Memories: Salita al Monte Vioz


Publiziert von gbal , 19. November 2014 um 18:26.

Region: Welt » Italien » Trentino-Südtirol
Tour Datum:10 August 1971
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 1 Tage
Aufstieg: 1355 m
Strecke:12,4 km
Kartennummer:Trekmap Italy V2

Una brutta domenica pomeriggio: acqua a dirotto! Che fare? Mi guardo attorno; ho tra i piedi un sacco di attrezzature con le quali volevo recuperare immagini da vecchie diapositive. Guardo una delle scatoline; con pennarello c’è scritto su: Monte Vioz. Ma sì, partiamo da queste.

Percorso tecnologico:

1) proiettore dias

2) fotocamera su cavalletto

3) scatti e trasferimento al PC

4) programma di manipolazione, taglio e restauro delle immagini.

 

Boh, qualcosa ne viene fuori e.....anche i ricordi pian piano riemergono dalla nebbia del passato.

Sì, era il 1971 e noi eravamo in Val di Non, dai miei parenti materni per le vacanze; il richiamo dei monti circostanti era forte e quelli “belli” erano un po’ lontani, in Val di Sole a ca. 60km. Ma fa niente; eravamo ancora molto giovani ed io ed il mio prossimo cognato Davide decidemmo di “fare il Vioz”, come si dice gergalmente. Ci rechiamo a Peio Terme e di lì con due tratti di seggiovia raggiungiamo il Rifugio Dos dei Cembri. Qui prendiamo il sentiero n.105 e lo seguiamo superando la Cima Vioz (2504m), nome molto gettonato da queste parti, poi contorniamo il Dente del Vioz (2901m) lasciando a dx la Cima di Rocca (2759m) e dirigendoci poi verso il Brik a q. 2980m (su Hikr è quotato 2904m ma è un chiaro errore). Non è che ricordi molti dettagli; qualcosa emerge riguardando quelle vecchie immagini e quei due giovani lontani uno dei quali ci ha lasciato per sempre. Non ricordo la fatica, almeno personalmente, vuoi perchè le cose antipatiche vengono stemperate col tempo, vuoi perchè fiato e gambe erano certamente migliori. Ricordo però che all’arrivo al Rifugio Mantova Davide gettò la spugna e disse che lui non avrebbe più proseguito. Io provai a convincerlo sostenendo che mancavano poco più di 100m alla vetta, che non ci si fa tutto quel mazzo per poi fermarsi lì, ecc, ecc, ma lui era irremovibile. Allora decisi di proseguire da solo ma evidentemente.....chi semina raccoglie e quando arrivai in vetta e mi voltai lo vidi che adagio adagio stava salendo anche lui. Festeggiammo così questo bello e facile 3600 mentre la vista di quanto avevamo attorno e la felicità della conquista ci faceva già fare progetti di nuove ascensioni per il futuro. Progetti.....se ne fanno tanti.....poi la vita a volte non ci concede di portarli a termine per cui in seguito facemmo ben poco assieme ma quello fu un momento indimenticabile per entrambi. Poi il ritorno, la stanchezza aumentava ma la seggiovia si avvicinava e ci avrebbe riportati all’auto con gli occhi pieni del sole e dell’azzurro di quella giornata.

 

 

Note: La qualità delle foto è veramente povera e me ne scuso ma non sapevo fare di meglio. Mi è difficile parlare di tempi e citare i nomi delle cime che si vedono nelle foto. Per il percorso riporto il tracciato di armandos sulla carta Basecamp come pure i suoi dati. Per i  tempi abbiamo fatto tutto in giornata ma so che gambe migliori (es.: cristina) possono in una sola giornata salire senza seggiovia e fare anche Cima Linke.

 

 

Pillole….di sudore, di fatica:

Dislivello                 1355m
Lunghezza totale     12,4 km


Tourengänger: gbal


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 23038.gpx © Armandos

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (39)


Kommentar hinzufügen

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 19. November 2014 um 19:04
Bella storia e bella la "sgrana" delle dia di una volta. Visti i mezzi che hai usato sono pure digitalizzate benino...
L'anno prossimo dovrei portarci un amico che ci tiene, se vuoi venire con noi... Ovviamente si prenderà la seggiovia!!!
Daniele

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:17
E perchè no? Ora non fumo più e c'è il rischio che me la cavi meglio di allora.
Ciao, grazie

froloccone hat gesagt:
Gesendet am 19. November 2014 um 19:31
Racconti di altri tempi!!!!!!Bella Giulio!!!!Ciao ALE

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:18
Sono contento per il tuo apprezzamento.
Ciao

Menek hat gesagt:
Gesendet am 19. November 2014 um 19:31
Queste storie mi appassionano sempre... Vai gbal!
Menek

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:18
Non stuzzicarmi perchè ne ho altre eh?
Ciao Dome

andrea62 hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:33
Le aspettiamo!
Andrea

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:34
Ciao Andrea, grazie. Chissà....

