Cima Morticci/Monte Cossarello (2710 m), Pointe de Lazouney (2579 m)


Published by Francesco , 14 September 2017, 19h58. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:10 September 2017
Hiking grading: T4+ - High-level Alpine hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 7:00
Height gain: 1401 m 4595 ft.
Height loss: 1395 m 4576 ft.
Access to start point:Autostrada Mi-To, poi si percorre la A-5 Torino-Aosta- uscita a Quincinetto(panetteria Carema) proseguire fino a Gaby bivio per Niel sulla dx. Parcheggi gratuiti.

Francesco In barba alla pioggia: Sin dal giorno prima era molto chiara la destinazione della ns gita, Ovest !!!
 Itinerari che bollivano in pentola tanti: Bivacco Gervasutti-monte faroma-Monte Lion...alla fine la  proposta di Cristina sabato sera davanti ad un piatto di gnocchi con patate di Oreno, mette d'accordo tutti-
Monte Cossarello e pointe Lazouney
All'appuntamento siamo in 8- Il sottoscritto,Chiara, Ewa,Gianna Fabi,Marco Cristina, Andrea-

Partiamo dal nucleo abitativo di Niel,inerpicandoci si da subito sulla comodissima mulattiera con segnavia n°6 , e trascurando vari bivi che s'incontrano lungo il percorso arriviamo al colle Lauzoney (2400m)

Dal colle scendiamo sull'ampio pianoro dove passa il sentiero GTA,per poi svoltare a dx risalendo la dorsale di fronte a noi fino al passo del Maccagno. Fino a qui il percorso possiam definirlo adatto a tutti, cioè facile-
..Proseguendo sotto la cresta ovest e seguendo alcuni ometti senza percorso obbligato, ( anche noi abbiam costruito degli ometti) giungiamo fin sotto la verticale della vetta costituita da grossi massi accatastati, gli ultimi metri sono di leggera arrampicata sempre su grossi massi(T4+)

Dopo un veloce spuntino , a ritroso fino al passo del Maccagno e a seguire la facile discesa sul pianoro sottostante,infine con percorso molto intuitivo raggiungiamo il colle di Loo , e da qui la  facile Pointe de Lazouney(T3) .
Giunti in vetta, ridiscendiano ,ognuno con libero percorso la sommità fino al colle Lauzoney, il resto è a ritroso fino all'auto-
...Grazie raga, non mi sono annoiato !!!



Cristina

Come detto da Fra, se non vogliamo prendere pioggia dobbiamo andare a ovest, più a ovest possibile sarebbe stato meglio ma, sembra che più in là abbia messo già neve, per cui ci accontentiamo di un ovest più ravvicinato.

Il fatto di essere al confine con Valsesia e Biellese non ci favorisce molto ma almeno non pioverà, a differenza di quanto sta e farà a casa nostra, e avremo anche bei momenti di sereno e sole.

Il Cossarello è uscito dal cappello per un puro caso, nel senso che, venerdì in pausa pranzo, viste le ultime previsioni, apro uno dei tanti siti dedicati a noi malati di montagna e trovo questa cima, combinazione nessuno c'è già salito.

Poge vorrebbe salirci, e andare lì è l'unico modo perchè sia dei nostri, visto che le altre due proposte ricalcherebbero delle cose già fatte da lui. Allora lì si va...di questa cima sappiamo solo questo, nessuno di noi c'è salito!

In cima al Cossarello mi sento un po' spaesata, il Rosa si trova in un punto dove non pensavo di vederlo. Il biellese, mentre salivamo al P.so Maccagno, sia io sia Chiara pensavamo di averlo alle spalle, invece è alla nostra sx, una condizione che grazie al cielo non capita spesso, al contrario di qualche nostra conoscenza!!!

Belle entrambe le cime. Il Cossarello da salire con un po' di attenzione per la pietraia instabile, la Lazouney decisamente più semplice!

Tutto sommato questa escursione scelta a caso e all'ultimo momento è andata bene.

La compagnia ottima, peccato per la mancanza dell'armonica di Fra ma ricompensati dall'ottima torta di Ewa!

Grazie a tutti e alla prossima!


Marco27

Il mio irrinunciabile apporto alla pianificazione della gita è stato “vi porto dove volete purché mi lasciate fuori dai vostri casini” e dopo circa due o tre “uozzapp” mi sono abbioccato sul divano, lasciando a Cristina l’onere di districarsi fra i vari bip del cellulare…
La mattina quindi io sapevo solo di dover andare a prendere Andrea, per poi trovarci con gli altri a Quincinetto, per permettere a Cristina di saccheggiare il panificio di Carema prima della calata dei pensionati, e quindi recarci in un non ben precisato punto della Valle di Gressoney.
Bella gita, e come al solito bella compagnia; mi sono un po’ preoccupato quando ho visto una miriade di cime, cimette, cimozzi, mottarozzi e panettoni, perché ho temuto che il Poge volesse come suo solito salirle tutte, da li al Monte Rosa e oltre, ma così non è stato, per cui sono pure riuscito a tornare a casa con le gambe quasi perfettamente funzionanti… Cosa pretendere di più ?

Ewuska

Similaun programmato per  weekend salta causa maltempo. Previsioni=(pioggia) x 19 regioni.
Anima in  pace o...Val d'Aosta? Come risposta mi vengono in mente "le perle di saggezza" di Massimo Catalano...vi ricordate il filosofo di "Quelli della notte"? "È meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze". 
Ed eccomi qui, reduce di una fantastica gita con gli amici che tutti vorrebbero avere, piuttosto che... !!! 

