Orecchia di Lepre 3257 m


Published by cristina , 23 September 2011, 09h18.

Region: World » Italy » Trentino-South Tirol
Date of the hike:16 September 2011
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Route:Untere Flatschbergalm-Laghi Grosse e Kleine-Orecchia di Lepre-Schusterhutte-Untere Flatschbergalm
Access to start point:Dalla Val di Non prendere la nuova strada che passando per Fondo, Castelfondo prosegue per Lauregno e Proves, passate le gallerie si entra in Val d'Ultimo, voltare a sx verso Santa Valburga, proseguire fino quasi al termine della valle.
Maps:Tabacco 042 1:25.000 Val d'Ultimo

Nome curioso per una montagna, il perché è presto detto, vista da lontano quello che resta dei due ghiacciai ai lati della Cresta Azzurra sembrano formare due orecchie di lepre, se vista dal lato giusto è sempre riconoscibilissima!
 
La Cresta Azzurra è la salita classica con partenza dalla Kuppelwieseralm nei pressi del Lago Quaira (Val d’Ultimo) cresta divertente, qualche tratto attrezzato ma niente di difficile, anni fa l’ultimo tratto passava ancora sul ghiacciaio, ora non più.
 
Noi volendo fare un giro ad anello partiamo dalla strada che sale a Fontana Bianca (stesso posteggio utilizzato per la salita alla cima di Soy), torniamo indietro sulla strada e ne prendiamo un’altra a sx che poco dopo diventa sentiero e sale all’Untere Flatschbergalm e poi alla sua sorella gemella poco più in alto. Proseguiamo con il sentiero in un’ampia valle in direzione del Monte Tovo o Tuferspitz e tra i 2300 e 2400 m troviamo il bivio, per l’Orecchia di Lepre andare a dx. Si raggiungono abbastanza comodamente i laghi Grosse e Kleine e qui, già l’avevamo adocchiato da lontano, si affrontano 350 m di ripida salita su un costolone che porta al colle, beh io arrivata ai piedi del costolone mi sono azzittita e ho cominciato a contare senza mai alzare la testa, mi sono detta arrivo a 500 e poi sbircio…arrivata a 500 non eravamo ancora alla fine ma il peggio era passato! Dal colle si prende la cresta fino alla bellissima croce di vetta. Panorama stupendo, Palla Bianca, Similaun e altre che non conosciamo, la Val Martello, il Gran Zebrù e via un’infilata senza fine…Bella sosta in cima e poi prendiamo a scendere con il sentiero 14 che dopo varie deviazioni e cambi di numero arriva allo Schusterhūtte. Mentre in salita si rimane quasi sempre su prati, la discesa passa in una ambiente all’inizio completamente diverso, una pietraia infinita in ambiente suggestivo, per fortuna è segnato molto bene perché la direzione non è sempre scontata! Fuori dalla pietraia si prosegue lungamente per cresta erbosa fino alla deviazione a dx, su un sasso c’è un sobrio bivio, appena si svolta c’è ne è un altro per orbi a caratteri cubitali!
Si raggiunge un piccolo ricovero e poi ancora giù ad incrociare il sentiero 12A e in seguito il 12 che porta al microscopico rifugio, sembra una casa di bambole! Sosta pranzo e chiacchiera con la simpatica gestrice e poi sempre seguendo il panoramico sentiero 12 ritorniamo all’Untere Flatschbergalm e quindi alla macchina.
 
Dati GPS:
Dislivello salita 1750
Km 21,08
 
 

Hike partners: cristina


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T5
T3+ I
28 Aug 11
Hasenöhrl (3257 m) · Max
29 Sep 04
Hasenöhrl (3256 m) · gero
T4 PD- I
T4 F

Post a comment»