Pizzo Barone (2864 m) & Pizzo di Scinghign (2801 m)


Publiziert von tapio , 18. Juli 2012 um 09:59.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Locarnese
Tour Datum:17 Juli 2012
Wandern Schwierigkeit: T4 - Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Barone   Gruppo Madöm Gross   Gruppo Pizzo Campo Tencia   prato sornico   cabanna soveltra   Gruppo Monte Zucchero 
Zeitbedarf: 12:00
Aufstieg: 2849 m
Abstieg: 2849 m
Strecke:Prato Vallemaggia (742 m) - Monte di Predee (1001 m) - Capanna Soveltra (1534 m) - Ponte Soveltra (1522 m) – Cascina Nuova dell’Alpe Campala (1602 m) - Scinghino (2112 m) - Bocchetta della Campala (2323 m) – P. 2130 m – salita diretta in direzione NE – canalino in direzione NW – forcella tra il Pizzo di Scinghign ed il Pizzo Barone (2700 m) – Pizzo di Scinghign, cresta NE – Pizzo di Scinghign, vetta (2801 m)- Forcella (2700 m) – Pizzo Barone, cresta SSW – Pizzo Barone, vetta (2864 m) – sentiero ufficiale per il Lago Barone (2391 m) ed il Rifugio Barone (2172 m) – P. 2130 m - Bocchetta della Campala (2323 m) - ritorno per la stessa via
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Si arriva a Prato-Sornico in Val Lavizzara percorrendo la strada della Valle Maggia. A Bignasco proseguire a destra ignorando la deviazione a sinistra per la Val Bavona. Dopo il paese di Broglio proseguire fino all’agglomerato successivo (Prato), oltrepassare il ponte e parcheggiare nella piazza dove ha sede la casa comunale di Lavizzara, oppure nel parcheggio 100 metri più avanti sulla sinistra (non invadendo i parcheggi del vicino ristorante)
Kartennummer:CNS 266 T Valle Leventina

Il Barone è una meta alla quale ho ambito molto in passato, ma per variegati ordini di motivi non avevo mai raggiunto. La meteo gloriosa di questi giorni mi permette di scardinare la tradizione, buttando alle ortiche anche la sequenza classica (Val Vegorness oppure Valle di Chironico?...un dilemma per me “irrisolvibile”, belle e faticose entrambe), cavando dal cilindro – come si sa, tra i due litiganti il terzo spesso gode – un’ulteriore via di salita (non meno faticosa...), e per di più, almeno nella sua parte iniziale, non ignota, visto che si tratta del sentiero che avevo già intrapreso da Prato Vallemaggia (743 m) per la vetta del Pizzo Campo Tencia (+ Pizzo Penca).

Fino alla Capanna Soveltra (1534 m) rimando quindi al citato rapporto. Qui passo il Ri della Gerra e “torno indietro”, nel senso che il sentiero, almeno inizialmente ritorna verso S prima di piegare ad E sopra i pascoli di Cascina Nuova dell’Alpe Campala (1602 m). Qui prendo la traccia a sinistra e comincio la salita verso Scinghino (2112 m). Nel primo tratto, prima dell’innalzamento della pendenza il sentiero è ottimamente falciato. Successivamente con un bel traverso verso SE raggiungo la Bocchetta della Campala (2323 m), situata tra l’omonimo Pizzo ed i contrafforti S del Pizzo di Scinghign.

Qui mi tocca perdere 200 metri di dislivello (e la cosa si ripeterà anche al ritorno…), fino a toccare quota 2130, per poi risalire un poco in vista dell’Alpe Barone (2172 m) ove è sito l’omonimo Rifugio.

Proprio in prossimità del punto di minima (2130 m) abbandono il sentiero e salgo su di un buon pendio erboso a fianco dei muri di roccia che scendono dal Pizzo di Scinghign. Raggiungo un altipiano situato sopra il Lago Barone, definito a ragione dal Brenna “una perla preziosa, di cui tutti possono disporre”.

