Petit Muveran m.2810 il fascino dell'avventura...


Published by accoilli , 13 August 2019, 15h48.

Region: World » Switzerland » Vaud » Waadtländer Alpen
Date of the hike:30 July 2019
Hiking grading: T6 - Difficult High-level Alpine hike
Climbing grading: II (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VD   CH-VS 
Time: 5:30
Height gain: 900 m 2952 ft.
Height loss: 900 m 2952 ft.
Access to start point:Passo Sempione,Brig,Visp,Sion,Ovronnaz,parcheggio seggiovia per Jorasse
Accommodation:Cabane Rambert

Ho sempre amato la montagna selvaggia,quella dove la via alla vetta la devi trovare o studiare te,dove non ci sono indicazioni né sentieri...adoro l'esplorazione alla Julius Kugi. Attraversando molte volte il Vallese,quando si è vicino alla città di Martigny,sulla dx il nostro sguardo è catturato dalla particolare forma di questa montagna,e hai subito l'impressione che sia,inarrivabile,impervia,selvaggia,ahimè pericolosa….quest'anno ho deciso di provarci e dopo un primo tentativo fallito,cercando di salire direttamente alla cresta est per la bastionata rocciosa del versante nordovest,quasi impraticabile per il ripido sfasciume instabile...cercando e aggirando la montagna verso est,superata un gran torre sulla sx,osservo invece sulla mia dx un canalino con rampa gradinata di rocce facili,che a sensazione può condurmi in prossimità della cresta est. Tento...mi arrampico facilmente sui gradoni di roccia, pieni di detriti che richiedono  attenzione...esco dal canalino e sono ai piedi della cresta est ! Risalgo il pendio erboso,il terreno si fa sempre più insidioso per la pendenza che mano a mano aumenta,arrivo alle rocce della cresta e ci  salgo sopra...la percorro in direzione di una evidente placca leggermente obliqua,osservabile anche da valle,un sali e scendi divertente,roccia buona ma esposta. Osservo che se ero salito dalla parte opposta,in qualche modo,si poteva giungere in questo punto della cresta superando dopo la placconata ,un facile canalino sfasciumato ….sono eccitato e molto emozionato,in un attimo mi rendo conto di essere nel cuore della montagna desiderata...arrivo sotto la placca obliqua,una comoda cengia mi evita di superarla in arrampicata esposta e temibile senza protezioni...ancora un ripido traverso su terreno misto e mi trovo al centro della ripida  parete finale….la osservo e mi spavento un po',soprattutto perché va salita così com'è,cercando ad intuito passaggi e rocce che danno sicurezza….sembra toccare il cielo,rocce ed erba si alternano creando un pendio molto ripido e insidioso. Attacco sulla sx,vicino ad un buco caratteristico della roccia sulla cresta ovest,supero in arrampicata esposta una placca appogggiata ma di roccia salda,alta circa 5 metri (2+),poi intuitivamente mi porto sul bordo della cresta ovest,che offre un affaccio nel vuoto impressionante...seguo il filo più che posso,sempre tastando molto bene appoggi e appigli...via via che si sale ci si rende conto che è assolutamente vietato fare errori,con concentrazione vado avanti puntando in alto ad un breve camino sulla dx vicino alla cresta sud...per andarci devo attraversare tutta la parete….direi umilmente,che qui ho avuto incertezze tali da farmi quasi abbandonare la salita...poi dopo qualche minuto di sosta meditativa,con determinazione ho deciso di proseguire,fregandomene della discesa...a quella penserò dopo...in effetti ogni metro salito,ogni passaggio superato,è spontaneo domandarsi se riuscirò a scendere di lì...giungo alla base del breve camino,non mi volto più ormai,salgo a dritto su facili rocce e finalmente il pendio si addolcisce,sono ormai vicino alla vetta...gli ultimi metri li percorro velocemente,il terreno repulsivo tutto di grandi sassi instabili non può fermarmi...giungo in cima,tutto intorno è la più grande meravigia,un panorama spaziale,dalle grandi montagne delle Alpi al monte Bianco,dal vicino e imponente Grand Muveran al lontano Oberland...rapito da emozioni e soddisfazione,mi siedo e respiro….non nego di essere pervaso in parte da un po' di ansia per la discesa della ripida parete,ma ora cerco di godermela !   la giornata è stupenda,chi va in montagna sa quanto sia importante e determinante avere così tanta fortuna con il tempo….è ora di scendere,dopo pochi metri si arriva al ripido muro,sembra perdersi lontanissimo in basso,nell'abisso...meglio concentrarsi su dove passare e come...con molta attenzione e calma,metro dopo metro,scendo in verticale dalla parte opposta della salita,mi sento a mio agio,così senza pensare troppo,scendo fino quasi alla base,ma come l'ho evitato in salita,il salto iniziale,lo evito anche in discesa,,,troppo esposto e roccia malsicura,quindi una nuova traversata verso la cresta ovest,delicata ed esposta,poi supero la placca iniziale con un bel passaggio all'indietro...è fatta sono in fondo. Ora percorro tutta la cresta est questa volta ai suoi piedi,cercando sempre i punti migliori dove passare,qui il terreno è infido ed esposto...scendo infine il canalino,poi invece di percorrere l'itinerario dell'andata,mi butto giù selvaggiamente sul ripido versante est. Ripidi pendii erbosi inframezzati di sassi e rocce affioranti,sembrano interminabili,voglio uscire sul Plan Coppel,ma non si avvicina mai...zig zagando qua e là,dopo estenuante discesa,finalmente giungo all'ultimo pendio di massi...infine attraverso il torrente e sono sul sentiero che porta da Jorasse alla Cabane Rambert...ora è tutto facile,pervaso ancora da soddisfazione ed emozioni percorro la mia ultima ora di fatica...una montagna magica,insidiosa,affascinante e avventurosa...ma questo è quello che amo di più !

Hike partners: accoilli


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T5- II
14 Sep 16
Grand Muveran (3051 m) · Randwander
T5 II
11 Aug 18
Grand Muveran · Bergmax
T2
T2
T3
2 Jul 09
Tour des Muverans · stephen

Comments (4)


Post a comment

Menek says:
Sent 13 August 2019, 16h45
sempre al top...

accoilli says: RE:
Sent 13 August 2019, 16h52
Grazie...io do sempre il massimo..finché ce la faccio...saluti Marco

Zaza says:
Sent 14 August 2019, 15h05
Ciao Marco,

complimenti, quanti ricordi! Era per me la prima salita con hurluberlu, morto tragicamente in montagna solo due anni dopo. Anche nella discesa del Petit Muveran aveva fatto una piccola caduta, per fortuna solo con piccole ferite. Dalle foto mi ricordo bene del ripido muro finale dove lui è scivolato.

Ciao, zaza

accoilli says: RE:
Sent 14 August 2019, 15h40
Ciao Zaza,grazie...sono dispiaciuto per la perdita del tuo amico,purtroppo so cosa vuol dire,anche io ho perso il più caro dei miei amici su di una montagna qui in Toscana in inverno...mamma mia,solo pensare che è scivolato su quel muro e si è salvato...saluti Marco


Post a comment»