COVID-19: Current situation

Plaun Vadret mt 2100


Published by turistalpi , 1 February 2013, 11h09.

Region: World » Switzerland » Grisons » Oberengadin
Date of the hike:30 January 2013
Hiking grading: T1 - Valley hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR 
Time: 7:00
Height gain: 400 m 1312 ft.
Height loss: 400 m 1312 ft.
Route:Sils Furtschellas-alp Prasura-Fex Platta-Fex Crasta-Fex Curtins-Muot Selva-Plaun Vadret -Schlutweg-Sils Furtschellas

Finalmente riesco a convincere Pinuccia a venire in Engadina e per farlo ho dovuto rinunciare alle ciaspole ed al dislivello, ma sono contento lo stesso. Paventando Pinuccia il freddo la giornata si è rivelata ad hoc. Temperatura più che accettabile data l'altezza. Partiamo da Sils Resgia-piazzale  della funivia Furtschellas. Dapprima seguiamo la stradina per l'alp Prasura e salto il bivio per Fex. Arrivati all'alpe dietro-front sino al bivio più in basso.Tutto all'ombra sino a Fex Platta dove comincia lo spettacolo.Pinuccia continua a guardarsi in giro entusiasta della valle. Il sentiero o stradina è ovviamente tracciato e pistato alla perfezione come anche quello della val Roseg fatto poco tempo fa.Passiamo dalla chiesetta di Fex Crasta e poi arriviamo a Curtins dove c'è il bell'albergo Fex.Volevo salire al Muott'Ota ma senza ciaspole (lasciate in macchina)  e poi Pinuccia non sarebbe venuta. Il mio obiettivo è di far capire a Pinuccia che anche d'inverno L'Engadina permette di camminare in montagna e di farla innamorare di questo paradiso (forse missione compiuta). Da Curtins seguiamo il tracciato per Muot Selvas ed il Plaun Vadret costeggiando sull'altro lato della valle un pendio molto valangoso.Il ristoro di Muot Selvas è pieno di gente (ed è solo mercoledì...) che beatamente prende il sole fuori dalla capanna in posizione inebriante (non c'è posto per noi). Allora andiamo in fondo fino a poco sopra al pianoro. Perchè il ristoro è aperto solo dalle 11 alle 15? Semplice perchè il sole c'è solo in quelle ore..... Non ci fermiamo e prendiamo a scendere per la stessa via dell'andata.La temperatura è aumentata e si comiciano a sentire i primi boati delle slavine. Il sentiero è completamente sicuro essendo sull'altro versante della valle e questo ci permette di osservare l'imponenza della natura. La slavina è un fatto naturale piuttosto banale: si tratta di neve che si stacca dal pendio rovinando a valle però affascina e si rimane impressionati. Pinuccia è al settimo cielo ed io  ricordo  la slavina in cui sono rimasto tantissimi anni fa al pizzo Alben nella bergamasca. Allora non l'avevo sentita e nemmeno vista: mi sono trovato sotto la neve fino al collo e per fortuna trattavasi di neve polverosa. E' comunque un'esperienza che non auguro a nessuno. Da allora in inverno sto sempre alla larga di canalini e canaloni vari e qualsiasi ripido pendio carico di neve mi mette tensione..... Scusate la citazione ma comunque osservare questi fenomeni da posti sicuri è sempre una cosa interessante. Sostiamo per un caffè all'hotel Fex molto ben accogliente. Ripartiamo e più avanti anche se non erano necessari vogliamo provare i nuovi grip su neve compressa che si sta ghiacciando. Scendendo però optiamo per il famoso e storico sentiero dello Schlutweg e quindi attraversiamo tutto il bel paese di Sils sino al parcheggio. Vedo brillare gli occhi di Pinuccia per quanto ha visto ed io sono contento...... Purtroppo essendo il fotografo molto scarso le foto sono di conseguenza ma come detto tante altre volte sono i miei ricordi per il futuro.......

Hike partners: turistalpi


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

WT2
T1
T1
26 Feb 16
Plaun Vadret mt 2100 in val Fex · turistalpi
T1 F
14 Oct 07
Val Fex - Plaun Vadret · passiun_ch
T1

Post a comment»