COVID-19: Current situation

4 Compleanni (alla nostra maniera) ai tempi del Covid


Published by giorgio59m (Girovagando) , 2 July 2020, 08h17. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:28 June 2020
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Madöm Gross   CH-TI 
Time: 5:00
Height gain: 930 m 3050 ft.
Access to start point:Autostrada per il Gottardo, uscire a Faido e seguire per Lavorgo. Dopo Lavorgo, e dopo essere passati sotto un ponticello della ferrovia, a destra indicazioni per Chironico. Salire a Chironico, raggiungere il torrente Ticinetto e proseguire lungo la strada asfaltata che sale passando vicino ad una chiesa. Proseguire fino ad una piazzetta di giro, prendere a sinistra, poco dopo cartello di divieto di accesso (solo inverno), proseguire fino ad un gruppo di baite "Orsino", continuare ancora un centinaio di metri, parcheggio sulla sinistra. Salire verso alcune baite sopra la strada, c'e' la freccia che indica la direzione "AFATA" (alcune frecce anche lungo il percorso)

   
 

Un rifugio sicuro, dove sfogare l'allegria

           Vista da Giorgio     -    (giorgio59m)     

 

Si cerca pian piano di tornare alle belle e vecchie abitudini, ed una di queste è festeggiare i nostri compleanni in montagna con gli amici, abbinando un pò di fatica con del buon cibo ed un buon bere.
Ma quest'anno è particolare, ognuno ha vissuto a modo suo questa pandemia, ed ha ancora chiaro nella mente le sofferenze, le rinunce, gli isolamenti, ed i rischi che non sono certamente e completamente cessati.
Ma si sono accumulati ben 4 compleanni (rimandati) da festeggiare, in ordine cronologico: Roberto, Francesco, Barba e Paolo.
Decisione presa, si va in rifugio ma per evitare di "toccare troppo in giro" e situazioni promisque, rifugio in auto-gestione, dove poter pranzare all' aperto con una bella grigliata di carne, beveraggi adeguati e dolci.
Il rifugio ci serve da base di appoggio, per l'acqua, per eventuali stoviglie mancanti, ma porteremo quasi tutto da casa ( a parte la caffettiera, certi di tovarla in loco). 
Tante le idee, si vuole fare un pò di fatica, ma un posto esclusivo, prese le dovute informazioni la scelta ricade sul rifugio Afata, in testa alla Val Cramosino e di proprietà del Patriziato di Giornico, ben conosciuto al gruppo.
Troverete alle due nostre relazioni in Hikr, la prima e piuttosto folle sotto una abbondante pioggia, quindi ci sentiamo sicuri, nonostante il percorso sia un bel T3+
Partenza da Orsino, poco dopo le baite si trova una slargo sulla sinistra dove si parcheggia, e si sale verso le ultime baite di Orsino, qui si trovano le prime indicazioni per Afata.

Cito da wikipedia:
Accessi
Sono due le vie principali per raggiungerlo, la prima sale da Giornico (400 m) ed entra nella valle Cramosino, a metà vallata si sposta a sinistra raggiungendo la dorsale aperta sulla valle Leventina, il percorso è praticabile in circa 5 ore.

Leggermente più breve (poco meno di 3h) ma ancora più ripida quella che sale da Altirolo (frazione posta a nord ovest di Giornico), essa sale praticamente in linea retta, da prima supera lo sperone di roccia che porta alla frazione di Orsino (780 m), località raggiungibile anche con la macchina, poi in un bosco di conifere fino alla meta.

La via di salita è ripida, anzi più che ripida, in poco più di 2Km si devono guadagnare 900mt ... lascio immaginare.
Dopo 10min dal parcheggio c'e' un guado, semplice se è un periodo scarso di pioggia, impegnativo al contrario (la massimo ci si toglie gli scarponi e si guada).
Noi attraversiamo senza difficoltà ed iniziamo la lunga ed ininterrotta salita.
Non ve la racconto tutta nei dettagli, potete fare rifermento alle due precedenti relazioni, qui e qui.



