Corno Bianco dalla Cresta delle Pile


Published by ciolly , 6 August 2018, 15h41.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:29 July 2018
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 10:30
Height gain: 2100 m 6888 ft.

Corno Bianco 4… Al quarto tentativo riesco finalmente a raggiungere anche la vetta del Bianco… Corno…

La fama… nebbiosa… mi ha accompagnato regolarmente anche in questa Alpin-escursione… iniziano a formarsi alcune nuvolette sulla vetta e in breve ci si ritrova avvolti… ma, almeno la presenza “fisica” sul Bianco questa volta ce l’ho messa…

… non che non sia mai stato prima d’ora al Corno Bianco… dalla “normale”, da Alagna via Tailly e della cresta NE… mancava giusto ancora una volta la “Maggiore” dopo aver passato un po’… ancora non tutti… dei suoi satelliti…

Questa via SE (Cresta di Pile) è forse la più bella… anche meglio della N… è ardita del versante Valsesiano anche se le difficoltà maggiori… non tutte… si riesce in qualche modo ad aggirarle senza dover per forza di cose perdere completamente “contatto” con la cresta… altrimenti non avrebbe scopo… che, per una sua totale percorrenza, richiederebbe alcuni brevi (20-30 mt sono più che sufficienti) tiri di corda…

La “miticaSaglio-Boffa 1960 dice ben poco… praticamente nulla… su di questa:

La cresta che scende in direzione SE dalla Bocchetta del Forno, formata da spuntoni erti e rocciosi, digrada con le quote 3064, 2953 e 2902 e, giunta alla quota 2814, che viene considerata la Punta delle Pile, si dirama in due dorsali che scendono verso Peccia e verso le Piane…”

In effetti questi torrioni quotati ci sarebbero anche ma, oltre a loro, ci sono anche numerosi denti, spuntoni e torrette che rendono la traversata al quanto controllata… tocca tornare più volte sui propri passi…

Posso aggiungere alla “spiegazione” che, le difficoltà obbligatorie (almeno un paio di III molto esposto) terminano alla quota 3064 oltre la quale si prosegue più celermente senza oltrepassare il II…

La roccia è nel complesso buona, numerosi sono gli appigli e le fessure ma, praticamente tutti, vanno testati.

Per la possibile “integrale sul filo” il Rifugio Carestia, accogliente, pulito, ordinato e ben fornito, può presentarsi come un buon posto tappa… bisogna pur far lavorare anche loro…

…e anche questa è andata!


Hike partners: ciolly


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (8)


Post a comment

Sent 6 August 2018, 17h56
Bravo!! Gran numero!!! Come difficoltà, come dislivello...complimenti!!!!
Graziano

ciolly says: RE:
Sent 8 August 2018, 19h01
GRAZIE, Graziano…
Diciamo che le difficoltà sono relativamente medie… PD/PD+...
certo che senza sicurezza la percezione aumenta il grado
Bella via, consigliata agli amanti del genere "improvvisazione"

cappef says:
Sent 7 August 2018, 07h40
sei grande...complimenti!!!
Ciao...Flavio

ciolly says: RE:
Sent 8 August 2018, 19h02
Ciao Flavio…
e "grazie" per i complimenti!!!

blepori Pro says:
Sent 10 August 2018, 01h02
ciao adri, grande gita su di una montagna molto desiderata, alla prossima! Ciao Benedetto

ciolly says: RE:
Sent 10 August 2018, 08h06
...vai a farlo il Bianco, ne vale la pena!
Metti in conto che a sett è più facile trovare giornate limpide che durano...

Panoramix says: ormai ci siamo ..:
Sent 10 August 2018, 14h51
--- ogni 30 anni circa esce una guida CAI sul Monte Rosa: Saglio Boffa nel '60 , Buscaini nel '90 ... e nel 2020 ? Se non sarai tu l' autore della parte del Corno Bianco minimo ti devono contattare per informazioni ... Complimenti.

ciolly says: RE:ormai ci siamo ..:
Sent 12 August 2018, 19h08
...certo che rispetto alla guida 60 c'è stata una vera e propria metamorfosi… alcune vie sono ora improponibili!!!


Post a comment»