Monte Brun o Monte Croce -2895 mt- (da Saint-Jacques).


Published by GAQA , 3 October 2018, 00h32.

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike:30 September 2018
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:00
Height gain: 1250 m 4100 ft.
Route:Sentieri numero: "Alta Via 1" - 4 - Tracce di sentiero e ometti in pietra.
Access to start point:Da Gallarate - autostrada A26 direzione Genova - deviazione A4 Milano / Torino - deviazione A5 Torino / Aosta - uscita Verres - strada provinciale Valle d'Ayas - Brusson - Champoluc - Saint Jacques.
Accommodation:Rifugio Grand Tournalin 2600 mt.

A Saint-Jacques 1670 mt lasciamo l'auto nel centro del grazioso abitato (25 / 30 posti circa), dopodiché, individuiamo la segnaletica ufficiale e, seguiremo il segnavia: "Alta Via 1" verso il Rifugio Grand Tournalin.

Superato il ponte sul torrente Evancon, il sentiero all'interno di un meraviglioso tratto boschivo transiterà in un primo momento per Pelioz 1722 mt, che risultano essere le ultime abitazioni di Saint-Jacques. Oltre, invece, si raggiunge Droles 1760 mt un bel nucleo di baite e chalets; ed infine, Alpe Crous 1870 mt nel mezzo di un ampia prateria molto panoramica e suggestiva. Il sentiero nella prima parte e fino al Rifugio Grand Tournalin, intercetterà in alcuni frangenti la strada poderale.

L'itinerario prosegue ed entra nell'ampio vallone di Nana, dove troviamo il primo di una serie di alpeggi: Alpe Nannaz o Alpe di Nana Inferiore 2034 mt. Attraversata la poderale, si volge verso un dosso prativo preceduto da un lungo tratto in falso-piano nella conca morenica, senza complicazioni giungiamo anche all'Alpe Tournalin Inferiore 2300 mt. Da questa posizione riconosciamo la meta odierna. La gita prosegue e, il sentiero, via via sempre più ripido, ma sempre agevole, ci condurrà anche all'Alpe Tournalin Superiore 2580 mt, dove nei pressi è situato il Rifugio Grand Tournalin 2600 mt.

Dal retro della struttura si prosegue in direzione Nord, seguendo il segnavia numero 4. Ora il Monte Brun o Monte Croce 2895 mt è ben riconoscibile grazie alla sua forma arrotondata e pietrosa. Quindi si prosegue perdendo qualche metro di quota passando accanto al Lago Croce 2586 mt, dopodiché la pendenza accentua notevolmente la sua ripidità e il tratto finale che precede il colle risulta essere il più faticoso. Dopo circa tre ore, eccoci al valico: Colle Croce 2800 mt.

Dal Colle Croce 2800, si volge a destra e, subito a sinistra ci si immette tra due speroni di roccia che formano un canaletto detritico, vinto le facili roccette, non resta che seguire la buona traccia di sentiero che supportata da ometti segnavia in pietra, risale l'ampia cresta detritica e rocciosa, fino ad una spianata che rappresenta l'anticima; oltre, si perviene alla croce di vetta: Monte Brun o Monte Croce 2895 mt. 
Per la discesa medesimo itinerario di salita.

NOTE: Sentiero segnalato. Gita valutabile T2 da Saint-Jacques 1670 mt fino al Colle Croce 2800 mt essendoci un ottimo sentiero. Gli ultimi 100 mt di dislivello, meritano la valutazione T3 in quanto il proseguimento avviene in ambiente detritico tipico dei terreni d'alta quota. La traccia è comunque ben supportata da ometti segnavia in pietra.

Hike partners: GAQA, asky


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

WT3
T3
T3 AD-
28 Oct 17
Grand Tournalin (3379 m) · martynred
T2 PD
T4-
22 Jul 19
Vom Rifugio Grand Tournalin auf beide Gipfel des... · Gipfelstürmer & Bergrebell Ötzi II

Comments (12)


Post a comment

Panoramix says:
Sent 3 October 2018, 09h21
Bravo ad andare ugualmente nonostante in pianura (lombarda) ci fosse un cielo bello grigio ...

GAQA says: RE:
Sent 3 October 2018, 10h23
Ciao Marco, grazie. Mattinata stupenda, poi via via peggiorando il resto della giornata, come del resto era previsto. Bella camminata comunque, vari ambienti, ampi spazi e bei silenzi soprattutto.
Ci sentiamo..
Alessandro

numbers says: Bravo!!!
Sent 3 October 2018, 10h25
Foto bellissime,
posti magnifici.
Mi segno questo giro.

Mario

GAQA says: RE:Bravo!!!
Sent 3 October 2018, 10h36
Ciao Mario Grazie. La parte bassa del percorso è molto bella e varia: bei boschi, alpeggi e praterie panoramiche. Nella parte alta hai la possibilità di osservare da un'altra prospettiva montagne a te care (Gran Tournalin+ Roisetta).
Gita consigliata:)
Alessandro.

Sent 3 October 2018, 14h33
Bravo Ale!!! Che bel girone!!! Ambienti unici come solo la Val d'Aosta sa regalare....e giustamente premiato da una giornata super!!!
Graziano

GAQA says: RE:
Sent 3 October 2018, 14h40
Grazie mille Graziano. Prima che finisse l'estate ci tenevo a fare un'altro giro in Valle d'Aosta e, con questa camminata, son tornato a casa soddisfatto.
Ci sentiamo...
Alessandro

Menek says:
Sent 3 October 2018, 18h20
bell'ambiente.... ciao Ale.
Menek

GAQA says: RE:
Sent 3 October 2018, 18h52
Ciao Dome, sempre belle le gite a ridosso dei grandi 4000 delle Alpi e in questa regione c'è ampia scelta...
Buone gite, alla prossima.
Alessandro

Poncione says:
Sent 4 October 2018, 14h01
Decisamente ottima scelta e posti magnifici. Bravo Ale.

GAQA says: RE:
Sent 4 October 2018, 15h05
Grazie mille Emi. Bella giornata, molto silenziosa tra ampi spazi. Il rifugio era chiuso e la stagione estiva escursionistica volge al termine, quindi è stata una salita ancora più piacevole.
Speriamo di vederci per qualche camminata "locale" o per altre mete:)
Buone gite per le prossime.
Alessandro

gebre says:
Sent 4 October 2018, 23h22
Complimenti, gran bei posti di cui ho grandi ricordi....Mezzalama skirace!
Ciao
Alberto

GAQA says: RE:
Sent 5 October 2018, 06h54
Grazie mille Alberto. Mezzalama Skyrace roba per veri atleti, giro il complimento a te. Mi sembra di capire che i migliori corridori impiegano 1h 30min, mentre la segnaletica ufficiale da Saint-Jacques dice chiaramente 4 h o forse qualcosa in più [appartengo a questa categoria :)]

Nel giro che ho descritto io invece, ho notato dei segnavia freschi di vernice TOR presumo siano quelli del Tor des Geants, essendo sul sentiero "Alta Via 1".
Buona montagna.
Ciao Alessandro


Post a comment»