Solo un commento: visto le pendenze i miei tempi di salita sono già dilatati, poi in questa giornata afosa e umida il caldo in salita mi ha proprio stroncato, ma non sono stato il solo a patire.
Morale della ci metto ben 2:45 (come le altre volte del resto), ben 45min dal gruppo dei primi arrivati a cui abbiamo assegnato i compiti di iniziare a preparare.
Io ringrazio il mio badante Amedeo con cui ho condiviso una salita fatta di innumerevoli soste e bevute.
Arrivo con lui in capanna poco prima delle 11:00, all'esterno già due fuochi ardono per preparare le griglie, hanno dovuto scavare con la pala e posizionare le pietre per realizzare la postazione-griglia. Anche le griglie le abbiamo portare da casa, ben due, la più grande l'abbiamo lasciata in rifugio per chi volesse utilizzarla in futuro.
Uno dei punti favorevoli all'Afata, nella selezione del rifugio, è la presenza di un gran bel tavolo in pietra all'esterno, dove pranzeremo all'ombra di due ombrelloni sempre disponibili in loco.
Negli zaini oltre a 8 bottiglie di vino (4+4), di cui un Magnum, carne (16 costine e 16 salamelle), tiramisù e nuvola (dolce tipico di Como), altre ad un salame e sott'aceti per aperitivo nell'attesa della griglia.
Alle 12:00 siamo già operativi con l'antipasto, poi salamelle, a seguire le costine, infine con calma i dolci tutto meravigliosamente innaffiato di rosso e bianco di qualità.
Abbiamo commesso un errore, sicuri di trovare la caffettiera in loco abbiamo portato caffè e zucchero, ma purtroppo non c'e' ... Angelo e Gimmy si inventano un caffè filtrato facendo bollire l'acqua con il caffè e poi flitrando, ma la moka è un altra cosa.
Comunque, la grappa e lo sviluppino non mancano ad accompagnare questo caffè inventato :-)
Pulizie in capanna per il poco che abbiamo toccato (dimenticavo di dire che abbiamo portato con noi anche la candeggina per disinfettare), spegniamo adeguatamente le braci, ed alle 15:00 iniziamo la discesa che sappiamo che essere lunga e da fare con molta attenzione, pendenze, cengette e tratti esposti meritano cautela.
Infatti la discesa ci impegna per ben 2h, con qualche breve sosta sul percorso, una più lunga al guado per rinfrescarci.
Tutto sommato è uscita una giornata perfetta, fatica giusta, tanta buona roba da consumare, tanta allegria ed amicizia, condivisa in ambiente magnifico e selvaggio !

 

 

 
 
   
 

           Vista da Roberto   -    (roberto59)                        

 

Possiamo tornare a fare escursioni nella confederazione, prima volta dopo che è stata riaperta la possibilità di oltrepassare il confine elvetico, decidiamo quindi di festeggiare in capanna in GiRovagando style.

Scegliamo una capanna solo per noi, la conosciamo bene per esserci già stati altre volte, sono ben 4 i compleanni da festeggiare, con il tempo si sono accumulati, la compagnia è più che ottima, siamo in 8, probabilmente, anzi sicuramente non manca l’Ancillotto, salita non banale anche se il percorso è di pochi chilometri, il primo caldo si fa sentire e i 1000 metri di dislivello, su percorso sempre in salita con gli zaini pesanti, creano qualche affaticamento.

Ma alla fine una gran bella giornata, come sempre lo stare insieme è piacevolissimo, appagante e rilassante, grazie a tutti per la compagnia, auguri al sottoscritto e agli altri tre festeggiati. Ciao.

“Il tempo è relativo, il suo unico valore è dato da ciò che noi facciamo mentre sta passando.”          
A. Einstein.

Posso perdere una battaglia, ma non perderò mai un minuto”
Napoleone Bonaparte


 

 

 
 
   
 

           Vista da Paolo   -    (brown)                        

 

Oggi si festeggia . 