Menek hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 19:26
Sono già in poltrona con le ciabatte...

Angelo & Ele hat gesagt:
Gesendet am 19. November 2014 um 20:06
Il retaggio delle significative camminate in montagna è realmente contagioso.. e infatti ci hai emozionato caro Giulio!
Non contano i materiali e i tessuti tecnici, conta sempre la vera passione...
Grazie...

Ele & Angelo

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:21
Grazie a voi. Sono d'accordo che i materiali contano fino ad un certo punto. Guarda cosa facevano i grandi precursori con scarpette che avevano la suola delle nostre pantofole!
Ciao

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 19. November 2014 um 20:34
Usti, allora il mio zaino "da bimbo" ha precedenti di alto spessore... :)))
Grazie Giulio, mi hai risollevato, e soprattutto complimenti per il racconto e la splendida salita.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:22
Grazie Emi, però questo ora non ti serva da scusa per non acquistare l'ultimo abbigliamento tecnico.....cui so che stai pensando!
Ciao, Scorridore della Martica!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 13:47
No no, nessuna scusa... ma autentico ALIBI. :)))
Ciao

andrea62 hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:34
Tre anni fa sul sentiero per il rifugio Mantova ho visto ragazze con lo zainetto Mandarina Duck.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:42
La forza della pubblicità!!!!
Accidenti, noi invece lo facevamo perchè....eravamo poveri :-):-)

danicomo hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 11:27
Visto che hai cambiato la foto del tuo nickname.
Molto meglio questa!!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 13:52
La cambio ogni tot, a seconda delle stagioni: il Poncione cambia sempre... ;)

grandemago hat gesagt:
Gesendet am 19. November 2014 um 21:07
In fondo siamo fortunati Giulio, durante le interminabili giornate di pioggia abbiamo bellissimi ricordi da rivivere......benvenuto nel Club degli Amarcord!

Nell'estate del 71 ero anch'io in zona....con il mulo e la penna sul cappello!

Ciao

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:24
Pensa che quando molti cercavano di "svicolare" il militare, avrei dato chissà che per avere anche io un glorioso cappello da alpino come il tuo.
Come si dice.....continuiamo a raccontarcela finchè si può.
Ciao

numbers hat gesagt:
Gesendet am 19. November 2014 um 23:13
Gran bei ricordi.
Sui progetti incompiuti.....be, l'importante è averne sempre voglia di progettarne altri...

Ciao

Mario

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:25
Hai ragione Mario, finchè c'è vita c'è la speranza di portarli a termine anche se ci sono talmente tanti monti che....qualcosa bisognerà pur lasciare da fare :-):-):-)
Ciao

igor hat gesagt: The young alpinist gbal
Gesendet am 20. November 2014 um 06:09
Allora sei sempre andato in montagna ! Bella storia vedere il gbal in fasce non sembra quasi vero ! Allora in montagna ci sei sempre andato complimenti oer la storia ciao

gbal hat gesagt: RE:The young alpinist gbal
Gesendet am 20. November 2014 um 10:27
Pensa che il gbal era talmente in fasce che la mia nipotina, quando ha visto la foto ha chiesto: "e quello chi è?"
Ciao, Igor the Rock!

zar hat gesagt:
Gesendet am 20. November 2014 um 09:35
Bravissimo Giulio...davvero piacevole e delicato...
Per me è sempre entusiasmante ascoltare e leggere i ricordi dei "vecchietti" ;-))
Sarà il fascino del passato e di un mondo che non c'è più ma nei racconti c'è sempre quell'approccio nostalgico che sfuma di rosa anche il grigio della roccia.
Con la medesima consapevolezza che domani tenderò anch'io ad esaltare e celebrare la mia gioventù debbo, purtroppo, riconoscere che niente sarà, mai più, bello come prima...e non credo semplicemente per una questione d'età!!!
Ciao e grazie
Luca

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:28
Considerazioni pregevoli le tue Luca.
La ruota gira e chi è avanti ha il compito di trasmettere cose a chi viene dopo.
Ciao e grazie a te.

cristina hat gesagt:
Gesendet am 20. November 2014 um 09:50
Ho anche io un bellissimo ricordo di quella cima o meglio di quel percorso perchè in cima ci siamo arrivati qualche anno dopo.

