COVID-19: Current situation

Grande Rousse (anticima sciistica)


Published by Andrea! , 1 May 2017, 18h07.

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike:23 April 2017
Ski grading: AD
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 1800 m 5904 ft.
Route:15,8 km a/r
Access to start point:Surier (Useleres), Valgrisenche (Val d'Aosta).

La Grand Rousse l'avevamo inquadrata bene a dicembre salendo sulla Cima di Gollien, in Val di Rhemes e osservandola, mi era ritornato in mente un libro intitolato "L'orco di Rhemes", letto durante le serate al Rifugio Benevolo di qualche anno fa. Se dalla Val di Rhemes la cima è innavvicinabile, dal versante della Valgrisenche invece concede qualche chance ai comuni mortali ... e viste le ottime condizioni in Vallè noi ci proviamo!

Spallati gli sci per pochi minuti, ci addentriamo nel ripido bosco dove il buon grip ci evita di montare i rampanti sugli sci. Superiamo la piana dell'Alpe Forciaz e mettiamo piede sul ghiacciaio dell'Invergnan. Ci alziamo abbastanza velocemente lungo il ripido pendio fino al punto in cui è necessario mettere gli sci in spalla e continuare a piedi. Con i ramponi, ma senza la necessità di utilizzare la picozza grazie alla buona traccia presente, proseguiamo senza difficoltà fino al deposito sci a quota 3560.

Percorriamo gli ultimi metri di cresta nevosa e raggiungiamo l'anticima di quota 3570 e, nonostante abbiamo con noi una corda, siamo costretti a desistere dal continuare: la cresta molto esposta e con passaggi non banali, si presenta in condizioni non ottimali per noi ... o forse semplicemente ci sembra troppo difficile. Chissà, magari ci riproveremo d'estate.

Calzati gli sci partiamo direttamente da quota 3560, seguendo per un tratto il percorso fatto a piedi e poi sotto al colletto, compiamo un lungo ed abbastanza esposto traverso per portarci su pendii più sciabili ma comunque sostenuti fino a ritornare al centro del ghiacciaio, dove le pendenze diminuiscono e migliora anche la qualità della neve, permettendoci così di "dare gas" agli sci ed in breve tornare all'Alpe Forciaz.

Ora ci attende il magico boschetto che tra pendenze e condizioni risulta divertentissimo da sciare ... peccato che sia così breve (mentre in salita dicevamo "menomale che è così breve!"). Con un'ultima lingua di neve riusciamo anche a non spallare gli sci e a scendere fino a pochi metri dalla macchina.

Hike partners: Andrea!


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

WT4
17 Dec 16
Monte Forciaz (3244 m) · emanuele80
PD+
3 May 17
Truc Blanc e Colle Giasson · Andrea!
T4 AD+ IV
T2
T4-
20 Aug 18
Punta Maurin - Valgrisenche · Panoramix

Comments (4)


Post a comment

jkuks says:
Sent 1 May 2017, 20h58
complimenti per la bellissima salita e ancora più per aver saputo dosare i limiti dell'impresa... Bravi

Andrea! says: RE:
Sent 2 May 2017, 18h23
Beh ... di fronte a certi baratri ci si pensa più di una volta prima di proseguire ... e si prosegue se si è "sicuri di farlo in sicurezza".

Certo che mancavano solo 37 metri alla vetta .:((

A.

Max64 says:
Sent 2 May 2017, 18h03
Bravi,sempre bellissime le vostre uscite.
A vederla in foto la cresta finale è bella tosta.
ciao Andrea
Max

Andrea! says: RE:
Sent 2 May 2017, 18h12
Per noi in quel momento la cresta ci è sembrata tosta ... anche perchè manca dalla visuale della foto il breve tratto discesa (3/4 metri) che prima di tutti ci ha "bloccato".

Mi piacerebbe tentarla in estate per valutare se riesco a passare.
Vedremo ...


Post a comment»