Per oggi la Cima d'Asta mi basta... 2847 mt.


Published by Menek , 26 June 2017, 21h12. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Trentino-South Tirol
Date of the hike:24 June 2017
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:30
Height gain: 1600 m 5248 ft.
Height loss: 1600 m 5248 ft.
Route:Avanti e indietro, di km 14,500
Access to start point:Autostrada A22- Uscita Trento e prendere per Padova,Valsugana- Strigno- Pieve Tesino- Val Malene-Malga Sorgazza. Ottimo parcheggio gratuito, ma bisogna arrivare presto.
Maps:Mapnik

Menek:
Quante volte Alex Amadeus mi ha invitato a visitare la Catena del Lagorai, sarà almeno un anno che mi pungola, ora il momento giusto è arrivato, grazie ad una 2 gg da lui organizzata con la sua dolce metà pirene proprio al Lagorai.

La sveglia suona alle 3 e noi facciamo colazione quando un tot di gente si sta facendo ancora una rinfrescante birretta, partenza alle ore 4:15 e arrivo alla Malga Sorgazza dopo due ore di viaggio con traffico ovviamente scarso. Ore 7 si parte zaino in spalla, la temperatura è abbastanza gradevole.

Il primo tratto di percorso  avviene su strada sterrata, per nulla ripida, buono per riscaldare i muscoli, poi arrivati alla Teleferica Brusà seguiamo sempre il  sentiero 237, che pian piano ci fa prendere quota, sino a sbucare nel grande vallone dove la Cima d’Asta si mostra là in fondo in tutto il suo splendore.

In prossimità delle cascata il sentiero comincia ad impennarsi restando sul lato sinistro della valle, zigzagando,  si guadagna una prima balza semi-rocciosa dove perfettamente al centro della balza stessa la cascata comincia il suo salto. A quota 2150 metri circa, in prossimità di un masso, una bassa palina fa biforcare il sentiero, a destra si rimane sulla “via normale” (N°327) mentre a sinistra il sentiero 372b (segnalato per esperti) risale le Laste di Cima d’Asta, che poi altro non sono che belle placche di granito dove al massimo si prosegue gattonando senza problemi visto il grande attrito.

Superata la placca sbuchiamo su una bella traccia che porta verso il Lago, e poi su sul soprastante Rifugio, ma, visto la possibilità di fare una seconda placconata, più ripida, che sbuca direttamente in braccio al Rifugio, non ci facciamo scappare l’occasione e puntiamo dritti laddove Alex&Irene ci aspettano come da accordi. Proprio mentre ci accingiamo a fare la prima parte di placca sentiamo una coppia che ci avvisa, sorridendo, che  quella che stiamo facendo è la via di salita della gara di Trail che ci sarà il giorno dopo, noi sempre sorridendo, rispondiamo che se riescono a passarci  loro possiamo passarci anche noi…

Ora siamo al Rifugio Brentari (2h20), ci togliamo gli zaini dalle spalle e “diamo una voce” ai nostri amici… ma dove sono??? Dopo un girovagare intorno al rifugio stesso vedo Irene che ci aspetta sul sentiero sottostante, laddove termina la prima placca. Volevano darci simpaticamente il “benvenuto” ma la sorpresa l’abbiamo fatta noi a loro. Ciao ragazzi!

Dopo questi 1000 mt di dislivello ovviamente ci prendiamo una breve pausa per dissetarci e per mangiare qualche zucchero di facile assorbimento, poi, dopo una generosa spalmata di crema solare riprendiamo la salita in una zona ora totalmente rocciosa che ci porta verso La Forzeleta.

Già dalla Forzeleta il panorama si fa grandioso, soprattutto verso Nord, e nonostante una leggera foschia le Dolomiti si presentano in tutta la loro rara bellezza. Giusto il tempo di bere un sorso d’acqua e si riparte, perdendo quota verso una bella vallata, la semplice via attrezzata ci deposita su una bella ganna che va attraversata in diagonale dove si giunge nei pressi di un trivio. Qua parte l’ultimo strappo per la Cima d’Asta.

Nonostante la quota il caldo si fa sentire, allenta le gambe,  anche se un po d’aria fresca ogni tanto ci sollazza, ma il “muro” di pietre che ci separa dalla cima va fatto tutto in un fiato sino al suo termine. Qualche breve  passaggio  di I° da il quid a questa bella salita. 3h40.

