Las Sours cima W (2979 m) e anello della Chamanna Segantini da Pontresina


Published by peter86 , 5 September 2016, 18h40.

Region: World » Switzerland » Grisons » Oberengadin
Date of the hike:26 August 2016
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR 
Time: 6:00
Height gain: 1250 m 4100 ft.
Height loss: 1250 m 4100 ft.
Route:17.65 km, per buona parte ad anello, come da waypoints
Access to start point:Pontresina

Prima giornata di ferie, assolutamente da sfruttare per una bella escursione, prima di una settimana al mare!
Dopo aver chiesto informazioni a Enrico turistalpi, decido di salire la cima ovest dei Las Sours, poco conosciuto gruppo di cimette rocciose che fanno un pò da gendarmi del vicino Piz Muragl.
La cima ovest, alta 2979 m, è raggiungibile tramite un sentiero ufficiale, segnato anche sulla CNS, ma stranamente è pochissimo frequentata, tanto da non averne trovata alcuna recensione in italiano online.
Inoltre il mio obiettivo è percorrere un ampio anello su sentieri a me cari e tornare dopo anni in uno dei luoghi simbolo dell'Engadina, la Capanna Segantini.

Dal solito parcheggio di Pontresina Punt'Ota risalgo le vie del paese fino alla partenza della seggiovia, dove inizia anche il mio sentiero.
Con enorme fatica (che scoprirò solo in serata essere causata da un virus intestinale, che mi tormenterà per diversi giorni) raggiungo la Bergstation Languard (1h15).
Quindi con un bellissimo sentiero panoramico che alterna alcuni tratti in falsopiano ad un paio di ripidi strappi, arrivo in vista della Capanna Segantini. 
Quando mancano 50 mt circa di dislivello alla Capanna, abbandono il sentiero e risalgo qualche metro sui prati, fino a raggiungere il sentiero alto che proviene proprio dalla Capanna Segantini e porta ai Las Sours.
Il percorso si fa ora più impegnativo, svolgendosi tra sfasciumi, su terreno a volte sdrucciolevole e ripido.
Con grande soddisfazione, ancora più grande vista la pessima forma fisica, raggiungo l'omino di vetta della cima ovest dei Las Sours, a 2979 m (3h00).

Da qui, proseguire verso la cima principale, alta 3008 m, sarebbe cosa ben più complicata e pericolosa, dovendo percorrere una cresta rocciosa con diversi saltelli molto esposti su entrambi i versanti.
Io ovviamente rimango tranquillo sulla cima ovest, godendomi lo spettacolare panorama sull'Engadina e tutte le sue splendide cime.
Quindi scendo alla Capanna Segantini (3h40), dove mi concedo un'ulteriore sosta per riprendere energie ed ammirare le bellezze che mi circondano.
Dopo una breve pennichella su una panchina, inizio la discesa, sul bel sentiero che dapprima segue la larga dorsale, quindi scende a destra nella Val Muragl.
Altra doverosa sosta per rinfrescare i piedi nell'Ova da Muragl, quindi mi immetto sul bellissimo sentiero pianeggiante, percorso da frotte di turisti, che congiunge Muottas Muragl alla Bergstation Languard.
Ripercorro con una certa emozione questo sentiero, che mi porta alla mente tanti stupendi ricordi dell'infanzia.
Raggiunto il ristorante di Unterer Schafberg (4h55), abbandono il sentiero per la Bergst. Languard e mi fermo per il pranzo.
Quindi, con la pancia piena, ma ormai stanchissimo per la lunga escursione affrontata in precarie condizioni fisiche, scendo per il bellissimo sentiero nel bosco, che mi riporta in centro a Pontresina, in località Laret.
Un breve tratto di strada e sono di nuovo alla macchina (6h00).

Davvero un giro stupendo, con panorami che solo l'Engadina sa regalare!
Difficoltà T2 l'anello Pontresina - Bergst. Languard - Chamanna Segantini - Val Muragl - Unterer Schafberg - Pontresina, con solo qualche tratto leggermente esposto tra la Bergstation Languard e la Segantini, su sentiero comunque sempre largo e comodo.
Difficoltà T3 invece il tratto di sentiero per la cima.

Hike partners: peter86


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»