Qui passa anche il sentiero escursionistico per il Pizzo Barone, ma la mia prima meta, il Pizzo di Scinghin, mi suggerisce di infilarmi nel canale a sinistra e percorrerlo tutto fino a sbucare alla forcella (2700 m) situata tra il suddetto Pizzo ed il Barone. Da qua percorro senza troppe difficoltà (stavolta la “F” del Brenna è davvero tale, non come in certe altre occasioni…) la cresta NE ed in breve raggiungo la vetta (scarna) del Pizzo di Scinghign (2801 m). Per un pochino mi godo il panorama, poi studio la via di salita al Barone dalla forcella (dopo tutto quel dislivello non vorrei dover tornare a quota 2450, sopra il lago) e rimando le libagioni alla vetta del Barone.

Riguadagno così la forcella quotata 2700 m e da qui risalgo la cresta SSW del Pizzo Barone. Senza nessun problema (T3+ /T4-) eccomi in breve sulla vetta del Pizzo Barone (2864 m).

Mi scelgo un posticino riparato dal vento (questo non mi impedirà di dover indossare felpa e giacca a vento) e mi gusto la Weiss di vetta con il resto delle vettovaglie. Finalmente, dopo tante meditazioni ad oggetto il Barone, eccomi sulla vetta a banchettare!

Per l’infinito ritorno (specialmente nel tratto dalla quota 2130 alla Bocchetta della Campala, 2323!... 200 metri di dislivello in salita velenosi, dopo il percorso già effettuato) scelgo i sentieri ufficiali, che mi portano altresì a vedere il Lago Barone da vicino ed altrettanto l’omonimo Rifugio (all’andata li avevo evitati con il traverso erboso più diretto). Prato Sornico è lontano, ma, un passo dopo l’altro, finalmente lo raggiungo, raggiante per la grande giornata di montagna appena vissuta!
 

 

Colonna sonora della giornata: Davide Van De Sfroos - El Baron

 

 

Tempo di marcia: 12 ore (totale pause comprese: 13 ore e 30’). Dettaglio:

Prato Vallemaggia – Pizzo di Scinghign: 6 ore e 30’

Pizzo di Scinghign - Pizzo Barone: 40’

Pizzo Barone – Prato Vallemaggia: 4 ore e 50’

 
La difficoltà indicata vale per il Pizzo di Scinghign. Per il Barone è sufficiente il T3.


Tourengänger: tapio


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (24)


Kommentar hinzufügen

pm1996 hat gesagt:
Gesendet am 18. Juli 2012 um 10:25
Complimenti per la scelta ma sopratutto per il dislivello percorso senza rinunciare a niente..
Ciao
Paolo

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Juli 2012 um 10:33
Grazie Paolo, la prima vetta aggiungeva solo 100 metri di dislivello in più, e l'altra, il Barone, era quella che "dovevo" fare: il tragitto, come puoi immaginare, si è rivelato molto vario, sotto tutti i punti di vista!

Ciao, Fabio

bidi35 hat gesagt:
Gesendet am 18. Juli 2012 um 10:46
tolle Fotos und eine Supertour...gratuliere...

LG Heinz

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Juli 2012 um 11:10
Danke Heinz!

Der Baron hat zu viel auf mich gewartet… schliesslich habe ich ihn erreicht!