E' stata una delle prime escursioni fatte più di venti anni fa, tentata due volte ma sempre con tempo infame. Esperienza nulla ma tanta voglia di raggiungere il primo 3000.

Amo ricordare quei giorni perchè con noi c'era mio fratello grazie al quale abbiamo iniziato a fare escursionismo, ora lui purtroppo ha abbandonato la montagna ma la speranza che un domani potremo tornarci insieme ce l'ho sempre!

Ricordo che al primo tentativo neanche eravamo partiti dal Doss dei Cembri perchè nevicava. Al secondo, qualche giorno dopo, siamo arrivati dopo le catene e li ci siamo fermati nella nebbia e al freddo a mangiare i panini...congelati.

Sarà stata la terza volta che andavamo in montagna, male equipaggiati, male organizzati...ma quante risate!!!

Ciao Cri

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:33
E' bello quello che racconti anche tu Cri; ma per le due volte andate male nel 2012 vi siete presi una grande rivincita!
Peccato che tuo fratello abbia abbandonato la tenzone ma almeno non l'ha fatto per cause....di forza maggiore come mio cognato.
Ciao Cri, grazie e......convincilo a riprovarci!

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 10:40
Altro che 2012...si parla ormai del secolo scorso, sarà stato il 1992/93...io ci spero sempre, magari quando le figlie saranno grandi, la moglie più comprensiva chissà....

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 15:12
mancava una virgola :"....andate male, nel 2012 vi siete presi....".
La rivincita è del 2012 : http://www.hikr.org/tour/post52432.html

cristina hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. November 2014 um 09:26
OK, ora ci siamo!!!! :-))))

cai56 hat gesagt:
Gesendet am 20. November 2014 um 16:26
1971. Avevo 15 anni e stavo cominciando ad incuriosirmi alla montagna che, peraltro, frequentavo da sempre nei fondovalle. Raggiunta una certa autonomia decisionale, due - tre anni dopo, ho cominciato a salire...e, per quanto possibile, sto anch'io continuando.
Ciao. Marco

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. November 2014 um 16:33
Anche tu l'hai presa da lontano (se siamo nati prima non è mica colpa nostra!) ma che stai continuando e bene lo vedo dai tuoi report.
Ciao

rochi hat gesagt:
Gesendet am 21. November 2014 um 12:41
Che bello Giulio!! Anche questo è un modo di (ri)andare in montagna quando non si può. Io sono nato un paio di mesi dopo, chissà se ai tempi della vostra gita non meditassi già le terre alte! Le foto sono splendide, le mie non vengono così bene nemmeno oggi che è tutto più semplice. Bisognerebbe pensare a un revival, magari la prossima estate, magari insieme!!! Ciao.
R.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 21. November 2014 um 17:23
Eh, chissà....magari percepivi già il profumo delle terre alte.
Grazie per i comply; può anche darsi che l'anno nuovo si organizzi una gita da quelle parti, perchè no?

martyne hat gesagt: che bei ricordi!
Gesendet am 21. November 2014 um 18:25
Belli questi racconti!

Io nascevo pochi giorni dopo

gbal hat gesagt: RE:che bei ricordi!
Gesendet am 21. November 2014 um 19:29
Grazie Marty.
Oh ma siete nati in tanti in quell'anno!
Anno memorabilis....

veget hat gesagt:
Gesendet am 22. November 2014 um 17:09
Caro Giulio,
quando la meteo , ci tiene fermi a casa, ecco che la nostra fantasia ci viene in aiuto.... con un risultato che, mai avremmo immaginato in quegli anni.... Chissà , quante altre ne potreste raccontare, Magari ci sarà una prossima, vista la "magra"di bel tempo??
In attesa
Cari saluti
Eugenio

P.S. Da parecchio tempo ho trasformato alcune dia ,(con il medesimo sistema) che ricordano quattro salite di una vetta, nell'arco di trent'anni....... Quando ???? Almeno la speranza c'è, vedremo......

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 22. November 2014 um 17:23
E allora Eugenio....che aspetti? Noi pendiamo dalle tue labbra e dalle tue storie che ci insegnano un sacco di cose.
Non resta che metterle insieme e condirle con un bel racconto.
Ciao!


Kommentar hinzufügen»