COVID-19: Current situation

Monte San Giorgio da Besano - Monte Casolo e Grumello


Published by antonios59 , 3 May 2021, 22h54.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike: 2 May 2021
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Lago Ceresio   I 
Time: 7:00
Height gain: 980 m 3214 ft.
Height loss: 980 m 3214 ft.
Route:19,6 km sentieri
Access to start point:Da Varese prendere per Porto Ceresio, ma poco prima entrare a Besano e parcheggiare in Via Novella.
Access to end point:Idem

Giro dopo le piogge dei giorni precedenti, meglio non allontanarsi troppo. Quindi si va in Valceresio per uno sconfinamento da contrabbandieri.
Si parte da Besano via Novella 360, ma invece di salire a destra per la sterrata militare per l'Albero di Sella, si va per 300 metri lungo la via asfalta e alla curva a sinistra si prosegue dritto su una bella sterrata che va ad attraversare il Rio Vallone per poi andare a confluire sulla strada asfaltata Porto Ceresio/Cà del Monte al tornante di quota 480 si sale lungo questa strada senza traffico, fino al tornante che passa sul Rio dei Poncini, dove si lascia l'asfalto per una sterrata che sale sulla destra e poi a un bivio si rimane sulla stradina principale ( a destra )  e successivamente si lascia a destra la sterrata millitare per il Grumello per poi andare a sinistra verso la cima del Monte Casolo  ( in pratica si fà un aggiramento antiorario ) passando anche da vecchi caseggiati abbandonati. Dopo essere stati al punto panoramico si torna all'incrocio di sentieri, qui c'è un sentiero che va verso est, passa da una radura di un appostamento di caccia malmesso e arriva alla frontiera dove c'è la rete al cippo 53 ( 50 metri di rete giusto per impedire il passaggio dei fuoristrada ). Da qui la stradina in territorio elvetico passa 2 vallecole di cui una franata e arriva sotto dei tralicci, appena oltre si sale pochi metri a destra e si è in località Crocefisso 670 m, dove si attraversa la strada asfaltata, per salire sul lato opposto dietro una cappelletta. Bello il cestino portarifiuti in stile Nord Corea ( sembra un missile pronto al lancio ). Il sentiero passa vicino alla Sella di quota 870  e quella di quota 914, dopo molti bivii ( ben 3 a destra per Cassina ), ma tenendo sempre la massima pendenza si arriva  al cascinone abbandonato di Forello 1033 e al suo maestoso faggio. Poi non resta che risalire il prato finale fino in al Monte San Giorgio e alla sua Chiesa-Rifugio 1097 m. Panorama strepitoso. Dopo la pausa pranzo. Scesi per stessa via e alla Sella di quota 870 m circa ( che è la seconda deviazione sulla destra ), si prende a destra per Serpiano, si scende ripido sul sentiero fino ad arrivare alla miniera ( località Cave ), appena sotto al primo bivio si tiene la sinistra, facendo una bella mulattiera che va verso sud e che rimane alta sulla strada asfaltata fino ad arrivare alla località Crocefisso dell'andata 670 m. Oltrepassata la strada, invece di prendere il sentiero dell'andata, si prosegue dritto verso Ovest, la bella mulattiera a saliscendi ci porta stavolta al cippo 54. Finito il tratto svizzero, si entra in Italia passando da un bel roccolo di caccia ( la bellezza è riferita al panorama chiaramente ) e arrivati a un bivio si resta alti a sinistra per andare alla cava dei fossili di Sasso Caldo ( attenti ai Besanosauri , sono poco socievoli ). Appena prima della cava un bel sentiero sale a sinistra ( quello che porta a una fortificazione sulla sterrata per il Pravello ), ma noi volendo scendere sulla sottostante stradina, andiamo a caccia di tracce, prima oltre la baracca in lamiera poi più indietro. Trovata infine la giusta via, che scende dolcemente tra alberi abbattuti da tempi immemori e che ha visto l'ultimo passaggio ai tempi della calata di Annibale cin Italia con i suoi elefanti. Comunque scendiamo sulla stradina sottostante e procedendo velocemente arriviamo a oltrepassare il Rio dei Poncini  ( 600 m ) e poco oltre sale segnalata a destra un bel sentiero che ci porta alle trincee del Monte Grumello e al suo bel punto panoramico a picco su Porto Ceresio. Scesi da qui con la stradina che ci porta al Passo denominato  Bocca dei due Bar ( solo asporto di questi tempi ). Si procede a destra e arriviamo in breve al bivio per il Pravello. Noi scendiamo a destra, ma pochi metri dopo si stacca a sinistra il sentiero dei fossili, per le miniere ( vicino al bivio sgabelli e tavolo di cemento ) il sentiero a saliscendi passa con 2 nuovi ponticelli metallici su alcuni ruscelli e arriva alle 2 miniere di Selvabella e delle Piodelle. Qui belle le nuove opere di valorizzazione: sedie sul panoramico punto, sentiero lastricato e cerchio di sedili in sasso. Oltre il sentiero si allarga e va a confluire in un altra sterrata che insieme scendono alla nuova area attrezzata per diasbili che domina Besano. Da qui a destra la sterrata in breve va a incrociarsi con quella miltare che a sinistra ci porta in Via Novella.


Il giro è molto complesso da spiegare ( come quasi tutti i miei giri d'altronde ), ma la traccia spero che possa aiutare nell'orientamento.

Hike partners: antonios59


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Post a comment»