Sasso del Ferro m.1062 dalla "Via Vertical"


Published by Poncione , 17 December 2020, 13h50. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:13 December 2020
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 850 m 2788 ft.
Height loss: 850 m 2788 ft.

  Vertical Sas de Fer è il nome di una corsa in montagna che da qualche anno vivacizza la montagna di Laveno, appunto il Sasso del Ferro (m.1062), e che si snoda lungo il ripidissimo costolone erboso che segue fedelmente il percorso della bidonvia per Poggio Sant'Elsa (m.949): in realtà si tratta del sentiero di manutenzione dell'impianto stesso ed è dotato di scalette metalliche in diversi punti.
Dal parcheggio nei pressi dell'Ostello (m.216) ci si dirige per le viuzze di Laveno sino a Piazza Fontana, per poi scendere da Via Palestro sulla strada che conduce alla partenza della funivia, salendo infine in Via S.Fermo e Via Mazzini finchè la strada finisce direttamente sui prati sottostanti i tralicci dell'impianto di risalita.
Salita subito ripida, ma anche redditizia e piacevole tramite una bella serie di zigzag, i quali si alternano lungamente a 9 scalette metalliche laddove la pendenza si fa decisamente più ardua. Volgendo lo sguardo indietro si ammira il medio Verbano e gradualmente si spazia sino al Rosa e i Mischabel. Giunti all'ampia spianata in cui s'interseca il sentiero che collega Casere a Cujaga (m.695) la salita riprende altrettanto ripida per gli ultimi 250 metri sino alla stazione d'arrivo di Poggio Sant'Elsa (m.949). A circa 650 metri inizia il tratto nevoso, che rende un pò più pepata la salita obbligando a una maggior concentrazione, visto che una scivolata potrebbe risultare parecchio dolorosa data la pendenza davvero verticale. Tuttavia la neve è ottima ed ancor lontana dal mollare (esposizione a W-SW) e con un'interminabile serie di zigzag si giunge alla meta, rimirando il sensazionale e ben noto panorama di Poggio Sant'Elsa.
Una meritata sosta al bar dell'impianto, quindi in breve si giunge sul Sasso del Ferro (m.1062), meno panoramico, essendo chiuso a NW dalle piante. Seguendo i bolli e le tracce di ciaspolatori sul lato opposto si raggiunge Poggio Vararo (m.1010), con splendida vista sui Pizzoni di Laveno e il Monte Nudo, per poi scendere in faggeta e collegarsi alla via normale proveniente da Casere. Da quest'ultima località (m.761), si prende infine la bella mulattiera per Monteggia e Laveno, ove si notano i segni della recente bufera di ottobre che ha abbattuto moltissime piante rendendo ora parecchio panoramica la discesa.
Anello breve ma molto piacevole, specie se fatto in una giornata magnifica come quella di oggi.

NB. La valutazione T3+ è viziata perlopiù dalla situazione nevosa sulla parte alta del percorso, altrimenti basterebbe T3. Il resto del tracciato è T2/T1.

Hike partners: Poncione, froloccone


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Serzo says:
Sent 17 December 2020, 15h56
Bella ravanata, ragazzi. Se avete lasciato peste sufficientemente profonde, bisogna approfittarne!
Ciao, Sergio

Poncione says: RE:
Sent 21 December 2020, 13h18
Le abbiamo lasciate e le abbiamo anche seguite. ;)
Ciao Sergio, Auguri

Gabrio says:
Sent 18 December 2020, 12h54
Con questa salita siete già pronti per la Val Cama...
Io comincio ad andare così a Giugno mi raggiungete, visto quanto poco girano le mie vecchie e stanche gambe!!

Poncione says: RE:
Sent 21 December 2020, 13h22
Staremo a vedere... soprattutto se sarà permesso questo terribile sconfinamento... i segnali son davvero pessimi in ogni direzione caro Gabrio...
Ringraziamo oltre i politici anche i troppi "fiancheggiatori" tra la plebaglia.
Lasciamo stare và.

veget says:
Sent 22 December 2020, 10h27
Gran bella idea.... la vostra fantasia , vi ha permesso di "gustare" una via inusuale e di grande impegno.....
Fate sempre modo di stupirmi.
Bravi!
Colgo l'occasione per Augurarvi serene festività a voi ed ai vostri Cari
Ciao Ciao
Eugenio

Poncione says: RE:
Sent 22 December 2020, 13h26
Ciao Eugenio,
tanti auguri anche a Te, e speriamo di rivederci... senza timore di sentirsi fuorilegge in questa Italia sempre più demoralizzante e corrotta, dai piani alti a quelli bassissimi.


Post a comment»