Dalla vetta la vista a 360° è spettacolare: Sasso Lungo, Sasso Piatto, Piz Boè, Pale di S. Martino… giusto per citare qualche cima, con cotanta bellezza intorno la fame passa in secondo piano. Ma lo stomaco comunque chiama.

Sarebbe bello restare ancora  un po in questo paradiso ma purtroppo il ritorno è lungo, come è lungo il viaggio verso casa, un ultimo sguardo verso l’infinito e poi giù sino al trivio e al traverso su ganna, la ripida risalita nella zona attrezzata è al limite dello spacca gambe. Ora siamo di nuovo al rifugio e una sana birra non ce la toglie nessuno, come nessuno toglie dalla bocca di Alex un piatto di  Amatriciana di dimensioni ciclopiche.

Tranquilla è la discesa verso l’auto e fresca è la birra bevuta alla Malga Val Malene con gli amici Amadeus e pirene  Anche questa cima è già messa nell’angolo dei bei ricordi.

Nota 1): Bellissimo giro in una zona che merita, non ci sono dubbi, mi aspettavo molto da questo giro e sono stato largamente premiato. Visuale fantastica dalla Cima d’Asta. Difficoltà: T2(E) o T3(EE+I°) per le placche sino al Rifugio, T3 (EE+I°) dalla Forzeleta alla Cima d’Asta.

Nota 2): Cose a caso & chi se ne frega!

Spinoza 1: La Cassazione: Totò Riina ha diritto a una morte dignitosa. Quindi niente intervista con Barbara D’Urso.

Spinoza 2): Berlusconi potrebbe candidare Galliani al senato. Continuerà a occuparsi della campagna acquisti.

Spinoza 3): Post Champion’s League: Lapo Elkann ha osservato attentamente la “partita”. Come sempre prima l’ha assaggiata!
 

A la prochaine!   Menek

Amaseus

Che dire, ha detto tutto il Menek, anzi ha scritto col suo bello e simpatico fluire; condividiamo tutto quello che ha descritto, quello che possiamo dire che la salita del venerdì da Malga Sorgazza al Rifugio Brentari fatta alle 16 è stato un tormento per il gran caldo afoso che ci ha accompagnato fino ai 2000 metri.
Ma il tutto è stato ripagato dal bellissimo percorso da Rifugio alla Forzeleta e di seguito, dopo la perdita di quota, fino alla cima di questa immensa parete granitica che è Cima d'Asta che avevo nel carniere da almeno tre anni, vedi : www.hikr.org/tour/post81443.html.
E poi da lassù, da lassù sembra di essere "in braccio a dio", da lassù sei nelle nuvole e puoi vedere il mondo intero ai tuoi piedi.
Buona montagna a tutti.


Hike partners: Amadeus, Menek, pirene, rossa


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (30)


Post a comment

danicomo says:
Sent 26 June 2017, 21h56
Cazzarola che botto....!
Questa è una signora cima.... chapeau!!!

Menek says: RE:
Sent 27 June 2017, 10h13
Si è molto bella e panoramica...la inseguivo da un po e non mi ha deluso. thank's Doc.
Menek

Poncione says:
Sent 26 June 2017, 23h26
Cima bellissima, un bravo al bel quartetto.

Menek says: RE:
Sent 27 June 2017, 10h13
Cima bellissima circondata da altre cime bellissime...
Menek

Sent 27 June 2017, 08h22
Stratosferici, ragazzi/e complimenti, avanti così
ciao

Menek says: RE:
Sent 27 June 2017, 10h15
Ie roccette e la ganna sono le uniche due cose taglia-gambe, per il resto è un bel viaggiare. Ciao Big Luciano.
Menek

cristina says:
Sent 27 June 2017, 10h59
Dovevate scendere passando dal Passetto, più lunga ma molto bella....forse un po' noiosa una volta nel bosco.... È la discesa che consiglia spesso il gestore... La prossima volta :-)))

Menek says: RE:
Sent 27 June 2017, 11h11
Si l'idea di allungare c'era... ma la voglia di birra ha preso il sopravvento! E poi sinceramente...eravamo svegli dalle 3 io e Rosa, è andata bene così. La prox faremo meglio.
Ciao Cri.
Menek

cristina says: RE:
Sent 27 June 2017, 11h24
Mica era un rimprovero :-)))

La cima d'Asta è una bella salita, da non sottovalutare, le ginocchia non saranno state granché felici :-)))

Se tornerete fatelo in discesa, almeno la parte alta merita!