LG Fabio

beppe hat gesagt: Grande
Gesendet am 18. Juli 2012 um 11:13
Ciao Fabio i miei complimenti .
Ciao Beppe

tapio hat gesagt: RE:Grande
Gesendet am 18. Juli 2012 um 11:27
Grazie Beppe,
a te e a voi vanni i miei, di complimenti, per la bella avventura al Mezzodì (bella perchè senza conseguenze).
Ciao Fabio

Amedeo hat gesagt: Ciao Fabio
Gesendet am 18. Juli 2012 um 11:33
Che dire.....dislivello incredibile, "giro" pure......!!
Hai mai fatto la Via Alta della Verzasca?? Per me è uno dei trekking più belli del Ticino, che spero di fare prima o poi!!??
Ancora complimenti!!
Amedeo

tapio hat gesagt: RE:Ciao Fabio
Gesendet am 18. Juli 2012 um 15:09
Ciao Amedeo, e grazie per i complimenti!
La Via Alta della Verzasca è uno dei trekking, se non, IL TREKKING che mi piacerebbe maggiormente fare (ne ho fatte delle tranches, ma senza nessun pernottamento in capanna): chi sa mai che non lo si possa fare insieme?
Ciao, Fabio

Amedeo hat gesagt: RE:Ciao Fabio
Gesendet am 18. Juli 2012 um 15:17
MAGARI, ma per me ci vorrà ancora un pò per riprendere sicurezza sui tratti più esposti e tornare di nuovo ad avere la gamba sicura come prima!!Bisognerebbe farlo con la SEV (Società Escursionistica Verzashese), organizzata bene così da dover portare il minimo peso. Ma non si sa mai......magari...!! So che sei su altri generi ma ti informo che il 20-21-22 luglio a Stresa (Stresa festival)ci sono dei bei concerti Jazz e così pure (ma gratuiti) il 26-27-28 luglio a Luino (Jazz in Maggiore- se vieni avvisa!!).
Ciao
Amedeo

tapio hat gesagt: RE:Ciao Fabio
Gesendet am 18. Juli 2012 um 15:33
Con la SEV so che c'è una sorta di numero chiuso, non perchè vogliano fare i preziosi, ma perchè le richieste sono tante e gli spazi in capanna limitati. Ma se si prenota per tempo (parecchi mesi prima), pare che non ci sia problema: me lo ha detto la signora che ho incontrato a Masnairöö con Sky, nella gita al Pizzo del Piatto di Röd. Pare che lei quest'anno la faccia...
Circa il jazz, in effetti sono un ignorante (nel senso che ignoro): però mai dire mai... grazie comunque dell'informazione!
Ciao, Fabio

paoloski Pro hat gesagt:
Gesendet am 18. Juli 2012 um 21:09
Ciao Fabio,
complimenti per la gita e soprattutto per il dislivello! Io sono già molto soddisfatto dei 1800 metri fatti domenica, tutto sommato neanche duri, ma 2800... mi sa che mi ci vorrebbe una settimana per riprendermi!
Ciao, Paolo

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Juli 2012 um 21:27
Grazie Paolo per i complimenti, e, per dirla tutta, penso che sia la mia che la vostra al Madom da Sgióf siano gite che si prestano per "assorbire" senza tanti problemi il dislivello (fatta eccezione, nel mio caso per i 200 metri di salita sulla via del ritorno verso la Bocchetta della Campala, veramente duri). A proposito, complimenti per le foto: da lì sono passati non pochi Hikr's (me compreso) ma l'idea della cascata in combinazione con il Poncione l'hai avuta solo tu!
Ciao, Fabio

tignoelino hat gesagt: dislivello
Gesendet am 18. Juli 2012 um 21:31
comincio a dissociarmi, complimenti alla
Tua pompetta. due giorni. roby

tapio hat gesagt: RE:dislivello
Gesendet am 18. Juli 2012 um 22:08
Ciao Roby: ma sì, queste sono gite che si fanno 1-2 volte all'anno, non hai bisogno di dissociarti!!!
Di sicuro non ti trascinerò in un giro del genere, però spero che l'estate ci riservi almeno qualcosa di emozionante da percorrere insieme!
Ciao, a presto, Fabio

tignoelino hat gesagt: RE:dislivello
Gesendet am 18. Juli 2012 um 22:50
già sai dove si andrà (lesino)

