Wegen COVID-19 keine Wanderungen, bleib bitte zu Hause!
A causa del Corona Virus nessuna escursione, resta per favore a casa!
A cause du COVID-19 pas de rando, reste s'il te plait à la maison!

https://bag-coronavirus.ch/

Piz Giümela/Piz Red (2'445 m.s.m.) - Rifugio Alpe di Giümela (1'807 m.s.m.)


Published by ale84 , 23 August 2017, 20h02.

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike: 5 August 2017
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Torrone Alto   CH-GR   CH-TI   Gruppo Cima Rossa 
Height gain: 1286 m 4218 ft.
Route:[LUNGHEZZA 12.3km] Fontana (1347 m) - Biborgh (1301 m) - Prato Dentro (1410 m) - Alpe di Lesgiüna (1480 m) - quota 1550 m - quota 1770 m - Alpe di Giümela - Pass Giümela (2118 m) - Piz Giümela/Piz Red (2445 m) - Pass Giümela (2118 m) - Alpe di Giümela(1862 m) - Rifugio Alpe di Giümela (1807 m) - quota 1770 m - quota 1550 m - Alpe di Lesgiüna (1480 m) - Prato Dentro (1410 m) - Biborgh (1301 m) - Fontana (1347 m)

Altre foto e info su: www.ariafina.ch



Trovandoci in Val Pontirone per il week-end, decidiamo di sfruttare la giornata di sabato per fare una gita.
A 10 anni di distanza (vedi relazione) torniamo dunque sul Piz Giümela partendo proprio come allora dalla cascina di Fontana.
 
Questo il nostro itinerario, diretto fino alla cima e con breve deviazione al Rifugio Alpe di Giümela durante il rientro:  

Fontana (1347 m) - Biborgh (1301 m) - Prato Dentro (1410 m) - Alpe di Lesgiüna (1480 m) - quota 1550 m - quota 1770 m - Alpe di Giümela - Pass Giümela (2118 m) - Piz Giümela/Piz Red (2445 m) -  Pass Giümela (2118 m) - Alpe di Giümela(1862 m) - Rifugio Alpe di Giümela (1807 m) - quota 1770 m - quota 1550 m - Alpe di Lesgiüna (1480 m) - Prato Dentro (1410 m) - Biborgh (1301 m) - Fontana (1347 m)

Il sentiero è facile e ben segnalato in bianco-rosso fino al Pass Giümela (T2), valico che mette in comunicazione la Val Pontirone con la Val Calanca (GR).
All’Alpe di Lesgiüna un cartello informa i passanti su numero e genere di animali caricati, con 162 esemplari la capra nera verzaschese è la regina indiscussa di quest’alpeggio ma al momento del nostro passaggio ne vediamo solo una decina, dove saranno tutte le altre simpatiche caprette? La risposta non si fa attendere a lungo…mentre iniziamo a salire lungo il ripido sentiero che porta all’Alpe di Giümela sentiamo un fragoroso concerto di campanacci provenire dall’alto e dopo qualche istante siamo costretti a farci daparte per lasciar transitare gli animali che insieme al pastore stanno scendendo appunto all’Alpe di Lesgiüna per la mungitura mattutina. Ci tocca star fermi 10-15 minuti ma la cosa non ci disturba affatto, anzi poter osservare da vicino questo “fiume nero” belante è a dir poco affascinante. Certo non si può dire la stessa cosa in merito alla fragranza “Chèvre N° 5” che solletica le nostre narici! Passate le capre, rimasta la puzza, proseguiamo e in pochi minuti raggiungiamo l’Alpe di Giümela.
Il Rifugio Alpe di Giümela si trova un po’ discosto rispetto al sentiero che porta al Passo e per non perdere altro tempo, decidiamo di visitarlo al rientro.
Raggiunto il valico ci fermiamo per una breve pausa. Notiamo subito che la Val Calanca, a differenza della Val Pontirone, è invasa dalla foschia.
Sia per sforzo fisico che per difficoltà i 300 metri di dislivello che seguono sono i più duri dell’escursione (T3+), per raggiungere il Piz Giümela dobbiamo risalire il ripido pendio tra erba e pietre (senza sentiero) fino alla base del cupolone di roccia sommitale, quest’ultimo è già ben visibile anche dal Pass Giümela. Arrivati lassù proseguiamo in traversata nel versante a picco sulla Calanca e il gioco è praticamente fatto, pochi passi ancora su terreno ripido e siamo in vetta! Tutta la Val Pontirone si srotola sotto i nostri occhi, gran bella immagine! Altrettanto affascinante è il vicino Piz di Strega sopra il quale girano minacciosi nuvoloni neri!
La giornata annunciata da Meteo Svizzera come ben soleggiata non lo è affatto, peccato!
Nel gendarme di sasso troviamo una contenitore di plastica con i libri di vetta, purtroppo il coperchio si è rotto e uno dei due quaderni è completamente zuppo d’acqua. Per fortuna l’altro si è salvato e lasciamo un segno del nostro passaggio. A saperlo avremmo portato un contenitore sostitutivo! Dopo un’oretta di pausa iniziamo a scendere, in 75 minuti raggiungiamo il Rifugio Alpe di Giümela dove sostiamo brevemente.
Nel frattempo il sole è tornato a farla da padrone e si muore dal caldo!
Il rientro avviene per lo stesso sentiero della mattina e senza problemi giungiamo a Fontana dove questa bella camminata si conclude con una meritata birretta!  

Tempo impiegato:
Salita 3h 45 minuti
Discesa 2h 45 minuti (1h 15' al rifugio)
(soste comprese)

Hike partners: ale84, Mauro78


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 36824.gpx Tragitto Piz Giümela

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T3+
T3+
14 Sep 13
Piz di Giumela · froloccone
T3
30 Aug 09
Piz Giumela · paoloski
T3+
T3+

Comments (2)


Post a comment

GIBI says:
Sent 25 August 2017, 12h29
ma allora è tipico che una volta in cima mentre la Val Pontirone si mostra in tutto il suo splendore la Calanca invece è sempre avvolta nella nebbia !

ciao Giorgio

ale84 says: RE:
Sent 3 September 2017, 10h49
Se è tipico non saprei...di certo questa calda estate ci ha riservato poche giornate limpide e di gite con panorami da cartolina finora ne abbiamo fato ben poche. Speriamo in un ottimo autunno!

Ciao e buone gite,
Ale


Post a comment»