Ho sbagliato a dire, continuamo a festeggiare perche' quando si va in montagna e' gia' quella una festa.
La capanna Afata e' un luogo perfetto per questo evento visto il grande tavolo esterno che consente di stare fuori e goderci il sole di un fine giugno post Covid.
Arrivo in capanna con Francesco dopo un vertical di 900 metri che non da tregua.
In capanna troviamo uno dei gestori che ci indica dove poter installare il grill e ci avverte che in capanna c'e' ancora il veleno per i topi. Attenzione quindi che dovesse andare con i cani.
Ci inventiamo un grill triplo con due griglie portate e una pioda nella parte posteriore per poter tenere in caldo la carne.
Accendiamo subito il fuoco cosi' da poter preparare la brace che servira' quando arriveranno poi gli altri.
La giornata tarscorre al top abbiamo portato carne sottaceti il dolce nuvola ,un tiramisu' preparato da mia moglie e cantucci fatti in casa dalla zia Germana.
Vini e alcolici in abbondanza e purtroppo due bottiglie sono state riportate ancore piene. Non ci sono piu' i bevitori di una volta...
Grazie a tutti per aver condiviso questa giornata mi e' proprio piaciuta!!
A presto 
 

Paolo
 

 
 
   
 

              Vista da Gimmy-    (gimmy)

 

Una bella domenica di festa ,per festeggiare addirittura  quattro compleanni,cosa mai successa ,ma quest quest'anno  e tutto un po'  strano.
Andiamo al rifugio Afata ,anche perché  oltre ad essere isolato e poco frequentato  ha un bel tavolo di sasso esterno dove apparecchiare il desco in modo sicuro.
Il menù  del giorno è una bella grigliata di carne,preceduta da un aperitivo, antipasto e per finire dopo la carne un bel tris di dolci,il tutto bagnato da vini ad hoc
Arrivare al rifugio è  come sempre un bel vertical, poi con gli zaini pieni, e la giornata caldo umida è  una bella sgambata nonostante il percorso non sia lungo
Grazie amici festeggiati e non per la bella festa in amicizia e allegria
CIAO ALLA PROSSIMA

Gimmy

  

 
 
   
 

              Vista da Barba     -    


Premetto  che le costine erano  33 e non 16 (Gio cosa dici?)

Aspettando e riaspettando, è giunto il momento di festeggiare, come sempre, i nostri compleanni.
Quest'anno abbiamo cambiato il menù, ( sempre che la minestra ) , ed abbiamo deciso di fare grigliata a gogo, e devo dire che abbiamo azzeccato in tutto, tempo compagnia ed allegria,l'unico rammarico è che abbiamo dovuto riportare due bottiglie indietro, si vede che eravamo pure sazi di liquidi.
La salita in Afata è la terza volta in questi anni, ed ogni anno sembra che diventi sempre più in verticale, comunque 900 e dispari di metri in due Km fate voi.
Ringrazio tutta la compagnia per la bella festa che ci siamo fatto,e speriamo di rivederci ancora tutti l'anno prossimo.

ciao a tutti belli e brutti

 
 
   
 

              Vista da Amedeo    -    (Amedeo)

 

Passato il periodo di isolamento ("lockdown"), poco allenato e con qualche kg in più, sono stato invitato, con mio grande piacere, a festeggiare quattro compleanni dei Girovagando.
Siamo in un totale di otto ma con cibo e bevande per anche...... qualcuno in più! Sono salito con Giorgio e non ho fatto assolutamente il badante, faceva caldo, il passo andava bene anche per me, parlare con lui è sempre piacevole e poi......il covid-19 ci ha insegnato che spesso è inutile andare veloci senza un motivo valido. Come al solito organizzazione perfetta sia dal punto di vista logistico che culinario. Una gran bel pranzo con del buon vino, bevuto senza eccedere e tanta, tanta allegria! Ci voleva...e come!  Scendiamo riportando a valle due bottiglie non stappate, all'insegna del "giusto bere, degustare, ma senza eccedere!". La discesa è ripida, a tratti impegnativa, non solo per le mie di ginocchia. Ci rinfreschiamo nell'attraversamento dell'ultimo torrente e molto soddisfatti arriviamo alle macchine. Proprio una gran bella giornata.