Salutoni

Menek says: RE:
Sent 27 June 2017, 12h58
Tranqui Cri....avevo capito! :) come già detto sicuramente farò altro a contorno

Sent 27 June 2017, 11h42
Gran bella cima e gran bei posti, le Dolomiti sono sempre uno spettacolo!!!
Bravissimi!!!
Ciaooo
Graziano

Menek says: RE:
Sent 27 June 2017, 12h59
Si si Graz,bellissimi posti, peccato la distanza. Buone montagne.
Menek

jkuks says:
Sent 27 June 2017, 17h45
cime spettacolari! Complimenti :)

Menek says: RE:
Sent 28 June 2017, 20h44
Complimenti alle cime... :))) ciao J
Menek

GIBI says:
Sent 27 June 2017, 18h00
altro che alzare sempre di più l'asticella ... qui con la Cima d'Asta mica si scherza !

complimenti al simpatico e ben assortito quartetto e per le belle immagini

ciao Giorgio

Menek says: RE:
Sent 28 June 2017, 20h46
Questa è un tipo di asticella che non ti fa vivere la "sindrome da spogliatoio"! :))) E non scherzo ... Yooo Gio!
Menek

Sent 27 June 2017, 18h37
E bravi ragazzi.... molto bello!
A me la zona era piaciuta moltissimo, anche se la cima l'ha salita solo Lella.

Un abbraccio
Aldo

Amadeus says: RE:
Sent 27 June 2017, 19h14
Eh eh eh! tu ti sarai rintanato in malga ad assaggiare le birrette! :)))

grandemago says: RE:
Sent 27 June 2017, 21h07
Dai, non buttarmi giù, mi son sempre fatto l'Alta Via del Granito... con bagno finale nel lago di Costa Brunella.

http://www.hikr.org/gallery/photo1056868.html?post_id=16921#1

Amadeus says: RE:
Sent 27 June 2017, 23h24
Ma allora devo ricredermi, che Uomo! Notte carissimo.

Menek says: RE:
Sent 28 June 2017, 20h49
Barbie segue le orme del grandemago!!!

grandemago says: RE:
Sent 29 June 2017, 15h25
.....e tutti gli altri seguono Barbie!!!

Menek says: RE:
Sent 28 June 2017, 20h47
In effetti è tutto molto bello in quelle zone, facile innamorarsi. Ciao Aldo
Menek

veget says:
Sent 28 June 2017, 19h18
Gitona su una vetta "blasonata".... Giustificata e meritata la soddisfazione di essere arrivati , dai due "svegliarini Bresciani"
Complimenti
Da chi la proposta, ai due "mai stracch".....
Ciao a Tutti
Eugenio

Menek says: RE:
Sent 28 June 2017, 20h51
Sto Lagorai era un macigno sullo stomaco... digerito alla grande con il digestivo Antonetto. Bella montagna questa signora Asta... :))) Ciao caro Eu
Menego

Daniele66 says:
Sent 28 June 2017, 21h23
Cima di grande spessore pietra miliare di un alpinismo di un tempo complimenti....Daniele66

Menek says: RE:
Sent 29 June 2017, 10h58
Graie Dan, bello ripercorrere tale storia! :) Ciao amìs
Menek

Arbutus says: In onore di questa impresa
Sent 29 June 2017, 00h54
LA D’ASTA.

Parto da Sorgazza mangiandomi una pasta,
Cammino in scioltezza che sembro una ginnasta,
Vedo due escursionisti che giocano a canasta,
La D’Asta,

Poi vedo quattro vacche con i capelli rasta,
Una mi guarda male, laconica e nefasta,
La cima si avvicina e adesso mi sovrasta
La D’Asta

Salendo per la cresta io penso al colapasta
Incontro cinque preti con fare iconoclasta
Uno mi sembra losco e forse è un pederasta
Arrivo fino in cima, è ora di far basta, con questo nome fallico: perché mai Cima d’Asta?

Menek says: RE:In onore di questa impresa
Sent 29 June 2017, 10h59
Boia, hai "stracciato" Eric... Big Respect! :))) Però sei un po fuori anche tu...
Menek

Arbutus says: RE:In onore di questa impresa
Sent 29 June 2017, 15h29
Certo che sono fuori; amo stare all'aria aperta :)))


Post a comment»