Chiara

Prima parola d'ordine per l'escursione di domenica: A OVEST!
Ovvero: complici i programmi di un pò tutti saltati e/o rinviati e/o annullati per questo weekend, in un tempo relativamente breve si forma il gruppetto dei partecipanti.... E in un altrettanto tempo relativamente breve si decide pure, tra le più proposte che stanno arrivando, la meta della giornata, sulla base della seconda parola d'ordine: si và dove nessuno - ma proprio nessuno (e con Andrea, Marco e Cristina non è poi così facile!!!!!!) - c'è mai stato.
Poi, in merito a come si è evoluta la giornata di domenica......bhè, basti dire che tutti o quasi non ci si vedeva da prima delle vacanze, e che quindi i racconti, le narrazioni, le parole..... bhe, non sono state poche..... Anzi(!)...... A tal punto che durante la discesa, la battuta scambiata con Cristina è stata più o meno "mai successo di ricordare così poco del percorso fatto all'andata (NB: che era lo stesso di quello del ritorno!!!!!)..... Si vede che abbiamo parlato e ce la siamo raccontata proprio tanto mentre salivamo!!!!"......... Della serie, e giusto x citare: "...abbiamo gambe e fiato finché vuoi...."
 



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (13)


Post a comment

Serzo says: I miei posti preferiti!
Sent 15 September 2017, 08h46
Bella gita, quando potrò ve la copio... Non mi sembra il posto in cui la gente si accalca. A differenza dei pensionati al panificio di fondovalle ;-)
Ciao,
Sergio

Francesco says: RE:I miei posti preferiti!
Sent 15 September 2017, 08h59
.Ciao,daccordissimo...pero'......senza pizza e focaccia non si cammina-
...A parte le battute, vai , merita !!!

andrea62 says: RE:I miei posti preferiti!
Sent 15 September 2017, 10h13
Non mi cedono ancora il posto sul treno ma, pensionati o no, come ha fatto a scapparmi la panetteria di Carema? Forse ero troppo concentrato sulle gelaterie :)
Ciao

cristina says: RE:I miei posti preferiti!
Sent 15 September 2017, 11h54
Se non sai dov'è fai fatica a vederlo e poi non gli daresti una lira, a noi l'aveva consigliato una barista di Pont, apre sempre alle 5.30, pane e pizza soprattutto eccezionali. Venendo da Quincinetto lo trovi sulla sx dopo il semaforo di Carema. Panificio Monte Rosa, occhio perché è un negozietto molto anonimo :-))))

andrea62 says: RE:I miei posti preferiti!
Sent 15 September 2017, 13h47
Adesso che ho saputo il nome penso di averlo visto e più di una volta pensato di fermarmi.
Grazie, ciao.

cristina says: RE:I miei posti preferiti!
Sent 15 September 2017, 13h56
La pizza merita sicuramente e io me ne intendo :-))))

Andrea! says: RE:I miei posti preferiti!
Sent 15 September 2017, 16h54
Ciao Sergio.

Se hai voglia di allungare il giro e mettere nel "saccoccio" un'altra cima potresti fare così:
una volta tornati al Colle Lauzoney, si imbocca il sentiero che circa a mezza costa conduce al Colle Mologna Grande passando nei pressi del Lago Sukie. Dal Colle Mologna Grande ti mancano solo 150 metri di dislivello per toccare la vetta della Punta Tre Vescovi. Dal Colle poi scendi nuovamente a Niel/Gruba attraverso il sentiero.

Ma soprattutto se ti capita di essere in zona con una bella giornata di sole ti consiglio la traversata dal Colle Mologna Piccolo al Colle Mologna Grande attraverso "I Gemelli" ... un percorso con tratti attrezzati che merita proprio. Uno di quei percorsi "snobbati" e poco conosciuti (almeno credo) perchè facente parte di una zona montuosa che, in linea di massima, sono in pochi a frequentare.

Poi ovviamente c'è anche la possibilità di collegare il tutto ... ;)
Buone gite.
A.

Serzo says: RE:I miei posti preferiti!
Sent 16 September 2017, 19h12
Bella idea. La Tre Vescovi la sali secoli fa proprio dalla Mologna Grande, i Gemelli non li conosco. So però che fa tutto parte Dell alta via Alpi biellesi, snobbata sì (dagli stessi bieleis, che tirano dritto e vanno in VdA) ma certamente selvatica e affascinante.

Andrea! says: RE:I miei posti preferiti!
Sent 16 September 2017, 19h32
Beh allora a questo punto devi fare I Gemelli ... per forza :)))

L'Alta Via Alpi Biellesi è un percorso di cresta mediamente impegnativi e con molti punti attrezzati ... fosse in Verzasca ci sarebbero 2000 report su Hikr.
A.

Poncione says:
Sent 15 September 2017, 14h08
Scelta felice... bravissimi tutti/e.

Francesco says: RE:
Sent 15 September 2017, 15h42
..Grazie Emi, ciao

irgi99 says:
Sent 15 September 2017, 14h31
Proprio una bella gita! Bravi!
Irene

Francesco says: RE:
Sent 15 September 2017, 15h42
...Grazie -


Post a comment»