 

Con l'occasione invito ufficialmente tutti i Girovagando, con una particolare menzione per Luciano, a festeggiare il mio compleanno dopo il 12 settembre 2020, ripetendolo se non coinciderà con una loro uscita quindicinale.

 

 
 
   
 

              Vista da Francesco   -    (francesco


Grande evento !!!
Proprio una gran bella giornata, di quelle che non si dimenticano facilmente,di quelle che non vorresti finissero mai. Eh si,proprio cosi,di quelle che non vorresti avessero mai fine.
Costretti per lungo tempo alle restrizioni ministeriali,noi comunque virtualmente spettavamo qs giorno,la logistica era gia stata collaudata,l'allegria era un dato di fatto.
Mancava solamente la scelta della capanna,la divisione limbascioni e l'adesione dell'intero gruppo Girovagando. Io e Amedeo,siamo i soliti privilegiati e ne restiamo gratificati.
Organizzazione perfetta senza nessuna sbavatura.
Grazie a tutto il gruppo,attendiamo la prox xkè........ delle  cose belle non bisogna mai privarsi.

 
 
 
     
 
RIASSUNTO del PERCORSO
Percorso Totale : 2,9 Km totali, 8h:45m totali, 3:45m di cammino
Andata : 2,45 Km, 2:45 lorde, 45m soste
Ritorno : 2,45 Km, 2:00 lorde, 15m soste
Dislivello : 900mt di assoluto , 950mt di relativo
Libro di vetta: SI in capanna
Copertura cellulare: Buona sul percorso
Partecipanti :

Giorgio, Paolo, Roberto, Gimmy, Barba, Angelo, Francesco, Amedeo

 
 
   
   

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione # 366
  

 
 



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (13)


Post a comment

numbers says: Auguri a tutti!!!
Sent 2 July 2020, 09h21
Bene!
Giusto tornare alle tradizioni
:):):)

Mario

Barba43 (Girovagando) says: RE:Auguri a tutti!!!
Sent 2 July 2020, 13h00
Sperando, che L'italia ritorni serena
ciao

beppe says:
Sent 2 July 2020, 12h25
Tanti cari auguri a tutti
Ciao
Beppe

Sent 2 July 2020, 13h01

Grazie degli auguri
ciao

grandemago says: solo una parola.....
Sent 2 July 2020, 13h44
Mitici!!!!

Per Alp Rob: Einstein ha sempre ragione!

Ciao a tutti
Aldo

roberto59 (Girovagando), says: RE:solo una parola.....
Sent 2 July 2020, 21h39
Ciao Aldo...grande Albert...ha sempre ragione vero...vostro Alp Rob

ivanbutti says:
Sent 2 July 2020, 23h10
Sempre grandi, e tanti auguri a tutti.
Ciao, Ivan

Sent 3 July 2020, 07h43
Grazie Ivan, ci vedremo più avanti
ciao

Menek says:
Sent 3 July 2020, 16h03
Giornatona tipica dei Girovagando. Auguri ai 4 festeggiati.
Ciaux
Einstein

Sent 3 July 2020, 19h40
Grazie domenico, feste a gogo
ciaoi

Massimo says: AUGURI
Sent 4 July 2020, 07h30
Va che rembambi ....... bravi bravi è così che si fa e si gode a 360 la natura e la montagna.

Avanti così
The big

GIBI says:
Sent 6 July 2020, 12h46
Pur in ritardo ... Tanti Auguri ai 4 festeggiati ... e complimenti a tutti quanti per il bel giro !

ciao Giorgio

Sent 6 July 2020, 13h33
Grazie Giorgio, manchi solo tù
ciao


Post a comment»