Alpe Pescia-Cima Sella-Croce di Rovareccio
Access to start point:Autostrada Gravellona Toce. Uscita Masera. Cartelli Alpe Pescia. La strada per l'Alpe è chiusa al traffico ai non autorizzati. I posti nei pressi della sbarra sono pochissimi.
Maps:Kompass Domodossola N. 89 1:50.000

Sulle tracce di Laura & C., ma la traccia dov’è? Svanita…

Lasciamo l’auto all’inizio della strada per l’Alpe Pescia, il cartello con il divieto e le minacce di tener sempre chiusa la sbarra (aperta sia la mattina sia la sera) ci fanno desistere dal proseguire.

Tagliamo i primi tornanti traversando il paesino mentre un cane cui bisognerebbe insegnare l’obbedienza non fa che abbaiarci contro nonostante le urla della padrona, al ritorno eviteremo proprio per questo motivo di ripassare di qui proseguendo quindi lungo la strada.

 Troviamo neve alla Cappella Sant’Antonio e poco dopo calziamo le ciaspole.

La traccia è ben battuta fino all’Alpe Pescia che sembra un paesino di marzapane da qui più nulla, mi viene il dubbio di aver letto male la data!

Raggiungiamo la Cima Sella e vediamo l’intero percorso, muble muble muble…mi sa che non ce la si fa!

Però sto panettoncino ci sta un po’ stretto, quasi quasi almeno fino alla Croce di Rovareccio proviamo ad arrivarci, in fondo cosa saranno, poco più di una cinquantina di metri, ma sì dai che si va!

Breve discesa e lunghissima risalita, alla faccia dei pochi metri, praticamente quasi 40 minuti, una faticaccia incredibile. Cercare i punti dove la neve ci reggesse, evitare le grandi onde create dal vento insieme ai rami degli alberi. Arrivati in cima, la croce sbuca appena appena dalla neve confrontiamo la traccia di Laura&… con la nostra, la sua bella diritta, lineare, la nostra sembra una cerniera lampo, ziggo di qui, ziggo di là. Qualche foto e ritorno velocissimo all’Alpe Pescia dove facciamo sosta sotto la tettoia della chiesetta, unico punto senza neve.

Ritorno al posteggio tagliando la strada dove possibile. Siamo alla macchina alle 17,00 circa…è stata lunga e molto bella!


Hike partners: cristina, Marco27


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (4)


Post a comment

Sent 18 February 2014, 19h19
sempre felice, quando escursionate dalle mie parti. certo che di fatica, oggi molta!! complimenti a Voi.
roby

cristina says: RE:
Sent 19 February 2014, 09h29
Grazie a voi per l'idea, non sempre si riesce a capire se le uscite scialpinistiche sono adatte anche alle ciaspole. E' stato un bel giro lo ripeteremo e lo porteremo a termine...spero!

Ciao Cri

gbal says:
Sent 19 February 2014, 21h54
Ah così curiosate anche in Skitouren, eh? Bravi, bravi, le idee si trovano pure lì. Peccato che il ritorno del ciaspolatore sia meno "fulimineo" di quello dello skialper.
Complimenti

cristina says: RE:
Sent 20 February 2014, 08h55
Stendiamo un velo pietoso sulla differenza ciaspole/sci...sarebbe bello che i nostri scialpinisti ci dessere qualche suggerimento sulla fattibilità o meno dei loro percorsi, decisamente più interessanti...

Ciao ciao


Post a comment»