Ober Gabelhorn (4063 m) traversata Arbengrat-Cresta NE


Published by Laura. , 11 September 2019, 22h17.

Region: World » Switzerland » Valais » Oberwallis
Date of the hike:16 August 2019
Mountaineering grading: AD
Climbing grading: IV (UIAA Grading System)
Via ferrata grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VS 
Time: 2 days
Height gain: 2550 m 8364 ft.
Height loss: 2550 m 8364 ft.
Access to start point:Da Tasch raggiungere Zermatt,
Access to end point:Idem
Accommodation:Arbenbiwack, Rothornhutte

"L'Ober Gaberhorn si presenta come una bella piramide di roccia e di ghiaccio. Due sono le creste principali che si dipartono dalla vetta: una scende verso est-nord-est e raggiunge la Wellenkuppe mentre l'altra va verso ovest-sud-ovest, viene detta Arbengrat e passato l'Arbenjoch risale al Mont Durand. Una terza cresta meno pronunciata e detta Le Coeur ha andamento nord-nord-ovest. La parete sud (quella rivolta verso il Cervino) si presenta rocciosa; al contrario la parete nord si presenta nevosa fin sulla vetta."

Oggi è il 15 agosto e passeggiare per le strade di Zermatt è estremamente piacevole e,  contagiati dal clima festaiolo, con passo allegro attraversiamo il paese e ci incamminiamo per il lungo sentiero che porta all' Arbenbiwak. Vero, verissimo che il sentiero è lungo ma gli scorci che regala sul Cervino sono davvero unici e così tra una pausa e un'occhiata alla gran Becca le ore passano veloci e giusti giusti per l'ora di cena  arriviamo al bivacco, dove troviamo ad accoglierci il caloroso sorriso dell'ex guardiano che con un italiano un po' bislacco (ma molto apprezzato) ci dà il benvenuto.
Oltre a noi due sono presenti altre quattro cordate e tutte abbiamo lo stesso obiettivo, per cui dopo una cena veloce ognuno  si rintana nel proprio letto in attesa dell'ora giusta per partire.
Quando la sveglia suona è buio e, nel silenzio rotto solo dal tintinnio dell'attrezzatura, ci prepariamo ed iniziamo la nostra avventura. Il sentiero che porta verso la cresta è segnalato da piccoli omini in pietra che sembrano rallegrarsi ogni volta che la luce delle frontali li illumina e così mi diverto a giocare un pò con loro...
Al momento di indossare i ramponi ci prendiamo una breve pausa...sta albeggiando e guardare le montagne salutare le notte ed illuminarsi del nuovo giorno è sempre un momento magico.
Raggiunta la cresta un vento fastidioso abbassa la temperatura ed è subito freddo...così, nella speranza di scaldarci  acceleriamo il passo e proseguiamo senza fermarci finché non troviamo una rientranza soleggiata che sembra fatta apposta per godersi il tepore del sole ammirando sua maestà il Cervino poi,dopo una buona mezz'ora, riprendiamo a salire e, quasi senza rendercene conto, arriviamo in vetta.
Per un lungo attimo ci fermiamo come sospesi tra imponenti montagne e la spettacolare parete nord sotto di noi, ma dalla normale arrivano alcune cordate...dobbiamo lasciargli il posto quindi, a poco a poco, cominciamo la lunga discesa che ci porterà fino alla Rothornhutte. La via verso il rifugio è lunga e richiede un importante impegno sia fisico che mentale e solo dopo aver raggiunto il ghiacciaio (diverse ore dopo ) possiamo rilassarci e concludere tra sorrisi e risate questa memorabile traversata. Al rifugio arriviamo un po' segnati dal sole, dal vento e dalle emozioni, ma la buona minestra e l'ottima birra ci rimettono subito in sesto...ora non ci resta che fare una bella dormita e poi fare ritorno a Zermatt e preparare i bagagli per il mare!

Una traversata stupenda, in un contesto non a caso definito "corona imperiale".




Hike partners: Laura.