Sky hat gesagt:
Gesendet am 18. Juli 2012 um 21:36
Ricordo che mi hai parlato del Pizzo Barone l'ultima volta che ci siamo visti, giusto ? e... puf ! eccolo fatto !
Duemila ottocento metri di dislivello ? Allora possiamo fare l'Adula in giornata dalla Val Soi !! Io nel frattempo mi alleno per le prossime skyraces !
Ciao, grande tapio !
Sky

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Juli 2012 um 22:17
Sì, te ne avevo parlato a proposito della lunghezza del sentiero che parte da Sonogno e arriva al Barone: ed infatti ho preferito evitarlo, anche se non so, a conti fatti, quale via sia la più breve. Probabilmente quella dalla Valle di Chironico, ma lascio agli amanti del calcolo questa questione.

Circa il dislivello non ti nascondo di aver pensato, nella lunga - molto lunga - discesa, a ciò che avevamo detto riguardo all'Adula dalla Val Soi. Non è un "must", però penso che sarebbe fattibile, e viste le tue imprese da trail runner (o, meglio, Skyrunner!) probabilmente saresti proprio tu a distanziarmi!

Grazie per i complimenti e a presto,
Fabio

Sky hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. Juli 2012 um 01:37
La salita all'Adula da Dangio sarebbe stimolante, però su una cosa non sono d'accordo.. anche qualora fossi in grado di distanziarti, di sicuro non lo farei.. fairplay prima di tutto !
Ci sentiamo, ciao
Luca

ivanbutti hat gesagt:
Gesendet am 19. Juli 2012 um 10:39
I complimenti sono quasi superflui; per me ormai sei, per la scelta delle cime e dei percorsi, il re indiscusso della Verzasca e della Maggia.

Ciao, Ivan

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. Juli 2012 um 19:05
Ciao Ivan, troppo buono, davvero.
Però mi fa piacere se riesco a darti qualche buono spunto, visto che sono terre che anche tu conosci molto bene!!!

Ciao, Fabio

veget hat gesagt: Barone&co
Gesendet am 19. Juli 2012 um 21:51
I complimenti li meriti doppi.....Grande Tapio.Sopratutto per La determinazione colla quale hai portato a termine,l"impresa......Nel mio caso,ricordo con nostalgia,la salita al Barone dalla via normale da Sonogno,il 4/10/2000,con la vista sul lago(per me romantica) a forma di Cuore.Grazie,e buona continuazione.Ciao Eugenio

tapio hat gesagt: RE:Barone&co
Gesendet am 19. Juli 2012 um 22:26
Ciao Eugenio, grazie mille per i complimenti!!!
Nel mio caso la salita da Prato era proprio per evitare la cosiddetta "via normale da Sonogno", che considero lunghissima (per cui ricambio i complimenti a Te, una vera salita da Iron Man!)
Il lago è davvero bellissimo, e può a buon diritto suscitare emozioni "sentimentali".
Buona continuazione e felici escursioni anche a te,
ciao, Fabio

Laura. hat gesagt:
Gesendet am 23. Juli 2012 um 19:31
mi ero persa questa follia...ma camminando con Roby è saltata fuori...ebbene sì...son rimasta a bocca aperta!
ps.anch'io ho in mente l'alta via della Val Verzasca...;-)

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. Juli 2012 um 20:09
Se mi fossi messo a tavolino a fare i calcoli, probabilmente non avrei fatto questa gita, almeno in questi termini. Ma non li ho fatti e poi era troppa la voglia di evitare le due salite classiche (non perchè non siano belle, ma perchè presentavano aspetti a me non troppo adatti): così è venuta fuori questa "follia"...
... ma con un po' di allenamento si fa anche questa!

La VAV è davvero un sogno che prima o poi spero di poter realizzare: nel caso che il tuo "momento buono" dovesse coincidere con il mio, già sai... :-)

Grazie e a presto, Fabio


Kommentar hinzufügen»