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T4+ AD+ IV
19 Aug 13
Ober Gabelhorn (Arbengrat) · Stoerti
AD III
D V-
8 Aug 12
Obergabelhorn Südwand · tombe
T4+ AD III
AD+ III

Comments (14)


Post a comment

andrea62 says:
Sent 12 September 2019, 04h44
Mannaggia....per avermi segnalato l' Arbenbivak, un'altra delle tante escursioni che non mi basterà il resto della vita per fare :)
Complimenti per aver portato a casa questa importante e difficile montagna.
Hai letto la storia alpinistica relativa alle sue prime ascensioni?
Ciao
Andrea

Laura. says: RE:
Sent 12 September 2019, 21h04
Ciao Andrea, non l'ho letta ma la tua domanda mi ha incuriosita...quindi provvederò!
Ciao
Laura

andrea62 says: RE:
Sent 13 September 2019, 08h11
Durante la seconda ascensione, il giorno dopo la prima, accadde un episodio sia drammatico sia fumettistico.
Ciao

lucalore says:
Sent 12 September 2019, 08h12
Complimenti per la salita ad una stupenda cima!
Secondo te non sarebbe più semplice scendere dalla Arbengrat stessa che dalla ‘normale’.
La Arbengrat come difficoltà puoi paragonarmela ad altre creste alpine? Ho visto che ne hai percorse molte...
vorrei andarci a breve...
Grazie e complimenti ancora

Laura. says: RE:
Sent 12 September 2019, 21h36
La traversata è possibile anche al contrario. La difficoltà principale sta nella difficoltà a rinvenire i punti di calata e a mantenere il giusto itinerario. Probabilmente salendo e scendendo per lo stesso itinerario la cosa dovrebbe essere più semplice. (anche noi avevamo preso in considerazione questa possibilità ma poi abbiamo preferito fare la traversata). A mio avviso la difficoltà della cresta non è tanto nel grado, ma nel saper valutare il giusto percorso.
Buone gite
Laura

mazeno says: Bello!
Sent 12 September 2019, 09h55
Laura buongiorno, un resoconto perfetto per foto e stile. Complimenti.
Rispondo anche a lucatore: meglio sarebbe, se si ha tempo, dopo aver dormito alla Rothornhütte, salire al Rothorn per la cresta "Rothorngrat" partendo dalla forcella inferiore e non dalla superiore dove passa la normale. La parte inferiore del Rothorngrat viene considerata come una delle piû belle ascensioni di IV nei dintorni di Zermatt
Discesa. per la normale a Zermatt oppure lungo la cresta Nord-Nordgrat direzione Mountethütte - Zinal.
Questa si che sarebbe una traversata "imperiale".
Sperando in altri resoconti di tal livello, auguro buone escursioni.
mazeno

Laura. says: RE:Bello!
Sent 12 September 2019, 21h42
Grazie per i complimenti!
In effetti la cima offre diverse possibilità di salita e di giri. :-)
Buone gite
Laura

GIBI says:
Sent 12 September 2019, 13h33
Complimenti Laura per l'ascensione e un ringraziamento per averci regalato delle spettacolari foto che fanno sognare anche noi poveri e comuni mortali !

ciao Giorgio

Laura. says: RE:
Sent 12 September 2019, 21h10
Ciao Giorgio.. le foto e le parole (purtroppo)non trasmettono mai pienamente la magia e la maestosità di certi posti. Durante la gita mi sono fermata tante volte ad ammirare ciò che mi circondava nella speranza di conservarne a lungo il ricordo.
Ciao
Laura

roger_h says:
Sent 12 September 2019, 14h51
Complimenti Laura per la vetta e le foto!

Ciao
Roger

Laura. says: RE:
Sent 12 September 2019, 21h10
ciao Roger, ti ringrazio per l'apprezzamento.
Ciao
Laura

irgi99 says:
Sent 12 September 2019, 22h38
Wooooooowwwww siete davvero troppo superrrrr!!!
Gran bel viaggioooooo braviiii

Irene

paoloski Pro says:
Sent 14 September 2019, 10h35
Complimenti !!! Ciao, Paolo

Alpingio says:
Sent 17 September 2019, 20h31
Che spettacolo! Complimenti!!
Giovanni


Post a comment»